Vincenzo Gentile

iPho', fa caldo!

Il nuovo smartphone appena commercializzato da Apple in alcuni casi tende a riscaldarsi troppo: la colpa potrebbe essere di uno stock di batterie difettose

Roma - Sta suscitando parecchio clamore, nonché qualche apprensione, la notizia che vuole alcuni iPhone 3GS soggetti ad emanare un calore eccessivo, la cui azione avrebbe effetti tangibili sulla cover posteriore. Sotto accusa finiscono le batterie, che potrebbero in alcuni modelli risultare difettose e portare al surriscaldamento. Ma non è tutto, dal momento che secondo qualcuno il problema potrebbe anche derivare dall'utilizzo intensivo della batteria dovuto al firmware 3.0.

I fatti sono ormai noti a molti: la segnalazione è partita da un utente francese che ha documentato gli effetti causati sul suo nuovissimo iPhone 3GS bianco del calore sprigionato dal dispositivo. Dalle immagini postate, si evince come il calore abbia portato allo scolorimento della cover posteriore dello smartphone, che in alcune zone presenta un'insolita sfumatura rossastra al posto del canonico bianco latte.

La motivazione, secondo i primi responsi in materia, potrebbe essere dovuta ad uno stock di batterie difettose che portano il dispositivo a surriscaldarsi in maniera tale da non poter essere toccato. Nonostante per il momento non siano stati segnalati numerosi episodi simili a quello capitato all'utente francese, secondo Aaron Vronko di Rapid Repair il problema potrebbe essere più vasto di quel che si pensa, dal momento che gli intensivi cicli di produzione potrebbero aver immesso sul mercato un considerevole numero di dispositivi soggetti a questo difetto di fabbrica.
Non ci sarebbe da meravigliarsi se, una volta identificato meglio il problema, Apple inizi a richiamare a sé i prodotti difettosi, dal momento che sostituire la batteria di iPhone è compito che compete solo ed esclusivamente ai centri di assistenza della Mela. Comunque, al momento, l'azienda californiana non ha ancora rilasciato dichiarazioni in merito, riservandosi il tempo utile a comprendere meglio l'entità del problema.

Nonostante ciò, la teoria dello stock di batterie difettose non sembra essere l'unica espressa in seguito all'accaduto. Alcuni dubbi vanno addensandosi anche sul nuovo firmware 3.0 da poco rilasciato dalla Mela: secondo quanto dichiarato da Charlie Sorrel di Wired, dall'update del firmware il suo iPod Touch di seconda generazione sarebbe molto più incline a surriscaldarsi, soprattutto in fase di navigazione web, prosciugando la batteria. Una coincidenza, forse, che troverebbe riscontro in altre esperienze postate nei commenti da altri utenti, ma che è ancora del tutto da verificare.

Vincenzo Gentile
318 Commenti alla Notizia iPho', fa caldo!
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)