Acer lancia un home server Atom-based

Il produttore taiwanese ha introdotto sul mercato un home server che utilizza un processore Atom e il sistema operativo Windows Mobile. Grazie a quattro bay, il sistema può supportare fino a 8 terabyte di spazio disco

Roma - Acer ha introdotto nella propria linea easyStore il suo primo home server Atom-based, un sistema a basso consumo rivolto soprattutto a quelle famiglie che possiedono più di un PC e necessitano di un dispositivo per l'archiviazione centralizzata dei propri file e backup.

la macchinaL'Aspire easyStore Home Server, modello AH340-UA230N, monta di serie un hard disk da 1 terabyte ma, grazie alla presenza di quattro bay integrati da 3,5 pollici, l'utente può montare altri tre dischi in hot swap per una capacità massima complessiva di 7 TB (8 se si sostituisce l'hard disk fornito da Acer con un modello da 2 TB). Il sistema è poi equipaggiato con 2 GB di RAM, una porta eSATA, 4 porte USB 2.0 e una interfaccia di rete Gigabit Ethernet.

La CPU è costituita da un Atom 230 a 1,6 GHz, che si differenzia dal ben più noto N270 per il TDP più elevato (pari a 4 watt), il package più grande e il supporto ai 64 bit.
Grazie al suo home server, Acer afferma che i membri di una famiglia possono accedere ai propri contenuti digitali - foto, video, musica, documenti ecc - da qualunque luogo (sia interno che esterno alla casa) e in qualunque momento della giornata.

L'Aspire easyStore Home Server rivaleggia in modo abbastanza diretto con il server MediaSmart LX195 di HP, con cui ha in comune il processore e il sistema operativo Windows Home Server.

Attualmente l'home server di Acer è in vendita in USA al prezzo di 400 dollari. L'azienda taiwanese non ha ancora annunciato se e quando l'Aspire easyStore Home Server raggiungerà l'Europa.
58 Commenti alla Notizia Acer lancia un home server Atom-based
Ordina
  • sull'hardware si puo` avere o meno da discutere, ma la configurazione e` piu` che accettabile

    quello che non capisco e` la scelta dell'os: per quanto scontata sia la licenza di winzoz incide sul prezzo, perche` non linux o freebsd?

    senza contare che avere un nas/server con win a bordo diventa un vivaio di virus dopo una settimana ... mah
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 maggio 2009 12.04
    -----------------------------------------------------------
  • ...di soldi e corrente.
    Non discuto sull'inadeguatezza per sistema aziendali o di videosorveglianza di quello che sto per proporre, ma se l'impiego è domestico, e riguarda media/file server e p2p, allora un wafer lx3 con amd geode, 256mb ddr, scheda di rete e porte usb/ide/video digitale-analogico (ca. 50E) basta e avanza. Una versione leggera di linux (io userei ubuntu server perché è l'unico con cui ho dimestichezza, ma ad ognuno il suo) con samba, deluge daemon e il resto di cui avete bisogno, ed in 5W di consumo più l'occorrente per un disco esterno avete la stessa funzionalità ad una frazione del costo e soprattutto del consumo e dello spazio.
    non+autenticato
  • dove si può trovare una board simile?
    non+autenticato
  • eh lo sapessi!! Ne ho viste in vendita alcune su dei forum, sono passate di mano in mano con scalate di prezzo dai 45, ai 53, ai 65, ma sono finite. Adesso sto contattando diversi distributore ma sparano prezzi assurdi...
    non+autenticato
  • ..comprato un IBM (40GB HD, 512MB Ram), 90€, ho aggiunto una scheda gigabit (10€) e ci ho installato Ubuntu server (0€).
    Ho preso tutti i dischi sparsi per la casa (circa 3 Tera, riusati, quindi 0€), l'ho collegato alla rete gigabit e l'ho ficcato nello sgabuzzino insieme all'HAG ed al router:
    ==> Con 100€ mi ritrovo un samba server (film e musica in tutte le camere per tutti i client), un mulo (controllabile in remoto tramite amulecmd, amuleweb o il client amulegui), un client torrent (remoto tramite ssh), un backup server, un server di posta elettronica, VPN, truecrypt, ecc...e mi avanza anche qulache kb di RAM Occhiolino
  • - Scritto da: Luff
    > ..comprato un IBM (40GB HD, 512MB Ram), 90€, ho

    > ==> Con 100€ mi ritrovo un samba server (film e

    si si bravo, bravo c'hai amule (che come supporto Network) rispetto all'emule originale fa cagare,

    maaaaaa seeeeeenti, quanto consuma in corrente quel VECCHIO (e sottolineo) VECCHIO ibm ?

    sicuramente più di un atom... no?!

    risparmi prima .. e ti salassi con calma poi.

    invece di

    salassarti UNA TANTUM all'inizio e poi aver tutto quel risparmio tipo grasso che cola.
    non+autenticato
  • >
    > si si bravo, bravo c'hai amule (che come supporto
    > Network) rispetto all'emule originale fa
    > cagare,

    Amule (in questo caso Adunanza) gestisce pure il protocollo di offuscamento e da usare come mulo sempre in funzione va benissimo e fa il suo dovere. Se dovessi avere esigenze particolari posso usare un qualsiasi client della casa.

    > maaaaaa seeeeeenti, quanto consuma in corrente
    > quel VECCHIO (e sottolineo) VECCHIO ibm
    > ?
    >
    > sicuramente più di un atom... no?!
    >
    > risparmi prima .. e ti salassi con calma poi.
    >
    > invece di
    >
    > salassarti UNA TANTUM all'inizio e poi aver tutto
    > quel risparmio tipo grasso che
    > cola.

    L' impatto sui costi di un pc usato come homeserver(un pentium4 non è un atom, come giustamente dici te) rimane cmq irrisorio sulla bolletta enel.
    Il processore è usato sempre al minimo delle sue possibilità, non c'è un monitor collegato, non ci sono interfacce grafiche, gestisce un numero limitato di utenti, ci sono installati i pacchetti minimali, ecc.
    Anche se risparmiassi 2 o 3 € al mese in energia elettrica (ed questo quello di cui stiamo parlando), recupereresti i costi in diversi anni.
    Cmq il punto principale è il costo della licenza e la mancanza di libertà del SO, non solo l'acquisto di hardware specifico (che, come giustamente dici tu, è progettato apposta).
  • Per la stessa cosa uso un Pentium II 350 con downclock a 266, 384 mega di RAM, dischi per 1 tera, con Debian.
    Lo uso per samba, monitoring di rete, firewall, web server di test, e altre coseOcchiolino .


    Il consumo dovrebbe essere bassino , non so di preciso ,Il processore sta sotto i 10w TDP penso.
    Il tutto potrebbe essere credo sui 20w-30w presumo.. ma non ne son sicuro... secondo voi?
    non+autenticato
  • Basta un pc recuperato e dei dischi decenti per farsi un server ben più prestante di questo "mostro" e a costo quasi zero (dischi eslcusi)
    Lo voglio vedere con l'atom poi gestire anche solo due utenti che si guardano un film.

    terrificante.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vindicator
    > terrificante.
    Per forza è un ACERA bocca aperta
    LROBY
    lroby
    5311
  • PC recuperato? MmhSorride a parte il rumore (es. alimentatore un po' andato etc), ingombro (mica ti va di fortuna che hai già un case miniatx?A bocca aperta ) hardware (magari hai ancora l'IDE?) e consumi elettrici (che cpu hai? Più vecchio non significa meno consumi).


    Spesso ti ritrovi comunque con dei componenti non all'altezza, ma perdiamine, se hai una base effettivamente puoi fare qualcosa di valido.


    L'unica preoccupazione (ma questo anche nei pc nuovi) è quando resiste acceso. Non mi fido (per es. incendi e cosi via). Qualcuno ha dei consigli?
  • - Scritto da: Hanyuu
    > PC recuperato? MmhSorride a parte il rumore (es.
    > alimentatore un po' andato etc), ingombro (mica
    > ti va di fortuna che hai già un case miniatx?A bocca aperta
    > ) hardware (magari hai ancora l'IDE?) e consumi
    > elettrici (che cpu hai? Più vecchio non significa
    > meno
    > consumi).
    >
    >
    > Spesso ti ritrovi comunque con dei componenti non
    > all'altezza, ma perdiamine, se hai una base
    > effettivamente puoi fare qualcosa di
    > valido.


    hai perfettamente ragione.
    >
    > L'unica preoccupazione (ma questo anche nei pc
    > nuovi) è quando resiste acceso. Non mi fido (per
    > es. incendi e cosi via). Qualcuno ha dei
    > consigli?

    perchè un pc dovrebbe prendere fuoco? DelusoDelusoNewbie, inespertoNewbie, inesperto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hanyuu
    > PC recuperato? MmhSorride a parte il rumore (es.
    > alimentatore un po' andato etc), ingombro (mica
    > ti va di fortuna che hai già un case miniatx?A bocca aperta
    > ) hardware (magari hai ancora l'IDE?) e consumi
    > elettrici (che cpu hai? Più vecchio non significa
    > meno
    > consumi).
    >
    >
    > Spesso ti ritrovi comunque con dei componenti non
    > all'altezza, ma perdiamine, se hai una base
    > effettivamente puoi fare qualcosa di
    > valido.
    >
    >
    > L'unica preoccupazione (ma questo anche nei pc
    > nuovi) è quando resiste acceso. Non mi fido (per
    > es. incendi e cosi via). Qualcuno ha dei
    > consigli?

    Guarda, ho risposto in quel modo proprio perché giorni fa, mentre buttavo vecchio hardware ho scovato una mb sana + p4 1.7, un giga di ram, un paio di ethernet ed un case atx (vera fortuna!) da 200w.
    ho preso due dischi da 500gb (ovviamente ide, mica serve il sata visto che ci accedo via wifi-n), installato freenas ed ecco pronto il sistema, silenziossimo (se ne sta comunque in cantina) e freddissimo, i dischi stanno praticamente a temperatura ambiente.

    per il fronte consumi ti dò ragione, starà sui 170 watt, però a fare fuori 400€ di corrente ce ne vorrà di tempo, sopratutto non stando acceso 24/7!

    e sopratutto, non devo stare su NTFS che francamente, è drammatico.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vindicator
    > ho preso due dischi da 500gb (ovviamente ide,
    > mica serve il sata visto che ci accedo via
    > wifi-n), installato freenas ed ecco pronto il
    > sistema, silenziossimo (se ne sta comunque in
    > cantina) e freddissimo, i dischi stanno
    > praticamente a temperatura ambiente.

    grazie della dritta, quasi quasi me ne faccio uno anche ioSorride
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: Hanyuu
    >
    > L'unica preoccupazione (ma questo anche nei pc
    > nuovi) è quando resiste acceso. Non mi fido (per
    > es. incendi e cosi via). Qualcuno ha dei
    > consigli?

    Per l'affidabilita', in genere i componenti elettronici sono molto piu' stressati da cicli on/off piuttosto che dal rimanere accesi continuamente, e questo vale ancora di piu' per gli hard disk. Questo a patto di mantenere la temperatura entro i limiti previsti. Gli unici componenti che possono soffrire sono i condensatori elettrolitici, ampiamente usati nelle sezioni di alimentazione.

    Per la mia esperienza ti posso dire che ho dei comuni pc accesi da 3 anni 24/24 7/7 e ancora vanno, ma sono ben ventilati, e con filtri antipolvere (a parte "l'effetto coperta" i cuscinetti delle ventole soffrono tantissimo la polvere)

    Per gli incendi, ormai e' abbastanza improbabile che accadano, le normative in merito sono molto stringenti e anche i componenti di bassa qualita' sono ormai all'altezza. Certo, il buon senso e' d'obbligo, io non mi sognerei mai di mettere materiale infiammabile nei pressi di un pc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vindicator
    > Basta un pc recuperato e dei dischi decenti per
    > farsi un server ben più prestante di questo
    > "mostro" e a costo quasi zero (dischi
    > eslcusi)

    Se non consideri consumo, rumore ed ingombro sicuramente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: Vindicator
    > > Basta un pc recuperato e dei dischi decenti per
    > > farsi un server ben più prestante di questo
    > > "mostro" e a costo quasi zero (dischi
    > > eslcusi)
    >
    > Se non consideri consumo, rumore ed ingombro
    > sicuramente.

    dipende un pò dalle esigenze.
    io non lo tengo su 24/7, l'ingombro è quello di un case atx e per il rumore, beh, è in cantina, mica di fianco al letto.Sorride
    ma è sopratutto ntfs che eviterei come la fame.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vindicator
    > Basta un pc recuperato e dei dischi decenti per
    > farsi un server ben più prestante di questo
    > "mostro" e a costo quasi zero (dischi
    > eslcusi)

    Più prestante? A che ti serve? E' un mini server casalingo, votato soprattutto ad essere un fileserver ma anche ad eseguire programmi necessari 24/24 per famiglie o aziende con poche postazioni. Sinceramente a me sembra l'ideale per mini mailserver, anche apache con squirrelmail ci starebbe bene. Il consumo e il calore ridotti giocano enormemente a suo favore, la capacità disco raggiungibile è alta e presumo abbia un controller sata raid, supporto immediato e facile a NTFS, il dual core lo rende più adatto ad un server di molti "pc recuperati" e non so come tu faccia a pensare che sia così sottodimensionato... per anni alla mia università hanno gestito tutta la posta tramite un P3 a 1Ghz (con dischi SCSI, per carità).

    > Lo voglio vedere con l'atom poi gestire anche
    > solo due utenti che si guardano un
    > film.
    >

    Se intendi due utenti che si guardano film salvati sul server, lo farà tranquillamente. Perchè non dovrebbe? Anzi, se ha due dischi messi in raid vedrai che magari farà anche meglio del tuo pc desktop. E' dalla fine dei tempi del PIO che ormai la maggior parte del lavoro sui dischi viene svolta dai controller...
    Se intendi invece il server deve visualizzare in locale due film contemporaneamente, non è proprio fatto per quello...

    > terrificante.

    Mica tanto. Vedo tante microaziende a cui vengono venduti da saccenti "programmatori" costosi server di medio livello con windows server SB per fare in definitiva solo da fileserver con backup ed eventualmente gestire domini piccolissimi con 10-20 utenti quando va bene. Con una macchinetta come questa le aziende non solo risparmierebbero denaro, ma semplificherebbero pure la gestione della rete...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Otto
    > - Scritto da: Vindicator
    > > Basta un pc recuperato e dei dischi decenti per
    > > farsi un server ben più prestante di questo
    > > "mostro" e a costo quasi zero (dischi
    > > eslcusi)
    >
    > Più prestante? A che ti serve? E' un mini server
    > casalingo, votato soprattutto ad essere un
    > fileserver ma anche ad eseguire programmi
    > necessari 24/24 per famiglie o aziende con poche
    > postazioni. Sinceramente a me sembra l'ideale per
    > mini mailserver, anche apache con squirrelmail ci
    > starebbe bene. Il consumo e il calore ridotti
    > giocano enormemente a suo favore, la capacità
    > disco raggiungibile è alta e presumo abbia un
    > controller sata raid, supporto immediato e facile
    > a NTFS, il dual core lo rende più adatto ad un
    > server di molti "pc recuperati" e non so come tu
    > faccia a pensare che sia così
    > sottodimensionato... per anni alla mia università
    > hanno gestito tutta la posta tramite un P3 a 1Ghz
    > (con dischi SCSI, per
    > carità).

    il punto è che, proprio come dici tu, lavori del genere "mini server casalingo/piccola azienda" possono essere svolti benissimo da pc che vanno alla pressa a scadenze quasi fisse.
    poi per carità, d'accordissimo sul fronte consumi e ci mancherebbe.
    dici bene infine riguardo al raid, spero vivamente sia integrato hw, nell'articolo non vi è menzione, la mia idea è che appunto cercare di gestire un raid software su un atom sia una condanna a morte.

    fanno bene a proporlo, ci mancherebbe, è solo che con molto meno di 400US$, dischi eslcusi, è già fattibile. la mia lagna è solo perché vedo spesso pc ancora funzionanti finire nel cassettone dell'immondizia.

    > Mica tanto. Vedo tante microaziende a cui vengono
    > venduti da saccenti "programmatori" costosi
    > server di medio livello con windows server

    sono d'accordo, ma questo è tutt'altro discorso.
    non+autenticato
  • Ma quando aggiungono una buona scheda d'acquisizione video che butto anche il videoregistratore..
    Continuano a lanciare sul mercato tutte queste macchinette compatte molto valide ma nelle quali è impossibile aggiungere moduli.. io aspetto a comprarle
    non+autenticato
  • - Scritto da: Simone
    > Ma quando aggiungono una buona scheda
    > d'acquisizione video che butto anche il
    > videoregistratore..

    E' il softawre la nota dolente. Mai visto finora un programma di gestione delle programmazioni differite decente.
  • - Scritto da: il texano
    > E' il softawre la nota dolente. Mai visto finora
    > un programma di gestione delle programmazioni
    > differite
    > decente.

    Mai sentito parlare di MythTV ?

    Ok da quello che si legge in giro non è proprio il massimo come facilità di installazione ma sulla carta promette veramente di fare cose molto interessanti.

    http://www.mythtv.org/
    mura
    1717
  • Date un occhio a questo, io ce l'ho e mi trovo benissimo.

    http://www.emtec-international.com/

    In vendita da Darty.
    Contiene un Linux in eprom aggiornabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: videoregist ratore
    > Ops, dimenticavo: il mio e' un Q800
    >
    > http://www.emtec-international.com/en/liste_moviec
    Io ho il R700, ma ha un problema all'hard disk (quando arriva a memorizzare una ventina di ore di registrazione si sputtana e devo reinstallare il sistema operativo per farlo funzionare).
    Mi piacerebbe riformattarlo davvero, ma da fuori vedo solo la partizione fat, mentre io vorrei rifare una formattazione a basso livello o sostituire l'hard disk.

    NONO SONO RIUSCITO PERO' A SMONTARLO!!!!
    Qualcuno sa come si fa? Svitando il frontalino non viene via nulla (a parte la ventola), non vorrei prenderlo a martellate....
    non+autenticato
  • - Scritto da: videoregist ratore
    > Ops, dimenticavo: il mio e' un Q800
    >
    > http://www.emtec-international.com/en/liste_moviec

    comprato giusto giusto sabato... A bocca aperta A bocca aperta
    appena ho tempo lo provo...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)