Luca Annunziata

I primi vagiti di Bing

E pure i primi muggiti. Perché tra le maglie del search di Redmond passano pure video un po' scollacciati. E perché un servizio ereditato da Live causa qualche grattacapo

Roma - Bastano tre click: il porno non è mai stato così a portata di search. Una delle funzionalità più interessanti di Bing, il nuovo "motore decisionale" di Microsoft, è senz'altro la possibilità di visionare in anteprima i video direttamente nella pagina con i risultati della ricerca. Peccato che, in questo modo, una vasta gamma di contenuti a luci rosse divenga disponibile senza neppure il fastidio di recarsi ad un indirizzo proibito. Un bel problema per genitori ansiosi e amministratori di sistema.

A dirla tutta, per questa seconda categoria il problema è minore: attraverso un log si riesce in quattro e quattr'otto a risalire al tipo di ricerca effettuata, e dunque anche il passaggio tramite Bing verso l'hard risulterebbe di facile individuazione: in ogni caso, a scanso equivoci, è probabile che per il momento l'engine di BigM finisca in parecchie black list sui posti di lavoro, così da non lasciare ai tentati dipendenti neppure una chance di visitare anche per caso un contenuto NSFW (not safe for work).

Per le famiglie, invece, la questione è più complessa: difficile che in casa si tenga traccia dei log delle navigazioni, quasi tutti i browser oggi dispongono di una modalità di navigazione privata (che non tiene traccia di cookie e cronologia), e dunque chiunque potrebbe scavalcare ogni limitazione per godere fruire di contenuti a sfondo sessuale. Rimuovere la modalità di ricerca "sicura", quella che oscura i contenuti vietati ai minori nei risultati, è questione di pochi clic: uno per passare nella pagina delle opzioni, uno per spostare la modalità SafeSearch da attiva a disattiva, uno per confermare.
Chiunque è in grado di operare questa scelta (reversibile): chiunque può quindi cercare "sex" sulla versione USA di Bing per ritrovarsi nella stessa pagina un paio di video CNN e una lunga sequela di ogni genere di contenuto porno. Un effetto collaterale della trovata Microsoft che ha già scatenato qualche polemica, in patria come all'estero: in India, ad esempio, se si tenta una ricerca con chiave "sex" o "sexual" il sistema restituisce un avviso che sconsiglia di proseguire. Ma se si prova a cercare "sex selection", riferendosi alla scelta del genere di un futuro nascituro, non ci sono problemi di sorta.

In India, tuttavia, è vietata qualsiasi forma di selezione pre-concepimento, e dunque la fornitura di informazioni in quel senso potrebbe essere aldilà della legge. Un precedente simile, nel 2008, aveva coinvolto a quanto pare anche Google: Mountain View si era vista costretta, in quel caso, a rimuovere ogni riferimento alle pratiche di selezione del sesso degli embrioni. BigM ha provato a mettersi al sicuro impedendo di cercare la parola "sex", ma la possibilità di visionare filmati sconvenienti nelle pagine di Bing e di trovare contenuti proibiti attraverso la ricerca testuale potrebbero bastare per causare qualche grana legale.

Negli Stati Uniti, nel frattempo, un'altra feature di Bing è al centro dell'attenzione degli avvocati: si tratta di Cashback, il programma di "sponsorizzazione" degli acquisti che prevede un rimborso a posteriori delle spese fatte partendo dalle pagine di Microsoft. A quanto pare, qualcuno avrebbe trovato il modo di turlupinare il meccanismo sottraendo indebitamente del denaro all'azienda guidata da Steve Ballmer: quanto non si sa (ancora), ma Redmond ha sporto denuncia contro ignoti per far partire le indagini. In ogni caso, questo problema (che sarebbe stato risolto) non richiederà alcuna sospensione dell'intero programma Cashback.

Luca Annunziata
34 Commenti alla Notizia I primi vagiti di Bing
Ordina
  • I Maialoni Grugniscono... A bocca aperta
  • parli di Ballmer?A bocca aperta
  • Provato, non convince, ha pochi plus e i difetti di tutti i precedenti.
    non+autenticato
  • E' Yacy (www.yacy.net). E' open source e libero, con licenza GPL, quindi potete installarlo anche sul vostro stesso server, o anche sul computer di casa (oppure collegarvi ad un server che lo ospita). Invece di avere un server con indice centralizzato, si basa su una rete P2P, in cui ogni nodo esplora una parte del web, e scambia informazioni con gli altri, e continua a funzionare anche se alcuni nodi vanno offline (se installate il software il vostro computer divverrà esso stesso un nodo di Yacy).
    Da provare.
    non+autenticato
  • > E' Yacy (www.yacy.net). E' open source e libero,
    > con licenza GPL, quindi potete installarlo anche
    > sul vostro stesso server, o anche sul computer di
    > casa (oppure collegarvi ad un server che lo
    > ospita). Invece di avere un server con indice
    > centralizzato, si basa su una rete P2P, in cui
    > ogni nodo esplora una parte del web, e scambia
    > informazioni con gli altri, e continua a
    > funzionare anche se alcuni nodi vanno offline (se
    > installate il software il vostro computer
    > divverrà esso stesso un nodo di
    > Yacy).
    > Da provare.
    Per vedere quanto è veloce giavaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > E' Yacy (www.yacy.net). E' open source e libero,
    > con licenza GPL, quindi potete installarlo anche
    > sul vostro stesso server, o anche sul computer di
    > casa (oppure collegarvi ad un server che lo
    > ospita). Invece di avere un server con indice
    > centralizzato, si basa su una rete P2P, in cui
    > ogni nodo esplora una parte del web, e scambia
    > informazioni con gli altri, e continua a
    > funzionare anche se alcuni nodi vanno offline (se
    > installate il software il vostro computer
    > divverrà esso stesso un nodo di
    > Yacy).
    > Da provare.

    conoscevo lucene ma questo mi è nuovo
    non+autenticato
  • Non vale niente...esattamente come Live search....
    Quindi ricapitolando wolfram alpha e' un buco nell'acqua ...
    altrettanto bing ed altrettanto google/squared...
    e come al solito la vera ricerca web e' e rimane google tradizionale....l'unico motore che aggiunge qualcosina...
    e' altavista...per il resto gli altri motori di ricerca generalisti sono allo stato attuale inutili...!!!!
    E dal 2000 che voi della stampa uscite con la novita' del
    "nuovo motore di ricerca rivoluzionario"...poi uno lo prova
    e non ha niente di rivoluzionario...nessuna utilita'...
    l'unica cosa seria che sia mai uscita in questo campo e' google...se avessi un giornale che si occupa di queste cose
    prima di dedicare un articolo ad un nuovo strumento lo proverei per vedere
    se veramente vale la pena di citarlo...nel caso di bing a mio giudizio non ne vale proprio la pena...stessa cosa per wolfram alpha...se mai io avrei scritto un'articolo su tutte le novita' sui motori di ricerca per concludere che nessuna di esse serve a qualcosa....giudizio severo ma serio e veritiero...!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: frank
    > Non vale niente...esattamente come Live search....
    >stessa cosa per wolfram alpha...

    concordo riguardo bing ma essendo un prodotto microsoft uno tende a trattarlo con un certo disprezzo iniziale e poi dopo averlo usato a fondo capisce che non vale assolutamente nulla e lo abbandona

    Wolfram invece ha molte potenzialita', non e' un motore di ricerca ed e' complementare a gooogle,sono gli unici due che uso
    non+autenticato
  • Concordo anche io sull'efficacia (ops, pardon... INefficacia Occhiolino ) delle ricerche semplici. Però ho trovato veramente molto utile la ricerca per immagini, fatta meglio e con risultati più pertinenti rispetto alla controparte della grande G.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 giugno 2009 09.42
    -----------------------------------------------------------
  • > Concordo anche io sull'efficacia (ops, pardon...
    > INefficacia Occhiolino ) delle ricerche semplici. Però
    > ho trovato veramente molto utile la ricerca per
    > immagini, fatta meglio e con risultati più
    > pertinenti rispetto alla controparte della grande
    > G.
    http://similar-images.googlelabs.com/
    Questo l'hai provato?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > http://similar-images.googlelabs.com/
    > Questo l'hai provato?

    No, non lo conoscevo. Risultati decisamente più pertinenti rispetto alla versione "ufficiale"! Grazie mille della segnalazione Rotola dal ridere
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 giugno 2009 10.38
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: frank
    > Quindi ricapitolando wolfram alpha e' un buco
    > nell'acqua

    ? cosa centra wolfram alpha che NON e' un motore di ricerca ?

    e' come che tu dica che outlook non e' un buon browser web
    samu
    506
  • - Scritto da: frank
    > Non vale niente...esattamente come Live search....

    Manco a me non piace.
    Non ci vedo niente che mi invogli a usarlo.
    Gli sfondi poi...Sorride
    Cercano di accalappiare utonti con le immaginette carineSorride

    [cut]
    > se veramente vale la pena di citarlo...nel caso
    > di bing a mio giudizio non ne vale proprio la
    > pena...stessa cosa per wolfram alpha...se mai io
    > avrei scritto un'articolo su tutte le novita' sui
    > motori di ricerca per concludere che nessuna di
    > esse serve a qualcosa....giudizio severo ma serio
    > e
    > veritiero...!!!

    Se ritieni wolfram alpha un motore di ricerca... non hai capito nullaSorride
    giudizio severo ma veritiero
    non+autenticato
  • a me non dispiace ask.com
    non+autenticato
  • Google sarà anche il meglio, ma tutto viene a noia.
    E' bello cambiare, io provo sempre, Bing non è male
    e poi a volte trova cose che Google non trova subito
    insomma è meglio avere tanti motori di ricerca a disposizione che uno solo per quanto buono possa essere.
    Sono approdato ad Internet nel 3-99, (10 anni e due mesi...), ed il mio primo motore fu Altavista, po dopo non so' quanto, forse un anno passai a Google, e non ho più cambiato.
    Non vuol dire che non provo altri motori.
    non+autenticato
  • Per un paese bigotto come l'Italia...
    Sicuramente nasceranno comitati contro
    questo motore di ricerca...
    Immagino gia' tutti i politici italiani
    che faranno a gara su come poterlo censurare...!!!!
    Ristabiliamo il comitato di censura ...
    si si censuriamo...!!!!
    Gente che magari sosterra' che ai tempi del
    Savonarola una cosa del genere non sarebbe mai successa!!!
    Hi hi ...LOL... ROFT....
    non+autenticato
  • - Scritto da: frank
    > Per un paese bigotto come l'Italia...
    > Sicuramente nasceranno comitati contro
    > questo motore di ricerca...

    ti sbagli, semplicemente non verra' usato da nessuno, nemmeno dai figli di bill gates , un po' come succede con il precedente che non so nemmeno come si chiami
    non+autenticato
  • Non capisco cosa centri l'essere bigotti!
    Per te la pornografia dovrebbe essere libera ed alla portata di chiunque stia cercando qualcos'altro?
    Probabilmente non hai figli, direi.
  • > Non capisco cosa centri l'essere bigotti!
    > Per te la pornografia dovrebbe essere libera ed
    > alla portata di chiunque stia cercando
    > qualcos'altro?
    > Probabilmente non hai figli, direi.
    O magari lui li sa educare...A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: GreenDrake
    > Per te la pornografia dovrebbe essere libera ed
    > alla portata di chiunque stia cercando
    > qualcos'altro?

    Beh se si scrive sex in un motore di ricerca mi pare quantomeno normale che, tra gli altri, vengano fuori anche siti porno.. Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pasticcino
    > - Scritto da: GreenDrake
    > > Per te la pornografia dovrebbe essere libera ed
    > > alla portata di chiunque stia cercando
    > > qualcos'altro?
    >
    > Beh se si scrive sex in un motore di ricerca mi
    > pare quantomeno normale che, tra gli altri,
    > vengano fuori anche siti porno..
    >Indiavolato


    si, ma per vedere i porno devi entrarci in quei siti. bing ti fa vedere i video nel motore di ricerca.

    che differenza fa? la differenza è che sul router/server dns ho settato in 2,5 minuti gli opendns, ho creato una voce in crontab che aggiorni il mio account opendns con l'ip esterno della mia rete e ho settato l'account in modo che la mia rete non possa accedere a contenuti di nudità, pornografia, temi per adulti, vendita armi/alcol, truffe, siti maligni, porno, proxy e anonimizer.

    in 5 minuti. come accedono gli studenti del laboratorio informatico scolastico ai porno? usano bing. semplicemente aggiungerò bing alla blacklist dei domini. altri 2 click.
    non+autenticato
  • Ma quale bigottismo... Qua non si tratta ne di bigottismo ne di censura. Semplicemente, se le mie figlie (piccole), facendo una qualunque ricerca con Bing, si imbattessero in un gran bel pornazzo semplicemente perché hanno digitato una parola sbagliata, beh mi roderebbe alquanto!

    Non si deve censurare, MS _deve_ (moralmente) evitare che ciò si verifichi.
    non+autenticato
  • > Ma quale bigottismo... Qua non si tratta ne di
    > bigottismo ne di censura. Semplicemente, se le
    > mie figlie (piccole), facendo una qualunque
    > ricerca con Bing, si imbattessero in un gran bel
    > pornazzo semplicemente perché hanno digitato una
    > parola sbagliata, beh mi roderebbe
    > alquanto!

    Ciccio, prova a cercare: "edelweiss" (stella alpina) e poi quando hai finito di lucidarti gli occhi ne riparliamoA bocca aperta
    Se vuoi che le tue figlie non vedano pornazzi stacci TU di fianco quando navigano, non la microsoft!
    Io i pornazzi se voglio me li guardoImbarazzato
    non+autenticato
  • io, per curiosità, ho provato proprio con "edelweiss":
    - bing mi ha riempito di link a alberghi o a pagine relative al fiore
    - i primi 3 o 4 siti restituiti da google erano relativi a nota pornostar
    fermo restando che continuerò ad usare google come motore di riferimento (con bing in riserva in caso non trovi quel che cerchi), temo di non aver capito quale sia il problema: dalla mia, ininfluente, prova risulta che il search meno "casto" è proprio google!
    qualcuno mi può illuminare?
  • Pippo voleva far semplicemente notare a Soio che si possono trovare contenuti porno anche utilizzando parole di ricerca insospettabili. D'altro canto quoto Pippo sul discorso di seguire i propri figli quando navigano sul web: non ci si può aspettare (anche se molti, putroppo, lo fanno) che il motore di ricerca, di defaul, blocchi contenuti pornografici. Se non si ha il tempo per seguire propri figli durante la navigazione, bisogna dotarli di un computer impostato appositamente affinchè blocchi tutti i contenuti Web che non riteniamo idonei all'età dei pargoletti.
    non+autenticato
  • > Pippo voleva far semplicemente notare a Soio che
    > si possono trovare contenuti porno anche
    > utilizzando parole di ricerca insospettabili.
    > D'altro canto quoto Pippo sul discorso di seguire
    > i propri figli quando navigano sul web: non ci si
    > può aspettare (anche se molti, putroppo, lo
    > fanno) che il motore di ricerca, di defaul,
    > blocchi contenuti pornografici. Se non si ha il
    > tempo per seguire propri figli durante la
    > navigazione, bisogna dotarli di un computer
    > impostato appositamente affinchè blocchi tutti i
    > contenuti Web che non riteniamo idonei all'età
    > dei
    > pargoletti.
    Grazie, proprio quello che volevo dire ioOcchiolino
    non+autenticato