Alessandro Del Rosso

Intel toglie i veli al nuovo Atom

La piattaforma Atom di prossima generazione sarà la prima ad integrare CPU e GPU su un singolo chip. Annunciato anche il rilascio della beta di Moblin 2.0 - Aggiornata

Roma - Questa settimana Intel ha ufficialmente presentato la sua piattaforma Atom di nuova generazione, nota in codice come Pine Trail, la cui commercializzazione è prevista per il prossimo autunno. Contestualmente, il progetto Moblin ha rilasciato la prima beta di Moblin 2.0, un sistema operativo mobile ottimizzato per girare sull'attuale e la futura generazione di netbook/nettop Atom-based.

Intel ha confermato che Pine Trail sarà composta da Pineview, una CPU Atom con grafica e controller di memoria integrati, e da Tiger Point, un hub per l'I/O. Il design del futuro Atom è di tipo system-on-chip (SoC), e seppure non arrivi al livello di integrazione dei tipici SoC per smartphone, riduce il numero dei chip dai tre attuali (CPU, northbridge 945GC/GSE e hub ICH7/ICH7M) a due (Pineview e Tiger Point), riducendo così anche la dimensione del package, il costo dei materiali e, soprattutto, il consumo energetico: sebbene il thermal design power di questa soluzione non sia ancora stato reso noto, alcune fonti sostengono che Pineview consumi soltanto 2 watt contro i quasi 13 watt dell'accoppiata Atom serie N e chipset 945GSE.


Una così drastica riduzione dei consumi dovrebbe tradursi in un significativo incremento dell'autonomia dei futuri netbook. Oltre a ciò, Intel afferma che la piattaforma Pine Trail consentirà ai produttori di realizzare sistemi fanless, ossia privi di ventola di raffreddamento: ciò renderà Atom un chip ancora più appetibile nel settore dei dispositivi ultraportatili e delle appliance domestiche.
Pine Trail potrebbe "tagliare le gambe" ai netbook ARM-based prima ancora che questi diventino realtà commerciali: se oggi i chip ARM possono compensare la propria incompatibilità con il vastissimo mondo delle applicazioni x86 proprio con i ridottissimi consumi energetici e i package ultracompatti, Pine Trail sembra destinato a competere con le CPU ARM anche su questi fronti.

La GPU integrata rende Pine Trail una grande minaccia anche per la giovane piattaforma Ion di Nvidia, che come noto può essere utilizzata dai produttori di notebook in alternativa al chipset 945GSE di Intel.

Al momento non è chiaro se i produttori potranno disattivare le funzionalità grafiche di Pineview e utilizzare una GPU esterna, come la GeForce 9400M inclusa in Ion, ma certamente una soluzione all-in-one come Pine Trail non incoraggia i produttori a scegliere chipset grafici non-Intel. Peraltro un'indiscrezione degli scorsi giorni suggerisce che Intel venderebbe i suoi Atom a 25 dollari quando acquistati insieme al proprio chipset e a 45 dollari (il prezzo di listino) quando acquistati senza chipset: una politica che, secondo Nvidia, mira a scoraggiare l'uso di soluzioni di terze parti. Update: secondo quanto riportato oggi da DigiTimes, Intel starebbe lavorando con Broadcom per migliorare le funzionalità di accelerazione video di Pine Trail. In particolare, BigI potrebbe offrire come optional il chipset grafico BCM70015 di Broadcom, capace di decodificare i formati AVC, H.264, VC-1, WMV9 e MPEG2 fino alla risoluzione 1080p conservando livelli di consumo più che accettabili.

Alcune voci, in passato, sostenevano che Pineview avrebbe potuto essere costruito con un processo a 32 nm, ma ora Intel ha confermato che questo chip sarà ancora prodotto con una tecnologia a 45 nm. Le altre informazioni ufficiali parlano di un southbridge capace di supportare PCI Express, USB 2.0, SATA e audio HD.

Ancora da confermare, invece, le altre specifiche tecniche. Secondo quanto aveva riportato DigiTimes lo scorso gennaio, il nuovo Atom girerà a frequenze maggiori di 1,6 GHz, supporterà le memorie DDR2-667 e occuperà il 60% di spazio in meno (773 mmq contro i 2174 mmq dell'attuale duo Atom+945GC). Sempre secondo le indiscrezioni, la GPU integrata di Pineview si baserà ancora sull'attuale chip GMA 950, ma la sua frequenza di clock dovrebbe passare da 133 a 200 MHz: questo significherà ancora niente supporto al video HD e funzionalità di accelerazione 3D del tutto insufficienti per il gaming. I produttori che desidereranno svincolarsi da queste limitazioni saranno probabilmente costretti a rivolgersi ad un Atom di prima generazione e al chipset GN40 o a Ion: una scelta che sacrificherà però pesantemente l'autonomia.

Va detto che Pineview si basa sullo stesso core Lincroft che si troverà alla base di Moorestown, una piattaforma espressamente dedicata a UMPC, MID e smartphone. Se Pineview rappresenta l'evoluzione dell'Atom Diamondville, Moorestown sarà invece l'evoluzione dell'Atom Silverthorne.

Moblin 2.0
Contestualmente all'annuncio di Pine Trail, Intel ha anche pubblicizzato il rilascio, da parte del comitato direttivo di Moblin (di cui BigI fa parte), della versione beta di Moblin 2.0. Il nuovo sistema operativo mobile open source, di cui Intel ha recentemente ceduto la gestione a Linux Foundation, ha tra le sue novità di maggior rilievo il nuovo desktop, chiamato m_zone (contrazione di Myzone), un'interfaccia grafica quasi totalmente rivista, e una più stretta integrazione con i principali servizi di social newtorking.


L'interfaccia m_zone è costituita da più "home", ciascuna contenente specifiche categorie di applicazioni e contenuti: musica/video, social network, programmi per la produttività ecc. Di ogni programma, risorsa o servizio m-zone mostra un'anteprima grafica aggiornata in tempo reale: in questo modo è possibile tenere sott'occhio, da una singola schermata, l'output di più finestre.

Al momento Moblin supporta esclusivamente i processori x86, ed è ottimizzato per gli Atom di Intel. Oltre ai netbook, la seconda versione di questa piattaforma corteggia anche nettop, MID, UMPC, computer di bordo e altri dispositivi. Tra i sistemi su cui Moblin 2.0 è stato testato vi sono Acer Aspire One, Asus Eee PC 901 e 1000H, Dell Mini 9, MSI Wind, Lenovo S10, Samsung NC10, HP Mini 1010 e 1120NR. Secondo Intel, il tempo di avvio del sistema operativo è ora al di sotto dei 10 secondi.

Un'anteprima di Moblin 2.0 Beta è stata pubblicata qui da ars technica.

Alessandro Del Rosso
305 Commenti alla Notizia Intel toglie i veli al nuovo Atom
Ordina
  • Ci si può stancare di leggere "svarioni" come quello che indica il 945GC come soutbridge e invece è un northbridge. Il soutbridge è l'ICH7.
    non+autenticato
  • Corretto, gracias!

    - Scritto da: Telodicoio
    > Ci si può stancare di leggere "svarioni" come
    > quello che indica il 945GC come soutbridge e
    > invece è un northbridge. Il soutbridge è
    > l'ICH7.
    non+autenticato
  • Ci sarebbe anche un altro errore. In un punto dell'articolo si dice: "La GPU integrata rende Pine Trail una grande minaccia anche per la giovane piattaforma Ion di Nvidia". In un altro punto si dice: "la GPU integrata di Pineview si baserà ancora sull'attuale chip GMA 950, ma la sua frequenza di clock dovrebbe passare da 133 a 200 MHz: questo significherà ancora niente supporto al video HD e funzionalità di accelerazione 3D del tutto insufficienti per il gaming."
    Come può il GMA 950 essere una minaccia per Ion ? Newbie, inesperto
    non+autenticato
  • perché se non è disattivabile (cosa che non si sa) allora è un bel casino pensare di mettere una seconda gpu, e anche se lo fosse rimane cmq un costo extra
    non+autenticato
  • Ah, ecco. Quindi minaccia non fa riferimento alle prestazioni video, ma alla diffusione di Ion che verrebbe ostacolata se il GMA 950 non fosse disattivabile. I produttori avrebbero difficoltà ad aggiungere un altro IGP che aumenta i costi e riduce l'autonomia. Quindi è un altro trucchetto di Intel per "costringere" i produttori a scegliere i suoi prodotti. Sorpresa
    non+autenticato
  • Ho letto l'update alla news: ora sì che aumentano i problemi per nVidia.
    non+autenticato
  • Sicuramente l' atom in salsa SOC è un' ottima notizia, questo autunno finalmente forse vedremo i veri netbook con bassi consumi e basso costo. Poi speriamo che la concorrenza con i prossimi (speriamo) netbook arm possa migliorare ancora la tecnologia, vedremo Sorride

    Per quanto riguarda moblin semnra un buon prodotto, davvero un peccato che come prevedibile (dato che è spinto da intel) funzioni solo su x86; al momento vedo con maggior favore Ubuntu Netbook remix, che è appunto multipiattaforma.
  • - Scritto da: pentolino
    > Sicuramente l' atom in salsa SOC è un' ottima
    > notizia, questo autunno finalmente forse vedremo
    > i veri netbook con bassi consumi e basso costo.
    > Poi speriamo che la concorrenza con i prossimi
    > (speriamo) netbook arm possa migliorare ancora la
    > tecnologia, vedremo
    > Sorride
    >

    Se riescono a tener fede all'idea di netbook, quindi tenendo bassi i prezzi, forse si riesce a vedere qualcosa di buono, tra questi e arm sulla carta i consumi sembrano molto bassi, sperem...

    > Per quanto riguarda moblin semnra un buon
    > prodotto, davvero un peccato che come prevedibile
    > (dato che è spinto da intel) funzioni solo su
    > x86; al momento vedo con maggior favore Ubuntu
    > Netbook remix, che è appunto
    > multipiattaforma.

    C'è anche da dire che l'iniziativa moblin è cmq opensource quindi epnso che le buone idee possano confluire anche in netbook remix
    non+autenticato
  • sicuramente, infatti senza dubbio vedo moblin come un fatto positivo; ampiamente migliorabile ma sicuramente positivo Sorride
  • - Scritto da: Mr. X
    > - Scritto da: pentolino
    > > Sicuramente l' atom in salsa SOC è un' ottima
    > > notizia, questo autunno finalmente forse vedremo
    > > i veri netbook con bassi consumi e basso costo.
    > > Poi speriamo che la concorrenza con i prossimi
    > > (speriamo) netbook arm possa migliorare ancora
    > la
    > > tecnologia, vedremo
    > > Sorride

    Speriamo, la concorrenza fa sempre bene

    >
    > Se riescono a tener fede all'idea di netbook,
    > quindi tenendo bassi i prezzi, forse si riesce a
    > vedere qualcosa di buono, tra questi e arm sulla
    > carta i consumi sembrano molto bassi,
    > sperem...

    Sono d'accordo, anche se personalmente spenderei di più se potessi avere uno schermo OLED. O (fantascienza) e-paper a colori con latenza minima. Speriamo di non dover aspettare troppo.

    > > Per quanto riguarda moblin semnra un buon
    > > prodotto, davvero un peccato che come
    > prevedibile
    > > (dato che è spinto da intel) funzioni solo su
    > > x86; al momento vedo con maggior favore Ubuntu
    > > Netbook remix, che è appunto
    > > multipiattaforma.

    Tra Android e questo sarà una bella lotta sui netbook, speriamo solo che arrivino sugli scaffali... -_-

    > C'è anche da dire che l'iniziativa moblin è cmq
    > opensource quindi epnso che le buone idee possano
    > confluire anche in netbook
    > remix
    Funz
    13000
  • > Per quanto riguarda moblin semnra un buon
    > prodotto, davvero un peccato che come prevedibile
    > (dato che è spinto da intel) funzioni solo su
    > x86; al momento vedo con maggior favore Ubuntu
    > Netbook remix, che è appunto multipiattaforma.
    Secondo me non è un gran problema, anzi: meglio avere una distro specializzata e ottimizzata per un certo HW. Potremmo scegliere quella per i netobook Atom e Ubuntu per gli ARM (che comunque sarà una release separata, credo).
    Mal che vada, come qualcuno ha osservato, essendo opensource si possono adottare le tecniche utilizzate su Ubuntu.
    O, ancora, adottare Moblin, mica è un peccato?
    Certo, quante possibilità ci regala l'open sourceSorride
  • in effetti vista così non sarebbe male; poi dato che entrambe le soluzioni sono open non vedo perchè le buone soluzioni trovate sull' una non possano essere trasportate/adattate sull' altra.
    Insomma quando c' è varietà in genere è un bene, quoto in pieno la tua frase: "Certo, quante possibilità ci regala l'open source"
  • Ero quasi deciso ad acquistare un netbook per esser precisi un Dell Mini 10v con Ubuntu8.04, adesso per colpa tua, mi sa che rimanderò l'acquisto...Con la lingua fuori
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 maggio 2009 11.14
    -----------------------------------------------------------
  • eh eh dovevo pur tirare qualcuno sulla mia stessa barca no? Occhiolino
  • adesso sarà guerra sul serio e si creeranno due fronti contrapposti, quello arm e quello atom

    nvidia chiaramente non ha più nessun interesse a continuare lo sviluppo di ion per processori atom e deve lanciare a breve la sua piattaforma tegra che ricordiamo è basata su arm

    e azzardo l'ipotesi che in un mercato simile linux la farà da padrone per due motivi

    il primo è che ci stiamo spostando da pc general purpose a macchine dedicate, specifiche e vendute chiavi in mano ( quindi niente cazzate con i driver come fa ati che è riuscita ad incasinare di nuovo i catalyst per linux )

    il secondo è che i produttori di hardware stanno riprendendo in mano l'intero ciclo di sviluppo dei produttori informatici e di fatto ms rappresenta solo una fastidiosa mosca da schiacciare

    del resto m_zone è anni luce davanti alle banali interfacce pc-based dei vari windows
  • - Scritto da: pabloski
    > il secondo è che i produttori di hardware stanno
    > riprendendo in mano l'intero ciclo di sviluppo
    > dei produttori informatici e di fatto ms
    > rappresenta solo una fastidiosa mosca da
    > schiacciare

    Finalmente!
    ruppolo
    33147
  • Finché Intel continua con questa più che obsoleta piattaforma non vincerà mai la gara sui consumi e prestazioni. x86 è un processore RISC costretto ad emulare un processore CISC per non perdere la compatibilità con quella palla al piede di Windows, particolare che gli costa un raddoppio di transistor e quindi di consumi.
    Visto che qui si parla di Goblin, Intel dovrebbe puntare su una piattaforma snella e moderna, tagliando il cordone ombelicale con la compatibilità di software Linux del passato, che come si evince dalle immagini di Goblin, non è di alcun interesse: le applicazioni vanno sviluppate nuove per quel sistema operativo e per quella tipologia di macchina e dimensione dello schermo. Altrimenti sarà un altro fallimento a-la-Windows-Mobile.

    Tutto questo senza però considerare Apple: se Apple fa uscire un tablet con sistema operativo dedicato, applicazioni dedicate, da innestare nel sistema iTunes, non ce n'è più per nessuno, soprattutto sapendo bene che può costruirsi CPU ad hoc di classe militare (PA Semi).
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Visto che qui si parla di Goblin,

    Moblin
    non+autenticato
  • Ma tu lavori in apple?
    Qualunque post ci sia, che parli anche di fagioli, tu ci infili sempre apple, quanto è bello, come fa le cose bene solo apple, basta!!!!

    Ci hai triturato le sfere con apple, mangiati una mela che ti fa bene
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Ma tu lavori in apple?
    > Qualunque post ci sia, che parli anche di
    > fagioli, tu ci infili sempre apple, quanto è
    > bello, come fa le cose bene solo apple,
    > basta!!!!
    >
    > Ci hai triturato le sfere con apple, mangiati una
    > mela che ti fa
    > bene

    hahahahahahahha e non è il solo, purtroppo!

    che poi andavano così fieri dei loro mac con powerpc, ora che sono passati ad intel pure loro? mah, boh...è colpa della ibm che non era capace!
    non+autenticato
  • - Scritto da: DarkOne
    > hahahahahahahha e non è il solo, purtroppo!
    >
    > che poi andavano così fieri dei loro mac con
    > powerpc, ora che sono passati ad intel pure loro?
    > mah, boh...è colpa della ibm che non era capace!

    la cosa assurda è che se si parla dei mac sono le migliori macchine mai esistite, poi si legge post come quello di Ruppolo...
    Non preoccuparti, appena capiterà la prima occasione leggerai un post in antitesi con questoOcchiolino
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > la cosa assurda è che se si parla dei mac sono le
    > migliori macchine mai esistite, poi si legge post
    > come quello di
    > Ruppolo...
    > Non preoccuparti, appena capiterà la prima
    > occasione leggerai un post in antitesi con questo
    >Occhiolino

    No, la cosa assurda è che ritengono di essere un'elite di informatici che debbano guardare dall'alto tutto il resto e che tutto ciò che apple è perfetto, il resto è noia.
    Oramai gli rispondo giusto per farmi due risate, è come parlare con un muloCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: -ToM-
    > > la cosa assurda è che se si parla dei mac sono
    > le
    > > migliori macchine mai esistite, poi si legge
    > post
    > > come quello di
    > > Ruppolo...
    > > Non preoccuparti, appena capiterà la prima
    > > occasione leggerai un post in antitesi con
    > questo
    > >Occhiolino
    >
    > No, la cosa assurda è che ritengono di essere
    > un'elite di informatici che debbano guardare
    > dall'alto tutto il resto e che tutto ciò che
    > apple è perfetto, il resto è
    > noia.
    > Oramai gli rispondo giusto per farmi due risate,
    > è come parlare con un mulo
    >Con la lingua fuori

    Esattamente il contrario, non ci riteniamo informatici. Per questo scegliamo strumenti semplici e potenti.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Esattamente il contrario, non ci riteniamo
    > informatici. Per questo scegliamo strumenti
    > semplici e
    > potenti.

    Quindi confermi di essere un commerciale al soldo di apple per sparare ca**ate a destra e a manca?Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Esattamente il contrario, non ci riteniamo
    > > informatici. Per questo scegliamo strumenti
    > > semplici e
    > > potenti.
    >
    > Quindi confermi di essere un commerciale al soldo
    > di apple per sparare ca**ate a destra e a manca?
    >Con la lingua fuori

    Certamente, mi pagano €14,99+IVA per ogni cazzata.
    ruppolo
    33147
  • In questo caso, complimenti, fra un po' sarai ricco!
    non+autenticato
  • Finalmente Intel tira fuori un processore degno per il segmento netbook, grazie alla competizione che si và delineando con gli ARM e cosa ancora più importante spinge per Linux, quindi il futuro dei netbook è chiaramente targato Linux sia che si adottino soluzioni Intel sia che si adottino soluzioni ARM e dato che il 30% e oltre dell'intero mercato dei PC sarà costituito da netbook per M$ si prospettano tempi bui!
  • Se Intel ed nVidia avessero fatto l'accordo all'epoca
    invece che farsi la guerra.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Finalmente Intel tira fuori un processore degno
    > per il segmento netbook, grazie alla competizione
    > che si và delineando con gli ARM e cosa ancora
    > più importante spinge per Linux, quindi il futuro
    > dei netbook è chiaramente targato Linux sia che
    > si adottino soluzioni Intel sia che si adottino
    > soluzioni ARM e dato che il 30% e oltre
    > dell'intero mercato dei PC sarà costituito da
    > netbook per M$ si prospettano tempi
    > bui!
    basta che ne sei convinto te... poi và tutto beneA bocca aperta
    LROBY
    lroby
    5311
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Finalmente Intel tira fuori un processore degno
    > per il segmento netbook, grazie alla competizione
    > che si và delineando con gli ARM e cosa ancora
    > più importante spinge per Linux, quindi il futuro
    > dei netbook è chiaramente targato Linux sia che
    > si adottino soluzioni Intel sia che si adottino
    > soluzioni ARM e dato che il 30% e oltre
    > dell'intero mercato dei PC sarà costituito da
    > netbook per M$ si prospettano tempi
    > bui!

    CVD!

    E tu che mi volevi far comprare un netbook obsoleto ... Che menti che abbiamo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciao
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Finalmente Intel tira fuori un processore degno
    > > per il segmento netbook, grazie alla
    > competizione
    > > che si và delineando con gli ARM e cosa ancora
    > > più importante spinge per Linux, quindi il
    > futuro
    > > dei netbook è chiaramente targato Linux sia che
    > > si adottino soluzioni Intel sia che si adottino
    > > soluzioni ARM e dato che il 30% e oltre
    > > dell'intero mercato dei PC sarà costituito da
    > > netbook per M$ si prospettano tempi
    > > bui!
    >
    > CVD!
    >
    > E tu che mi volevi far comprare un netbook
    > obsoleto ... Che menti che
    > abbiamo!


    Beh se hai soldi da sperperare per uno smartphone a 500 euro 150 euro per un netbook sono un affarone!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Beh se hai soldi da sperperare per uno smartphone
    > a 500 euro 150 euro per un netbook sono un
    > affarone!

    Direi proprio di no, visto che lo smartphone da 500 euro dispone di un sistema operativo e applicazioni appositamente scritti, mentre il netbook è costretto ad usare un sistema operativo obsoleto (Windows XP) e programmi scritti per computer più potenti e con schermi più grandi.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Direi proprio di no, visto che lo smartphone da
    > 500 euro dispone di un sistema operativo e
    > applicazioni appositamente scritti, mentre il
    > netbook è costretto ad usare un sistema operativo
    > obsoleto (Windows XP) e programmi scritti per
    > computer più potenti e con schermi più grandi.

    bbbuuuuuuuuuuuuuuuaahhahahahahahahahahahahahaha...
    sistema obsoleto, programmi scritti per pc potenti, per schermi più grandi...

    A ruppoletto, ma che stai addì?
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Direi proprio di no, visto che lo smartphone da
    > > 500 euro dispone di un sistema operativo e
    > > applicazioni appositamente scritti, mentre il
    > > netbook è costretto ad usare un sistema
    > operativo
    > > obsoleto (Windows XP) e programmi scritti per
    > > computer più potenti e con schermi più grandi.
    >
    > bbbuuuuuuuuuuuuuuuaahhahahahahahahahahahahahaha...
    > sistema obsoleto, programmi scritti per pc
    > potenti, per schermi più
    > grandi...
    >
    > A ruppoletto, ma che stai addì?

    Non ha torto su certe cose. XP è vecchio, molto vecchi. E' stato scelto per i netbook solo per i consumi ridotti di risorse rispetto a vista.

    E vero che ci sono applicazioni che con HW di un netbook medio, fa fatica è non parlo di photoshop o i giochi, sia chiaro.

    Che poi sui netbook, basta che diano la possibilità di prenderlo anche con linux, poi il resto e relativo.
    Sgabbio
    26177
  • la tua è la risposta che da una persona ragionevole e che accetto perchè parli a ragion veduta.
    Sai bene che sono perfettamente conscio delle limitazioni, non a caso, valuta la mia risposta e valuta il diretto interessato, per lui dopo l'uscita di iPhone tutto il resto è da buttare. Spara un'accozzaglia di frasi elaborate al momento secondo ignoranza, senza aver mai visto un netbook, sproloquiando sulla presunta obsolescenza di XP (se vuoi possiamo dilungarci su questo argomento) e parlando solo per partito preso, colpa anche della sua mente ottenebrata dalle cose fashion.

    PS.: ah, non è per te ma lo scrivo in questo reply... smettiamo di voler far fare per forza ai netbook cose per cui non sono stati ideati...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 maggio 2009 23.36
    -----------------------------------------------------------
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > PS.: ah, non è per te ma lo scrivo in questo
    > reply... smettiamo di voler far fare per forza ai
    > netbook cose per cui non sono stati
    > ideati...
    mi sento in parte coinvolto in questa tua affermazione, pero' permettimi di dirti che nessuno vuole far fare per forza al netbook cose strane, semplicemente hanno la capacita' di poter fare molto di piu' di quello per la quale vengono tanto pubblicizzati..
    Allora io dico, ma se queste meraviglie d'elettonica, dotate di caratteristiche tecniche migliori dei pc di pochi anni fa',come ad esempio il dual core da 1,66ghz sull'atom N280 quando il mio athlon xp di 6 anni fa' era un semplice monocore, oppure i 2gb di ram DDR2 da notebook contro i classici 512mb ddr1 dei desktop (sempre di qualche anno d'eta'), hdd da 160gb sata (molti utenti hanno ancora pc con hdd da 40 a 120gb di capacita' e nemmeno sata) possono fare queste cose, beh allora io le faccio..se poi voi vi limitate ad andare su internet e fesserie del genere e' un problema vostro, non del pc.
    e poi aprite gli occhi.. il fatto di avere di serie uno schermo da 9 a 11,6" NON preclude la possibilita' di avere a casa un monitor per pc da 19" a 24" o perfino come ho fatto ieri per prova di poterlo collegare ad un TV LCD da 37" tramite vga e aver messo un divx in play full screen
    senza contare il bassisimo rumore che emettono, il peso ridottissimo (da 1 kg scarso a circa 1,5kg)..
    poi se non ci sta'nelle tasche delle giacce.. esistono gli zainetti.. mica d'estate voi andate in giro con i giacconi per poter usare le tasconi vero?Occhiolino
    LROBY
    lroby
    5311
  • Sono d'accordo con te al 90%.
    Criticavo solo chi sparla di questi netbook e anche chi ne parla troppo bene trascurandone i limiti.
    Oltretutto è inutile fare di tutta l'erba un fascio, ci sono netbook di tutte le razze... magari non ci usi photoshop seriamente ma alcuni modelli si avvicinano.
    Un piccolo appunto, sei sicuro che il dual core che dici tu non sia semplciemente HyperThreading ?
    -ToM-
    4532
  • Solo una piccola correzzione a "Il nuovo sistema operativo mobile open source": il nome corretto è software libero. Libero e open non sono esattamente la stessa cosa. http://it.wikipedia.org/wiki/Software_libero noterete alla seconda/terza riga che dice testualmente "ed è differente dalla concezione open source"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enrico
    > Solo una piccola correzzione a "Il nuovo sistema
    > operativo mobile open source": il nome corretto è
    > software libero. Libero e open non sono
    > esattamente la stessa cosa.
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Software_libero
    > noterete alla seconda/terza riga che dice
    > testualmente "ed è differente dalla concezione
    > open
    > source"

    Ma quale correzione? Sullo stesso sito di Moblin usano il termine Open Source:

    New, visually rich user experience, optimized for Netbook and Nettops, building on the latest open source graphics technology, such as Clutter, DRI2, and KMS. The user experience is provided mainly through the toolbar and panels, available at the top of the screen.

    Imad Sousou
    Director, Intel Open Source Technology Center

    Se loro lo definiscono Open Source allora il giornalista è giusto che scriva così. Se ad esempio fosse stato un progetto di Stallman avrebbe scritto Free Software. Fossero questi i problemi poi...
  • - Scritto da: Enrico

    > Solo una piccola correzzione a "Il nuovo

    te ne faccio una anche io: "correzione".

    > sistema
    > operativo mobile open source": il nome corretto è
    > software libero.

    No. E` open source e non software libero, visto che include parti non GPL/LGPL/GFDL, come per esempio gecko, sotto licenza MPL.

    Bye.
    Shu
    1232
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)