Alfonso Maruccia

Microsoft traccia le relazioni, online e fuori

La divisione asiatica di R&D di Redmond sta sviluppando un motore di ricerca di nuova generazione: capace di scandagliare miliardi di pagine web per ricavarne tutte le informazioni riguardanti un singolo individuo e i suoi congiunti

Roma - Cercare nel web informazioni su persone, prodotti o aziende con un motore di ricerca tradizionale può non essere il massimo della vita. Il laboratori Microsoft di Pechino sono dunque al lavoro su EntityCube, un engine di nuova concezione capace di facilitare tale compito fornendo in più una mappa dettagliata delle relazioni esistenti tra persone e le altre "entità" del mondo reale.

EntityCube "permette agli utenti di navigare attraverso i risultati della ricerca ed esplorare le relazioni tra le entità". Disponibile attualmente sono in lingua cinese con il nome Renlifang (traduzione dall'inglese di EntityCube), il nuovo engine poggia sul lavoro di algoritmi automatici in grado di individuare ed estrapolare informazioni e correlazione tra entità all'interno delle pagine web, lavorando uno spettro che include celebrità e persone comuni, luoghi, organizzazioni e società.

Attualmente "le informazioni su una singola entità possono comparire in migliaia di pagine web diverse", e anche se un motore di ricerca fosse in grado di scovare tutti le pagine rilevanti su quella entità "l'utente dovrebbe setacciarle tutte per averne una visione completa".
EntityCube, al contrario, genera in maniera efficace (almeno stando a quanto sostiene Microsoft) sommari con tali informazioni a portata di mouse, generando una pagina biografica per ogni persona, un network di relazioni sociali, il più breve percorso di relazione presente tra due persone e tutti i titoli con cui quella persona viene chiamata online. Č possibile anche navigare attraverso le varie relazioni tra entità seguendo le linee di collegamento corrispondenti.

In aggiunta a una auspicabile versioni in altre lingue oltre al cinese, tra i piani futuri di EntityCube gli sviluppatori prevedono di aggiungere alle "mappe" create per le entità i messaggi di Twitter, siti di viaggi, portali di social networking tradizionali e persino i messaggi spediti attraverso i software di instant messaging quali Live Messenger.

Parlando di modelli di business, infine, si prevede che il sistema possa generare utili attraverso l'advertising contestuale, o magari fornendo servizi accessori a quanti fossero interessati ad analisi e dati statistici sulla propria presenza online, sia che si tratti di privati che di aziende. "Al momento lo utilizziamo ancora per migliorare la ricerca, ma crediamo che tutta la conoscenza estratta da questo nugolo di dati possa far nascere molti servizi e appliance di rete", dice l'assistente direttore dei labs Microsoft Wei-Ying Ma.

Alfonso Maruccia
11 Commenti alla Notizia Microsoft traccia le relazioni, online e fuori
Ordina
  • toh'

    propio una settimana dopo l'uscita del Pilot di Caprica, (uno spin off di battlestar galactica) dove una delle protagoniste creava un avatar indipendente, collezionando tutte le informazioni su se stessa che erano reperibili sulla rete questi escono con la stessa idea..

    mi vedo già la scena... schermone 60 pollici birrone a fiumi, tacos, e alla fine del filmetto gli sviluppatori della microsoft oramai alticci..

    "ganza questa idea di collezionare tutte le informazioni di una persona on line"
    "siii daii facciamolo anche noi..."

    Sorride

    again...


    P.s. poi questo portava alla creazione del primo Cylon.. speriamo che a Microsoft vada meglio Sorride
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 15.45
    -----------------------------------------------------------
  • Il Grande Fratello si dà da fare, naturalmente col denaro del regime Cinese. I $ non mancano per asservire una dittatura, ma il programma potrà anche essere esportato...con la scusa del terrorismo e dei pedofli.
    Anche se chi vuol delinquere ed è organizzato può fare a meno di internet. (Alla faccia del loro superprogramma spia).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 12.38
    -----------------------------------------------------------
  • e se mettessimo tutti i nostri soldi assieme e ci comprassimo una bella isola e fondassimo il nostro governo senza tecnologie ed affini?Con la lingua fuori
  • perché rinunciare alle comodità della tecnologia?

    http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/scienza_e...


    è del 2008, ma sono parecchi anni che ci si sta pensando.
    Chi per avere un paese migliore, chi per fabbricare nuovi paradisi fiscali o stati-casinò ...

    Le motivazioni possono essere le più disparate.
    Purtroppo occorrono soldi ...

    Forse potrebbe valere la pena vedere cosa costa risistemare un rottame di superpetroliera, rimetterla in condizioni di navigare per portarsi fuori dalle acque territoriali, e con il tempo fare un piano di ristrutturazione per cui gli enormi spazi interni vengono adattati ad abitazioni ed uffici ...

    anzi, già che ci siamo, prendiamo una vecchia portaerei, così ci si può anche andare e venire comodamente in aereo ...

    tanto bastano 20 miglia: ci arriva anche un Piper o un deltaplano a motore ...
  • Ci hanno già pensato gli Amish
    Occorre solo condividere la loro religione...
  • direi che infatti e' molto peggio quanto google ha concesso al governo cinese permettendo la censura di taluni termini o chiavi di ricerca.
  • sarà una coincidenza che M$ sviluppi sistemi di controllo e schedatura di massa proprio in cina?
    non+autenticato
  • mi hai bruciato sul tempo... che bel boccone ghiotto conoscere le relazioni tra le persone, in modo da estirpare sul nascere qualunque rete di conoscenze che formi un movimento, anche solo di pensiero, visto che il pensiero libero è bandito!

    l'ennesimo regalo in termini di tecnologia al peggior nemico dei valori su cui si fonda la nostra società.

    complimenti alla nostra miopia
    non+autenticato
  • Il brutto è che qui da noi c'è gente che spreca la propria libertà di parola per osannare il regime cinese e le sue pratiche...

    e aggiungo: pure quello italiano, anche se non so quanto durerà la residua libertà che abbiamo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 09.04
    -----------------------------------------------------------
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > Il brutto è che qui da noi c'è gente che spreca
    > la propria libertà di parola per osannare il
    > regime cinese e le sue
    > pratiche...
    >
    > e aggiungo: pure quello italiano, anche se non so
    > quanto durerà la residua libertà che
    > abbiamo.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 09.04
    > --------------------------------------------------

    stra quoto.
  • Mi viene sempre piu' voglia di andare a vivere in campagna e buttare cellulari, computer e tutto il resto..Con la lingua fuori