Con Bush nasce la piovra mangiadati

Il presidente americano parla del Terrorist Threat Integration Center, conseguente al mega-progetto Total Information Awareness. Un centro di gestione di tutti i dati raccolti da enti pubblici e organizzazioni private

Con Bush nasce la piovra mangiadatiWashington (USA) - Tra un applauso e l'altro al Congresso durante il discorso sullo stato dell'Unione, il presidente americano George W. Bush ha annunciato la creazione del "Terrorist Threat Integration Center" (TTIC), un centro di controllo e gestione che dovrà mettere insieme tutti i dati raccolti dalle agenzie governative all'interno degli Stati Uniti e le informazioni provenienti dal lavoro dell'intelligence all'estero.

"Il nostro governo - ha affermato Bush - deve poter disporre di tutta l'informazione utile possibile e noi la useremo per assicurarci che le persone necessarie siano al loro posto per proteggere tutti i nostri concittadini".

Va detto che su cosa sia effettivamente il TTIC e quali siano i limiti delle sue operazioni la Casa Bianca si è ben guardata dal dilungarsi. Ovvio però che a molti tutto ciò sembri figlio del progetto Total Information Awareness, che intende mettere in relazione tutti i dati raccolti dagli enti pubblici e dalle organizzazioni private, dati di qualsiasi genere sugli americani (e non solo) che potranno essere così incrociati, raffrontati e utilizzati almeno ufficialmente contro il terrorismo.
Parlando del TTIC, David Sobel, segretario dell'Electronic Privacy Information Center, organizzazione che si batte da anni per la tutela dei dati dei cittadini, ha attaccato: "Siamo potenzialmente di fronte ad un enorme archivio di dati sui cittadini americani. Nulla di quanto è stato reso pubblico indica qualsiasi limite alla raccolta dati".

Pur senza entrare nei dettagli, qualcosa ha dichiarato anche il procuratore generale John Ashcroft, secondo cui TTIC consentirà di "ottimizzare le nostre capacità di analizzare le informazioni, disegnare un quadro complessivo della minaccia terroristica e sviluppare i piani preventivi necessari".

Per il momento, l'amministrazione Bush ha preferito non esprimere ulteriori commenti sulla questione, sebbene secondo alcuni giornali americani fonti attendibili abbiano dichiarato che si tratta "di un tentativo del presidente di mettere insieme gli elementi delle diverse agenzie coinvolte nella lotta al terrorismo".

Secondo Jim Dempsey del Center for Democracy and Technology, tutto questo rappresenta "la centralizzazione del controllo sulla raccolta e l'accesso ai dati in una misura che non si è mai vista prima".
TAG: mondo
73 Commenti alla Notizia Con Bush nasce la piovra mangiadati
Ordina
  • so che è un Gran Fio de na Mignotta.
    Lui e tutta l'amministrazione dei bordelli americani riuniti.
  • ...ma non mi interessa:

    Ma che cavolo di interventi fate?!?!?!?!?!?!

    Possibile che non si riesca a fare un discorso concreto, serio, senza qualcuno che faccia interventi a sproposito?!?!?!

    Dietro la notiza c'è un povero presidentucolo americano, che è li per errori sul conteggio delle schede, errore probabilmente fatti per volontà di qualche petroliere.

    Perchè vi incaponite a dire che e' l'America il problema della pace?

    Non è chiaro qual'è il problema? Possibile? Sono rimba io o che?

    Il petrolio!!! Il carburante! Le multinazionali del petrolio. Il resto è letteratura e propaganda!!!!

    Trovatemi una guerra, dalla seconda in poi, che sia stata combattuta per un ideale, per uno "scontro di cultura"?

    Ma dai siamo seri!!! Come fate a dire che il Cermis è simbolo dell'imperialismo americano?

    Il simbolo dell'imperialismo, quello vero, sono gli interessi internazionali che vi costringono a vivere sul petrolio!
    Provate a farne a meno e ditemi che succede!
    Perchè le cilindrate medie delle auto sono aumentate? Perchè da circa 10 anni si producono motorini che consumano il doppio rispetto ai vecchi Bravo, Si e Ciao? Perchè abbiamo centrali elettriche, in maggioranza a petrolio? Perchè se mi metto pannelli fotovoltaici in casa per non consumare corrente, devo denunciarli e pagare tasse se mi metto una dinamo?
    Abbiamo una civiltà basata sul petrolio. Bush è solo il simbolo degli interessi americani, che dal dopoguerra in poi si sono radicati da noi, con la scusa del nemico da combattere.
    Una volta era il comunismo, adesso i terroristi.
    Ma la sostanza è quella: gli interessi economici.

    Tutto ciò che Bush ha fatto da quando è diventato presidente, è andato in questa direzione.

    Pensate al Venuezuela, per esempio. Che interessi ci sono li? Petrolio! Ma va?

    E non parliamo poi di ambiente, Kioto: Bush se ne è sbattuto i maroni alla grande (e se mi censurate, rischiate!).
    Lo sapete ceh in America, in Texas, sono convinti che il buco dell'ozono si frutto di propaganda anti-americana?
    Perchè sono convinti di questo? Perchè ai petrolieri fa comodo così!

    Ed è sempre stato così (leggi "Mattei")

    Quindi l'imperialista non è l'americano: è il petroliere.
    Quella della notizia è solo un'altra mossa.
    SymoPd
    1581


  • > Pensate al Venuezuela, per esempio. Che
    > interessi ci sono li? Petrolio! Ma va?

    Pensa alla Costa Rica.
    Che interesse c'è là?
    Cacao!
    Ma si scannano lo stesso!
    Solo che lì è intervenuta la Francia, non gli USA, e allora non fa notizia.


    non+autenticato
  • Viet-Nam: i costruttori di armi
    Afghanistan:una via per il petrolio
    Congo (anni 60): uranio
    ...
    Non ci sono guerre di ideali. Quelli servono solo per i soldati e le famiglie che muoiono.

    Occhio: lo stesso vale per quelli che si fanno saltare negli autobus! A loro gli ideali, ai capi tutto il resto....
    non+autenticato
  • Toh lo scrivo anche di qua, è più pertinente.

    Un esempio su tutti.
    Sanzioni irachene: in dieci anni sono morti 500.000 bambini sotto i 5 anni.

    EQUIVALE A CIRCA 220 TORRI GEMELLE DI BAMBINI.

    Rapporto UNICEF1999 www.unicef-suisse.ch/update/i/aktuell/pressemitteilungen/1999/1999_08_12.shtml
    Dossier unicef 2000 www.unicef.it/dossiermd/dossier0005.htm

    Qualcuno ha mai detto qualcosa? Che cazzo c'entrano i bambini? Qualche politico s'è mai indignato di questo martirio? Al massimo s'è detto è colpa di Saddam. Bene, allora perchè nessuno ha mai proposto d'ammazzarlo (solo lui)?
    E guardate che l'embargo a quelli lì glielo abbiamo tenuto pure noi, non solo l'America.

    Sveglia cari miei, ammazziamo bambini peggio dei nazisti e poi incolpiamo Bush, i petrolieri, le multinazionali o chi per loro. Ora muoviamo il culo solo perchè temiamo quattro bombette e un po' di gas a casa nostra.

    Siamo tutti assassini. Ed è ora di smetterla.

    Ah... detto da uno che non è di sinistra. Sia chiaro.
    non+autenticato
  • Il tuo discorso è troppo semplicistico:
    cosa vorresti fare? Cosa potremmo fare?

    Ok, ti sto dicendo che vorrei fare qualcosa: cosa potrei fare? Portare da mangiare in Iraq? Andare ad uccidere Saddam?

    L'unica cosa che si può fare è spingere, con tutte le proprie forze, coloro che DOVREBBERO rappresentarci, a muoversi per far loro qualcosa. Peccato che la maggior parte siano la solo per i loro interessi, o di chi ce li ha messi.

    Cmq, di problemi seri quanto quelli è pieno il mondo, senza andare solo in Iraq: mi viene in mente quasi tutta l'Africa....

    -> Cinico <-
    non+autenticato
  • > Cmq, di problemi seri quanto quelli è pieno
    > il mondo, senza andare solo in Iraq: mi
    > viene in mente quasi tutta l'Africa....

    L'unica differenza è che prima dell'embargo avevano tutte le risorse per campare bene e non morivano. Dopo sì. E l'embargo è una scelta politica.

    Per altre scelte politiche (pensioni, articolo 18,...) si scende in piazza, per due torri di innocenti si va in guerra.

    Per 220 torri di bambini non si fa nulla. E' una vergogna della società civile.

    Iniziate a scriverlo, a dirlo in giro, a chiederlo al politico di turno, a insegnare ai vostri bambini le cose con l'ordine giusto. Innanzitutto la vita.

    Magari si cambiassero dall'oggi al domani queste cose.
    non+autenticato


  • >
    > Per altre scelte politiche (pensioni,
    > articolo 18,...) si scende in piazza, per
    > due torri di innocenti si va in guerra.
    >
    > Per 220 torri di bambini non si fa nulla. E'
    > una vergogna della società civile.
    >
    sicuro? il movimento pacifista? un ponte per bagdad? la campagna del Movimento per rompere l'embargo? non tutte le lotte del movimento vanno in TV..quella contro gli embargo no per esempio

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Il tuo discorso è troppo semplicistico:
    > cosa vorresti fare? Cosa potremmo fare?
    >
    > Ok, ti sto dicendo che vorrei fare qualcosa:
    > cosa potrei fare? Portare da mangiare in
    > Iraq? Andare ad uccidere Saddam?
    >
    > L'unica cosa che si può fare è spingere, con
    > tutte le proprie forze, coloro che
    > DOVREBBERO rappresentarci, a muoversi per
    > far loro qualcosa. Peccato che la maggior
    > parte siano la solo per i loro interessi, o
    > di chi ce li ha messi.
    >
    > Cmq, di problemi seri quanto quelli è pieno
    > il mondo, senza andare solo in Iraq: mi
    > viene in mente quasi tutta l'Africa....
    >
    > -> Cinico <-

    Bhe, hai ragione.
    Chissa perche' ogni volta che alla TV vedo i nostri beneamati
    politici della sinistra parlare della "Questione Palestinese",
    non riesco a fare a meno di pensare che nessuno di loro (ad esempio) menzioni con lo stesso fervore la "Questione Tibetana", o quella del Sudan, il Congo, la Liberia, ..........
    Tre quarti del mondo hanno problemi e conflitti di varia natura. Piu' di 1 miliardo di esseri umani sono in zone di conflitto/soppruso da parte di terzi, ma tutti i nostri sforzi (stranamente) sono concentrati sulla Palestina...

    Ma sapete che proprio non riesco a capire perche'???
    Chissa che razza di intrallazzi ci sono sotto......

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Tre quarti del mondo hanno problemi e
    > conflitti di varia natura. Piu' di 1
    > miliardo di esseri umani sono in zone di
    > conflitto/soppruso da parte di terzi, ma
    > tutti i nostri sforzi (stranamente) sono
    > concentrati sulla Palestina...

    Non per difendere la cosiddetta sinistra italiana, ma tra tutte le situazioni che hai citato, quella in cui gli sforzi diplomatici hanno maggiore probabilita' di successo e' la palestina.
    non+autenticato


  • > Un esempio su tutti.
    > Sanzioni irachene: in dieci anni sono morti
    > 500.000 bambini sotto i 5 anni.
    > EQUIVALE A CIRCA 220 TORRI GEMELLE DI
    > BAMBINI.
    >   Qualcuno ha mai detto qualcosa? Che cazzo
    > c'entrano i bambini? Qualche politico s'è
    > mai indignato di questo martirio? Al massimo
    > s'è detto è colpa di Saddam. Bene, allora
    > perchè nessuno ha mai proposto d'ammazzarlo
    > (solo lui)?

    Stiamo preparando una guerra con l'intento dichiarato di eliminare il regime si Saddam con conseguente instauramento di un governo libero (e amico) e cio' viene fatto per il solo motivo che Saddam e' una minaccia per l'occidente (fin quando lo era per l'iran chi se ne fregava).
    Casualmente questo coincide con l'interesse del popolo iracheno (fine saddam = fine dittatura = fire sanzioni = pace e bene per tutti amen).

    Se sei d'accordo con questa linea scendi in piazza a convincere i soliti No-Global che protestano davanti alle solite ambasciate americane


    non+autenticato
  • ... a nessuno è venuto in mente X-Files? mi sembra di ricordare un episodio dove si vedevamo immensi archivi sotto qualche montagna...
    non+autenticato
  • cerrrrrto!
    e magari Bush sotto la giacca ha le tette, perchè in realtà è Dana Scully dopo una mutazione dovuta all'intervento alieno!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > cerrrrrto!

    scherzaci di molto..................
    non+autenticato
  • per mandare a casa questo signore bush? Oltre ucciderlo ovviamente... Non è nemmeno nostro connazionale, anzi vive dall'altra parte dell'oceano, ma nonostante ciò condiziona pesantamente anche la nostra vita di italiani e soprattutto quella di molti altri paesi. Un presidente degli stati uniti dovrebbe rendersi di conto di avere delle responsabilità non solo verso il suo paese ma anche verso il resto del mondo. Gli americani l'hanno votato? Per me potrebbero anche tenerselo, ma io non lo voglio, mi fa ogni giorno più antipatia, per non parlare di ribbrezzo. Credo nella pace e nella libertà sicuramento di più di questo sporco omuncolo. Solo questo mi trattiene dall'andare ad ucciderlo con le mie mani (be, magari anche altre cose).

    Cosa possiamo fare per liberarcene e sostituirlo con qualcuno finalmente serio ed intelligente (basterebbe)???
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > per mandare a casa questo signore bush?

    > Cosa possiamo fare per liberarcene e
    > sostituirlo con qualcuno finalmente serio ed
    > intelligente (basterebbe)???

    Facciamogli vedere il culo !!!!A bocca aperta
    non+autenticato
  • mi dispiace dirti che tu non puoi fare nulla contro i petrolieri e i massoni che cospirano contro la tua liberta' l'unica cosa che possiamo fare e' educare i nostri figli con l'etica che viene dal software libero as in freedom iniziando dalla scuola invece di lasciarli la' a fumare gli spinelli durante le autogestioni dovrebbero stare seduti a leggere libri per 20 anni e poi studiare il debianzhang per altri 30 e poi a 50 anni finalmente potrebbero votare nel frattempo bush e' morto quindi il problema e' risolto basta fare due conti
    non+autenticato
  • Gli americani (politici) hanno una mania di grandezza, arroganza, una falsità, eccc... che nessun altro popolo non ha... Poi ti vengona a dire che i serbi sono cattivi!!!!!!
    Hanno sempre creato dei danni nel mondo anche qui da noi, vedi Cermis (questa non è arroganza, fare del mondo quello che ti pare?). Purtroppo nella nostre "democrazie" si da troppo retta alla televisione, e tutto quello che dice la Tv è vero... Se vogliono fanno credere alla gente che esiste l'asino che vola!!!
    Peace and Love.
    Senza gli americani questa mia ultima frase sarebbe più possibile.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Gli americani (politici) hanno una mania di
    > grandezza, arroganza, una falsità, eccc...

    L'unica colpa degli americani e' di essersi fatti ingannare ed aver eletto un imbecille alle ultime elezioni (per un pugno di voti tra l'altro)

    > che nessun altro popolo non ha...
    > Poi ti
    > vengona a dire che i serbi sono
    > cattivi!!!!!!

    Gia'!! E pensa che esistono pure persone che vengono a dirti che invece i buoni sono Bossi, Cossutta, Bertinotti e diversi loro seguaci manifestanti che difendevano il povero, dolce, buon Slobo Milosevic il quale in fondo praticava solo il suo hobby preferito (fomentare imbecilli per mandarli a sterminare uomini donne e bambini di una etnia diversa dalla sua)

    > Hanno sempre creato dei danni nel mondo
    > anche qui da noi, vedi Cermis (questa non è
    > arroganza, fare del mondo quello che ti
    > pare?).

    Gli imbecilli ci sono da tutte le parti e non puoi fare di tutta l'erba un fascio

    Oppure credi anche tu che i morti per cancro in europa dopo l'esperimento di Cernobyl fatto da quei teneri e amorevoli russi siano colpa di Berlusconi ?
    (Nota per i 16-enni che all'epoca non erano ancora nati : l'esperimento di Cernobyl e' quello in cui i Russi hanno fatto surriscaldare un reattore nucleare per vedere quanto reggeva. Ovviamente alla fine e' scoppiato, intossicando con la pioggia radioattiva una decina di milioni di persone)


    > Purtroppo nella nostre "democrazie"
    > si da troppo retta alla televisione, e tutto
    > quello che dice la Tv è vero... Se vogliono
    > fanno credere alla gente che esiste l'asino
    > che vola!!!

    O magari che Andreotti e' il capo della mafia, o che il deficit italiano e' colpa di Craxi, o che il "povero" Agnelli e' in lista per la beatificazione...

    > Peace and Love.
    > Senza gli americani questa mia ultima frase
    > sarebbe più possibile.

    Anche senza Martin Luther King ? anche senza gli attivisti dei diritti civili ? anche senza i figli dei fiori ? anche senza chi protesta davanti ai penitenziari in texas contro la pena di morte ? anche senza i volontari di Greenpeace ? anche senza Amnesty International ?

    Peace and love.
    Senza gli imbecilli questa mia ultima frase sarebbe più possibile.
    non+autenticato

  • > Peace and Love.
    > Senza gli americani questa mia ultima frase
    > sarebbe più possibile.



    Affatto.
    Senza gli americani saremmo ancora sotto il nazismo....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > per mandare a casa questo signore bush?

    Gli abbiamo mandato Berlusconi a casa, ma sembra aver resistito.. Io proverei con Schifani, ma abbiamo firmato la convenzione di Ginevra..
    non+autenticato

  • > Cosa possiamo fare per liberarcene e
    > sostituirlo con qualcuno finalmente serio ed
    > intelligente (basterebbe)???

    Secondo me niente !!

    Quello vuol fare per forza la guerra ( tanto mica e' lui o qualche suo parente prossimo a rischiare) anche per dimostare a tutti che non e' un codardo e che quella storia che si racconta che quando gli tirarono giu il pentagono lui non si cacco sotto dalla paura e si nascose non si ben dove.

    ps) secondo me si nascose sotto il letto della camera che aveva quando stava ancora con mammi' e papi e vene fuori solo quando la mamma riusci a cambiargli il panolone.

                                     bye bye Jekill
    non+autenticato
  • più tecnologia richiedete e meno riservatezza avete, un tempo se volevano intercettare le vostre telefonate bisognava richiedere l'autorizzazione alla sip, andare alla più vicina cabina , eseguire lavori e poi ascoltare.

    oggi le info viaggiono per l'etere e chiunque con la suff. tecnologia può spiarvi, a maggior ragione un governo dotato di enormi risorse tecnologiche e finanziarie.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)