Alessandro Del Rosso

Opera Mobile 9.7 mette il turbo

Definitivamente cancellata la versione 9.5, mai uscita dallo stadio di beta testing, Opera Software dà ora in pasto agli utenti di Windows Mobile la prima beta di Opera Mobile 9.7, la prima ad includere la compressione dei dati. Le novità

Roma - Opera Software ha rilasciato la prima beta pubblica di Opera Mobile 9.7 per Windows Mobile, un browser che ripropone tutte le novità della mai completata release 9.5 aggiungendovi la tecnologia Opera Turbo, la stessa inclusa nella recente beta di Opera 10 per i sistemi desktop.

il browserL'implementazione di Opera Turbo inclusa nel browserino norvegese è definita una preview, e come tale ancora incompleta e potenzialmente instabile: ad esempio, nell'attuale beta la modalità Turbo non supporta il download dei file né la funzione per disattivare il caricamento delle immagini. Oltre a ciò, tale tecnologia può essere attivata esclusivamente dal menù delle opzioni: assai più comodo sarebbe poterla attivare/disattivare direttamente dalla GUI o per mezzo di una scorciatoia da tastiera, oppure lasciare al browser la scelta in base al tipo di connessione utilizzata (WiFi, 3G, GPRS ecc.).

Come si è già avuto modo di spiegare in passato, Opera Turbo è una tecnologia simile a quella che da sempre contraddistingue Opera Mini: quando attiva, il contenuto delle pagine web vene pre-renderizzato dai server di Opera, compresso e poi inviato al browser. Questa tecnica porta con sé due benefici principali: il primo è che la CPU del dispositivo client viene sgravata dal compito di interpretare e disegnare le pagine web, a tutto vantaggio della velocità e dei consumi; il secondo è che la compressione dei dati può tagliare il traffico web fino all'80%, traducendosi in caricamenti delle pagine quasi istantanei (anche con connessioni molto lente, come quella GPRS) e in risparmi pecuniari per coloro che utilizzano tariffe dati a consumo. Il rovescio della medaglia è dato dalla scarsa qualità delle immagini (che vengono fortemente compresse) e dalla perdita di certi contenuti dinamici (ma Skyfire ha dimostrato che pagine pre-renderizzate e contenuti dinamici possono andare perfettamente d'accordo).
L'altra novità più importante che contraddistingue l'ultima beta di Opera Mobile dalla precedente 9.5 è che il Widget manager non è più un componente integrato nel browser ma viene fornito a parte sotto forma di add-on: Opera Software sostiene che questa separazione è stata voluta dagli operatori di telefonia mobile, probabilmente preoccupati per le implicazioni che un manager di widget integrato potrebbe avere su sicurezza e stabilità del browser.



Twitter, MyStatus, Google Translate, GeoQuiz, Bubbles e il tool di debugging Dragonfly sono i widget già inclusi nell'add-on di Opera, ma attraverso quest'ultimo è possibile scaricare da Internet altre decine di mini-applicazioni web-based.

Alla base di Opera Mobile 9.7 beta c'è il motore Opera Presto 2.2, lo stesso utilizzato dall'ultima versione desktop del browser: ciò dovrebbe garantire un'esperienza di navigazione del tutto simile a quella sperimentata su un browser per PC. L'attuale beta, tuttavia, soddisfa solo in parte questa promessa: sebbene supporti Flash Lite 3.1 e AJAX, manca infatti di un plug-in Flash integrato (ma è probabile che su forum come quelli di XDA-Developers.com non tarderanno ad arrivare i re-package non ufficiali inclusivi di Flash).

L'interfaccia utente di Opera Mobile 9.7 beta è rimasta sostanzialmente quella della versione 9.5: la caratteristica più importante è rappresentata dal pan and zoom, che permette di zoomare una pagina web e tornare alla visuale panoramica con un semplice tocco del dito o dello stilo.

Opera 9 è probabilmente la major release che ha subito più contrattempi nella storia del famoso browser mobile. La release 9.0 fu annunciata nel febbraio del 2007, e venne ampiamente pubblicizzata da Opera Software sia sul proprio sito con dei banner che riportavano la scritta "coming soon", sia sui propri forum: dopo qualche tempo la società norvegese fece dietro-front e cancellò, senza peraltro fornire motivazioni, ogni riferimento a questa versione del software.

Un anno più tardi, nel febbraio del 2008, venne annunciato Opera Mobile 9.5, la cui prima beta per Windows Mobile vide la luce nel luglio dello stesso anno. Tre mesi più tardi debuttò la seconda beta, che tra le altre cose aggiungeva il supporto ai widget. Da allora, e nonostante su Internet siano nel frattempo circolate diverse build post-beta, Opera non ha mai rilasciato alcuna versione 9.5 finale. Alcuni portavoce dell'azienda hanno giustificato questo comportamento con il tentativo di allineare lo sviluppo della versione mobile del proprio browser con quella desktop (attualmente giunta alla release stabile 9.64): a questo punto c'è da chiedersi se la release 9.7 sia destinata a raggiungere la maturità o sia soltanto un'altra versione interinale in attesa - forse - di una release 10.

L'aspetto più paradossale di tutta la faccenda è che nonostante la fervida attività di sviluppo che circonda Opera Mobile, l'ultima versione stabile - la 8.65 - risale a quasi tre anni fa. Tra gli utenti di Opera è peraltro grande il disappunto dei molti possessori di smartphone S60, che in tutto questo tempo non hanno ancora potuto provare una build del ramo di sviluppo 9.x (la 9.5 beta supportava esclusivamente i dispositivi Symbian con interfaccia UIQ). Opera Software ha promesso che rilascerà il suo Widget manager anche per S60, ma non ha ancora rivelato nessun piano circa il porting su questa piattaforma di Opera 9.

Opera Mobile 9.7 per Windows Mobile 5/6 può essere scaricato da questa pagina. Come si può notare, questa versione abbandona il supporto all'edizione 2003 del sistema operativo mobile di Microsoft.

Alessandro Del Rosso
10 Commenti alla Notizia Opera Mobile 9.7 mette il turbo
Ordina