Giovanni Arata

Giappone, iPhone traccianti in aula

Nuovo esperimento di monitoraggio a distanza via cellulare. Accade a Tokio, dove un'universitÓ regala iPhone ai suoi studenti per prevenire l'assenteismo

Roma - Regalano un iPhone a ogni studente. E poi lo usano per seguirne i movimenti dentro e fuori del perimetro scolastico. Succede in Giappone, presso il dipartimento di informatica sociale dell'università Aoyama Gakuin. Ma potrebbe succedere da qualsiasi altra parte, segnalano gli esperti.

Obiettivo del progetto, spiega CrunchGear, è prevenire i fenomeni di falsificazione delle presenze in aula. Evidentemente, anche agli studenti dell'Aoyama Gakuin di Tokio piace bigiare i corsi e andarsene a spasso.

Ma saltare le lezioni diventerà ora più difficile. Perché i 550 iPhone consegnati (gratuitamente) a studenti e docenti verranno impiegati come strumenti di tracking, fornendo ai dirigenti indicazioni in tempo reale sull'effettiva presenza in campus dei proprietari.
Oltre a questo, documenta Ubergizmo, gli apparecchi consentiranno anche di svolgere a distanza esercitazioni ed esami, nonché fruire dei video-podcast delle lezioni.

Attualmente il progetto si trova ancora in fase sperimentale, e coinvolge solo una parte del personale e degli iscritti della Aoyama Gakuin. Ma i responsabili sono fiduciosi di poter completare la distribuzione entro l'autunno, per l'inizio del nuovo anno accademico.

L'iniziativa dell'istituzione giapponese appare impressionante per ambizioni e portata. Ma non è l'unica nel suo genere. Già in passato, infatti, alcune università statunitensi avevano impiegato i cellulari (ed in un caso anche i tag RFID ad essi collegati) per tracciare i movimenti dei propri studenti con gli intenti più diversi.

Giovanni Arata
29 Commenti alla Notizia Giappone, iPhone traccianti in aula
Ordina
  • Ti ho risposto con due commenti ma se non hai il coraggio i rispondermi via mail scrivimi sul profilo qui cosi vedo le tue risposte.
  • il caro ...
    (non si firma nemmeno)
    mi ha attaccato e poi come i soliti codardi appena le ha prese di santa ragione (verbalmente) e' scappato con la coda fra le gambe.
    Caro ... prima fai il fighetto e insinui che non vivo in Giappone, e con un giapponese che chiunque potrebbe utilizzare mi poni una domanda, poi visto che ti ho risposto in diealetto di osaka e non riesci a leggere scappi?
    Almeno ammetti che hai fatto una figuraccia.
    non+autenticato
  • Caro mio, mi spiace ma non hai postato proprio un bel niente... Il link che porterebbe alla pagina in cui hai postato il tuo fantastico dialetto di osaka non fa altro che rimandare alla pagina del profilo di yahoo answers.
    Peccato che non sai che quella pagina è soggetta a controllo sulla sessione, e se non sei autenticato con le tue credenziali, non è visibile...
    Se posti un link pubblico al quale posso accedere sono pronto a leggere il tuo dialetto da mafioso...
    Cmq come fai a dire che quello che ho scritto può essere scritto da chiunque? Quando traduci con google non mi sembra che ti dia la traduzione in romaji (si lo so come si scrive, peccato che scrivendo velocemente a volte possono scappare degli errori, soprattutto con parole che hanno assonanza con l'italiano).
    Cmq qui tra tutti mi sembra che chi fa il saputello e se la tira sei tu... Dialetto da mafioso... Ma per favore...
    non+autenticato
  • Ora hai rotto.
    Primo ci sono dei siti che fanno la trasliterazione da kanji a romaji ma questo tu lo sapevi benissimo.
    Secondo nella prima risposta avevo linkato il profilo personale nella seconda il profilo pubblico che e' accessibile anche se non sei loggato.
    http://it.answers.yahoo.com/my/profile;_ylt=AjMNuq...

    Ecco qui il link sul mio sito con il testo.
    http://www.jfuture.net/leggi.htm
    Cosa ne dice delle foto?
    Non vivo in Giappone?
    Secondo il testo e' proprio nello stile di un chimpilla giapponese. Ma tu il giapponese non lo leggi percio non capirai un fico.

    Sei tu che fai il saputello accusandomi di non vivere in Giappone e mi arrivi con un testo che anche mio padre che non parla giapponese capirebbe.
    non+autenticato
  • Leggiti anche la risposta precedente a questa.
    Caro mio tu arrivi e accusi di uno di essere un pallonaro.
    Non leggi nemmeno tutte le sue risposte perche avresti notato che avevo ripostato il link giusto.
    Come detto potevi cercare il mio profilo pubblico, visto che sei un fortissimo informatico (io mi ero accorto del mio errore di link e avevo fatto la correzione opportuna) tu invece non hai nemmeno provato a cercare il mio nick su answer avresti subito trovato il suddetto testo.
    Poi non hai commentato le mie foto e ecc.
    Sara' perche te la sei presa sui denti venti volte in un post?
    Aspetto la tua traduzione.
    Visto che no sto a controllare sto link ogni giorno mandami anche una mail con la tua risposta.
    Ma sono sicuro che non lo farai.
    ecco un indirizzo che ho creato per questa occasione.
    refinace-lavista@yahoo.it

    Ciao
    non+autenticato
  • Caro mio, veramente questa e' l' ultima volta che lo dimostro, mi domando come mai su questo sito ci sono cosi tanti scettici.
    Fossi prima di accusare cercherei su google il mio nick ma visto che sei cosi pigro da non provarci rispondero alla tua domanda. Potevi semplicemente notare che uso una tastiera non italiana per la mancanza di lettere accentate.

    Ma visto che fai il fighetto, ti scrivo in Kansai ben (dialetto del Kansai) cosi non puoi usare i traduttori (che poi fanno schifo)voglio la traduzione visto che parli il giapponese cosi bene da sbagliare la trasliterazione di romaji.
    Ti avviso che se provi a tradurlo verra fuori un macello con google, perche ti ho risposto come se fossi un mafioso di osaka.

    Il testo te lo scrivo sul mio profilo di answer per qui i commenti non accettano i caratteri estesi:
    http://it.answers.yahoo.com/my/my;_ylt=AitUEWquQe0...

    Se sei ancora scettico ho fatto una foto per te sta mattina davanti alla mia moto. ecco il link http://www.jfuture.net/dito.jpg

    Guardati anche le foto del mio matrimonio:
    http://www.jfuture.net/

    Per finire ecco il link della mio blog scusate ma non lo aggiorno di frequente perche non ho tempo:
    http://giappopazzie.blogspot.com/
    non+autenticato
  • Orwell was a prophet.
    in the future all people will are controlled with technology..are you happy?
    say goodbye to the freedom...
    non+autenticato
  • Veramente la notizia originale (quella in giapponese) non enfatizza cosi tanto il discorso tracciamento. parla di funzioni per rispondere hai test ecc.
    Comunque un tracciamento in Giappone e' inutile.
    Scusate ma lo sapete che e' difficilissimo entrare e una cacchiata uscire dalle universita?
    Non serve studiare per avere la laurea escluso alcune universita'.
    Ma comunque in quasi tutte ho visto file di studenti ronfare come ghiri durante le lezioni.
    Esempio di preparazione universitaria lo possono essere le mie ex studentesse, venivano da me a studiare l' italiano fresche fresche di universita'. che carine si erano laureate in tedesco e italiano, sapevano benissimo il tedesco ma non sapevano dire mi piace il gelato in italiano.
    Ecco come e' l' universita giapponese paghi cifre mostruose e se vuoi studiare puoi farlo e avere strumenti all' avanguardia ma se non vuoi studiare nessun problema stai la e poi esci lo stesso con la tua laurea fasulla.
    Peccato una volta non era cosi.
    Vivo e lavoro come ingegnere informatico in Giappone.
    non+autenticato
  • Confermo.
    Mia nipote è studentessa alla Waseda, sta andando avanti con gli studi, ma non capisco come fa a studiare, dato che questi studenti passano la sera nei club del campus ad ubriacarsi.
    E poi se fosse solo per tracciare le persone, questi strumenti in Giappone non mancano. Basta pensare ai cellulari con rfid e simili, già usati per i pagamenti.
    La Aoyama Gakuin è una istituzione privata metodista che segue i ragazzi fin da piccoli. Quelli entrati all'asilo (ed lì si combatte la prima sfida per poi arrivare all'università), probabilmente hanno i cellulari traccianti in modo che i genitori li possano seguire nell'itinerario da casa a scuola. E sicuramente qualora non volessero farsi trovare saprebbero come fare.
    Penso che sia semplicemente uno strumento hi-tech standard che quest'università voglia imparare ad usare con i suoi studenti di Social Informatics (bella facoltà no?)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo
    > Confermo.
    > Mia nipote è studentessa alla Waseda, sta andando
    > avanti con gli studi, ma non capisco come fa a
    > studiare, dato che questi studenti passano la
    > sera nei club del campus ad
    > ubriacarsi.
    > E poi se fosse solo per tracciare le persone,
    > questi strumenti in Giappone non mancano. Basta
    > pensare ai cellulari con rfid e simili, già usati
    > per i
    > pagamenti.
    > La Aoyama Gakuin è una istituzione privata
    > metodista che segue i ragazzi fin da piccoli.
    > Quelli entrati all'asilo (ed lì si combatte la
    > prima sfida per poi arrivare all'università),
    > probabilmente hanno i cellulari traccianti in
    > modo che i genitori li possano seguire
    > nell'itinerario da casa a scuola. E sicuramente
    > qualora non volessero farsi trovare saprebbero
    > come
    > fare.
    > Penso che sia semplicemente uno strumento hi-tech
    > standard che quest'università voglia imparare ad
    > usare con i suoi studenti di Social Informatics
    > (bella facoltà
    > no?)

    Sarà, ma non ci vedo un gran passo avanti nella sicurezza nel tracciamento di un essere umano..

    Mi sentirò leggermente sollevato solo quando leggerò la notizia in cui si racconterà che uno di quei piccoli bambini "net-tracciati" sarà riuscito a trovare il modo per impedire di essere tracciato, o magari, traccierà a sua volta gli spostamenti dei "suoi" (peraltro furbi, ma poco intelligenti) genitori.

    E magari pure con il loro stesso occhio critico.Sorride
    non+autenticato
  • Non ci credo che lavori in Giappone...
    Vediamo, se capisci ed esegui quanto ti sto indicando qui sotto:
    Nani ka nihongo de hanashitekudasai...
    (scrivo apposta in romanji cosi non ti può venire l'idea di fare il furbo e usare traduttori come google)
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > Non ci credo che lavori in Giappone...
    > Vediamo, se capisci ed esegui quanto ti sto
    > indicando qui
    > sotto:
    > Nani ka nihongo de hanashitekudasai...
    > (scrivo apposta in romanji cosi non ti può venire
    > l'idea di fare il furbo e usare traduttori come
    > google)

    ma romanji o romaji ? Occhiolino e senza lavorare in giappone Occhiolino
    non+autenticato
  • Caro mio, veramente questa e' l' ultima volta che lo dimostro, mi domando come mai su questo sito ci sono cosi tanti scettici.
    Fossi prima di accusare cercherei su google il mio nick ma visto che sei cosi pigro da non provarci rispondero alla tua domanda. Potevi semplicemente notare che uso una tastiera non italiana per la mancanza di lettere accentate.

    Ma visto che fai il fighetto, ti scrivo in Kansai ben (dialetto del Kansai) cosi non puoi usare i traduttori (che poi fanno schifo)voglio la traduzione visto che parli il giapponese cosi bene da sbagliare la trasliterazione di romaji.
    Ti avviso che se provi a tradurlo verra fuori un macello con google, perche ti ho risposto come se fossi un mafioso di osaka.

    Il testo te lo scrivo sul mio profilo di answer per qui i commenti non accettano i caratteri estesi:
    http://it.answers.yahoo.com/my/my;_ylt=AitUEWquQe0...

    Se sei ancora scettico ho fatto una foto per te sta mattina davanti alla mia moto. ecco il link http://www.jfuture.net/dito.jpg

    Guardati anche le foto del mio matrimonio:
    http://www.jfuture.net/

    Per finire ecco il link della mio blog scusate ma non lo aggiorno di frequente perche non ho tempo:
    http://giappopazzie.blogspot.com/
    non+autenticato
  • Ho sbagliato a linkare il profilo di answer.
    ecco il link giusto, nei miei dati troverai la mia risposta per te in giapponese.
    http://it.answers.yahoo.com/my/profile;_ylt=AjMNuq...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)