Alfonso Maruccia

PSP, obiettivo iPhone

Si ritorna a parlare di una versione della console portatile di Sony dotata di funzionalità da telefonino. La molla che spinge lo sviluppo sarebbe la presenza sul mercato dello smartphone con la Mela

Roma - La PlayStation Portable sarà un telefonino, ancora una volta. Il tormentone estivo della PSP-phone, già stroncato da Sony due anni fa, riacquista nuovo vigore nella calura grazie a indiscrezioni provenienti dal Giappone. La nuova, presunta PSP-phone sarebbe un'amalgama dell'attuale console videoludica portatile e di uno smartphone come quelli sviluppati dalla joint venture Sony Ericsson, arriverebbe a mettere scompiglio in un segmenti di mercato già di non semplice lettura e prenderebbe di mira direttamente iPhone: che con i "giochini" casual e meno casual pare ci vada a nozze.

Le nuove indiscrezioni sulla PSP-phone arrivano a corta distanza dalla presentazione ufficiale della PSP Go, upgrade "stiloso" della mini-console videoludica più potente in circolazione pensato come prodotto da affiancare alla PSP standard, o per meglio dire alla sua terza revisione hardware nota come PSP-3000. Se questa volta le indiscrezioni fossero veritiere (e al momento nulla lo lascia supporre), un eventuale telefono-console sarebbe dunque la terza linea di prodotto marcata "PlayStation Portable" ad apparire sul mercato.

Questa volta Sony avrebbe però un buon motivo per mettere ulteriore carne a cuocere attorno ai suoi sistemi di entertainment, un motivo che si chiama Apple iPhone: che sembra stia cominciando a dettare l'agenda anche per lo sviluppo videoludico portatile dopo aver catalizzato le smanie amorose del mercato degli smartphone evoluti e dei MID (Mobile Internet Device).
I videogame sono tra le applicazioni più scaricate dall'AppStore, con un'audience potenziale che comprende la bellezza di 40 milioni di utilizzatori di iPhone e iPod Touch. Una cifra che sfigura di fronte ai 105 e passa milioni di Nintendo DS in circolazione, ma non certo nei confronti dei 48 milioni di PSP vendute. E se gli utenti "casual" possono approfittare di giochini e software amatoriale realizzato per autocontenere ogni sessione di gioco in pochi minuti di tempo, i colossi dell'intrattenimento videoludico come Electronic Arts guardano con crescente interesse (e fondi) allo sviluppo di videogame "professionali" sulla piattaforma Apple.

In attesa di recepire l'eventuale, ennesima smentita di Sony sulla creazione di una PSP-phone, tra gli interessi del colosso nipponico troneggia la PS3, la piattaforma di home entertainment che sta per ricevere una nuova versione di firmware e, conseguentemente, "un sistema completamente diverso" tante sono le novità in serbo per gli utenti della console. Che magari l'improvvisa indisponibilità del sito di streaming Hulu su PS3 abbia qualcosa a che fare con il paventato upgrade o meno è un mistero che si dipanerà nelle prossime settimane.

Alfonso Maruccia
39 Commenti alla Notizia PSP, obiettivo iPhone
Ordina
  • ...riferito alla Sony ovviamente. Non ne hanno imbroccata una negli ultimi anni:

    1.hanno continuato a proporre formati proprietari (minidisc e atrac) finedo presi a pesci in faccia da tutti.

    2.Sono entrati per ultimi nel marcato delle TV HD piatte e anche se hanno prodotti ottimi non s eli fila nessuno (buon per chi li compra comunque)

    3.hanno dormito facendosi fare fuori il marchio walkman dall'iPod

    4.Ci hanno messo troppo a fare la PS3, poi costa troppo e vende poco.

    5.Dopo due anni (due anni) si rendono conto che forse possono prendere in considerazione il fatto di produrre (quando?) uno smartphone serio dopo aver fatto affossare la serie P

    che banda di rimbabiti!
  • - Scritto da: LaNberto
    > ...riferito alla Sony ovviamente. Non ne hanno
    > imbroccata una negli ultimi
    > anni:

    > 5.Dopo due anni (due anni) si rendono conto che
    > forse possono prendere in considerazione il fatto
    > di produrre (quando?) uno smartphone serio dopo
    > aver fatto affossare la serie P

    Quoto questo punto in particolare.

    Quando uscì il P800, SE aveva tra le mani un vero gioiello, per l'epoca. Nel corso degli anni sono riusciti a fare il peggio del peggio fino a uccidere letteralmente la serie P. Incredibile.
    non+autenticato
  • Considerando che gli iPhone 2G e 3G venduti in totale escluso il trimestre in corso sono circa 21 milioni (fonte Apple), mi meraviglia il fatto che per arrivare ai 40 milioni scritti sull'articolo, significa che sono stati venduti in 2 anni 20 milioni di iPod Touch.

    Quindi l'iPod Touch ha venduto esattamente quanto l'iPhone...in effetti è un dato che mi stupisce abbastanza.

    Ma siamo sicuri che quei 40 mlioni sono un dato esatto?
    non+autenticato
  • No, vanno aggiunti gli 1.500.000 iPhone 3GS venduti nelle ultime due settimane.

    Quindi, almeno 41.500.000 dispositivi iPhone OS in giro (di cui molti attivi)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nokia
    > Considerando che gli iPhone 2G e 3G venduti in
    > totale escluso il trimestre in corso sono circa
    > 21 milioni (fonte Apple), mi meraviglia il fatto
    > che per arrivare ai 40 milioni scritti
    > sull'articolo, significa che sono stati venduti
    > in 2 anni 20 milioni di iPod
    > Touch.
    >
    > Quindi l'iPod Touch ha venduto esattamente quanto
    > l'iPhone...in effetti è un dato che mi stupisce
    > abbastanza.
    >
    > Ma siamo sicuri che quei 40 mlioni sono un dato
    > esatto?

    Si, iPod Touch è vendutissimo mentre l'iPod shuffle lo comprano in pochi.

    Comunque 40 non è esattissimo è un dato sottostimato, probabilmente ad oggi siamo vicini ai 45 ed entro Natale del 2009 arriveranno con tranquillità a 70/80.

    Fan LinuxFan Apple
  • iPhone è da tempo nei radar dei game developers. Non solo per i numeri, ci sono in giro tanti iPhone quante PSP, ma per l'innovativo modello di business e il marketplace che ancora una volta Apple ha inventato.

    Sony ancora una volta copierà Apple e ancora una volta farà un bagno di sangue.
    non+autenticato
  • Se copii gli altri senza aggiungere nulla di nuovo vai a bagno...

    E questo succederà a Sony.
  • Microsoft (con Windows) docet Occhiolino
  • Aspettavo la nuova PSP sperando fosse touch screen ma non lo è, allora non la comprerò. Da quando mi hanno regalato un Nintendo DS di vecchio tipo ho scoperto che i giochi che usano il touchscreen mi coinvolgono e mi divertono di più di quelli normali (uno per tutti il cruciverba non parlando di molti altri) e la PSP prende la polvere. Una cosa che non mi piace del DS rispetto alla PSP è lo schermo troppo piccolo, se ci fosse stata una PSP con le caratteristiche touch del DS avrei relegato quest'ultimo a prender polvere, ma non è così! Stesso discorso per una ipotetica PSP Phone: no touch no party.
    non+autenticato
  • Dai primi prototipi che si vedono in rete la psp-phone sembra un telecomando, ci vogliono le tasche dei jeans da 30 cm.....iphone rimarrà sempre avanti.
    non+autenticato
  • Commento da videogiocatore di vecchia data (tipo, 20 anni e più), che per inciso la PSP ce l'ha (la PSP-1000 per la precisione): a una console per giocare non serve uno schermo multi-touch. Per controllare Sir Arthur (cit. Ultimate Ghosts'n Goblins), l'agente Snake (cit. Metal Gear Solid) o qualsiasi altro avatar fatto di pixel e modelli 3D non mi viene nemmeno in mente di usare uno schermo touch.

    Se Sony vuol continuare a scavarsi la fossa dopo il fallimento della PS3 e del formato blu-ray (e lo riscrivo per la gioia dei fanboy: "il-fallimento-della-ps3-e-di-bluray"), può benissimo procedere sulla strada del casual gaming. Ho già prenotati i biglietti per il funerale e la sua uscita definitiva dal mercato videoludico. Amen.
  • Commento da videogiocatore dal 1979, non si finisce mai d'imparare e di ricredersi. Con lo schermo touch si aprono le porte a moltissimi giochi altrimenti ingiocabili, senza touch. Certo non serve per un FPS o per altri giochi, ma quelli possibili grazie proprio al touch sono una ventata d'aria fresca, e ci voleva.
    Prova un DS con qualche gioco "giusto", forse cambierai idea. Ah, e non si parla di multi-touch ma di semplice touch e basta!
    non+autenticato
  • Già provato il Nintendo DS, non me ne faccio granché... e per il "casual gaming" non pago manco un centesimo. Mi basta e mi avanza il web per quello, il resto è solo paccottiglia pensata per fregare i gonzi...

    Ah già, ora li chiamano "nuovi mercati convergenti", ma sempre di gonzi si tratta....

    Poracci...
  • Cioè? Chi sono i poracci? Quelli che si divertono con il DS a dispetto delle tue -personalissime- convinzioni o affermazioni?
    Non ho il DS, non mi piace lo schermo piccolo, ma di "Poracci" che ci si divertono ne conosco diversi, se sono quelli i "Poracci" che intendi...
    non+autenticato
  • I "poracci" sono quelli che credono di giocare ai "videogame" con quelle bestialità casual spacciate per il "futuro" dell'intrattenimento da venditori di fumo vecchie nuovi....

    Insomma cerchiamo di non prenderci per il culo, non venitemi a vendere una robina in flash che dura 5 minuti come un "videogame" perché io che sono abituato a cose come gli FPS, i platform cinematici e Tetris mi incazzo un tantinello....
  • beh sono d'accordo allora. In genere quelle idiozie in flash passate per videogame sono un affronto all'intelligenza e alla tecnica. Impoveriscono intellettualmente chi le crea e chi le usa, in generale.
    Sempre secondo me.
    Inoltre, non capisco perchè giochini che funzionerebbero egregiamente su uno ZX Spectrum del 1982 (CPU Z80 3,5 MHz che fa tutto lei) bisognino invece di una cpu del calibro di un Athlon 64 ad almeno un paio di GHz per funzionare bene su un PC, proposti così come sono. Molte persone non lo sanno ma quando giocano a Pet Society o, che ne so, al ristorantino di Facebook il consumo di corrente del loro PC s'impenna come se stessero eseguendo i calcoli per lo Shuttle. Mah!
    non+autenticato
  • mi sembra proprio un comportamento da troll... fa un po specie vederlo praticato da uno con su scritto redazione.

    forse PI dovrebbe valutare meglio i suoi collaboratori o quantomeno tenerli un po a freno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Daniele Spagli
    > mi sembra proprio un comportamento da troll... fa
    > un po specie vederlo praticato da uno con su
    > scritto redazione.
    >
    > forse PI dovrebbe valutare meglio i suoi
    > collaboratori o quantomeno tenerli un po a freno.

    Si è lasciato un po andare ma ha reagione al 100%
    Basta guardarsi intorno.
    MI fanno sorridere quando spacciano per piattaforme del futuro degli aggeggi dove il gaming è una forzatura, credo non serva aggiungere altro.
    -ToM-
    4532
  • Sì, noto una certa mancanza di professionalità in questo "Maruccia", sempre che sia lui. Passi per i giochini flash per i quali sono d'accordo con le sue osservazioni, ma di sicuro un gioco ben fatto per DS, touch con stilo o con le dita, diverte parecchio o se vogliamo svolge egregiamente la funzione di intrattenere piacevolmente, anche con intelligenza.
    non+autenticato