Alessandro Del Rosso

Firefox si rifā le extension

Plugin pių facili da sviluppare, pių facili da installare e pių integrati con i siti web. Č quanto promette Jetpack, una nuova e ancora embrionale piattaforma per le estensioni di Firefox appena rilasciata

Roma - Mozilla sta lavorando a un nuovo progetto open source, chiamato JetPack, che tenta di combinare la semplicità di sviluppo dei widget web-based (come quelli di Opera) con la potenza fornita dalle estensioni di Firefox. Con Jetpack, Mozilla sostiene che chiunque sappia sviluppare una pagina web sarà immediatamente in grado di scrivere add-on per Firefox.

Firefox si rifà le extensionGli ingredienti con cui Jetpack permette di costruire un'estensione sono HTML, CSS e JavaScript, le stesse tecnologie standard alla base di ogni pagina web. Con questo breve tutorial online, gli autori del progetto dimostrano come bastino poche righe di codice per scrivere add-on capaci di filtrare il contenuto di una pagine web, interagire con Twitter o notificare i nuovi messaggi di Gmail.

"Molte utili funzionalità di Jetpack possono essere scritte con meno di una dozzina di linee di codice", afferma il team di Jetpack in questo post, che aggiunge poi come questa tecnologia sia accompagnata da un robusto modello di sicurezza e possa essere interfacciata a toolkit e API di terze parti.
Ma ci sono altri due grandi vantaggi promessi da Jetpack: il primo è che gli add-on possono essere installati senza la necessità di riavviare il browser; il secondo è che il codice delle estensioni è completamente indipendente dalla versione del browser, eliminando alla radice i problemi di incompatibilità che oggi si verificano ad ogni aggiornamento di Firefox.

Questi ultimi due aspetti rendono gli add-on creati con Jetpack di più semplice fruizione rispetto alle tradizionali estensioni, consentendo ai webmaster di crearne di propri e proporne l'installazione non appena l'utente visita il loro sito web: ad esempio, attraverso tali add-on un sito potrà fornire all'utente la possibilità di personalizzare l'esperienza di navigazione tra le proprie pagine, consentendo la modifica al volo del tema grafico, del layout delle pagine o della modalità di interazione con i contenuti multimediali. Gli sviluppatori potranno stabilire la "giurisdizione" delle proprie extension, eventualmente limitandone l'azione a pagine, siti o domini specifici.

Fare la stessa cosa con le classiche estensioni di Firefox sarebbe improponibile: non solo gli sviluppatori web dovrebbero conoscere XUL (XML User Interface Language), il linguaggio per la costruzione di interfacce alla base di Firefox, ma ogni qual volta aggiornassero il codice del proprio programma l'utente sarebbe costretto a installare nuovamente l'add-on e riavviare il browser. Jetpack bypassa tutto questo, rendendo gli add-on di Firefox non più un'estensione del browser, ma una sorta di estensione delle stesse pagine web: e come tutti sanno, normalmente quando una pagina web viene modificata non si è costretti ad aggiornare e poi riavviare il proprio browser.

"Con Jetpack stiamo mettendo a frutto l'esperienza maturata negli ultimi quattro anni da una comunità di più di 8mila sviluppatori che producono oltre di 12mila add-on", spiegano gli ideatori di Jetpack. "Rendendo la creazione degli add-on più accessibile e capace di generare un circolo virtuoso di innovazione, desideriamo che la nostra comunità di sviluppatori cresca di diversi ordini di grandezza".

Jetpack si trova ancora in una fase iniziale dello sviluppo. La versione 0.1, scaricabile dal sito del progetto, viene descritta dai suoi autori "grezza, incompleta e ancora in piena fase prototipale". Già per i prossimi giorni o settimane gli sviluppatori contano però di rilasciare una versione completamente rinnovata di Jetpack: l'obiettivo è di arrivare al rilascio della release 1.0 entro la fine dell'anno.

Almeno per il momento, Jetpack non sembra ambire a rimpiazzare in toto l'attuale architettura per le estensioni di Firefox. Č tuttavia probabile che, nel momento in cui raggiungerà un sufficiente livello di maturità e funzionalità, questa tecnologia potrebbe predominare e infine sostituirsi all'altra, con la possibilità - tra l'altro - di saltare su altri altri browser o applicazioni: la sua architettura, spiega Mozilla, è infatti completamente aperta e modulare, nonché adattabile ad altri client.



Alessandro Del Rosso
72 Commenti alla Notizia Firefox si rifā le extension
Ordina
  • Ma Bill, per quello esiste Internet Explorer8.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cugggino ballmer
    > Ma Bill, per quello esiste Internet Explorer8.

    si, peccato che se ti documenti scopri cos'e' Goored e che riguarda solo quel colabrodo di sicurezza di Firefox...
    non+autenticato
  • Il ragionamento che fai ti dovrebbe portare a cucirti la bocca onde evitare di infilarci dentro del veleno, cose che spero tu non abbia intenzione di fare, eppure sei cascato nel tranello di questo fantomatico gored, vero?
    Inoltre dici che c'è bisogno di documentarsi per 'scoprire' cos'è gored, da ciò ne deduco che così diffuso non è, magari perchè quel "colabrodo" ha tappato la falla prima che diventasse consistente, magari perchè, proprio perchè opensource, troppi danni non ne ha potuti fare.
    Tu piuttosto, documentati e impara che cosa è l'uso di un repository, allora capirai perchè è difficile incappare in qualcosa di simile.
    non+autenticato
  • 'fantomatico'? Ahaha....i linux-talebans....

    io l'ho preso e firefox, ultima versione, ha iniziato a reindirizzarmi i risultati delle ricerche di Google dove voleva lui. Ah, ovviamente IE8 non dava assolutamente problemi, da cui la difficolta' a capire cosa stava succedendo. Poi scopro che Goored si installa come extension nascosta di Firefox e fa il ca77o che le pare con i risultati di google: bella roba l'open source!

    Considerando che il mio sistema e' patchato praticamente ogni giorno, il trojan suddetto me lo sono preso proprio con un buco di sicurezza del 'colabrodo-volpe-di-fuoco'...

    Usa pure il tuo linux: non ti beccherai i trojan ma in bocca al lupo con i tuoi 'repository' (scarichi un aggiornamento e ti si rompe KDE...ahhahahah...)

    ZioBill
    ***no linux and no open source software were used for writing this post. IE8 is better***

    - Scritto da: andy
    > Il ragionamento che fai ti dovrebbe portare a
    > cucirti la bocca onde evitare di infilarci dentro
    > del veleno, cose che spero tu non abbia
    > intenzione di fare, eppure sei cascato nel
    > tranello di questo fantomatico gored,
    > vero?
    > Inoltre dici che c'è bisogno di documentarsi per
    > 'scoprire' cos'è gored, da ciò ne deduco che così
    > diffuso non è, magari perchè quel "colabrodo" ha
    > tappato la falla prima che diventasse
    > consistente, magari perchè, proprio perchè
    > opensource, troppi danni non ne ha potuti
    > fare.
    > Tu piuttosto, documentati e impara che cosa è
    > l'uso di un repository, allora capirai perchè è
    > difficile incappare in qualcosa di
    > simile.
    non+autenticato
  • si, lo so...
    e' un argomento ampiamente dibattuto
    pero', anche se sono un felice utilizzatore di firefox, ho avuto, con una sola finestra aperta e 6 tab, un consumo di oltre 1GB di memoria (fonte task managerSorride )...

    mi dispiace dirlo, ma cosi' non si va da nessuna parte
    non+autenticato
  • si, lo so...
    e' un argomento ampiamente dibattuto
    pero', anche se sono un felice utilizzatore di internet explorer, ho avuto, con una sola finestra aperta e 6 tab, un consumo di oltre 1GB di memoria (fonte task managerSorride )...

    mi dispiace dirlo, ma cosi' non si va da nessuna parte
    non+autenticato
  • :D
    con ie bastano anche 2 tab...
    ma perche' ancora usi ie?
    non+autenticato
  • - Scritto da: lepaco
    ...
    > anche se sono un *felice* utilizzatore di
    > *internet explorer*...

    Qualcosa non quadra in questa frase.
    non+autenticato
  • si, lo so...
    e' un argomento ampiamente dibattuto
    pero', anche se sono un felice utilizzatore di opera, ho avuto, con una sola finestra aperta e 6 tab, un consumo di oltre 1GB di memoria (fonte task managerSorride )...

    mi dispiace dirlo, ma cosi' non si va da nessuna parte
    non+autenticato
  • :D
    con opera, invece, non mi e' mai successo...
    ma cmq, il concetto non puo' essere che, se gli altri stanno in mezzo alla cacca, possiamo starci anche noi...
    non+autenticato
  • 1 GB per soli 6 tab?

    Mi sembra una esagerazione. A me prende mediamente 20 MB per ogni tab; ma anche se ne prendesse 30 MB, per 6 tab si otterrebbe 6 * 30 = 180 MB e non certo 1 GB.

    Magari in qualcuno dei tuoi tab c'era un video da 900 MB ...
    non+autenticato
  • ti posso assicurare che erano 6 tab e normali pagine web, senza nulla di particolarmente pesante...
    certo, la situazione si e' verificata dopo circa 3 ore di intensa navigazione, ma in quel momento c'erano 6 tab aperti e basta...
    mi sono "insospettito" perche' firefox, non rispondeva piu' benissimo e quando ho visto il consumo di memoria, m'e' venuto un coccolone! e' la prima volta che vedo un programma che consuma tanta memoria, quindi un problema grosso con la memoria, c'e'...
    non+autenticato
  • Senza scendere nei particolari tecnici e aprire una discussione infinita ti vorrei dire che la gestione della ram di un pc è affidata al SO. E' anche vero che un programma non ben fatto può consumare tanta ram.
    Una delle filosofie di utilizzo della ram (per me la migliore) è che la ram non utilizzata è ram sprecata. Se stai navigando e ff mette delle pagine in ram nel momenti in cui torni alla pagina vai mooolto più veloce. Che senso avrebbe avere un pc con 4 Gb di ram e poi avere ff che consuma 50 Mb e non mette nulla in cache???
    In definitiva i programmi devono occupare la memoria che gli serve (poca o tanta che sia). Il SO deve essere in grado di "sottrarne" ai programmi in esecuzione per far posto ai programmi nuovi da aprire... forse in questo win non va??????
    non+autenticato
  • a parte il fatto che dal mio punto di vista, non dovrebbero essere ne il so ne il programma a decidere quanta ram occupare, ma io... ma mi rendo conto che, nel mondo degli utonti, sarebbe troppo
    credo che tu non abbia notato la frase in cui dicevo che ff non funzionava piu' molto bene. se devo specificare, non voleva piu' aprire nuovi tab o finestre e per aprire un link ci metteva 5min. ho chiuso ff e riaperto gli stessi 6 tab, memoria a 100mb e tutto e' tornato a funzionare, indice che quel po po di ram, non la stava usando troppo bene. che ne pensi?
    non+autenticato
  • 1) Per il discorso della ram non puoi essere tu a decidere, altrimenti che ci sta a fare il sistema operativo? cmq su linux si può configurare qualcosa a livello kernel, ma mica tanto... su win so (forse) che c'è qualche tool che ti permette di svuotare la mameria cache...
    Ma sono tecniche che non condivido molto.

    2) Qualunque browser come migliaia di programmi utilizzano smodatamente la ram per facilitare la vita all'utente, solo che la maggior parte degli utenti non condividono come i programmi lo fanno e si incavolano...
    Ammetto che il tuo caso di queste 6 tab e la memoria andata è un caso anomalo, hai riavviato e tutto è andato bene!
    Io sono un informatico e lavoro nel campo web e ti posso assicurare che questa anomalia non è stata dovuta a FF ma a qualche sito che non si è comportato bene, un errore o una str..ta da parte di qualche sito. Secondo te che succede se io faccio un sito in cui metto un div nascosto in cui con javascript ogni 2 min faccio caricare un'immagine sempre diversa da 1024x768? tu utente te ne accorgeresti? NO! FF giustamente mette in cache per farti navigare più velocemente...

    Le variabili nel campo web sono migliaia e non ci sono valori assoluti.. ti posso dire che gran parte del mondo dei programmatori, in particolare web, usano FF perchè è oggettivamnte meglio. io ogni volta che mi viene commissionato un sito alla fine ne devo fare in realtà uno e mezzo... uno per FF e l'altro mezzo è come patch per la compatibilità con IE.

    ciao!
    non+autenticato
  • Greasemonkey interviene solo sulla pagina web, mentre Jetpack anche sull'interfaccia di Firefox (per esempio puoi aggiungerci dei bottoni).
    E poi Jetpack è presentato da Mozilla, e penso che quando sarà sufficientemente maturo sarà integrato direttamente dentro Firefox
    non+autenticato
  • - Scritto da: monkey biz
    > Greasemonkey interviene solo sulla pagina web,
    > mentre Jetpack anche sull'interfaccia di Firefox
    > (per esempio puoi aggiungerci dei
    > bottoni).

    anche untascimmia lo fa, sempre tramite xul
    (no, non ho controllato ma mi sembra lo faccia)

    > E poi Jetpack è presentato da Mozilla, e penso
    > che quando sarà sufficientemente maturo sarà
    > integrato direttamente dentro
    > Firefox

    sarebbe anche ora, se davvero è come greasemonkey mi chiedo perchè non c'abbiano pensato prima
  • Basta un attenta lettura per fugare ogni dubbio:
    https://jetpack.mozillalabs.com/
  • mi sembra una pessima idea, quasi degna di microsoft. spinge ancora di piu' verso l'incompatibilita' tra browser.. in pratica un webmaster dovrebbe differenziare in maniera estrema il codice destinato a firefox da quello destinato ad ogni altro browser..

    firefox deve spingere su standard aperti adottabili da chiunque ne abbia voglia, rendere ancora piu' caotico e frammentato il mondo del web development mi sembra una pratica microsoft anni 90!
    non+autenticato
  • non ci hai capito molto,vero?Occhiolino
  • ma cosa centra tutto questo con le estenzioni di un programma?
    non+autenticato
  • non hai capito nullaSorride
    serve per creare estensioni che si integrano con i siti web, magari per colmare lacune dei webmaster stessi... vedi ad esempio Rubrika4Vodafone, se avessi avuto a disposizione JetPack probabilmente avrei scritto r4v in modo molto più semplice...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zanac
    > non hai capito nullaSorride
    > serve per creare estensioni che si integrano con
    > i siti web, magari per colmare lacune dei
    > webmaster stessi... vedi ad esempio
    > Rubrika4Vodafone, se avessi avuto a disposizione
    > JetPack probabilmente avrei scritto r4v in modo
    > molto più
    > semplice...
    Ma se poi non hai firefox non fuziona nulla.

    Mozilla si sta comportando come Microsoft, io passo a Opera, più leggero e più vicina agli standard web (e ha pure le estensioni).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hotmail
    > - Scritto da: Zanac
    > > non hai capito nullaSorride
    > > serve per creare estensioni che si integrano con
    > > i siti web, magari per colmare lacune dei
    > > webmaster stessi... vedi ad esempio
    > > Rubrika4Vodafone, se avessi avuto a disposizione
    > > JetPack probabilmente avrei scritto r4v in modo
    > > molto più
    > > semplice...
    > Ma se poi non hai firefox non fuziona nulla.
    >
    > Mozilla si sta comportando come Microsoft, io
    > passo a Opera, più leggero e più vicina agli
    > standard web (e ha pure le
    > estensioni).
    ma sei tonto o fai finta? -.-"
  • Io non la vedo in questo modo.

    La micrsosoft non segue gli standard W2C, mentre Mozilla sta facendo i salti mortali per farlo (ok, Opera è riuscita a farlo prima, ma è solo una questione di velocità, non di volontà)

    E poi, anke Opera ha le sue estensioni che guardacaso non funzionano su Firefox ne su IE...

    Non capisco dove sia il problema...
    non+autenticato
  • Le due trollate precedenti erano banali...
    Però w2c è notevole!Sorride
    non+autenticato
  • Il tasto 2 è vicino al tasto 3, e io ho il vizio di scrivere veloce XD
    non+autenticato
  • ma semplicemente aggiungere le estensioni è ben diverso da implementare codice proprietario per funzioni necessarie, le estensioni sono un plus per la navigazione, cose che aggiungono opzioni aggiuntive che non contribuiscono in nessun modo nel rovinare gli standard del web e non rovinando di certo la navigazione di chi non usa firefox, invece ie introduce non estensioni, ma personali interpretazioni su come devono essere fatti i siti secondo lei per essere buoni e quindi letti dal suo browser, quindi crea i suoi browser secondo i suoi personali standard ottenendo che certi siti possano essere visitati correttamente solo da ie, rovinando in modo pesante la navigazione di chi non usa il browser microsoft...creado sia chiara la differenza ora
    non+autenticato
  • quoto in pieno
    ed aggiungo che da quanto si legge nell'articolo jatPAck sarà compatibile anche con altri client quindi credo anche con ie e se così sarà e M$ non voglia integrarlo sarebbe colpa sua.... e poi activX l'abbiamo dimenticato???? quante volte siamo andati su MSUpdate con FF?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)