Alfonso Maruccia

Google Contacts balla da solo

Costola di Gmail, si stacca dall'astronave madre e prende il volo. Non fa scintille ma aumenta il grado di interoperabilitÓ dei servizi di Mountain View, anche fuori dal circolo della grande G

Roma - Tra la progettazione di un data center che se ne va per gli oceani, e l'impiego di un'orda di capre fameliche per tenere pulito il terreno erboso, al Googleplex riescono a trovare il tempo persino per lavorare alle tecnologie e ai servizi web. L'ultimo risultato in tal senso si chiama Google Contacts, la rubrica telematica che si libera dalla dipendenza esclusiva da Gmail e diventa un servizio a se.

A livello funzionale ben poco cambia, e l'interfaccia di Contacts è esattamente la stessa attraverso cui si gestiscono i contatti su Gmail. Qui la differenza non è tanto la UI, quanto il fatto che ora quegli stessi contatti possono essere condivisi tra le altre appliance marcate Google inclusi i vari Documenti & Fogli di Lavoro, Calendar, Picasa e tutto il resto.

Senza che l'utente debba fare o autorizzare alcunché, Contacts diventa la nuova rubrica telematica comune al vasto network web di BigG, giusto alle organizzazioni che usano Google Apps è richiesta l'abilitazione specifica della funzionalità da parte dell'amministratore attraverso il menu per aggiungere nuovi servizi alla suite on-line.
Alle tradizionali opzioni di classificazione dei contatti che una rubrica non può non avere, Contacts di Google aggiunge la possibilità (anche questa imprescindibile, a ben vedere) di importare ed esportare una lista di utenze in un file CSV standard, fatto questo che permette di estendere la potenziale compatibilità del servizio con un gran numero di appliance telematiche e applicativi "concorrenti". Inclusi i soliti noti: Outlook (Express), Yahoo! e Hotmail.

Alfonso Maruccia
12 Commenti alla Notizia Google Contacts balla da solo
Ordina
  • sento come l'odore di social network...
  • A me risulta che siano mesi (anche più di sei) che si può accedere contacts senza passare dalla mail. Mi sbaglio?
    non+autenticato
  • Non sbagli. PI è arrivato in ritardo oceanico.
    non+autenticato
  • sarebbe bello... comodo, meno rogne per manutenzione degli indirizzari, ecc..
    ma il problema rimane sempre quello:
    Io alla fine dovrei andare a mettere i dati miei (e dei miei contatti) su un un server che no so dov'è, da chi è gestito e con quanti altri è condiviso...
    troppo rischioso per un uso 'serio' dell'applicazione (e delle altre)...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pizza margherita
    > sarebbe bello... comodo, meno rogne per
    > manutenzione degli indirizzari,
    > ecc..
    > ma il problema rimane sempre quello:
    > Io alla fine dovrei andare a mettere i dati miei
    > (e dei miei contatti) su un un server che no so
    > dov'è, da chi è gestito e con quanti altri è
    > condiviso...
    > troppo rischioso per un uso 'serio'
    > dell'applicazione (e delle
    > altre)...

    Se proprio ti preoccupa paghi per Google Apps hai il supporto e Google è obbligata ad aiutarti quando ci sono dei problemi, così come accade per qualsiasi altro servizio a pagamento. Secondo me le tue sono seghe mentali e basta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonimo

    > Se proprio ti preoccupa paghi per Google Apps hai
    > il supporto e Google è obbligata ad aiutarti
    > quando ci sono dei problemi, così come accade per
    > qualsiasi altro servizio a pagamento. Secondo me
    > le tue sono seghe mentali e
    > basta.

    Diciamo che la storia del "paghi e ottieni tutte le info e l'assistenza che vuoi" è un po' una favola. Ma d'altra parte sono d'accordo sulle seghe mentali (non me ne voglia 'pizza margherita'). Io ormai ho smesso di preoccuparmi che chissà quale organizzazione rivoluzionaria possa vedere la rubrica dei miei contatti msn, google, ecc...tanto se vogliono spiarmi o rubarmi l'identità digitale lo fanno in mezza giornata, senza bisogno dei miei contatti msn. Triste
  • > Io ormai ho smesso di preoccuparmi
    > che chissà quale organizzazione rivoluzionaria
    > possa vedere la rubrica dei miei contatti msn,
    > google, ecc...tanto se vogliono spiarmi o rubarmi
    > l'identità digitale lo fanno in mezza giornata,
    > senza bisogno dei miei contatti msn.
    >Triste

    Ooh! Condivido appieno! Finalmente mi sento meno solo!
    non+autenticato
  • quoto in pieno!!!

    Anche se qui veramente non so se ridere o piangere, perchè abbiamo veramente toccato il fondo.
    non+autenticato
  • Io in realtà io non sono d'accordo, il fatto che qualcuno abbia i mie dati mi ha sempre dato un po fastidio, anche se piacerebbe pure a me fregarmene e chiudere un occhio.. [magari un giorno lo farò pure io... Occhiolino]

    In generale per queste problematiche, l'ideale sarebbe che loro ti dessero la possibilità di cifrare i dati con un tuo certificato. Ovviamente in questo caso sui loro server ci sarebbero solo i dati cifrati, solo quando ci accedi le decifri(in locale).
    Un po come se loro ti dessero solo lo spazio dove tu carichi dei file cifrati e poi li scarichi e li decifri...

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: ginetto
    > Io in realtà io non sono d'accordo, il fatto che
    > qualcuno abbia i mie dati mi ha sempre dato un po
    > fastidio, anche se piacerebbe pure a me
    > fregarmene e chiudere un occhio.. [magari un
    > giorno lo farò pure io...
    > Occhiolino]
    >
    > In generale per queste problematiche, l'ideale
    > sarebbe che loro ti dessero la possibilità di
    > cifrare i dati con un tuo certificato. Ovviamente
    > in questo caso sui loro server ci sarebbero solo
    > i dati cifrati, solo quando ci accedi le
    > decifri(in
    > locale).
    > Un po come se loro ti dessero solo lo spazio dove
    > tu carichi dei file cifrati e poi li scarichi e
    > li
    > decifri...
    >
    > Ciao

    Non ti cripta i contatti però per Firefox c'è un addon che ti permette di criptare e firmare tutta la posta su gmail:
    FireGPG
    non+autenticato
  • bhe...

    lo usi il bancomat?
    carta di credito?

    e le tessere punti, irriunciabili se vuoi "sconti"?

    bene...

    della tua "vita digitale" non sanno che farsene, conoscono già appieno la tua vita reale

    :D
    non+autenticato
  • In teoria sono d'accordo con te...
    ...però ragioniamo allo stesso modo quando salviamo i dati aziendali su un hosting condiviso...
    ...perchè non so... mi sembra che a volte per il solo fatto di "pagare" la gente pensi di avere garanzie in più...
    normalmente sarà anche così, ma in tema di privacy l'equazione purtroppo non vale
    non+autenticato