Claudio Tamburrino

Volare con il Sole

L'obiettivo è il giro del mondo. Senza carburante

Roma - Solar Impulse, prototipo di aereo a energia solare, solcherà presto i cieli della nelle sue prime prove con un pilota. È stato presentato nelle scorse ore presso l'aeroporto di Dubendorf, vicino Zurigo.



Simile ad un aliante, il prototipo ha un'apertura alare di 61 metri, pesa circa 1500 kg (non più pesante, quindi, di un'automobile media) e potrà raggiungere un'altitudine massima di 8500 metri e una velocità di 70 km/h.
Di aerei ad energia solare si ha già avuto notizia: leggerezza, possibilità di arrivare ad altitudini record e consumi ridotti al minimo ne stanno facendo una risorsa con innumerevoli possibili utilizzi.

Bertrand Piccard, l'avventuriero famoso per il giro del mondo nonstop in mongolfiera nel 1999, lo renderà protagonista della sua prossima impresa: attraversare l'Atlantico con un aereo senza problemi di carburante e, poi, compiere il giro del mondo. Ma prima dovrà effettuare un volo di prova di 36 ore.

"Il vero successo del Solar Impulse - ha detto Piccard - sarebbe influenzare milioni di persone sull'utilità delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. Così che le nuove tecnologie possano essere usate nella vita di tutti i giorni".

Solar Impulse richiederà giusto l'elettricità necessaria ad illuminare una vetrina: dotato di quasi 12mila celle solari, di batterie al litio di lunghissima durata (per resistere alle ore notturne) e di un corpo in fibra di carbonio che trova il giusto compromesso fra leggerezza e rigidità, teoricamente potrebbe effettuare il giro del mondo senza effettuare alcuna sosta.
I suoi piloti invece no: nella sua prossima avventura Piccard si alternerà al socio Andre Borschberg. (C.T.)
19 Commenti alla Notizia Volare con il Sole
Ordina
  • -- dotato di quasi 12mila celle solari, di batterie al litio di lunghissima durata (per resistere alle ore notturne) e di un corpo in fibra di carbonio che trova il giusto compromesso fra leggerezza e rigidità --

    Domande.
    Quanta energia non rinnovabile è costata realizzare tutto ciò? E quanta CO2 è stata liberata nei cieli?
    L'energia che l'aereo, nel suo ciclo vitale, risparmierà in volo sfruttando quella solare, è maggiore di quella spesa per costruire l'aereo stesso?
    non+autenticato
  • Io penso che le tue domande sarebbero piu' pertinenti se formulate cosi':

    Quanta energia non rinnovabile è costata realizzare tutto ciò RISPETTO A QUELLA NECESSARIA PER REALIZZARE UN AEREO CONVENZIONALE?

    E quanta CO2 è stata liberata nei cieli RISPETTO A QUELLA LIBERATA PER REALIZZARE UN AEREO CONVENZIONALE?

    L'energia che l'aereo, nel suo ciclo vitale, risparmierà in volo sfruttando quella solare, è maggiore di quella spesa per costruire l'aereo stesso? E QUELLA NON RISPARMIATA DA UN AEREO CONVENZIONALE E' MINORE DI QUELLA SPESA PER COSTRUIRE L'AEREO AD ENERGIA SOLARE?

    Le energie rinnovabili/alternative non servono a fare miracoli, ma a cercare di rendere piu' sostenibili le nostre attivita'.
    non+autenticato
  • e quando le batterie al litio saranno da buttare?
    non+autenticato
  • Quando le batterie al litio saranno da buttare = inquinamento.E allora costruire nuove batterie =
    inquinamento, e via così dicendo fino alla morte.
    non+autenticato
  • ah bè, l'impatto zero puoi togliertelo dalla testa per il semplice fatto che non esiste, anche un coniglio che scureggia produce Co2.
    si tratta di limitare i danni. si tratta di migliorare, di progredie, piano piano, passo dopo passo.
    la cosa che fa rodere il culo a me è un'altra: per convincere le persone ad usare questo METODO nella vita di tutti i giorni, si ha bisogno di imprese teatrali? e perché mai? mi sembra marketing fuffa finalizzato a rendere più alto e dignitoso il semplice hobby di un perdigiorno. io mi emoziono, meraviglio, entusiasmo davanti ad una torcia a dinamo, senza bisogno di altri cazzi!
    non+autenticato
  • La colpa è sempre dell'essere umano, il coniglio non sa
    che sta brucando l'erba contaminata dalle radiazioni e
    che poi morirà assieme a lui.
    non+autenticato
  • eh sì. il coniglio è innocente.
    comunque sia, l'impatto zero non esiste, è agli antipodi della vita stessa, che è un ciclo. La CO2, come mi auguro ben saprai, è tossica in alte quantità, ma se non ce ne fosse saremmo tutti morti.
    e lungi da me giustificare un qualsiasi comportamento umano, sono iscritto al vhemt....
    non+autenticato
  • - Scritto da: El Duro
    > La colpa è sempre dell'essere umano, il coniglio
    > non
    > sa
    > che sta brucando l'erba contaminata dalle
    > radiazioni
    > e
    > che poi morirà assieme a lui.

    Col cavolo. Lo sa, il piccolo bastardo.031 Lo sa.

    Piccolo mostro peloso con la coda a batuffolo. Lo tengo d'occhio.

    Maledetto.

    Maledetto.

    Maledetto.
    non+autenticato
  • che rompipalle... non ostacolare il progresso. ovviamente è un simbolo. da qualche parte bisogna pur cominciare per un cambiamento, pur inquinando!
    non+autenticato
  • giusto! tanto a noi che ce frega? è figo facciamolo! ce penserà la prossima generazione al problema Occhiolino
    non+autenticato
  • l'energia per illuminare una vetrina può bastare per la marcia, ma per staccarsi da terra non è che usano aiuti esterni? mi sembra improbabile...
    non+autenticato
  • Come gli alianti, trainati via cavo da un aereo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Yaggdrasill
    > Come gli alianti, trainati via cavo da un aereo.

    Interessanti questi aerei, possono volare in eterno (o almeno finché non si degradano i pannelli o si guastano i motori)
    Utili per telecomunicazioni, meteo, spionaggio...
    Funz
    13032
  • O quando il pilota muore di fame....

    credo che questa tecnologia può essere meglio applicata ad aerei convezionali, ovvero, usare i pannelli solare per dare un aiuto ai motori a reazione o elica.

    come le auto ibride.
    non+autenticato
  • non credo che il costo per applicare questa tecnologia sia conveniente per un aereo di linea, i tempi di ammortamento sarebbero troppo lunghi se non insufficienti inoltre le auto ibride sfruttano principalmente le forze generate in fase di frenata per ricaricare gli accumulatori cosa non applicabile su un aereo per il quale la resistenza aerodinamica è importante che sia quanto + picola possibile... per non considerare il peso degli accumulatori necessari per sostenere anche minimamente una turboelica
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele
    > O quando il pilota muore di fame....
    >
    > credo che questa tecnologia può essere meglio
    > applicata ad aerei convezionali, ovvero, usare i
    > pannelli solare per dare un aiuto ai motori a
    > reazione o
    > elica.

    come aiuto sarebbe molto limitato su un aereo di linea.
    Questi aerei elettrici sono degli ultraleggeri con capacità di carico minima.
    Funz
    13032
  • > come aiuto sarebbe molto limitato su un aereo di
    > linea.
    > Questi aerei elettrici sono degli ultraleggeri
    > con capacità di carico
    > minima.

    Potrebbe funzionare su dei dirigibili.
  • - Scritto da: Daniele
    > O quando il pilota muore di fame...

    Dimenticavo: questi aerei possono essere utili per applicazioni senza pilota, in alternativa ai palloni aerostatici
    Funz
    13032
  • bah, i pannelli solari convertono pochissima energia e mangiano un sacco di spazio e dovrebbero essere esageratamente grandi e leggeri per dare una frazioncina di aiuto in più ai motori degli aerei di linea convenzionali.

    Se della tua automobile attuale riuscissi a sfruttare qualsiasi superfice esterna come fosse un pannello solare l'energia totale erogata sarebbe comunque così misera che per avere delle prestazioni decenti il motore elettrico dovrà sempre e comunque pescare energia soprattutto da capienti batterie precaricate e sicuramente sarebbe ancor più economico accoppiarlo direttamente ad un classico motore Sorride

    Quelle auto a energia solare che si vedono gareggiare sono estremamente leggere e inusabili nella vita di tutti i giorni, l'attuale capacità di conversione di energia dei pannelli solari è ridicola e anche se fosse del 99% non so quanti watt l'automobile ipotizzata potrebbe sfruttare..
    non+autenticato