Alessandro Del Rosso

Firefox 3.5 ad un passo dal gran finale

Secondo i programmi, l'uscita in lieve ritardo della quarta e si spera ultima beta non dovrebbe stravolgere i piani di rilascio della versione definitiva. Ora il Panda Rosso è più vicino a Chrome 2 per le prestazioni, ma la classifica la guida ancora Safari 4

Roma - Questa settimana, probabilmente mercoledì, Mozilla renderà disponibile la quarta beta di Shiretoko, nome in codice di Firefox 3.5. Questa release arriva con un leggero ritardo rispetto ai piani di rilascio resi noti lo scorso mese, ma se si dà credito alla più recente roadmap, dovrebbe trattarsi dell'ultima beta dell'applicazione. Se così sarà, la data di rilascio della versione finale rimane fissata tra la metà di maggio e quella di giugno.

Secondo BetaNews, che afferma di aver testato una recente nightly build di Firefox 3.5 Beta 4, questa release fornisce il 17 per cento in più di performance rispetto alla precedente beta, portandosi così più vicino a Google Chrome 2.0.172.6 (beta), nei confronti del quale guadagna un ulteriore 4 per cento. La nuova versione di Shiretoko migliora soprattutto la velocità di esecuzione del codice JavaScript e il rendering dei CSS.

BetaNews afferma che l'ultima beta di Chrome è ormai ad un soffio dal raggiungere le performance della prima beta pubblica di Safari 4, attualmente considerato il browser più veloce al mondo. La differenza di performance tra i due "cugini" (entrambi si basano sul motore di rendering del framework open source WebKit) sarebbe ora di soli due punti percentuali.
Sempre stando ai test eseguiti dal celebre sito americano, la Beta 4 di Shiretoko raddoppia le performance dell'ultima versione stabile di Firefox, la 3.0.8, e subissa quelle di Internet Explorer 8, rispetto al quale fornisce un incremento prestazionale del 450 per cento (incremento che raggiunge quasi il 1000 per cento se si prende a paragone IE7).

Oltre alla nuova beta di Firefox 3.5, la prossima settimana Mozilla dovrebbe rilasciare Firefox 3.0.9, un aggiornamento che risolverà alcune vulnerabilità. I più curiosi e arditi possono già dare un'occhiata alla pre-alpha di Firefox 3.6, alias Namoroka, scaricabile da qui.

Google Chrome 2.0.174.0
La scorsa settimana Google ha rilasciato una nuova release per sviluppatori di Chrome, la 2.0.174.0, che introduce due novità principali: la prima è la possibilità di disattivare l'anteprima delle pagine web più visitate di recente, che compare ogni qual volta si lancia una nuova istanza del browser o una nuova tab. La seconda è l'aggiunta del tasto Undo tab close nel menù contestuale della tab bar: questa voce permette di ripristinare instantaneamente l'ultima scheda chiusa senza necessariamente aprire una nuova tab e accedere al menù Recently closed (posizionato all'interno della finestra di navigazione).

Quasi in contemporanea al rilascio della nuova developer preview di Chrome, Google ha distribuito la più stabile beta 2.0.172.5, la quale corregge diversi bug e affina alcune funzionalità.

Alessandro Del Rosso
74 Commenti alla Notizia Firefox 3.5 ad un passo dal gran finale
Ordina
  • Bye bye Firefox... hai fatto il tuo tempo

    Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: float
    > Bye bye Firefox... hai fatto il tuo tempo
    >
    > Ficoso


    non credo, ma comunque l'importante è che sia open.
    non+autenticato
  • Sarà che sono un fisico e sono abituato a ragionare in un certo modo, ma ad un certo punto questa corsa ai millisecondi necessari per caricare la pagina non è sempre più una cazzata?

    Insomma, se il tempo di processamento del rendering della pagina diventa decisamente minore del tempo di scaricamento dalla rete dei files che compongono quella pagina......tra minore e miniore - 100 millisecondi non è assolutamente indifferente?

    Mi sembra un celodurismo da caserma un po' ridicolo, fatto apposta per far abboccare i polli, tipo i megapixel dei telefonini!!!!
    non+autenticato
  • La velocità non è importante nel sito medio. Poi pero' ti metti ad usare una web app complessa o a visitare forum pieni di script come slashdot e un browser veloce aiuta.

    Detto questo, non ho mai scelto un browser in base alla velocità. A me interessa un browser che miri non a conquistarsi del mercato, ma a soddisfare l'utente. Questo implica: bug reports pubblici, aderenza agli standard, possibilmente free software.
    non+autenticato
  • - Scritto da: vuoto
    > La velocità non è importante nel sito medio. Poi
    > pero' ti metti ad usare una web app complessa o a
    > visitare forum pieni di script come slashdot e un
    > browser veloce
    > aiuta.
    >
    Quindi tu sviluppatore fai un sito mettendoci le porcate più immense ed io devo renderizzarle alla velocità della luce per permetterti di mettere ancora più porcate?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nokia
    > Sarà che sono un fisico e sono abituato a
    > ragionare in un certo modo, ma ad un certo punto
    > questa corsa ai millisecondi necessari per
    > caricare la pagina non è sempre più una
    > cazzata?

    tralasciando il marketing che chiaramente fa leva sulle prestazioni, ci sono altri ottimi motivi per scegliere Firefox.

    La corsa ai millisecondi ha senso attualmente perchè i siti web stanno passando dall'essere semplici pagine statiche o script lato server, all'essere vere e proprie applicazioni lato client in Javascript.

    E' altresì ovvio che si raggiungerà un punto in cui reclamare il ms in meno non avrà senso, ma attualmente ne ha.
    non+autenticato
  • Direi che altri aspetti interessanti di cui tenere conto, oltre a quelli già elencati nelle altre risposte al tuo commento, possono essere:

    1) la convergenza dei browser per avvicinarsi anche ai palmari ed ai telefoni di nuova generazione (in sostanza, per andare a fare concorrenza ad Opera); tieni conto che il mercato di Internet dai dispositivi sarà un mercato in crescita esponenziale nei prossimi anni, ed avere il miglior software (in termini di velocità e di occupazione di memoria, ma anche di stabilità e di sicurezza) consentirà di installare il browser su dispositivi più economici, e quindi di portare a casa denari;

    2) molte applicazioni si stanno orientando al web-based (SaaS - Software as a Service), etc.; questo significa che il caro vecchio modello client-server tornerà a chiedere grandi prestazioni al client; più il browser sarà efficiente ed ottimizzato, più ti consentirà di tenerti il tuo bravo vecchio PC, anche se un po' catorcio, invece che dover spendere i soldi per l'ennesimo upgrade (come Microsoft insegna da tanti anni).

    Se questo punto può apparire irrilevante ai più, prova a pensare ad aziende con migliaia di PC installati (a tal riguardo mi ricordo di come, ad una presentazione di Microsoft in occasione del lancio di Windows NT, una persona chiede come mai avrebbe dovuto sostituire tuto il proprio parco macchine (~3000) e pagare l'upgrade delle relative licenze di Windows, per continuare ad utilizzare Word ed Excel nelle segreterie ...).
  • Basta accedere allo stesso sito, meglio se un'applicazione con un po' di javascript, con IE6 (ma anche il 7) e con Safari 4 per accorgersi dell'importanza dei millisecondi. Un millisecondo è piccolo, ma tanti persi qua e là fanno decimi o secondi interi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nokia
    > Sarà che sono un fisico e sono abituato a
    > ragionare in un certo modo, ma ad un certo punto
    > questa corsa ai millisecondi necessari per
    > caricare la pagina non è sempre più una
    > cazzata?

    Fai questo test: prova a caricare Gmail o Google Docs con i vari browser (IE, FF, Safari, Opera) e poi ci racconti la differenza. Occhiolino
    non+autenticato
  • > Mi sembra un celodurismo da caserma un po'
    > ridicolo, fatto apposta per far abboccare i
    > polli, tipo i megapixel dei
    > telefonini!!!!

    Lo è ... ma il marketing è fatto anche di questo.
    Alla fine basta metterli a fianco, caricare la stessa pagina con IE8 o Chrome e ti accorgi che di differenza proprio non se ne vede...

    L'unica cosa che mi fa aprire più rapidamente le pagine in Chrome è la presenza dei thumbnail con i siti visitati più spesso... un click e due centimetri di spostamento del mouse in meno.

    Però in 5000 anni andrò in pari il tempo perso a scaricare ed installarlo ...
    non+autenticato
  • Qualche esempio di cosa si può fare con un browser veloce di ultima generazione:

    http://www.chromeexperiments.com/

    Si tratta di alcuni esempi d'uso del canvas.

    Possono essere provati anche su Firefox 3.5 e Safari 4. Su Opera 10 sembrano funzionare, anche se piuttosto lentamente. Non ho potuto verificare se funzionano su Explorer 8.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 aprile 2009 14.25
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10946
  • mi sono perso tra tutte queste miriadi di versioni... io ho la 3.1b3 installata, ma corrisponderebbe alla 3.5??
    perché ciò che non capisco è che spulciando bene nei siti mozilla si riesce a trovare una versione 3.5a1 con un nuovo gecko...
    non+autenticato
  • la 3.1 è diventata 3.5, tu hai una beta vecchia
    non+autenticato
  • dalla beta4 cambia nome in FF3.5.
  • Nessuna informazione su Opera 10?
    non+autenticato
  • Tanto non lo usa nessuno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Tanto non lo usa nessuno
    ecco la crudele verità Rotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • Opera 10 è un ottimo browser. Lo uso da un po' sulla mia Ubuntu 8.04 e nonostante sia una alpha, non è mai andato in crash. Per chi, come me, è costretto ad usare un modem a 56k, la modalità Turbo rende effettivamente la navigazione da due a tre volte più veloce. Sperando che anche altri implementino qualcosa di simile.
    non+autenticato
  • é ancora in stato di Alpha, quindi parecchio instabile per fare confronti con browser molto più avanti in termini di sviluppo, se cerchi info vai qui:

    http://www.opera.com/browser/next/
  • - Scritto da: gnulinux86
    > é ancora in stato di Alpha, quindi parecchio
    > instabile per fare confronti con browser molto
    > più avanti in termini di sviluppo, se cerchi info
    > vai
    > qui:
    >
    > http://www.opera.com/browser/next/

    che versione di opera hai provato?

    Io sono arrivato alla build 1413 e devo dire che è stabile ( almeno lo è sul mio PiCi )
  • Se leggi bene ho scritto troppo instabile per fare confronti con browser molto più avanti in termini di sviluppo.
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Se leggi bene ho scritto troppo instabile per
    > fare confronti con browser molto più avanti in
    > termini di
    > sviluppo.

    Appunto, sto provando la build 1413 e devo dire che stabilissima.
  • Appunto cosa??

    Cosa centra il fatto che tu dica che in base all'uso che ne fai Opera10 per te è stabile??

    Un browser in stato di alpha(possibili bug gravi e 0 ottimizzazione) non può essere confrontato con altri browser che sono più avanti nello sviluppo.
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Appunto cosa??
    >

    intendevo dire che è molto più stabile la alfa della 10 che la finale della 9.5.

    O meglio, la 9.5 e le alfa precedenti della 10 ogni tanto davano problemi con PI, o PI ha cambiato qualcosa oppure è merito di opera ( oppure è un caso )
  • È un po' comoda sta storia della beta eterna. Che non sia un caso?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)