Fabrizio Bartoloni

L'identikit del wikipediano

Collabora in maniera costante il 10 per cento degli utenti. Per condividere il proprio sapere. I netizen che operano in lingua italiana? Sono il 3 per cento, al nono posto

L'identikit del wikipedianoRoma - Qual è l'identikit del wikipediano tipo? La risposta ci arriva dai risultati preliminari del primo sondaggio ufficiale tra il popolo dell'enciclopedia online per antonomasia grazie allo studio condotto tra fine ottobre e inizio novembre 2008 da Ruediger Glott e Philipp Schmidt dell'UNU-Merit, centro di ricerca e formazione congiunto dell'Università delle Nazioni Unite e dell'ateneo di Maastricht, già attivo in passato nell'esaminare le dinamiche dell'apporto di volontari a progetti open source quali Linux e Firefox. Il resoconto pubblico verrà aggiornato ogni due settimane nel corso dei prossimi mesi sia online che durante Wikimania, la conferenza itinerante annuale dei progetti wiki tenuta dalla fondazione Wikimedia.

Al questionario disponibile in 20 lingue hanno risposto in oltre 170.000 da 200 paesi diversi di cui ben 40.000 dalla Russia, questi ultimi vengono al momento accantonati finché non si verrà a capo di una simile sovrarappresentazione numerica per non falsare l'esito finale. I due ricercatori inoltre avvertono di non contare troppo sul loro documento nella presente stesura in quanto ancora molto suscettibile di modifiche pur avendo già provveduto a depennare dati incongrui o inverosimili (età eccessive in un senso o nell'altro, sedicenti quattordicenni col dottorato ecc).

La parte del leone l'hanno giocata gli utenti di lingua inglese, tedesca e spagnola, mentre gli italiani si collocano al nono posto come presenza sia per nazionalità che lingua supportata occupando grossomodo il 3% del totale. Sul piano demografico Wikipedia è un fenomeno gestito da giovani e giovanissimi: l'età media è di 25 anni, metà dei soggetti rilevati ne ha meno di 22 e i diciottenni sono la fascia più rappresentata con una sistematica prevalenza maschile, i tre quarti del campione. La tabella in cui sono elencati i titoli di studio risente giocoforza dell'anagrafe summenzionata, diplomati delle superiori e studenti universitari sono il grosso sia dei lettori che degli autori con una maggiore presenza di laureati tra gli ultimi. Sul fronte affettivo un esiguo 30% ha un partner e, sempre per ragioni di età, appena il 14% ha prole.
Poco meno dei due terzi degli intervistati si limita ad un ruolo passivo di semplice lettore mentre un quarto contribuisce occasionalmente e solo il 10% rappresenta lo zoccolo duro che scrive in maniera costante. Alla richiesta sul perché dedicassero queste 4 ore settimanali in media a migliorare Wikipedia le due risposte principali sono state il desiderio di condividere il proprio sapere e di correggere errori e anche tra quelli che restano a guardare i due terzi ha preso in considerazione di farlo ma ha rinunciato perché sentivano di non essere abbastanza esperti sull'argomento o di essere già soddisfatti della qualità in sé di quanto leggeva o ancora di non sapersi districare tra gli strumenti di editing (intoppo per cui è in progetto una soluzione).

L'inchiesta si chiude coi motivi per cui gli utenti donino o meno denaro per la sopravvivenza di Wikipedia: molti sono frenati dal trovarsi in età scolare e dal non disporre quindi di un reddito, moltissimi non sanno fisicamente come farlo (ben il 42%). Ne risulta un quadro di volenterosi se a malapena il 10% non lo fa per disaccordo con la politica dell'enciclopedia e con come vengono poi gestiti i fondi, caso a parte sono gli autori di articoli, i quali vedono il tempo donato quale apporto sufficiente alla wiki.

"Questo e i futuri riscontri ci aiuteranno a rimodellare gli sforzi per raggiungere nuovi lettori e nuovi volontari" - ha concluso con entusiasmo Erik Moeller, Direttore di Wikimedia, di fronte al resoconto di Glott e Schmidt, indicandolo come un momento storico per l'intero movimento.

Fabrizio Bartoloni

I precedenti interventi di F.B. sono disponibili a questo indirizzo
124 Commenti alla Notizia L'identikit del wikipediano
Ordina
  • Il nostro utente bannato ne ha fatta un'altra... http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_prob... Uno nessuno e centomila? Fregoli? Chi sarà il vero Winged Zephiro? Il collega di Cacciari? Il liceale innamorato e timorato di Dio? La sensuale 26enne Goddess Petra che ama il sesso e l'eros, e che sostiene che le guerre sono un prodotto ormonale? Winged!!! Aspettiamo tue notizie!!! Palesati!!!
    non+autenticato
  • no, non lo so Sorride
    non+autenticato
  • E come no? Il nostro amico ha crisi di identità, oltre che crisi mistiche. In una vita è frevente cattolico baciapile, in un'altra femminista arrapata. Del resto lo aveva detto sul suo blog che aveva avuto più vite. Peccato che si sia dimenticato di informarci che alcune erano parallele. Il problema è che nessuna di queste vite pare voler coesistere armoniosamente col prossimo, oltre che con le altre. Beh, pazienza. Quando wiki avrà lo strizzacervelli aziendale, potremo fare qualcosa. Ma fino ad allora, ci accontentiamo di, come dire, indicare la porta. A tutte queste vite, nessuna esclusa. Sperando che almeno la vita reale sia meglio di queste squallide e contorte identità elettroniche. Addio WZ, Goddess Petra o comunque diavolo ti chiami in questo momento.
    non+autenticato
  • Io sono un utente bannato da Wikipedia, mi chiamo Winged Zephiro. Io sono stato bloccato solamente per aver contestato una procedura di cancellazione della voce "Metodi di suicidio" in quanto è contro la legge pubblicare informazioni che istighino al suicidio. Adesso ho deciso che non farò più ritorno su wikipedia in quanto dicono che non sono più meritevole della presunzione di buona fede.
    non+autenticato
  • Io so che sei stato bannato per altro
    non+autenticato
  • Caro WZ, se attacchi la gente che non la pensa come te, facendo il talebano e l'antidemocratico, devi pure aspettarti qualche reazione prima o poi... Peggio che mai se fai velate minacce legali come nel caso di specie. Però ti prego (tanto per restare in tema): sii così fermo da non recedere dal tuo giusto proposito; it.wiki non ti merita...
    E poi hai visto su quanti amici puoi contare?Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Un altro amico
    > Però ti prego
    > (tanto per restare in tema): sii così fermo da
    > non recedere dal tuo giusto proposito; it.wiki
    > non ti
    > merita...
    > E poi hai visto su quanti amici puoi contare?Occhiolino

    Quoto alla grande...
    non+autenticato
  • Io credo invece che Wikipedia sta rivelandosi realmente per quello che è, un posto ove il buon senso e la ragione hanno fatto le valigie per essere soppiantati da un'aria di settarismo e anticattolicesimo. E' questo il motivo per cui sono stato bannato, una pura e semplice crociata contro i filovaticanisti portata avanti da un fatiscente felino nero.
    non+autenticato
  • ... è per questo che dai di te due versioni differenti? Versione alfa: maturo filosofo; versione beta: liceale innamorato...
    non+autenticato
  • Io non devo dare spiegazioni a nessuno, a quanto pare sono stato inserito nella lista degli utenti di serie B mentre gli uaaristi continuano imperterriti a vandalizzare Wikipedia e io mi ritrovo a mio malgrado ad essere estromesso da una comunità alla quale ho donato tutta la mia sapienza maturata in anni di duro studio sia accademico che personale.
    Le accuse pretestuose che mi vengono mosse lasciano il tempo che trovano...
    non+autenticato
  • Bene... allora non hai che da trarre le tue conclusioni e abbandonare il progetto (che soffrirà tanto tanto, credimi, per la grave perdita...)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Winged Zephiro
    > Io non devo dare spiegazioni a nessuno,

    eh no, quando uno inizia... poi ci si spiega eccome, e puntuali, puntigliosi.
    è una enciclopedia, mica il tuo baretto

    >a quanto
    > pare sono stato inserito nella lista degli utenti
    > di serie B mentre gli uaaristi continuano
    > imperterriti a vandalizzare Wikipedia

    chi lo dice che la vandalizzano? tu?

    > e io mi
    > ritrovo a mio malgrado ad essere estromesso da
    > una comunità alla quale ho donato tutta la mia
    > sapienza maturata in anni di duro studio sia
    > accademico che
    > personale.
    > Le accuse pretestuose che mi vengono mosse
    > lasciano il tempo che
    > trovano...

    ovviamente SOLO secondo teOcchiolino

    ottimo!
    "sono gli altri che sono matti!"

    ;)
    non+autenticato
  • Se il buon senso è rappresentato da te, allora possiamo dire tranquillamente che l'uomo è tornato al livello che ha portato Giordano Bruno al rogo. Grazie comunque perchè ci fai vedere chiaramente quali sono i pericoli derivanti dal sonno della ragione, la nascita di gente come te.
    non+autenticato
  • Non sono contro Wikipedia per "dogma"... Credo sia solo vittima della sua stessa popolarità... Dovrebbe essere proposto semplicemente come un sito di informazioni condivise e invece il titolo di "Enciclopedia libera" è offensivo per le altre enciclopedie e anche il concetto di libertà è molto vincolato allo "zoccolo duro" che, effettivamente, ha il controllo del sito...
    Per questo motivo ti ritrovi a discutere del tuo intervento con persone secondo cui Final Fantasy è il top della cultura di tutti i tempi e che devono vagliare o meno la sua presenza sul sito in base ad una decantata ma molto evanescente "enciclopedicità"...

    Faccio un esempio: Su Wikipedia lista delle conigliette di Playboy è mantenuta online e tante altre voci sono contestate ed eliminate (come si legge anche dai commenti)...

    L'intero meccanismo del sito è molto relativo (lo stesso Larry Sanger lo criticò pubblicamente, dissociandosi dalla sua stessa "creatura"). Questo perchè se una persona crea un insieme di account (reali o tarocchi che siano) e auto-vota l'eliminazione o il mantenimento delle voci può prendere il controllo di quello che (purtroppo e ingiustamente) è una vetrina popolare nel web...
  • Qualche precisazione wikipedia è un enciclopedia. Le voci sono scritte o si tenta di scriverle con stile enciclpedico. Mettere "informazioni" come proponi tu sarebbe errato visto che pure un cartellone stradale è una informazione. Perchè poi le altre enciclopedie dovrebbero sentirsi offese non lo so? Forse perchè quelle le paghi e questa no? Perchè facciomo qualcosa di diverso? Ma.. Anche il "libera" l'hai frainteso. Lo so c'è scritto libera nel logo ma alcuni di noi proprio per evitare questo fraintendimento preferiscono dire aperta. Libera non significa che puoi scrivere quello che ti pare come ti pare. Significa che tutti possono usufruire e modificarne il contenuto nel rispetto degli scopi del progetto. Ci sono quelli che fanno le voci sulle conigliette di playboy e su Finalfantasy ed allora? E ne ho fatte su astronautica e fantasceinza e non mi sento ne migliore ne peggiore di loro. Ognuno puo' dire che il top della cultura e una qualunque cosa ma ricordo che non è che per il fatto che siamo tutti su wiki pensiamo tutti con lo stesso cervello. La precisazione sembrerrebbe superflua ma a quanto pare bisogna dire anche l'ovvio visto i discorsi che sto leggendo. Come a dire su wiki ci sono pure gli imbecilli quindi siamo tutti imbecilli ma per favore...
  • Beh, praticamente mi stai dando ragione...

    Enciclopedia vuol dire proprio "Circolo completo delle umane cognizioni", quindi per definizione dovrebbe contenere di tutto...
    Fai l'esempio del segnale stradale... Ebbene, in Wikipedia c'è anche quello e secondo me è giusto che ci sia...

    Io non me la prendo con chi crea la voce sulle conigliette di Playboy... Dico semplicemente che se deve essere aperta a tutti bisogna rispettare tutti...
    In quest'ottica il significato di "enciclopedicità" con cui vengono filtrate le voci è troppo vago e porta gente che non ha cognizione di causa a guidicare argomenti sui quali interviene sommariamente (o, volendo, anche intenzionalmente tramite il sistema che ho illustrato in precedenza)...
    Quello che metto in discussione quindi (e leggo di non essere affatto il solo, a partire dal tizio che le diede vita) è il sistema su cui Wikipedia si basa...

    Nota anche che non condanno Wikipedia, dico solo che le diciture "Enciclopedia" e "libera" non rispecchiano quello che è il sito effettivamente e che per questo riceve meritate critiche...

    Nel momento in cui Wikipedia sarà una piazza in cui ognuno potrà portare la propria conoscenza liberamente, senza essere giudicato e dover giudicare, e l'intero sito sarà presentato esclusivamente solo come una sorta di "aggregatore di conoscenza popolare", allora concorderò con te che Wikipedia è quello che dice di essere...

    Fino ad allora preferirei rivedere il web come era una volta: Chi vuole apre un sito e parla di ciò che desidera, senza imposizioni. Poi i motori di ricerca indicizzano il tutto ed è solo la gente a decretare il successo o meno di un'opinione che è soggettiva ed è presentata in quanto tale...
    Wikipedia è gratuita, ma anche Internet di per se lo è... Questo non vuol dire assolutamente nulla... Non è una scusante valida per proporre un sistema molto poco chiaro di filtro dei contenuti...
  • Internet gratuito? Ma sei sicuro? Non paghi la bolletta? Non ti becchi le pubblicità? Beato te.. Se vuoi vedere il web come era una volta sei liberissimo di farlo basta evitare wiki se è lei il tuo problema (francamente da quello che scrivi non si capisce bene quale problema tu abbia). Sei anche libero di aprirti un sito e di parlare di ciò che vuoi amesso che chi ti concede lo spazio te lo permetta.
  • Wikipedia mostra ad oggi tutti i suoi limiti, dovuti sfortunatamente alla mole di persone che collabora ma che non è capace a creare contenuti.

    Spesso non è mantenuta l'obiettività, e le referenze non sono sempre verificate.

    ╚ comoda come riferimento rapido, ma un'enciclopedia... dai, questa è una barzelletta.

    Le imprecisioni sono tante, e anche molti admin sono di parte su teorie strampalate.

    La gente che si impegna ed è volenterosa anche di imparare dai suoi errori l'ammiro, ma pero' è una netta minoranza. Spesso schiacciata da alcuni admin faziosi.



    Se solo si rispettasse la regola sacra di essere obiettivi, e di citare correttamente le fonti... la qualità di Wiki salirebbe vertiginosamente.
    non+autenticato
  • Mi parli come se io stia dicendo che wiki è perfetta. Io non l'ho mai detto. E' comoda come riferimento rapido? Mi sembra il compito di una enciclopedia fare da riferimento rapido. Che io soppia gli argomenti li approfondisci sui libri di certo non sulle enciclopedie cartace o non che siano. Sarà pure una barzellatta ma intanto la gente la usa. Continuate a dire ci sono articoli di merda quindi wiki è tutta una merda. Io continuo a rispondere ci sono voci valide e voci di merda probabilmente sono più quelle di merda ma questo non vi da ragione se dite che è tutta una merda
  • Intanto non capisco il tuo accanimento... Stiamo solo dando la nostra opinione (tra l'altro fondata su esperienze dirette) in maniera molto tranquilla...

    Nessuno pretende che Wikipedia sia perfetta, però nel momento stesso in cui trova un riscontro popolare nel web (che è merito principalmente di Google che la indicizza puntualmente in maniera favorevole) i contenuti devono confrontarsi con Wikipedia...

    Aggiungo che per via di questo favoritismo di Google un sito "amatoriale" è facilmente oscurato dalla popolarità di una voce su Wikipedia, dandole una eccessiva importanza (il che è alla base del risentimento di molti utenti).

    A questo punto io ho riscontrato questo "buco" nel sistema di Wikipedia, confermato anche da altri utenti... E secondo me si dovrebbe cambiare rendendo più aperto e generalista il servizio o impostando chiaramente quali eventuali filtri devono classificare in maniera chiara i contenuti "ammissibili" e quelli "non ammissibili"...

    Evitare Wikipedia so di poterlo fare, non c'è problema, però vista la popolarità del sito e quella che sarebbe la sua filosofia, mi sarebbe piaciuto trovare più disponibilità dalle persone che ci operano... La dicitura "mettersi in discussione" in Wikipedia manca del tutto...
  • Nessun accanimento da parte mia. Sto rispondendo ad alcuni commenti, lungi da me fare una crociata pro wiki. Quanto alla maniera "molto tranquilla" visto che parli al plurale ti invito a leggere se non l'hai gia fatto i commenti sopra. Constaterai che alcuni non sono così tranquilli come dici. Quanto all'indicizzazione di google è vero e capisco che qualcuno possa predersela, ma dovrebbe predersela con Google non con wiki. Non credo che wikipedia dia soldi a google per essere indicizzata in quel modo. Se poi vogliamo parlare in generale della "fantastica" indicizzazione di google penso che wiki sia l'ultimo dei problemi considerata la serie infinita di siti spazzatura che ti appaiono ai primi posti ogni volta che fai una qualunque ricerca o a tutti quei siti che pur non essendo spazzatura usano vari trucchetti per fregare google e risultano ai primi posti anche se non centrano nulla con l'argomento da te cercato. Quanto alla disponibilità dipende come tutti i gruppi di essere umani ci sono quelli più disponibili e quelli meno disponibili. Per mia esperienza credo che su wiki la gente in generale sia più disponibile che in altri luoghi da me frequentati in rete. Ma ovviamente sono speculazioni del tutto personli e come tali vanno prese.
  • - Scritto da: ILBaK
    > Non sono contro Wikipedia per "dogma"... Credo
    > sia solo vittima della sua stessa popolarità...
    > Dovrebbe essere proposto semplicemente come un
    > sito di informazioni condivise e invece il titolo
    > di "Enciclopedia libera" è offensivo per le altre
    > enciclopedie

    quello che è offensivo, è parlare di un argomento in modo così superficiale, secondo me: questo perché ci sono centinaia di persone che così superficiali non sono, e non fanno meno di quello che fanno.
    Le altre enciclopedie NON sono libere perché sono sotto copyright. FINE.

    Mi meraviglia che qui, su Punto Informatico, dove ogni due per tre c'è qualcuno che fa il contropelo al fatto che si chiami "informatico" (sistematicamente ignorando che PI parla sempre dell'informatica soprattutto per il suo lato umanistico) ci sia ancora qualcuno che non conosce le famose frasi del free software "free as in beer" eccetera eccetera.
    Le altre enciclopedie difenderanno - altro che offendersi - con FORZA il fatto di NON essere libere, ma di essere tutte sotto copyright!


    > e anche il concetto di libertà è
    > molto vincolato allo "zoccolo duro" che,

    che niente.
    vedi? non sai niente, eppure parli.
    ora, se tu ti documentassi un MINIMO, ma proprio un minimo, invece di sparare a cazzo, sapresti di cosa parli. Invece non lo sai, ma non ti vergogni nemmeno, non pensi nemmeno per un singolo microscopico istante "forse non so come mai si permettono di mettere la parola libero, che forse le altre sono schiave?"


    > effettivamente, ha il controllo del
    > sito...
    > Per questo motivo ti ritrovi a discutere del tuo
    > intervento con persone secondo cui Final Fantasy
    > è il top della cultura di tutti i tempi e che
    > devono vagliare o meno la sua presenza sul sito
    > in base ad una decantata ma molto evanescente
    > "enciclopedicità"...

    figurarsi, se sul "libero" non hai studiato, figuriamoci su "enciclopedico" che avrà magari anche delle righe da leggere, magari pure uno o più esempi... giammai!

    > Faccio un esempio: Su Wikipedia lista delle
    > conigliette di Playboy è mantenuta online

    questo è un esempio. Una citazione puntuale.

    >e tante
    > altre voci
    sono contestate ed eliminate (come si
    > legge anche dai
    > commenti)...

    ecco, questa non è una citazione puntuale. Tante altre? "si dice che" "pare" "alcuni sostengono" "molte persone dicono che" ... e poi sarebbe evanescente la definizione di enciclopedicità?
    evanescente?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Cosa_mettere_su...

    conosci il significato della parola evanescente?

    su, non cerchiamo di fare le persone in grado di discutere se non si ha nulla da portare, per favore, no?
    Almeno non con così tanta insistenza su punti che hanno valanghe di documentazione.

    Bisognerebbe davvero vedere cosa intendi, di quali voci parli.
    Perché per me basta sapere che ( http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Cinque_pila... ) "Wikipedia è un'enciclopedia che comprende gli elementi tipici delle enciclopedie "generiche", delle enciclopedie "specialistiche" e degli almanacchi. "

    > L'intero meccanismo del sito è molto relativo (lo
    > stesso Larry Sanger lo criticò pubblicamente,
    > dissociandosi dalla sua stessa "creatura").
    > Questo perchè se una persona crea un insieme di
    > account (reali o tarocchi che siano) e auto-vota
    > l'eliminazione o il mantenimento delle voci può
    > prendere il controllo di quello che (purtroppo e
    > ingiustamente) è una vetrina popolare nel
    > web...

    Questo è quello che TU dici, ma se segui le discussioni degli admin su sockpuppet e altre robine tecniche, sicuramente ti accoergerai che è tutt'altro che facile.
    Del resto anche nel mondo reale è possibile rubare facendo finta di essere onesti, ma non per questo si additano intere categorie perché al loro interno ci sono degli ipocriti criminali.
    non+autenticato
  • Sono su wiki da parecchi anni e dopo aver letto alcune critiche qui mosse sia a wikiepdia che hai wikipediani vorrei dire la mia. Alcune come ad esempio quella riguardante il fatto che su wiki quanto inserito da contribuitore anonimo viene trattato con più sospetto rispetto a uno registrato le comprendo. Vorrei però ricordare di non fare di tutta l'erba un fascio. Wikipedia è fatta dalla gente, siamo tanti e tutti diversi, dare un giudizio negativo a tutta una comunità sulla base di singoli eventi non ha molto senso. Su wiki la maggior parte dei vandalismi proviene da contribuitori non registrati. Questo porta inevitabilmente a vedere questo tipo di utenti come fonte più probabile di atteggiamenti negativi. Su wiki certe volte ci sono scritte fesserie? Vero certe volte ci sono, ricordo pero' che ci sono fesserie anche nelle fonti di informazioni a pagamento scritte da gente pagata. Wiki è gratuità fatta da gente che lavora gratis ed è sempre in aggiornamento. La fesseria se la vedi al posto di lamentarti la puoi correggere. Non siamo perfetti, ma perchè dovremmo esserlo visto che siamo esseri umani?
  • - Scritto da: contezero

    > Su wiki certe volte ci sono scritte
    > fesserie? Vero certe volte ci sono, ricordo pero'
    > che ci sono fesserie anche nelle fonti di
    > informazioni a pagamento scritte da gente pagata.
    > Wiki è gratuità fatta da gente che lavora gratis
    > ed è sempre in aggiornamento. La fesseria se la
    > vedi al posto di lamentarti la puoi correggere.
    > Non siamo perfetti, ma perchè dovremmo esserlo
    > visto che siamo esseri
    > umani?

    il problema è che wikipedia viene considerata ingiustamente una fonte più autorevole proprio perché è in continuo mutamento e gli errori vengono corretti. ora dici che siete esseri umani e potete sbagliare. mettetevi d'accordo.
    non+autenticato
  • Io non devo mettermi daccordo nessuno visto che non baso le mie opinioni su quelle altrui. Dici che wiki viene considerata in un certo modo ok ma da chi? Per quello che ne so io wikipedia non da nessuna garanzia sui contenuti e se hai capito diversamente hai capito male. Tu hai letto da qualche parte che wiki è più autorevole di altre enciclopedie? E chi l'ha detto? Ognuno per me puo' dire quello che gli pare. Da parte mia essere in continuo aggiornamento è sicuramente un vantaggio rispetto ad una encicloedia cartacea ma di certo non la rende a prova di errori. Ho visto errori stare su wiki per anni mentre altri essere corretti un secondo dopo che sono stati inseriti. Questo la rende autorevole? Io non ne ho la più pallida idea. Mi chiedo pero quanto di coloro che qui criticano wiki parlando di autorevolezza si siano mai chiesti quanto è autorevole l' eniocloepdia cartacea che hanno in casa o semplicemente che cavolo significa essere autorevoli? Su wiki ci sono voci fatte molto meglio di un encicloedia cartacea, altre, forse la maggiorparte almeno sulla wiki in lingua italiana sono molto peggio. Altre ancora sono voci che su una normale enciclopedia non vedrai mai. Di come viene considerata wiki rispetto agli altri a me non frega quasi nulla. Mi interessa che quello che scrivo e leggo su wiki sia confermato da delle fonti e che sia scritto con un punto di vista neutrale. Le beghe su wikipedia Vs resto del mondo le lascio agli altri ricordando che quando una cosa è gratis è leggittomo chiedere ma non lo è pretendere.
  • Un'enciclopedia CARTACEA che valga il suo costo è stata scritta da ESPERTI veri, non da ragazzini che non sono stati menati abbastanza nella loro vita. Inoltre gli editori di un'enciclopedia VERA investono il loro marchio e la loro reputazione nel prodotto.

    Wiki-shitty-pedia non è niente di tutto questo: è un'accozzaglia di scemenze vomitate da nerd brufolosi la cui unica utilità al mondo è come fornitori di soldi per il pranzo a coloro che, giustamente, li pestano.
    non+autenticato
  • Rispondo per ovvi motivi solo sulla prima parte del simpatico messaggio. Parlando di esperti mi dispiace darti questa delusione ma parlando di enciclopedie cartace gli esprerti veri è più facile trovarli su wiki che su una enciclopedia cartecea. Come sei convinto venga scritta una enciclopedia su carta? Pensi paghino un esperto per ogni singolo argomento? Se pensi questo sei fuori strada. Pagano uno scrittore professionista magari tecnicamente preparato ma che di certo non è preparato a livelli di un esperto su tutto quello che scrive. Il risultato è che l'esperto di cui parli tu non è un esperto. Pui scrivere su di un argomento anche senza essere un esperto per farlo bastano una preparazione generale e cercare le fonti. Su una enciclopedia aperta e accessibile a tutti invece il vero esperto ossia quello che ha una preparazione specifica su quel sicngolo argomento del sapere ci puo' capitare. Se ne ha voglia ci puo' pure scrivere dando un contributo molto più esperto rispetto a quello possibile sulle normali enciclopedie. Ovviamente questo non è detto che succeda e non significa neanche che wiki è meglio delle enciclopedie di carta significa solo che prima di parlare diESPERTI bisognerebbe riflettere magari anche con un po' meno arroganza.
  • Diciamo che la probabilità di trovare articoli di spessore è più alta su un enciclopedia che NON sia wikipedia.

    Wikipedia (soprattutto quella italiana) ha ancora molti difetti, dovuti sfortunatamente non alla sua architettura, quanto invece al limite della maggior parte degli utenti che collaborano: tanta voglia, poca professionalità.
    non+autenticato
  • Considerato che chi scrive non è pagato la mancanza di professionalità la davo per scontata... A parte gli scherzi cmq è vero molte voci sono cortissime, altre scritte male, non wikificate e contenenti madornali errori. Infatti che non siamo meglio di una enciclopedia di carta o cmq fatta da gente pagata per farlo l'ho detto chiaro e tondo. Anzi probabilmente siamo peggio.
    Non credo però su tutto magari in qualcosina simo anche meglio:
    Es. il lemma mano
    su wiki:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Mano
    sulla treccani:
    http://www.treccani.it/Portale/elements/categories...
  • Vedo che molti hanno già messo il dito nella piaga della it.wikipedia, io in tanti anni ho notato che:

    -Gli Admin sono, per la maggior parte, solo dei capetti di quartiere boriosi.
    E' vero che alcuni hanno buone qualità e una massiccia riserva culturale, ma questo non compensa minimamente la spocchiosa arroganza di tutti gli altri, che nei fatti rovinano un'enciclopedia pubblica.

    -Ci sono decisamente troppi utenti registrati che antagonizzano e puntano il dito sui nuovi arrivati, dando luogo a una specie di mobbing che alla lunga porta all'abbandono da parte delle "nuove leve" e provocando una stagnazione i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti.

    -I copia/incolla senza citazione sono eccessivamente diffusi, spesso si da fondo a leggende metropolitane o a articoli dalla dubbia provenienza.

    -Censura: niente immagini che vanno contro la "morale" della religione cattolica, così abbiamo interi capitoli dedicati alla sessualità che risultano mutilati in più punti, niente frasi o pensieri di religioni non allineate, niente critiche al clero nel suo insieme.


    Infine la mia esperienza di 2 anni fa:
    .Il primo articolo pubblicato è stato cancellato il giorno dopo, senza nemmeno una discussione.
    Si parlava di temi sociali e lavorativi.

    .Il secondo articolo è stato mutilato e le foto asportate, si parlava di caccia alle streghe, vaticano e preti dalla dubbia condotta.

    .Dopo una correzione di un articolo sulle barche a vela erano riportate cifre false sul raggio delle imbarcazioni e sul tipo di congegni) sono stato bannato.
    Il bello è che i dati li avevo presi dal sito ufficiale della motonautica... infatti in un secondo momento i dati sono stati ripristinati.
    Il mio account invece no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > Vedo che molti hanno già messo il dito nella
    > piaga della it.wikipedia, io in tanti anni ho
    > notato
    > che:
    >
    > -Gli Admin sono, per la maggior parte, solo dei
    > capetti di quartiere
    > boriosi.

    io solo se frequento il bar.
    per il resto, se lavoro e lavoro bene, non vedo mai un cane se non altri contributors e quando chiedo aiuto posso trovare al massimo più o meno collaborazione, ma mai ostacoli. E' la mia esperienza, ma ho fatto poco editing perché mi rendo conto di avere poca documentazione ogni volta che tento di scrivere qualcosa.
    Potrei farlo, ma non è la cazzonpedia, lo diventa se non si citano le fonti.

    > E' vero che alcuni hanno buone qualità e una
    > massiccia riserva culturale, ma questo non
    > compensa minimamente la spocchiosa arroganza di
    > tutti gli altri, che nei fatti rovinano
    > un'enciclopedia
    > pubblica.

    so che ci sono admin che se ne sono andati ... forse la pensavano come te, quindi io non saprei.
    la mia esperienza mi dice il contrario: l'unico che posso biasimare sono io stesso, perché pretendo ma non faccio una mazza, neanche quando basterebbe dedicarsi ad argomenti la cui bibliogreafia è sterminata e la stabilità accertata (argomenti non attuali).

    > -Ci sono decisamente troppi utenti registrati che
    > antagonizzano e puntano il dito sui nuovi
    > arrivati,

    a me però tutto questo puzza così tanto di vendetta... io quando sono niubbo sto muto, imparo, leggo, vedo le regole della casa.
    tu no? e allora... mi pare normale che tu riceva scappellottiOcchiolino

    >dando luogo a una specie di mobbing che
    > alla lunga porta all'abbandono da parte delle
    > "nuove leve" e provocando una stagnazione i cui
    > risultati sono sotto gli occhi di
    > tutti.

    io ho imparato su wikipedia stessa (leggendola, non per esperienza mia!) che questo può accadere e i consigli ci sono e io li ho seguiti al MINIMO accenno di controversia: ho cambiato articolo, ho lavorato comunque.
    non sono un super-editor, anzi. Ma quello che ho fatto è solido, è rimasto ed è stato (pochino, ma sempre come un secondo mattoncino, mai come distruzione o antagonismo) reimpastato con nuovi buoni contenuti.

    > -I copia/incolla senza citazione sono
    > eccessivamente diffusi, spesso si da fondo a
    > leggende metropolitane o a articoli dalla dubbia
    > provenienza.

    hai ragione a criticare questo.
    eppure basta leggere questo stesso forum per capire che se tu che le riconosci osi cancellare o mettere in discussione queste fanfaluche o presunte tali, arriva uno e ti da del tiranno, del capetto, dell'admin, del leccaculo ... anche se sei un user qualsiasi!!Sorride

    per me se si citano le fonti si è a posto e se i propri edit senza fonti vengono additati, si deve abbozzà, a mio avviso: del resto, come potresti difendere quel che scrivi? L'autorevolezza non deve essere la mia, ma quella delle fonti.

    > -Censura: niente immagini che vanno contro la
    > "morale" della religione cattolica, così abbiamo
    > interi capitoli dedicati alla sessualità che
    > risultano mutilati in più punti, niente frasi o
    > pensieri di religioni non allineate, niente
    > critiche al clero nel suo
    > insieme.

    ti basta citare documentazione e vedrai se non ci riesci: ci riesci eccome!
    E se non ci riesci, dammi le fonti e fallo fare a me.

    E' wikipedia stessa che ti fornisce gli strumenti "normativi" per muoverti criticamente.


    > Infine la mia esperienza di 2 anni fa:
    > .Il primo articolo pubblicato è stato cancellato
    > il giorno dopo, senza nemmeno una
    > discussione.
    > Si parlava di temi sociali e lavorativi.

    link? la cronologia esiste per quello. altrimenti abbiamo solo la tua parola.
    E siccome non dici bene, ma dici cacca, allora è bene dar prova di quel che si dice: si tratta di accuseSorride

    > .Il secondo articolo è stato mutilato e le foto
    > asportate, si parlava di caccia alle streghe,
    > vaticano e preti dalla dubbia
    > condotta.

    hai il link alla cronologia?
    avevi citato le fonti?

    > .Dopo una correzione di un articolo sulle barche
    > a vela erano riportate cifre false sul raggio
    > delle imbarcazioni e sul tipo di congegni) sono
    > stato
    > bannato.

    qui la mancanza di punteggiatura mi impedisce di capire esattamente cosa dici, ma diciamo che se ho capito bene hai trovato un articolo errato, lo hai corretto e ti hanno bannato, a tuo dire.

    link alla cronologia?

    > Il bello è che i dati li avevo presi dal sito
    > ufficiale della motonautica... infatti in un
    > secondo momento i dati sono stati
    > ripristinati.

    ma avevi citato tale fonte?
    puoi dare un link dove si vede che questo è accaduto?

    > Il mio account invece no.

    voglio informarmi per sapere come fare in caso si sia bannati ingiustamente. Ma l'esperienza in vari altri ambienti collaborativi mi dice che forse non ce la racconti giusta.
    Ma puoi dimostrarlo con 3 link in croce... abbastanza facile
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)