Alfonso Maruccia

Google Street View sotto esame in Germania

Le autorità tedesche sono decise a regolamentare l'attività fotografica connessa al servizio di mappe stradali di Mountain View. BigG è disposta a collaborare ma non ha ancora accettato in pieno le richieste provenienti da Amburgo

Roma - Google ha risposto alle richieste delle autorità di controllo di Amburgo ma il problema della distruzione completa delle immagini catturate dalle Google Car rimane. Non si placano le polemiche e i quesiti legali posti in Europa e nel mondo dal servizio Street View, e se nella città tedesca non si parla più di possibili multe, a Mountain View sono decisi a evitare l'obbligo di cancellazione completa dopo aver reso irriconoscibili persone e targhe automobilistiche come richiesto dalle autorità.

Ad Amburgo la questione era diventata particolarmente delicata, e il responsabile della privacy Johannes Caspar aveva dato un ultimatum a Google obbligando quest'ultima a rispondere alle sue richieste entro le 10 di mercoledì mattina, ora locale. Le leggi tedesche impediscono la diffusione di fotografie ritraenti persone e loro proprietà senza un consenso esplicito.

Google alla fine ha risposto con un memorandum di 13 pagine, e l'unico punto su cui la società non si è rivelata per nulla conciliare è appunto quello dell'obbligo di cancellazione delle immagini catturate dopo opportuna rimozione di dettagli quali volti e targhe identificabili a detrimento dei cittadini tedeschi. La mancanza di tale obbligo è "piuttosto problematica", conferma Caspar ad Associated Press, dunque Google non ha ancora risposto in pieno alle richieste delle autorità sulla questione.
Il portavoce della divisione tedesca di Google Stefan Keuchel dice comunque che l'azienda intende procedere con il dialogo con Amburgo per raggiungere un accordo completo su tutti i punti. "Attendiamo con ansia di discutere ancora e spiegare i requisiti tecnici che ci sono necessari o come funziona Street View e quello che facciamo con i dati raccolti" dice Keuchel.

Alfonso Maruccia
10 Commenti alla Notizia Google Street View sotto esame in Germania
Ordina
  • perché protestano.
    Però protestano.
    Così, semplicemente per paura.
    Al mio paese questa si chiama paranoia.
    O malafede? ci può essere qualcuno che ha paura di far vedere i fatti propri (un abuso edilizio, ad es.) ed allora protesta convincendo anche gli altri che è meglio protestare ("non si può mai sapere"). Dimenticando che magistratura e forze di polizia hanno strumenti più sofisticati per fare i controlli.
    non+autenticato
  • Condivido.
    Come si può pensare di rimuovere uno strumento così utile (oggi, e sempre più nel futuro) come street-view per generiche questioni di privacy?
    Questa storia della privacy è un finto problema!
    E' necessario conciliare il diritto alla riservatezza e al trattamento dei dati personali con le nuove tecnologie e non semplicemente abolire queste ultime.
    Questa sarebbe una soluzione semplicistica, inutile, antistorica. Oscurare le pagine di street-view sarebbe, appunto, una soluzione oscurantista.
    Tutti perderemmo un po' di libertà per salvare l'illusione che qualcuno coltiva di potersi nascondere. Mah... altro che privacy!
    Vedo già un focoso paladino dei diritti umani (un politico dell'ultim'ora) alzare il pugno contro la tecnologia demoniaca di Google.
    non+autenticato
  • la carlucci, voglio la carlucci!!!
    non+autenticato
  • ..per essere ripresi da Google maps.. già li vedo con il telefonino "Mamma, accendi internet, sono su google!"
  • - Scritto da: sylvaticus
    > ..per essere ripresi da Google maps.. già li vedo
    > con il telefonino "Mamma, accendi internet, sono
    > su
    > google!"

    E farebbero bene, dato che non hanno nulla da nascondere.
    Anche se quello che si vedrebbe sarebbe un corpo senza faccia.
    non+autenticato
  • Visto che alla fine chi ha il grano vince sempre, visto che big "G" ricava un sacco di quattrini dai suoi servizi, sarebbe cosa buona e giusta imporre di pagare le royalty alle amministrazioni delle aree riprese, soldi che poi potrebbero venir destinati al sociale.
    non+autenticato
  • E te paghi quando usi il comodissimo goole maps?
    Vuoi usarlo? Paghi

    E' lo stesso concetto.

    Le foto sono con targhe e immagini oscurate, le persone sono irriconoscibili, e non è che google gira nelle proprietà private o nel tuo cortiletto.
    Gira per strade pubbliche, allora chiedi i soldi anche ai cinesi che scattano le foto a duomo?
    non+autenticato
  • Credi che google maps sia gratis? Paghi anche quello. Così come paghi tutti i servizi che apparentemente Goolge ti offre "gratis".
    Pagare non significa "cacciar fuori i soldi". Significa dare in cambio qualcosa. Il prezzo che ti fa pagare Google per i suoi "servizi gratuiti" è troppo alto per me. Con cosa paghi? Con i tuoi dati personali o preferenze, se vogliamo, rivelando i tuoi interessi verso qualsiasi cosa, anche verso una strada o città, e leggendo la pubblicità sempre presente su una pagina con un servizio Google. A qualcuno ciò non da fastidio, per niente. A qualcuno ciò può dare assai fastidio, come pure l'essere ripreso mentre sei in giro. Il volto e la targa oscurati servono a proteggere ben poco la privacy, una persona è riconoscibile spesso anche senza poterne vedere il volto, per chi la conosce bene, idem per un'auto ben nota, potrebbe essere identificata anche con la targa oscurata. Google sta diventando purtroppo sempre più un male necessario. Al quale rinuncio volentieri.
    non+autenticato
  • Vuoi respirare? Paga.. ma che cavolo !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Attento
    > Credi che google maps sia gratis? Paghi anche
    > quello. Così come paghi tutti i servizi che
    > apparentemente Goolge ti offre
    > "gratis".
    > Pagare non significa "cacciar fuori i soldi".
    > Significa dare in cambio qualcosa. Il prezzo che
    > ti fa pagare Google per i suoi "servizi gratuiti"
    > è troppo alto per me. Con cosa paghi? Con i tuoi
    > dati personali o preferenze, se vogliamo,
    > rivelando i tuoi interessi verso qualsiasi cosa,
    > anche verso una strada o città, e leggendo la
    > pubblicità sempre presente su una pagina con un
    > servizio Google. A qualcuno ciò non da fastidio,
    > per niente. A qualcuno ciò può dare assai
    > fastidio, come pure l'essere ripreso mentre sei
    > in giro. Il volto e la targa oscurati servono a
    > proteggere ben poco la privacy, una persona è
    > riconoscibile spesso anche senza poterne vedere
    > il volto, per chi la conosce bene, idem per
    > un'auto ben nota, potrebbe essere identificata
    > anche con la targa oscurata. Google sta
    > diventando purtroppo sempre più un male
    > necessario. Al quale rinuncio
    > volentieri.

    I coltelli da cucina fanno molto più male di google.
    Tuttavia ne siamo pieni.
    Il tuo ragionamento renderebbe Internet non una meraviglia dello sviluppo come è adesso ma lo renderebbe una mezza schifezza di buco dove far sparire soldi pubblici per nulla migliorando l'esistenza in questo mondo.
    In una parola la tua si chiama *paranoia*.
    non+autenticato