Giorgio Pontico

Come ti remixo Lessig

La parola d'ordine è rimescolare i lavori del professore di Stanford per creare un nuovo prodotto dell'ingegno. Premi in palio per chi saprà creare con il materiale del paladino del fair use, a sua volta in lizza per prestigiosi riconoscimenti

Roma - Remixare Lawrence Lessig. Questo è l'intento degli organizzatori del concorso Remix The Remixer, ideato per celebrare il rilascio con licenza CC del volume del docente di Stanford Remix. Una sorta di contrappasso a quanto accaduto la scorsa settimana, quando lo stesso Lessig era salito alla ribalta a causa del pressing esercitato da Warner nei confronti di una sua video-presentazione apparsa su YouTube.

Per partecipare all'evento sarà necessario realizzare un mashup dei lavori di Lessig, siano essi libri, interviste oppure video. L'obiettivo è quello di giungere ugualmente ad un risultato che sia espressione di creatività, pur basandosi su materiali già esistenti.

Il concorso è coordinato da Bloomsbury Academic sulla propria pagina di Facebook, che sarà il riferimento ufficiale dell'evento.
Entro la fine di maggio i concorrenti dovranno sottoporre le proprie creazioni e poi si procederà alla votazione per decretare i vincitori, per i quali sono stati messi in palio trecento dollari da spendere in pubblicazioni Bloomsbury ed una copia del libro dello stesso Lessig, recentemento nominato per il premio Business Book of the Year indetto dal Financial Times. (G.P.)

1 Commenti alla Notizia Come ti remixo Lessig
Ordina