Speciale Win2000/Intervista all'Ing. Carlo Mezzanotte

Plug-In ha intervistato l?Ingegner Carlo Mezzanotte di Microsoft Italia per capire come, quando e perché passare al nuovo Windows 2000

Lo scorso 17 febbraio è stata lanciata ufficialmente in tutto il mondo la famiglia di sistemi operativi Windows 2000. Plug-In ha intervistato a tal proposito l?Ingegner Carlo Mezzanotte, responsabile del gruppo product marketing per i sistemi operativi di Microsoft Italia, che ci ha spiegato a chi è destinato Windows 2000, quali difficoltà può presentare la migrazione da precedenti versioni di Windows 9x ed NT, e quali novità possono spingerci ad una tale scelta.

Plug-In: Ingegner Carlo Mezzanotte, potrebbe farci una panoramica sul nuovo sistema operativo di Microsoft?

CM: Windows 2000 è una famiglia di sistemi operativi destinata al mercato business. Nella famiglia abbiamo un prodotto client (Windows 2000 Professional) e diversi prodotti server. Il 17 febbraio saranno disponibili (lo sono già per chi legge N.d.R.) sia la versione client, sia due dei componenti della famiglia server: Windows 2000 Server e Windows 2000 Advanced Server. Una terza versione ?Data Center? verrà rilasciata in un secondo tempo, forse verso la metà dell?anno, e sarà destinata alla fascia alta del mercato, come indica, appunto, il nome.
Dal punto di vista tecnologico, Windows 2000 è il miglioramento di Windows NT 4. Windows 2000 Server e Windows 2000 Advanced Server sono la naturale evoluzione delle vecchie offerte server: Windows NT 4.0 Server e Windows NT Enterprise Edition. Per il settore client, invece, già da alcuni anni, abbiamo presentato Windows NT Workstation come prodotto per uso professionale; mentre Windows 98 rimane il prodotto destinato al mercato consumer. Sappiamo, però, che nelle aziende italiane e tra i liberi professionisti Windows NT Workstation ha una quota di penetrazione pari al 25%; tale quota è in continua crescita, ma il prodotto non è ancora utilizzato dalla totalità o dalla quasi totalità degli utenti di tipo professionale. Per questo tipo di utenti Windows 2000 Professional può rappresentare l?evoluzione di Windows 98 limitatamente al mercato professionale.
Plug-In: Parliamo dell?offerta client: Windows 2000 Professional.

CM: Dal punto di vista del client, Windows 2000 riprende e migliora, sotto tutta una serie di aspetti, le caratteristiche di Windows NT Workstation. Il kernel di base è lo stesso e di conseguenza eredita tutte le caratteristiche di robustezza, di affidabilità e di sicurezza che già caratterizzavano NT Workstation. Sono state tutte ulteriormente migliorate: basti pensare all'affidabilità e alla stabilità del sistema che ha potuto portare l?introduzione del meccanismo di certificazione dei driver. Tale meccanismo è un rilevante passo in avanti. Da uno studio fatto da Microsoft sulla stabilità generale del sistema, presso i suoi clienti, i driver sono risultati una delle principali cause di instabilità. La certificazione offre una maggiore sicurezza e permette di avvertire l?utente che un possibile driver, non certificato, potrebbe essere una delle fonti di instabilità dell?intero sistema. Altri meccanismi che sono stati introdotti per aumentare la stabilità sono le funzioni per la protezione dei file di sistema. Nel caso in cui un utente cancelli per sbaglio una libreria oppure una procedura di disinstallazione, od ancora tenti di sostituire un file di sistema, il sistema operativo ripristina automaticamente la versione originale, non permettendo di sovrascriverlo. Tale sostituzione era una fonte, non banale, di problemi, perché ogni nuova applicazione poteva andare ad installare una sua versione proprietaria di una DLL; essa girava correttamente, ma poiché non era garantita una compatibilità all?indietro con le versioni originali, potevano verificarsi degli stalli dell?intero sistema operativo.
In termini di sicurezza, un miglioramento significativo, soprattutto per gli utenti di sistemi portatili, è la possibilità di criptare il file system o porzione di esso, per proteggere i propri dati. Windows 2000 impone l'autenticazione dell?utente per accedere al sistema. Esistono, però, delle utilità che permettono di accedere fisicamente al file system senza autentificarsi con NT, magari collegando il disco di NT ad un PC che utilizzi un sistema operativo differente. Se i dati contenuti erano informazioni sensibili, l?utente avrebbe sicuramente un grosso danno qualora arrivassero in mano ad un concorrente. Con il meccanismo di criptazione i dati diventano inutilizzabili e, anche se si riesce ad accedere al disco, i dati risultano illeggibili; la chiave è associata all?utente che ne è il proprietario.
D?altro canto sono state integrate nel sistema quelle caratteristiche di semplicità d?uso che caratterizzano Windows 98 e che mancavano in NT 4. In particolare NT Workstation viene molto spesso utilizzato sui desktop aziendali, ma sui portatili, anche imprese che hanno deciso di standardizzare il loro sistema informativo, continuano a utilizzare Windows 98 per una serie di ragioni e, più in particolare, a causa della mancanza su Windows NT dei meccanismi di Plug & Play e del Power Management. Windows 2000 ha integrate queste funzioni e rappresenta il sistema ideale per l?utilizzo su portatili. Un esempio è il meccanismo di sospensione del sistema che permette di smettere di lavorare e di salvare lo stato della macchina sul disco in modo che, alla riaccensione del computer, è possibile ritrovarlo nello stato in cui lo si era lasciato prima di spegnerlo.
Continuando a parlare del supporto per gli utenti mobili, un?altra funzionalità interessante è quella degli off-line folder: la possibilità di mantenere sul proprio portatile una copia di dati che sono su un server di rete. Il sistema provvede automaticamente a mantenere sincronizzati i due folder, permettendo di leggere e modificare i dati anche quando il portatile non è collegato alla rete.
TAG: microsoft