Vincenzo Gentile

Polaroid, il ritorno dell'istantanea

L'erede della storica macchina fotografica ripropone la filosofia dell'istantanea. Con una serie di feature utili a tenere il passo coi tempi

Roma - In pieno equilibrio tra l'ormai storico passato e uno sguardo fisso al presente, Polaroid sta per introdurre sul mercato un nuovo modello di fotocamera con stampante incorporata denominato PoGo. In arrivo sul mercato dal prossimo giugno, il dispositivo avrà un compito non semplice, ovvero quello di ritagliarsi un posto nel panorama delle macchine fotografiche attuali facendo leva sui suoi punti di forza.

Per farlo Polaroid ha apportato alcune piccole modifiche al corpo macchina, che nel suo non indifferente spessore ospita un sensore ottico da 5Mpx, lo scomparto per la carta fotografica e un display da 3 pollici. Tra le altre caratteristiche va segnalata l'adozione di un alloggiamento per l'espansione della memoria tramite schede SD e l'adozione di uno zoom digitale da 4x.

Come ormai risaputo, per la stampa delle immagini il dispositivo si avvale della tecnologia ZINK, che utilizza i cristalli posizionati all'interno della carta fotografica, colorati al momento della stampa per mezzo di un processo che sfrutta il calore.
Nonostante non vi sia il mirino, tutto il processo di puntamento viene gestito in maniera soddisfacente dal display, dal quale è possibile gestire le varie modalità di ripresa e anche piccoli effetti di ritocco. Tra le feature aggiuntive c'è anche la funzionalità di recording video, che permette di salvare i filmati direttamente sulla SD. Comunque, il pezzo forte del dispositivo è la stampa: una volta scattata una foto sono necessari circa 40 secondi per poterla stampare in formato 10x15cm.

Come già detto il dispositivo sarà in vendita dal prossimo mese ad un prezzo che dovrebbe oscillare intorno ai 260 euro per il corpo macchina, mentre per un set di 30 fogli di carta fotografica saranno necessari altri 9 euro. Proprio il prezzo potrebbe rappresentare uno svantaggio per questo dispositivo nel quale sono infuse tutte le speranze dell'azienda. A dare il responso definitivo sarà l'accoglienza del pubblico, che determinerà se e quanto sia vivo il fascino esercitato da uno degli oggetti più affascinanti di sempre.

Vincenzo Gentile
28 Commenti alla Notizia Polaroid, il ritorno dell'istantanea
Ordina
  • Una polaroyd può servire se si viaggia e si vuol fotografare la gente. Le persone collaborano più volentieri se fai loro vedere le foto sullo schermo della digitale, sono curiosi. Se hai una polaroyd puoi fargli una foto con quella e regalarlgliela, si stabilisce un rapporto, si comunica e si ha la possibilità di scattare quanto si vuole.
    Una persona con cui ho viaggiato ne aveva una, in Mongolia. Ha avuto un successo indescrivibile. Peccato che esaurito il primo caricatore ci siamo accorti che gli altri che si era procurata erano del formato sbagliato (era una polaroyd di 20 anni fa... ) e il gioco è finito.

    Certo, non è un utilizzo che garantisca un mercato accettabile, alla fine sarà un flop...
    non+autenticato
  • Si certo, perchè la gente normalmente gira nei villaggi sperduti del terzo mondo Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Non è la stessa cosa, non c'era tutto quel che ruotava attorno alla macchina fotografica di oggi, ma poi chi vuole fermare per stampare le foto ?
    Oggi non devi necessariamente andare dal fotografo per avere le tue foto, e soprattutto sono subito godibili su televisore e altre periferiche.

    Quindi sarà un flop.
    non+autenticato
  • Amen...
    non+autenticato
  • Secondo me la si regalerà ai bambini Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • ...ma vi è mai capitato di andare ad una evento, concerto o similare con gli amici, dove ad un certo punto avete avuto modo di conoscere personalmente il compositore/cantante/ecc. e avere desiderato di avere lì con voi una Polaroid che potesse fissare l'evento memorabile in UNA FOTO ISTANTANEA che sarebbe stata IMMEDIATAMENTE autografata con dedica ?

    A me è capitato più volte. Ma la Polaroid non la avevo...Triste

    In questi casi una Polaroid NON HA PREZZO !!!

    ciao
    non+autenticato
  • Se ti fai la foto CON il cantante suddetto, non ti serve l'autografo, insomma, sei nella foto con lui/lei...
    non+autenticato
  • La dimensione non è 10 x 15 ma circa 5 x 7 cm!
    non+autenticato
  • Errore non da poco ...
    Inoltre 5x7 e' piccolissimo: piu' o meno come un display da 3.4". Almeno una volta non serviva una lente per guardare una polaroid.
    non+autenticato
  • - Scritto da: . .
    > Errore non da poco ...
    > Inoltre 5x7 e' piccolissimo: piu' o meno come un
    > display da 3.4". Almeno una volta non serviva una
    > lente per guardare una
    > polaroid.

    già, ma la polaroid era molto più grande!
    non+autenticato
  • Il grosso vantaggio delle digitali è che posso valutare cosa "sviluppare" dopo essermele guardate sul PC ed averci giocato un po'.
    Tutto il fotoritocco che vogliono, ma su un display da 3" perdi i dettagli che ti fanno decidere se stampare la foto o meno.

    Magari qualcuno impazzirà all'idea della foto digitale con stampa istantanea, personelmente non mi convince proprio.
  • Bhe è già un bene che almeno puoi vedertele le foto prima di stamparle, con le vecchie Polaroid te le stampavi direttamente e come venivano venivanoA bocca aperta
    Wolf01
    3342
  • e i refill costavano un sacco .. soltanto da 10 scatti peraltro.
    Pero', che tempi ...
  • - Scritto da: deactive
    > e i refill costavano un sacco .. soltanto da 10
    > scatti
    > peraltro.
    > Pero', che tempi ...

    L'ultima affermazione è quella che farà fallire queste nuove polaroid.

    Il bello della polaroid sono i colori sfalsati - tendenti al giallo - e quel qualcosa che la rendeva "magica" mentre aspettavi che si sviluppasse la foto...

    Una stampa digitale istantanea non la vedo così "magica".

    Nicola
  • beh gli appassionati potranno comunque apprezzare.
    Un amico ha acquistato la Holga (macchina giocattolo) abbinata ad un accrocchio polaroid da applicare per la stampa delle foto.
    I colori sono fantastici se proprio devo dirla tutta

    Occhiolino

    http://www.kontain.com/fabrizio/#entries/entry/278...
  • Beh, riassumendo mi pare siamo tutti d'accordo: non ci sarà alcun boom di Polaroid, resterà per appassionati e nostalgici.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea
    > Beh, riassumendo mi pare siamo tutti d'accordo:
    > non ci sarà alcun boom di Polaroid, resterà per
    > appassionati e
    > nostalgici.

    non credo, a me ad esempio la cosa incuriosisce

    da quando ci sono le digitali nessuno conserva più le foto del compleanno di "gigi"... finiscono tutte nel PC e poi nel cestino, oppure vanno via con il vecchio computer

    solo una piccolissima parte decide di stamparle

    una volta c'erano centinaia di foto ricordo, adesso le foto sono diventate consumabili e subito dopo passano in fase "delete"
    non+autenticato
  • Chiamasi risparmio e comodità
    Sinceramente sfogliando le foto in tv collegandoci la macchina fotografica, oppure una galleria di 12341241 foto nel pc è molto più conveniente che cercare un librone di 6kg sopra all'armadio, dove poi le foto ingialliscono o si rovinano perchè si appiccicano, poi col pc le ordini in 4 click, sui portafoto puoi credere se mi metto lì ore a ordinare le foto, e ne ho molti di portafoto
    Wolf01
    3342
  • Si ma si perde la memoria cosi', quella storica intendo, che poi sia "solo" di una famiglia e' irrilevante.
    Lo sappiamo tutti e' inutile negarlo, la foto digitale alla fin fine la "perdiamo".
    Il librone resta (ed e' bello per i futuri...)
    Saluti
    non+autenticato
  • >solo una piccolissima parte decide di stamparle

    ma per fortuna!!!
    le digitali sono una delle poche innovazioni che possono ridurre l'impatto ambientale....

    epoi dai, basta tenere solo le più belle e significative e fare un backup.Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nadar

    > le digitali sono una delle poche innovazioni che
    > possono ridurre l'impatto
    > ambientale....
    >

    Chissenefrega dell'ambiente.
    non+autenticato