Lo streaming di Microsoft fila più liscio

La versione finale Smooth Streaming per IIS 7 promette lo streaming di contenuti 1080p via Web nel modo più fluido possibile. Un nuovo attacco alla piattaforma Flash di Adobe

Roma - Questa settimana Microsoft ha rilasciato la versione definitiva di Smooth Streaming, una tecnologia per Internet Information Services (IIS) 7 che promette di migliorare la qualità dello streaming di video HD via Web.

Inizialmente sviluppata per le Olimpiadi di Pechino, Smooth Streaming consente ai provider di contenuti di distribuire video fino alla risoluzione di 1080p con la tecnologia Silverlight. Per garantire la massima fluidità del video, la tecnologia di Microsoft adatta dinamicamente la qualità del video in base al livello di congestione della rete e al carico della CPU. Queste variazioni avvengono in tempo reale e, secondo quanto spiegato dal big di Redmond, sono studiate per garantire una riproduzione fluida e senza interruzioni.

Con Smooth Streaming Microsoft lancia un nuovo assalto alla piattaforma di distribuzione dei contenuti di Adobe, notoriamente basata sulla tecnologia Flash, e conta di ampliare ulteriormente la rosa di siti e di provider che utilizzano Silverlight per distribuire contenuti on-demand e live. In particolare, la piattaforma di Microsoft che comprende IIS Media Services 2.0, Silverlight e Smooth Streaming ha come diretta rivale la soluzione Flash Media Server 3.5 di Adobe, che ha già dimostrato di poter trasmettere efficacemente via Web flussi video 1080p. Anche YouTube utilizza Flash come tecnologia di streaming, ma attualmente la massima definizione supportata è quella 720p (introdotta verso la fine dello scorso anno).
"Smooth Streaming è disponibile come modulo di estensione di IIS7 ed è incluso insieme a Bitrate Throttlig, Web Playlists e Advanced Logging negli IIS Media Services 2.0", si legge in questo post del Blog Team TechNet Italia, dove si riportano anche diversi link di approfondimento relativi a Smooth Streaming e IIS Media Services.
79 Commenti alla Notizia Lo streaming di Microsoft fila più liscio
Ordina
  • come da titolo...sempre a dormire sugli allori, poi avesse supportato i browser alternativi come ha supportato explorer, basta vedere come si installa il plugin flash su firefox.
    non+autenticato
  • Buon giorno a tutti,

    Sono una sviluppatore di siti e applicazioni Flash, scrivo codice AS3 con Flex (perchè l'editor interno di FLash è uno schifo vergognoso) dalla mattina alla sera, ma dopo aver visto l'ambiente di sviluppo per Silverlight e la semplicità e praticità che mette a disposizione per realizzare applicazioni web sono rimasto molto frustrato dalle limitazioni di Flash.
    L'Adobe ha fatto un grande passo nell'introdurre il formato Actionscript 3, ma giuro non c'è paragone rispetto alle potenzialità di Silverlight.
    Con una righa di codice fa cose che richiedono ore di lavoro in Flash. Ha una gestione degli oggetti di una semplicità e personalizzazione incredibile, delle performance decisamente più alte del player Flash e una gestione di collegamento ai dati di una facilità disarmante.
    Il player gira su tutti i sistemi operativi e tutti i browser...

    Credo che se quelli dell'Adobe non tireranno fuori un ambiente e strumenti di sviluppo migliore dell'attuale, soprattutto in considerazioni della sempre maggior complessità di ciò che viene richiesto ad un servizio/sito web, Silverlight avrà sempre più presenza, considerando anche il fatto che è un prodotto giovanissimo a differenza di Flash.
    Arrivato alla versione 10 dovrebbe essere un software mostruoso, ma così non è!
    non+autenticato
  • Quoto.
    Finalmente qualcuno che parla dopo averle provate le cose, era ora! Soprattutto per il collegamento dati, con web services WCF, è una vera e propria pacchia. Mai visto niente di più lineare e ben fatto da parte di Microsoft.
    Ho provato anche io Flex (che poi non è altro che un Eclipse custom e lo fanno pure pagare!). Per costruire la parte grafica non è male, ma per le connessioni dati è da malati mentali. Non sono infatti ancora in grado di stabilire quale sia il modo migliore per collegarsi a una base dati e negli ultimi 6 mesi le guidelines sono cambiate più volte.
    Per il linguaggio poi, non potevano proporre almeno Java come standard per la piattaforma Flex? Dovevano per forza tirar fuori Action Script un ennesimo linguaggio: ricco si, ma solo di limitazioni.
  • > Quoto.
    > Finalmente qualcuno che parla dopo averle provate
    > le cose, era ora! Soprattutto per il collegamento
    > dati, con web services WCF, è una vera e propria
    > pacchia. Mai visto niente di più lineare e ben
    > fatto da parte di
    > Microsoft.
    > Ho provato anche io Flex (che poi non è altro che
    > un Eclipse custom e lo fanno pure pagare!). Per
    > costruire la parte grafica non è male, ma per le
    > connessioni dati è da malati mentali. Non sono
    > infatti ancora in grado di stabilire quale sia il
    > modo migliore per collegarsi a una base dati e
    > negli ultimi 6 mesi le guidelines sono cambiate
    > più volte.
    >
    > Per il linguaggio poi, non potevano proporre
    > almeno Java come standard per la piattaforma
    > Flex? Dovevano per forza tirar fuori Action
    > Script un ennesimo linguaggio: ricco si, ma solo
    > di limitazioni.
    Ecco il primo boccalone che ha abboccato alla mia trollata: Silverlight fa veramente pena sotto ogni punto di vista...
    non+autenticato
  • Grande!

    Concordo con il post interessante. E' da tanto che cerco di dire che silverlight è decisamente migliore lato programmabilità.

    Per quanto riguarda le performance non saprei.

    Ci sono 2 cose che mancano a silverlight.
    - La multipiattaforma, che per il web è fondamentale, ma forse piano piano arriverà.
    - Un qualcosa simil Flash. Il problema è che un guru di flash penso continui a preferire flash rispetto a blend. E non so se con blend si possa fare tutto quello che si può fare con flash. Del resto sono un programmatore, non un grafico, e sono felicissimo di silverlight (blend e flash mi interessano di striscio) rispetto a quell'obrobrio di flex.
    non+autenticato
  • Attenzione..
    Lavorare su Silverlight/xbap o wpf in genere..e' molto diverso...
    Non esiste una netta divisione tra il code-behind e la presentation (XAML) anzi.. il code-behind và quasi a sparire...infatti tutto il binding e la logica di presentation và portata sullo xaml che permette databing avanzato (twoway) e permette di modificare a runtime tutte le property di questo momndo anche SENZA usare il code-behind.
    Microsoft raccomanda quest'approcio in quanto piuù c'è sullo xaml meglio è.
    Ovviamente dal code-behind si possono consumare serizi.. ma poi la fonte dati va messa nello xaml...
    Parlando di pattern..si abbandona il classico MVC e si passa al model-view-modelview.. ovvero la fonte dati che si attacca alla pagina (datacontext) diventa più "articolata" e permette di risolvere sullo xaml tutta la logica di presentation!!



    - Scritto da: Emoticon e video
    > Grande!
    >
    > Concordo con il post interessante. E' da tanto
    > che cerco di dire che silverlight è decisamente
    > migliore lato
    > programmabilità.
    >
    > Per quanto riguarda le performance non saprei.
    >
    > Ci sono 2 cose che mancano a silverlight.
    > - La multipiattaforma, che per il web è
    > fondamentale, ma forse piano piano
    > arriverà.
    > - Un qualcosa simil Flash. Il problema è che un
    > guru di flash penso continui a preferire flash
    > rispetto a blend. E non so se con blend si possa
    > fare tutto quello che si può fare con flash. Del
    > resto sono un programmatore, non un grafico, e
    > sono felicissimo di silverlight (blend e flash mi
    > interessano di striscio) rispetto a
    > quell'obrobrio di
    > flex.
  • - Scritto da: davidsual

    > infatti tutto il binding e la
    > logica di presentation và portata sullo xaml che
    > permette databing avanzato

    Forse ho capito male: Non c'e' una netta distinzione MVC ?

    > Parlando di pattern..si abbandona il classico MVC
    > e si passa al model-view-modelview..

    Ah, eccoCon la lingua fuori ... Mah !
    11189
  • No la separazione esiste ancora quello penso che sia un quasi una ssioma..
    Ricordo che il dato il silverlight viene consumato tramite web services, quindi la logica di business (kmolto frequentemente) e il DAL vanno dalla parte dei web service..
    Per quanto riguarda la VIEW il discorso cambia..siccome in silverlight le logiche di presentation conviene farle sullo XAML e non nel code-behind associato, bisogna saper creare degli entity per la view che comprendono oltre che il dato da proporre in pagina anche gli stati della pagina e tutte le informazioni che servono per le regole di presentation (mi vengono in mente le permission utente e altre cose..) Siccome con silverlight puoi lavorare direttamente sul dato (ovvero mentre l'utente insierisce e modifica in automatico l'entity associato alla pagina prende quei valori) capisci che è importante creare quello che è devinito modelview ovvero un entity che rappresenta tutto quello di cui abbiamo bisogno...
    MI RACCOMANDO mai abbandonare la pratica di layerizzare e di separare nel software le logiche di business il reperimento del dato e la presentation...
    Potrei però aggiungere..che con linq to sql si vengono un pò a mergiare le logiche di business dal reperimento del dato grezzo in quanto linq to sql "obbliga" a creare i propri entity che possono essere 1-1 con il nostro datamodel o essere delle viste su di esso (quindi ragionando già da business-logic)


    - Scritto da: Giambo
    > - Scritto da: davidsual
    >
    > > infatti tutto il binding e la
    > > logica di presentation và portata sullo xaml che
    > > permette databing avanzato
    >
    > Forse ho capito male: Non c'e' una netta
    > distinzione MVC
    > ?
    >
    > > Parlando di pattern..si abbandona il classico
    > MVC
    > > e si passa al model-view-modelview..
    >
    > Ah, eccoCon la lingua fuori ... Mah !
  • - Scritto da: davidsual

    > Per quanto riguarda la VIEW il discorso
    > cambia..siccome in silverlight le logiche di
    > presentation conviene farle sullo XAML e non nel
    > code-behind associato, bisogna saper creare degli
    > entity per la view che comprendono oltre che il
    > dato da proporre in pagina anche gli stati della
    > pagina e tutte le informazioni che servono per le
    > regole di presentation (mi vengono in mente le
    > permission utente e altre cose..)

    Uhmmm ... Mi pare un po un minestrone ...

    > Potrei però aggiungere..che con linq to sql si
    > vengono un pò a mergiare le logiche di business
    > dal reperimento del dato grezzo in quanto linq to
    > sql "obbliga" a creare i propri entity che
    > possono essere 1-1 con il nostro datamodel o
    > essere delle viste su di esso (quindi ragionando
    > già da
    > business-logic)

    Questa non e' una novita', si fa gia' dai tempi degli EJBSorride ...
    11189
  • Ejb sei sicuro?
    Se mai ai tempi di hibernate.
    Linq to sql, è un ORM.
    Cmq non è un minestrone è un cambio di prospettiva non si lavora piu come le pagine web (stateless) e neanche come le classiche applicazioni desktop.
    Ricordati che un'applicazione scritta bene in silverlight non necessita di particolare manutenzione per trasformarla in un'applicazione desktop o in un'applicazione mobile.
    C'è un cambio di paradigna che necessita nuovi patttern architetturali per lavorare.
    Sino ad oggi non c'è una tecnologia che fà la stessa cosa di WPF/Silverlight per il disegno e il binding dei dati sulla view. Di questo sono sicuro

    - Scritto da: Giambo
    > - Scritto da: davidsual
    >
    > > Per quanto riguarda la VIEW il discorso
    > > cambia..siccome in silverlight le logiche di
    > > presentation conviene farle sullo XAML e non nel
    > > code-behind associato, bisogna saper creare
    > degli
    > > entity per la view che comprendono oltre che il
    > > dato da proporre in pagina anche gli stati della
    > > pagina e tutte le informazioni che servono per
    > le
    > > regole di presentation (mi vengono in mente le
    > > permission utente e altre cose..)
    >
    > Uhmmm ... Mi pare un po un minestrone ...
    >
    > > Potrei però aggiungere..che con linq to sql si
    > > vengono un pò a mergiare le logiche di business
    > > dal reperimento del dato grezzo in quanto linq
    > to
    > > sql "obbliga" a creare i propri entity che
    > > possono essere 1-1 con il nostro datamodel o
    > > essere delle viste su di esso (quindi ragionando
    > > già da
    > > business-logic)
    >
    > Questa non e' una novita', si fa gia' dai tempi
    > degli EJBSorride
    > ...
  • - Scritto da: davidsual
    > Ejb sei sicuro?
    > Se mai ai tempi di hibernate.
    > Linq to sql, è un ORM.

    Anche gli EJB -a loro modo- sono una sorta di ORM (Tramite EQL).
    Non raffinati come Hibernate (Non fino a JPA e EJB3, diciamo), pero' le idee di base ci sono.

    > Cmq non è un minestrone è un cambio di
    > prospettiva non si lavora piu come le pagine web
    > (stateless) e neanche come le classiche
    > applicazioni
    > desktop.

    Mah, non so, io ho sempre cercato di applicare il pattern (Paradigma ?) MVC sia per le applicazioni desktop che quelle WEB.
    Non ho trovato (Quasi) mai una buona ragione per abbandonarlo e usare un qualcosa di diverso.

    > Ricordati che un'applicazione scritta bene in
    > silverlight non necessita di particolare
    > manutenzione per trasformarla in un'applicazione
    > desktop o in un'applicazione
    > mobile.

    Mah, questa promessa e' da un bel po che la sento, pero' non sono ancora riuscito a trovare un linguaggio/framework che veramente lo permetta, senza sacrificare flessibilita' o performance.

    > Sino ad oggi non c'è una tecnologia che fà la
    > stessa cosa di WPF/Silverlight per il disegno e
    > il binding dei dati sulla view. Di questo sono
    > sicuro

    Il tempo ci dira' se non c'e' ancora stata per una buona ragione o menoOcchiolino
    11189
  • e questo è il secondo...
    Ma vi pare che qualcuno possa seriamente affermare che Silverlight sia migliore di Flash? Se MS non "stimolava" i responsabili informatici della mia azienda ti pare che saremmo passati ad una soluzione così pietosa?
    Ma MS sa come oliare certi meccanismi e mamma azienda paga...
    non+autenticato
  • E' uscito da poco la beta 1 di silverlight 3.
    Tre le novità aggiunte
    Supporto reale al 3D con possibilità di accelerazione hardware GPU.
    Supporto H264.
    Supporto Pixel Shader.
    Possibilità di lavorare fuori dal browser!!!!!
    Supporto Save File Dialog Box.
    Supporto a un DataBing avanzato
    Insomma tanta carne al fuoco.
    Le performance sono ottime a patto di trovare implementatori che sappiano usare bene le enormi potenzialità messe a disposizione. Farsi prendere la mano o utilizzare male i componenti è un attimo e comporta un crollo verticale delle performance.
    Uscito anche Blend 3 per creare la propria UI
  • A me funziona da dio parte subito, 0 scatti, e si vede da stra dio! Bitrate 2436k.

    SUPER!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ... ....
    > A me funziona da dio parte subito, 0 scatti, e si
    > vede da stra dio! Bitrate
    > 2436k.
    >
    > SUPER!

    Sara' per questo che la NBC l'ha mollato in favore di Flash
    http://www.readwriteweb.com/archives/nbc_drops_sil...
    11189
  • Il potere dei soldi è infinito....
  • - Scritto da: Pino dei Palazzi
    > Il potere dei soldi è infinito....

    Stai accusando Adobe di corruzionePerplesso ?!
    11189
  • - Scritto da: Giambo
    > Stai accusando Adobe di corruzionePerplesso ?!

    sarebbe solo il reato minoreOcchiolino
    -ToM-
    4532
  • > Il potere dei soldi è infinito....
    Cioè MS ha finito i soldi? Ha speso tutto per far passare lo standard OOXML?
    EPIC FAIL
  • Evidentemente le ideologie vengono prima della qualità per te. Come strumenti per lo sviluppo software sia web che standalone, MS è imbattibile.
    non+autenticato
  • > Evidentemente le ideologie vengono prima della
    > qualità per te.
    Entro certi limiti sì, ma cosa c'entra questo con il mio post?
    > Come strumenti per lo sviluppo
    > software sia web che standalone, MS è imbattibile.
    A parte che non c'entra proprio niente con il mio post, sullo standalone potrei essere d'accordo, ma il discorso sarebbe molto lungo; ti rispondo con un semplice contro esempio: se gli strumenti sono così superiori a quelli della concorrenza e dispone di risorse finanziare praticamente infinite con cui assumere i migliori sviluppatori perché ha collezionato così tanti flop in questi anni?

    Sul web penso che avrai suscitato l'ilarità persino di Ballmer.
  • - Scritto da: Giambo
    > Sara' per questo che la NBC l'ha mollato in
    > favore di Flash
    > http://www.readwriteweb.com/archives/nbc_drops_sil

    sarà per questo che l'ha fatto:
    "Microsoft, meanwhile, said that during the Olympics, 40 million US to visitors NBCOlympics.com didn't yet have Silverlight installed."

    oltre a non essere una motivazione tecnica, mi sembra proprio una mera questione commerciale, se vuoi vedere milan channel ti compri il satellite, non cambi squadra in favore del "Grosseto" perchè lo danno su TV9.
    -ToM-
    4532
  • Salve,
    La RAI ha pagato fior di quattrini per implementare un sistema per lo streamming di rai.click basato su piattaforma microsoft, con tecnologia silverlight.
    Basta mettere i film a bassa qualità in full screen per vedere quanto ancora è pessimo il prodotto microsoft.
    Video a scatti, audio non sincronizzato con il video, lo scarto tra l'uno e l'atro ha raggiunto i dieci secondi.
    Ovvero video inguardabile, cosa che non accade con la tecnologia flash.
    Quindi ho molti dubbi sulle potenzionalità della trasmissione in 1080p dove invece con flash dai siti test ho potuto verificare delle ottime performance.

    L'avete testata?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emanuele
    > Salve,
    > La RAI ha pagato fior di quattrini per
    > implementare un sistema per lo streamming di
    > rai.click basato su piattaforma microsoft, con
    > tecnologia
    > silverlight.
    > Basta mettere i film a bassa qualità in full
    > screen per vedere quanto ancora è pessimo il
    > prodotto
    > microsoft.
    > Video a scatti, audio non sincronizzato con il
    > video, lo scarto tra l'uno e l'atro ha raggiunto
    > i dieci
    > secondi.
    > Ovvero video inguardabile, cosa che non accade
    > con la tecnologia
    > flash.
    > Quindi ho molti dubbi sulle potenzionalità della
    > trasmissione in 1080p dove invece con flash dai
    > siti test ho potuto verificare delle ottime
    > performance.
    >
    > L'avete testata?
    Non ho testao la soluzione di Rai, ma se segui il link presente nel post, c'é un filmato di demo e a me ha funzionato bene.
    Forse alla rai hanno fatto il lavoro col qlo.
    non+autenticato
  • A me funziona da dio parte subito, 0 scatti, e si vede da stra dio! Bitrate 2436k.

    SUPER!

    http://www.iis.net/media/experiencesmoothstreaming

    un aereo!
    non+autenticato
  • qualcuno sa che prodotti MS bisogna acquistare per fare sreaming con IIS7? Ho già un server 2008, devo fare streaming di audio e video preso da una webcam professionale. Non abbiamo nessun problema di banda.
    Grazie.
    non+autenticato
  • Non devi acquistare niente a differenza di Flash ....

    Lo smooth service ancora non l'ho utilizzato ma i media service sono inclusi in win Server.

    L'importante è scegliere bene la codifica ..
  • - Scritto da: Fede1966
    > Non devi acquistare niente a differenza di Flash
    > ....
    >
    > Lo smooth service ancora non l'ho utilizzato ma i
    > media service sono inclusi in win
    > Server.

    Sono compresi nella licenza 2008 ma non mi pare siano ancora sul DVD: devi scaricarli dal sito Microsoft.
    non+autenticato
  • Magari molto più semplicemente (e probabilmente) è il video fornito da RAI a non essere perfetto. O magari il loro server web è sottodimensionato per il carico di utenti. Ho visto parecchi video in streaming con plugin Silverlight e non ho avuto nessunissimo problema, la qualità del video in rendering si adatta in tempo reale alla saturazione della banda (client) e del livello di utilizzo del processore (ancora client), ma se il video originale fa schifo o il webserver non fornisce un minimo di dati per garantire la fluidità anche al livello di qualità minimo, ovviamente il plugin non può fare miracoli...
  • Testata ogni giorno ...

    Uso lo streaming Microsoft dal 2003 ed ha sempre funzionato ...


    tu l'hai testato ?
  • il link dell'articolo porta ad una pagina con la demo in streaming di BBB. Va benissimo senza intoppi.
    -ToM-
    4532
  • A parte che si scrive streaming, a me il sito rai si gede bene. Inoltre l'area del sito che usa lo smooth streaming http://www.rai.it/dl/RaiTV/hd/raitvhd.html?v=1 si vede benissimo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)