Giorgio Pontico

Hackintosh, dalla Russia con furore

Si infoltisce la pletora degli imitatori dei Mac di Apple. Stavolta il rivale č russo e nel suo listino oltre ai desktop figurano anche i netbook

Roma - Non sono solo gli States la patria dei cloni Mac: dopo Psystar, dalla Florida, e PearC dalla Germania, ora anche la Russia può vantare il suo clonatore nazionale. RussianMac va ad affiancare altri marchi che commercializzano surrogati dei prodotti realizzati da Apple.

Oltre ad essere provvista del sistema operativo Leopard la macchina proposta dal produttore russo è dotata di un processore Intel Core2Duo E7400 da 2.8GHz, 4GB di RAM ampliabili fino a 16, un disco rigido da 500GB e utilizza come scheda grafica una NVIDIA GeForce 9500GT da 512MB. Inoltre incorpora otto porte USB, una FireWire ed un'unità masterizzatore DVD (Blu-ray opzionale). Prezzo base: 550 euro circa al cambio attuale.

Ciò che dovrebbe rendere più simile all'originale questo Mac venuto dalla Russia rispetto ai tentativi precedenti è la possibilità di aggiornare OS e applicazioni varie attraverso lo stesso strumento che viene utilizzato sui Mac originali designed in Cupertino: Aggiornamento Software.
Nonostante i capi dell'azienda russa affermino di non violare l'End User License Agreement (EULA) è assai probabile che gli avvocati assoldati da Cupertino, che hanno già trascinato in tribunale Psystar, faranno di tutto per impedire la crescita di questi nuovi cloni e la loro diffusione, per ora limitata alla sola madre Russia. (G.P.)

50 Commenti alla Notizia Hackintosh, dalla Russia con furore
Ordina
  • ma quando mai si puo' obbligare qualcuno a non guidare la sua macchina nuova su strade di campagna solo perche' e' scritto sul libretto di istruzioni???? sta EULA e' una gran presa per i fondelli. se un prodotto lo vendi in negozio come fosse un sacco di patate il cliente lo puo' trattare come un sacco di patate. se lo vuoi vendere diversamente fai firmare un contratto.
    non+autenticato
  • usano delle specifiche hardware identiche o molto simili ai veri mac...

    il trucco di apple e' sempre stato quello di avere un os che funzioni con dell'hardware specifico, cosi meno driver da sviluppare e testare e sviluppo + semplice
    non+autenticato
  • - Scritto da: smnbss
    > usano delle specifiche hardware identiche o molto
    > simili ai veri
    > mac...
    Identiche: dal momento che ormai apple si è buttata sull'architettura x86, i mac sono a tutti gli effetti dei pc, almeno a livello hardware. Quindi, qualsiasi componente usino, è reperibile anche per un normalissimo pc. L'unico nodo rimane l'efi, ma dacchè le specifiche mi risultano essere pubbliche, è stato sviluppato efix che fa un ottimo lavoro, a quanto dicono (purtroppo non ho mai avuto la possibilità di provarlo, ma a quel che leggo in giro è fatto con i controattributi).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Blackstorm

    > > usano delle specifiche hardware identiche o molto
    > > simili ai veri
    > > mac...
    > Identiche:

    quasi... BIOS ed EFI fanno la differenza

    d
    non+autenticato
  • Beh, il mio notebook AmiloPro non ha EFI, ha un Bios vecchio come mio nonno, eppure OSX 10.5.6 funziona senza batter ciglio, aggiornandosi normalmente. Se non hai EFI non significa che tu non possa avere un emulatore di EFI, il sistema operativo non è in grado di distinguere il vero dal "falso" che in ogni caso funziona ineccepibilmente, diversamente la macchina sarebbe inutilizzabile mentre va senza problemi di alcun tipo. Apple per evitare questi fenomeni dovrebbe allontanarsi dal mondo x86, è la sola maniera.
    non+autenticato
  • dovrebbero scriverne una come quella di iTunes, per evitare qualsiasi problema:

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    -ToM-
    4532
  • Ma e' semplicemente FANTASTICA quella licenza!!!
    Non posso utilizzare iTunes per costruire armi nucleari, ma solo negli Stati Uniti !!!!

    F A N T A S T I C A ! ! ! ! !
    non+autenticato
  • Questa clausola c'è quasi sempre... anche i pc della Dell non puoi usarli per progettare armi nucleari Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sergio
    > Questa clausola c'è quasi sempre... anche i pc
    > della Dell non puoi usarli per progettare armi
    > nucleari Occhiolino

    premetto che scherzo, non voglio tirarci fuori un flame ma... i computer sono stati creati per la progettazione in un certo senso... un applicativo per gestire playlist musicali e manovrare l'iPod, noOcchiolino
    Vai a sapere sti ammergiani cosa impongono a queste aziende... guarda l'antitrust, praticamente è antimicrosoftOcchiolino
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > dovrebbero scriverne una come quella di iTunes,
    > per evitare qualsiasi
    > problema:
    >
    > [img]
    > http://failblog.files.wordpress.com/2009/04/fail-o
    I construttori di armi nucleari sono costretti a usare il p2p per scaricarsi la musica ed ascoltarsela mentre fanno missili,poveri...
  • Qual'e' il metodo che usano per far si che Leopard possa essere installato su un comune PC.
    Non penso che utilizzino le varie tecniche di hackintosh e compagnia bella, soffrono ancora dei problemi dell'audio e della scheda di rete, inoltre non funzionano gli updates automatici.
    Mentre i vari PearC, RussianMac e Psy garantiscono il PERFETTO funzionamento di Leopard sulle loro macchine...
    Modifica del BIOS ????
    non+autenticato
  • Forse con un aggeggino hardware chiamato efix installato di default.

    http://www.efi-x.com/
    mura
    1720
  • - Scritto da: mura
    > Forse con un aggeggino hardware chiamato efix
    > installato di
    > default.
    >
    > http://www.efi-x.com/

    Basta anche un bootloader che faccia lo stesso lavoro di Efi-X. Per quanto riguarda la compatibilità dipende dalla mobo che usi: per alcuni modelli funziona tutto senza problemi.
    non+autenticato
  • per quanto riguarda " i problemi " da te segnalati questi si verificano unicamente nel momento in cui il driver è scritto male (overo artigianale) basta utilizzare gli stessi componenti (non certo misteriosi e nemmeno rari) di un pc della mela problema risolto.
    per gli aggiornamenti, superato il problema boot (con bootloader apposito) hai un os x vanilla (quindi non modificato) che si aggiorna come qualsiasi mac. nessuna differenza.
    tempo fa avresti avuto ragione. adesso questo discorso è nullo in quanto appunto hackintosh è os x puro (salvo quello che avviene prima di caricare il kernel, appunto)
    non+autenticato
  • - Scritto da: luna
    > tempo fa avresti avuto ragione. adesso questo
    > discorso è nullo in quanto appunto hackintosh è
    > os x puro (salvo quello che avviene prima di
    > caricare il kernel,
    > appunto)

    Funzionano quindi BootCamp, Target Mode e password di Open Firmware?
    Teo_
    2645
  • - Scritto da: Teo_
    >
    > Funzionano quindi BootCamp, Target Mode e
    > password di Open
    > Firmware?

    Non funziona chiaramente nulla di tutto questo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Davide
    > - Scritto da: Teo_
    > >
    > > Funzionano quindi BootCamp, Target Mode e
    > > password di Open
    > > Firmware?
    >
    > Non funziona chiaramente nulla di tutto questo.

    Chiaramente per te, non per me. Sorride
    Dove sono scritte queste funzioni? Non si potrebbero replicare?
    Teo_
    2645
  • - Scritto da: Teo_
    > Funzionano quindi BootCamp, Target Mode e
    > password di Open Firmware?

    certo parlare di bootcamp e hackintosh è davvero interessanteOcchiolino
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: Safri DUO
    > Qual'e' il metodo che usano per far si che
    > Leopard possa essere installato su un comune
    > PC.
    ....
    > Modifica del BIOS ????

    Invece si, son le stesse tecniche che girano in rete per farsi il proprio hackintosh.
    Tra mac e pc non ci più enormi differenze a livello hardware perchè ormai anche apple s'è messa ad usare cpu intel; una volta la cosa sarebbe stata impossibile in quanto le cpu (con relativa architettura) erano totalmente differenti.
    Adesso quello che cambia è essenzialmente il tipo di bios: differenza aggirabile o tramite un aggeggio hardware (efix) o tramite un bootmanager software che in avvio ne simula la presenza.

    Insomma, se l'hardware scelto per costruire il pc è intel-centrico va tutto a meraviglia, audio, rete, funziona tutto quanto (a parte qualche raro caso di software molto particolare), te lo dico per esperienza diretta.
    Non ti sto scrivendo dal leo perchè l'ho tolto dopo un paio di mesi...mi mancava troppo il cut-paste che su leopard proprio non esiste -_-' ma questo è un altro discorso.

    Cio' non toglie che leopard possa girare anche su pc amd-centrici: ma non ti so dire se anche li' son riusciti a far funzionare tutto quanto e adattare i driver già presenti su linux (visto che leopard in fondo è una sorta di linux, chiamato darwin)
  • - Scritto da: Scriabin
    > - Scritto da: Safri DUO
    > mi mancava troppo il
    > cut-paste che su leopard proprio non esiste -_-'

    CMD-C = Copy
    CMD-V = Paste
    CMD-X = Cut

    funzionano benissimo, basta farci la mano...Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Safri DUO
    > - Scritto da: Scriabin
    > > - Scritto da: Safri DUO
    > > mi mancava troppo il
    > > cut-paste che su leopard proprio non esiste -_-'
    >
    > CMD-C = Copy
    > CMD-V = Paste
    > CMD-X = Cut
    >
    > funzionano benissimo, basta farci la mano...Sorride

    tagli un file, lo incolli da un'altra parte ma il file di partenza non viene mica eliminato, io intendo questo.

    Ovvio che con le normali operazioni su testo o altri contenuti funzionino le classiche shortcuts...io mi riferisco invece proprio ai files.
    Te dici: e be ma fai il drag&drop...si come no, devi aprirti due finestre, una dove stanno i file da tagliare e un'altra finestra dove ti posizioni per la destinazione.

    Es, voglio spostare un file due livelli sopra:
    su win: ctrl-x, backspace, backspace, ctrl-v
    su leo me lo dici tu come fare altrettanto velocemente?
  • In Russia e' legale il reverse engineering, figuriamoci installare Mac OSX su un normale PC...
    non+autenticato
  • Il reverse engineering a quanto ne so è legale un po' ovunque (molti driver linux esistono grazie ad esso).
    Forse ti riferisci al disassemblamento del codice?
  • - Scritto da: r1348
    > Il reverse engineering a quanto ne so è legale un
    > po' ovunque (molti driver linux esistono grazie
    > ad
    > esso).
    > Forse ti riferisci al disassemblamento del codice?
    Beh, in ogni caso mica serve. A me risulta che le specifiche di EFI sono pubbliche, e per l'hardware... beh, è facile vederlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: r1348
    > Il reverse engineering a quanto ne so è legale un
    > po' ovunque (molti driver linux esistono grazie
    > ad
    > esso).
    > Forse ti riferisci al disassemblamento del codice?

    non ho parole...

    "usare i telefonini 3 su Tim e' legale un po' ovunque (molti telefonini li trovi su ebay).
    Forse ti riferisci a sbloccare i telefonini ?"


    http://it.wikipedia.org/wiki/Reverse_engineering
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)