Alessandro Del Rosso

Chrome incontra Linux, Mac e le estensioni

Google ha messo a disposizione degli sviluppatori un'anteprima di Chrome per le piattaforme Linux e Mac OS X, promettendo il rilascio di una beta in tempi brevi. Nel frattempo, sul fronte Windows si continua a lavorare sulle estensioni

Roma - Google è ormai vicina a cancellare quella che molti considerano una delle più importanti limitazioni di Chrome: il supporto alla sola piattaforma Windows. La scorsa settimana il team di sviluppo del giovane browser ha reso disponibili, sul development channel, versioni preliminari di Chrome per Linux e Mac OS X, promettendo il rilascio di versioni beta nel più breve tempo possibile.

Sebbene le versioni di Chrome disponibili sul development channel siano spesso usabili, Google avverte che quelle per Linux e Mac OS X sono ancora zeppe di bug e mancano di parti importanti, quali il supporto a Flash (dunque niente YouTube), la possibilità di modificare le impostazioni relative alla privacy e la funzione di stampa delle pagine web.

"A meno che tu non sia uno sviluppatore o non tragga grande piacere dal provare cose incomplete, imprevedibili e potenzialmente instabili, per favore, non scaricarle!", si legge nel succitato post di Chromium Blog in riferimento alle versioni di sviluppo di Chrome per Linux e Mac OS X.
Le attuali implementazioni non-Windows di Chrome, quindi, sono ancora da considerarsi pane per tester e sviluppatori. Il team di sviluppo di Google, tuttavia, ha già più volte dimostrato di saper procedere verso i nuovi traguardi ad ampie falcate: non sorprenderebbe, dunque, se le attuali anteprime per sviluppatori si trasformassero in beta già entro la fine dell'estate.

Chrome 3 e le estensioni
Google è al lavoro per colmare anche un'altra delle più grandi lacune del suo browser: l'assenza di estensioni à la Firefox. Il supporto sperimentale agli add-on è già presente da mesi nelle build di sviluppo di Chrome per Windows, ma ora lo si può testare in una forma più completa e matura nelle versioni 3.0.x del browser, rilasciate sul development channel la scorsa settimana.

Per attivare il motore delle estensioni occorre avviare Chrome dalla linea di comando come segue: "chrome.exe --enable-extensions" (questo può essere fatto anche cliccando col tasto destro sullo shortcut di Chrome, selezionando Proprietà e aggiungendo il parametro --enable-extensions al campo Destinazione). Per disinstallare un'estensione è sufficiente digitare la stringa chrome://extensions/ nella barra degli indirizzi e premere invio: comparirà un elenco di tutte le estensioni installate con vicino il relativo tasto uninstall.

Google ha pubblicato già da tempo un sintetico tutorial che mostra come sviluppare una semplice estensione per Chrome, ed ha rilasciato alcune estensioni di esempio qui. A queste se ne sono recentemente aggiunte altre, decisamente più sofisticate delle precedenti, elencate in questo post di Geektechnica: vale la pena citare Cleeki, che l'autore definisce "un'alternativa più potente agli Accelerator di Internet Explorer 8", e Adsweep, un filtro blocca-banner che fornisce alcune delle funzionalità base del celebre Adblock Plus per Firefox.

Come avvertono gli sviluppatori, il supporto alle estensioni si trova ancora nella fase iniziale dello sviluppo, pertanto errori e crash sono all'ordine del giorno.

Come molti dei componenti di Chrome, anche il sistema per gli add-on gira in un processo indipendente, con tutti i benefici che la tal cosa porta con sé in termini di stabilità (se un'estensione crasha, il browser rimane in piedi), di sicurezza (se il sistema delle estensioni viene compromesso, per un cracker sarà più difficile prendere il controllo dell'intero browser) e di ottimizzazione delle risorse (la memoria RAM può essere gestita in modo più dinamico ed efficiente).

Firefox 3.5, tempo di RC
I lavori fervono anche in casa Mozilla, dove gli sviluppatori stanno sistemando gli ultimi bug in previsione del rilascio, recentemente posticipato alla seconda metà di questa settimana, della release candidate di Firefox 3.5.

Lo scorso mese Mozilla aveva pianificato il debutto della RC di Firefox 3.5 per la prima settimana di giugno, ma alcuni problemi dell'ultima ora ne hanno fatto slittare il rilascio ai prossimi giorni. Gli sviluppatori confidano ancora nella possibilità di riuscire a completare il testing del browser entro la fine del mese. Lo scorso anno tra il rilascio della RC di Firefox 3.0 e quello della versione finale trascorsero circa due settimane: anche all'epoca il mese del debutto fu giugno.

Alessandro Del Rosso
43 Commenti alla Notizia Chrome incontra Linux, Mac e le estensioni
Ordina
  • che l'estensione adsweep bloccherà anche adsense.. XD
    manco se lo vedo
    non+autenticato
  • Ho installato il package di Google Chrome per la Slackware 12.2 e devo dire che la velocità di questo browser è impressionante; certo, manca ancora il supporto per Flash, ma non credo che ciò possa influire in modo così esagerato sulle prestazioni.

    Altro aspetto piuttosto interessante, alla faccia della versione etichettata come "unstable", non è mai andato in crash!

    In ogni caso, resto fedele a Firefox, visto che attualmente è in assoluto il migliore in circolazione; il confronto deve essere fatto ad armi pari e non tra un browser che ha tutto e un browser che non ha quasi nulla!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    [CUT]
    > In ogni caso, resto fedele a Firefox, visto che
    > attualmente è in assoluto il migliore in
    > circolazione; il confronto deve essere fatto ad
    > armi pari e non tra un browser che ha tutto e un
    > browser che non ha quasi
    > nulla!

    Se non fosse che firefox digerisce meno di internet explorer gli errori in javascript, con la conseguenza che molti siti non funzionano correttamente (specie quelli per le pubbliche amministrazioni).
    Questo costringe molti all'utilizzo di due browser.
    non+autenticato
  • Veramente il problema della visualizzazione dei siti istituzionali o delle amministrazioni è che vengono testate solo con IE. Gli sviluppatori spesso non si curano della compatibilità con altri browser prendendo per assodato il fatto che tutti usino IE.

    Ricordiamoci che non dev'essere l'utonto a dover cercare il browser migliore, ma dev'essere il sito a dover essere compatibile con tutti i browser, per migliorare l'esperienza di navigazione di tutti gli utenti.

    Per inciso.. prova a controllare il sito dell'amministrazione pubblica a cui fai riferimento e dicci se rispetta gli standard W3C.
    non+autenticato
  • quoto e i numeri parlano chiaro
    http://www.w3schools.com/browsers/browsers_stats.a...
    oramai ottimizzare un sito per ie tralasciando firefox è un suicidio
    non+autenticato
  • senza considerare che un sito che funziona con firefox 99% va bene anche con chrome safari e non ultimo per rilevanza opera è c'è sempre qualche magagna da sistemare con ie... senza considerare che alla microsoft dovrebbero inserire una data di scadenza per i loro browser se non aggiornati, è uno scempio che ci sia ancora il 15% che usa ie6 per navigare
    non+autenticato
  • Google dovrebbe essere un po' più coerente col mondo dell'open source, attinge a piene mani ma spesso sviluppa e rilascia con 2 tabelle di marcia differenti per win e altro.

    sta ancora aspettando la video chat per linux...

    ora come ora Chrome (in tutti gli ambienti) non è paragonabile come usabilità a firefox e da questa settimana con 3.5 il panda rosso sarà ancora più lontano.

    Almeno non fa come la apple che scopiazza codice e idee e poi blinda il software...

    vorrei vedere un po' più di apertura dalle grosse aziende
    non+autenticato
  • prima devi offrire un prodotto per la stragrande maggioranza della utemza e poi per quelli minori...
    non+autenticato
  • - Scritto da: XFILE
    > Almeno non fa come la apple che scopiazza codice
    > e idee e poi blinda il
    > software...

    Il codice sta lì per quello, per essere usato, non per stare esposto al museo.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: XFILE

    >
    > Almeno non fa come la apple che scopiazza codice
    > e idee e poi blinda il
    > software...
    >
    infatti il motore di Chrome è quello migliorato da Apple
  • Purtroppo non funziona egregiamente (soprattutto velocità )
    come la versione Windows.

    La versione WIndows è imparegiabile.
  • la versione per linux/mac non è nemmeno in beta! hai qualche problema a comprendere il significato di beta?

    e poi come fai a sapere che non va come in windows? l'hai provato? sicuramente no
    non+autenticato
  • > e poi come fai a sapere che non va come in windows? l'hai provato? > sicuramente no

    Dovella per definizione utilizza solo prodotti certificati Microsoft.

    Quindi hai ragione.
    non+autenticato
  • grazie al razzo, è in alfa, come Vista in praticaA bocca aperta
  • con il service pack 1 di vista passeremmo alla beta e con il 2 finalmente release stabileSorride
    non+autenticato
  • magari, è già tanto se con il sp2 arrivano alla beta 2A bocca aperta
  • esagerato....Sorride
    non+autenticato
  • beh per chi ha vista in inglese può già provarla la sp2 e vedere a che livello di beta stà.
    Personalmente ho provato un paio di volte chromium sotto linux e non è male, non credo che ora chrome per linux possa essere lento!
  • - Scritto da: dovella
    > Purtroppo non funziona egregiamente (soprattutto
    > velocità) come la versione Windows.
    >
    > La versione WIndows è imparegiabile.

    Impareggiabile anche in confronto ad IE8?!
    Non è che hai il generatore di trollate difettoso?
    non+autenticato
  • - Scritto da: RunAway
    > - Scritto da: dovella
    > > Purtroppo non funziona egregiamente (soprattutto
    > > velocità) come la versione Windows.
    > >
    > > La versione WIndows è imparegiabile.
    >
    > Impareggiabile anche in confronto ad IE8?!
    > Non è che hai il generatore di trollate difettoso?

    Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere Rotola dal ridere

    Ottima questa.
  • - Scritto da: dovella
    > Purtroppo non funziona egregiamente (soprattutto
    > velocità
    > )
    > come la versione Windows.
    >
    > La versione WIndows è imparegiabile.

    Ma non abbastanza per impedirti di far scoprire a tutti che non sai scrivere.
    ruppolo
    33147
  • Google dovrà guardarsi anche dagli attacchi di Opera. Il browser norvegese promette un gran bene, soprattutto in vista della versione 10: http://www.tuxjournal.net/?p=8205
    non+autenticato
  • - Scritto da: operino26
    > Google dovrà guardarsi anche dagli attacchi di
    > Opera. Il browser norvegese promette un gran
    > bene, soprattutto in vista della versione 10:
    > http://www.tuxjournal.net/?p=8205

    Rotola dal ridere
  • Uso Opera come browser principale da 7 anni e continuerò a usarlo per abitudine e perchè rispetto a IE8 e Firefox è piu veloce nel renderizzare html e js...ma francamente..chi vuole cambiare browser e passare da Internet Explorer a qualcos'altro...Chrome rappresenta l'alternativa migliore.E' ancora più veloce di Opera,occupa molte meno risorse(RAM,cicli CPU) dei concorrenti,è più sicuro con l'implementazione della tecnologia sandbox,ed è il più integrato a tutti gli applicativi e risorse del mondo di google (gestione integrata Mail, RSS,Usenet erano tra le peculiarita superstiti che ancora distinguevano Opera dagli altri e la rendevano una vera e propria suite.Rimangono i widget che non usa quasi nessuno e il supporto a al protocollo torrent..che non è una funzione mainstream)
  • - Scritto da: operino26
    > Google dovrà guardarsi anche dagli attacchi di
    > Opera. Il browser norvegese promette un gran
    > bene, soprattutto in vista della versione 10:
    > http://www.tuxjournal.net/?p=8205

    Non c'è nei repository di Ubuntu Jaunty, male, male.
    Che aspettano a reincluderlo? Mica si aspettano che ci andiamo a cercare il pacchetto sul loro sito come dei winari?Con la lingua fuori
    Funz
    12988
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)