Wi-Fi sale sulle navi da guerra

Un progetto dell'US Navy porterà a breve sulle principali navi da guerra americane reti wireless in standard 802.11b. Questa tecnologia verrà presto messa alla prova in situazioni critiche e simulazioni di combattimento

Washington (USA) - La US Navy ha confermato il varo di un progetto che metterà a dura prova le caratteristiche tecniche e di sicurezza di Wi-Fi, il protocollo wireless formalmente noto come 802.11b e già ampiamente utilizzato in WLAN pubbliche e private.

La Marina Americana si avvarrà delle reti locali senza fili per facilitare il controllo delle navi, ridurre il numero di personale tecnico richiesto per le manovre e migliorare il monitoraggio degli strumenti di bordo.

L'iniziativa, battezzata Total Ship Monitoring, consentirà all'equipaggio e al capitano della nave da guerra di avere sott'occhio tutti i sistemi a bordo - impianto di condizionamento, motori, radar, cannoni, ecc. - da qualsiasi punto della nave e attraverso un semplice computer portatile dotato di connessione wireless.
Il sistema prevede l'installazione, su ogni componente meccanico della nave, di sensori in grado di comunicare via wireless ad un sistema centrale che si preoccupa poi di interpretare e smistare i segnali ai vari computer di bordo.

La US Navy sostiene di aver già effettuato numerosi test sulle reti wireless e, per il prossimo futuro, ha già pianificato la simulazione di situazioni critiche, come un combattimento in alto mare. Per la tecnologia Wi-Fi, che nell'occasione verrà affiancata ad un protocollo di sicurezza migliorato e in linea con gli standard militari, si prospetta dunque una sorta di prova del fuoco.
12 Commenti alla Notizia Wi-Fi sale sulle navi da guerra
Ordina
  • ... dato che la ricerca tecnologica più avanzata è, ahimeè, in campo militare...
    ... e dato che ci si mettono gli americani, le cui università lavorano direttamente per la difesa (e parlo del MIT, non l'università sotto casa)....
    ... e dato che le flotte navali hanno anche le poartaerei... e su quelle ci stanno gli aerei per contromisure elettroniche... che se li accendono ti mandano in tilt anche l'orologio da polso (quello meccanico intendo)...
    ... se progettano di mettere wifi su quel bordello telematic-tecnologic-elettromagnetico che è una nave da guerra...
    VUOL DIRE CHE SANNO CHE SI PUo' FARE.

    Il problema è che se le innovazioni le inventa e usa la Ferrari F1 o Team Prada abbiamo la speranza di trovarle in produzione tra qualche anno... ci sono invece alcuni segreti militari in campo tecnologico che sono tali da 50 anni e lo rimangono.

    Bello scherzo la guerra... morti e arretratezza tecnologica.

    Pace
  • ...Skynet prende autocoscienza di se' e, quando l'uomo prova a staccare la spina, lancia un attacco nucleare massiccio annientando il genere umano.

    Gli USA stanno per fare di meglio:nel 2003 lasciano che qualunque hacker si connetta alla rete wi-fi e lanci i missili.

    Lo sanno anche i bimbi: le reti 802.11 sono intrinsecamente insicure e bucabili...
    Che cosa pazzesca...

    ZioBill
    ***no linux and no open source software were used to write this post***

    PS Piccolo spot pubblicitario:
    come browser: www.avantbrowser.com
    come d/l manager: www.leechget.com
    come player: www.inmatrix.com (zoomplayer)

    non+autenticato
  • per una volta sono d'accordo con teOcchiolino

    godzilla
    *** open source software was used to write this post ***
  • Grazie a gente così, nel 2029 avremo i tostapane open sorci.
    Ma nessun pc
    non+autenticato
  • > Lo sanno anche i bimbi: le reti 802.11 sono
    > intrinsecamente insicure e bucabili...
    > Che cosa pazzesca...

    E' bucabile nel protocolo standard, ma nell'articolo si diceva:

    "Per la tecnologia Wi-Fi, che nell'occasione verrà affiancata ad un protocollo di sicurezza migliorato e in linea con gli standard militari, si prospetta dunque una sorta di prova del fuoco."
    non+autenticato
  • Hanno un bel coraggio, spero che non usino Windows !
    E Sistemi a parte, possono anche trasmettere dati criptati a 5 milioni di bit che il nemico puo' con una cioppa di transistor e condensatori fare un aggeggino che trasmette schifo rumore casuale sulla frequenza della wireless e mandare in tilt tutta la rete della nave impendendo la comunicazione con forti interferenze radio... Sono Pazzi !
    non+autenticato
  • I dispositivi piu' moderni possono cambiare migliaia di volte al secondo la frequenza di trasmissione seguendo un algoritmo studiato apposta per evitare quello che hai detto tu.
    Il Jammin' dei segnali radio penso sia parecchio che non funzioni piu'...inoltre se mandassero un segnale sulle frequenze radio utili (cioè su tutte le frequenze che possono essere utilizzate per trasmettere/ricevere) sarebbero prima loro, per una questione di distanze ad essere disturbati!
    Mica come me che quando avevo il CB non facevo parlare quelli di Bergamo!!!Sorride

    (Sono di Mi)

    Ciao
    non+autenticato
  • basta generare un rumore radio su tutta gamma di frequenze su cui la comunicazioni wireles possono essere e usare delle entenne direttive da puntare verso il bersaglio...
    non+autenticato
  • Hai ragione ma gli Americani ci mettono 30 secondi a lanciarci un missilazzo sopra quindi è poco conveniente....non trovi?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Hanno un bel coraggio, spero che non usino

    Evidentemente hai poca conoscenza della tematica ...
    non+autenticato
  • Appunto voglo vederli in condizioni critiche:
    un bel fulmine durante una tempesta
    un po di scariche a intervalli regolari
    e poi con i loro Wi fi vanno a farsi fottere
    se la cifratura ' troppo alta si perdono i pacchetti
    e bisogna ritrasmettere
    se e' bassa si rischia di veni intercettati
    se non e' standard non funziona

    va bene per fare i controlli ma non in operazioni di battaglia
    e quindi in operazioni di normale routine

    meglio un cavetto in ottica Sorride)))))))))))))))))))))))))
    il wifi va bene SOLO per fare del p2p allo stato puro
    non+autenticato
  • Si avete perfettamente ragione , sono tutti dei pazzi , ma non vi dovete meravigliare , perche´ una cosa e´ leggere o vedere in TV cosa ci viene raccontato delle ABERRANTI INIZIATIVE e RICERCHE SCIENTIFICHE AMERICANE .... ma una altra cosa e´ vedere e vivere in un centro di ricerca in USA ...
    Lasciatevelo dire .... li´ ti fondono il cervello .........
    Ma la cosa píu triste e´ che in fondo a tutti piace sapere e sentire di queste AMERICANATE , ma senza poi andare a fondo sulle conseguenze che tali sperimenti portano all´intera comunita´.
    Tempo fa´ mi sono permessa di scrivere una risposta in merito ad un argomento che riguarda la mia professione di Ricercatrice Scientifica ( nel campo degli studi degli effetti di CAMPI ELETTROMAGNETICI in BASSA ( ELF ) e ALTA FREQUENZA ) ed in particolare nella comparsa di forme tumorali ( specialmente nei bimbi ) che vivono in zone ad alto rischio ! .....nessuno ha fatto commenti !!!!!!! triste cosa !
    Bene io spero che lo ZIO SAM ! abbia preso coscienza che
    fare proliferare sempre di piu´sistemi di TX-RX via radio a media portata per comunicazioni dati , comporta un aumento MOSTRUOSO del livello di W/m2 o A/m o V/M ......
    In qualunque unita´ di misura vogliate fare delle misure non dimentichiamoci che poi ci ritroveremo in casa fra´ qualche anno i risultati di queste assurde ed inutili sperimentazioni.
    Pensate bene ogni volta che accendete un Telefonino , o il Radiocomando della macchinina di Vostro figlio ( magari il Vostro giocattolino da adulti !!! ) o i sistemi radio di misura Temperatura , Umidita´, Vento , Previsioni del Tempo ed altre schifezze ..... Non dimenticate che quello che non si vede e non si sente .... non e´detto che non abbia nessun effetto....
    e come si dice ... ( UOMO AVVISATO MEZZO SALVATO )
    Grüße von Berlino
    non+autenticato