Alessandro Del Rosso

Google migliora Outlook

Una nuova versione del plugin, sviluppata con Microsoft. Risolve grossa parte dei problemi di gioventù del software, e rilancia la sfida ad Exchange

Roma - A meno di un mese dal rilascio di Google Apps Sync for Microsoft Outlook, un plugin capace di sincronizzare Outlook con il servizio di cloud computing di BigG, la società di Mountain View ha rilasciato un importante aggiornamento per tale componente che promette di risolvere i principali problemi di compatibilità emersi nelle sue prime settimane di vita.

In questo post dell'Official Google Enterprise Blog, BigG sostiene di aver lavorato a stretto contatto con Microsoft per sistemare l'incompatibilità tra Google Apps Sync e Windows Desktop Search e per aggiungere al proprio plugin la possibilità di accedere a Windows Live Hotmail attraverso il Microsoft Office Outlook Connector.

Google afferma poi di aver migliorato la sincronizzazione bidirezionale di note e contatti e quella dell'installer, che ora mostra più chiaramente l'ubicazione dei dati di Outlook e permette di scegliere da subito se attivare o meno la funzione di autoarchiviazione.
Google ambisce a rendere Google Apps Sync un verso e proprio sostituto di Exchange, il celebre software di Microsoft per la messaggistica e la collaborazione aziendale. Per convincere le aziende ad abbandonare la piattaforma enterprise di Microsoft e passare al proprio servizio di cloud computing, Google ha varato un sito dove fornisce maggiori informazioni sulla propria offerta.

Al pari di Chrome, Google Apps Sync si aggiorna in automatico senza alcuna interazione da parte dell'utente. L'ultima versione del software può essere scaricata da qui.

Alessandro Del Rosso
30 Commenti alla Notizia Google migliora Outlook
Ordina
  • "aver lavorato a stretto contatto con Microsoft"

    Ma che senso ha? Google Apps è un concorrente di Exchange, perchè MS dovrebbe collaborare?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ArgiaSbolen fi
    > "aver lavorato a stretto contatto con Microsoft"
    >
    > Ma che senso ha? Google Apps è un concorrente di
    > Exchange, perchè MS dovrebbe
    > collaborare?!

    Forse perché il Team Outlook ha direttiva di diffondere Outlook il puù possibile e non gliene può fregare meno di cosa succede al Team Exchange?
    Tra l'altro è tipico della corporate stragegy di Microsoft: nonappena avrà guadagnato abbastanza clienti outlook+google, smetterà di collaborare ed emetterà una patch di outlook che non fa più funzionare google apps... a questo punto al cliente toccherà comprare una licenza exchange o buttare tutto...
    non+autenticato
  • E cosi' anche questa volta Microsoft riuscira' a fare un mucchio di soldi... evvai!!! Fan Windows
    non+autenticato
  • Prepara la vasella che quando google dara' un giro di vite a Ballmer gli spunteranno le ali da angioletto.
    non+autenticato
  • è per gli sfigati che utilizzano la versione su mac (entourage) quando verrà rilasciato il plugin?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Michele
    > è per gli sfigati che utilizzano la versione su
    > mac (entourage) quando verrà rilasciato il
    > plugin?

    Passa a Windows che è meglio! Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > - Scritto da: Michele
    > > è per gli sfigati che utilizzano la versione su
    > > mac (entourage) quando verrà rilasciato il
    > > plugin?
    >
    > Passa a Windows che è meglio! Occhiolino

    Quoto Occhiolino
    non+autenticato
  • Io passerei volentieri a Google Apps purtroppo dove sono adesso hanno exchange e tocca sorbirmi questa ciofeca di client software di microsoft......meno male che tra poco esce Snow Leopard con supporto navito per Exchange.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Michele
    > è per gli sfigati che utilizzano il mac quando verrà rilasciato il
    > plugin?
    ti ho corretto la frase,visto che era scritta maleOcchiolino
    lroby
    5311
  • Google Migliora il suo , non il nostro Outlook.
  • Hai detto bene Google MIGLIORA, una cosa che in microsoft raramente gli riesce.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marameo
    > Hai detto bene Google MIGLIORA, una cosa che in
    > microsoft raramente gli
    > riesce.

    ma per favore...
    Obiettivamente, Outlook e Office in generale sono LA suite per ufficio per antonomasia, diventato standard de facto è un ottimo prodotto copiato da tutti.
    Inoltre l'uscita di Bing ha appena dimostrato che
    anche Microsoft sà competere su terreni non prettamente suoi e dove Google è incotrastato da anni; altro esempio è la ricerca nel mercato console, aka xbox, dove la ps ha perso invece terreno
    Se poi vogliamo fare il solito discorso contro Ms, allora facciamolo...ma non credere che le aziende concorrenti come Google abbiano più "nobili" intenti al di là del profitto, idem epr chi si riempe la bocca con l'Open Siruce e poi vende servizi a prezzi enormi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: asrock

    Mica ho capito che volevi dire... comunque secondo te MS ha inventato la suite per ufficio di punto in bianco oppure ha copiato anche lei da qualche suite già esistente?
    Se pensi che il centro dell'universo informatico sia MS ti vorrei informare che sono passati 400 anni dalla morte di galileo e che quindi non è la terra che gira intorno a MS ma il contrario
    non+autenticato
  • Se fossero esistite suite con l'appeal (chiamiamolo così il mix di funzionalità offerte e facilità d'uso) di Office si sarebbero affermate, così non è almeno per i comuni desktop aziendali. Quindi non esistono o non sono esistite suite veramente capaci di stare faccia a faccia senza perdere in qualcosa rispetto ad Office. Non ci sono queste suite. Se ci fossero o fossero state (ne conosco, dai, oltre a OO, anche di buone, dal 1977) almeno una si sarebbe affermata ma così non è stato. Non tiriamo in ballo la diffusione dell'ecosistema Microsoft, per favore, quello è discorso per bovini. Non ci sono suite degne di stare realmente faccia a faccia con Office. Punto. Forse dovrei dire purtroppo? Ok, è vero, purtroppo.
    non+autenticato
  • Come per i sistemi operativi e per i browser web, cominciamo a smettere di preinstallarli sui vari computer che la gente compra e poi vedrai come il tuo bel microsoft office (con tanto di internet explorer e windows vista) non se lo caga piu' nessuno. Cominciamo a spiegare alla gente che esiste open office ed e' gratuito e fa quello che la gente si aspetta di fare con microsoft office... poi vediamo office 2007 che fine fa !!!

    Per favore, accendiamo il cervello... e' ora !
    non+autenticato
  • 1)Infatti è proprio quello che stà succedendo in Europa, vedremo se il tempo ti darà ragione, io personalmente nè dubito. Un mercato libero e aperto alla concorrenza certamente agevolerà, ma non sarà solo questo che farà sì che si abbiano vere e utilizzabili alternative a quanto esiste oggi.

    2)Quando compro un prodotto, pretendo che sia completo; il fatto che obblighino a togliere internet explorer per me utente finale è solo una seccatura. Ritengo giusto che il produttore metta in bundle il Suo prodotto, poi se veramente la concorrenza è meglio non sarà un problema per chi vuole scegliere liberamente di scaricarsi le alternative disponibili sul mercato.

    3)Il fatto che tu abbia un opinione diversa non vuol dire che io abbia il cervello spento; apporta un ragionamento interessante invece di sparare a zero
    non+autenticato
  • Lotus Symphony della IBM esiste da ben prima di Office. MS-Dos non era sicuramente il miglior sistema operativo di allora, ma ha vinto commercialmente.
    L'equazione se è buono allora vende è sempre e costantemente sconfessata...
    L'idea che l'utente/consumatore compra il meglio per se è quanto di più falso esista.
    Office non è più la suite per antonomasia. Inoltre usare MS Office in azienda implica rimanere a versioni di N anni indietro, viceversa le versioni open o freeware ti permettono di stare sempre all'ultima versione.
    Non esiste oggi un motivo vero e proprio per usare Office e non altre alternative, se non quello dell'abitudine.

    Perchè l'utente medio usa IExplorer? Perchè è meglio o perchè è lì in bella vista sul desktop? E office lo usa per le macro? Ma anche no...
    non+autenticato
  • Ma come si fanno a dire cretinate simili?

    Hai mai usato Lotus? Hai mai provato a creare integrazioni aziendali con Lotus? Oggi non c'è motivo di usare Office dici?
    Se tu provassi minimamente a lavorare con Excel o in Powerpoint ti renderesti conto che a livello di produttività con Office 2007 faccio quello che posso fare con Openoffice con l'80% di tempo e fatica in meno. Sta a te valutare quanto costa il tuo tempo e quanto è importante il tuo lavoro.
    Non parlo nemmeno di Outlook, sfido chiunque a trovarmi un client altrettanto completo, funzionale, integrato e quant'altro minimamente paragonabile all'outlook.
    Usato insieme al BCM (Business Contact Manager per chi non lo sapesse) Outlook diventa un perfetto gestionale commerciale, perfettamente sincronizzato con il palmare o con il netbook. Questo ti permette di sapere vita morte e miracoli di ogni cliente, offerte, previsioni di vendita, fatturati, telefonate fatte, note, responsabili e tutto quello che c'è da sapere, non solo, è anche possibile avere dei report in tempo reale personalizzabili in ogni aspetto, esportare poi tutti in word, excel ecc. ecc.

    Se sono in ufficio, in treno, in auto, in aereo o in vacanza mi basta un secondo per sapere tutto di un cliente o di una azione commerciale che ho fatto, questo per me significa produttività e redditività. Ora trovami un software che faccia questo altrettanto bene e a questi costi e ti offro 10 cene.

    Saluti
    Feliciaus
    non+autenticato
  • fatti una vita
    non+autenticato
  • Invece tu dovresti porti un altro quesito: quanta della gente che ora usa microsoft office lo usa piu' del 10% delle sue reali capacita' ? Nessuno! E allora a questo punto, visto il reale utilizzo di microsoft office non e' forse meglio usare open office ? Tutto il guadagno di tempo che dici tu secondo me non e' reale facendo un raffronto tra tutti gli utilizzatori. E' per questo motivo che io dove lavoro preferisco di gran lunga andare a installare open office e non prendere per il culo il cliente!
    non+autenticato
  • sarà un ottimo servizio... ma i 50$ annui per user mi sembrano una cifra troppo alta per farci migrare da exchange.
    Tenendo presente che per "piccole" aziende, esiste la versione server sbs2003 (2008) che include exchange.
    non+autenticato
  • Sbs 2003 sta per essere dismesso. E con sbs 2008 vedrai che la musica cambia di parecchio. Tanto per cominciare outlook (2007) non e' piu' compreso! Basta che fai un giro sui forum e vedere chi ha fatto il MOC su SBS2008 e vedrai molte facce perplesse. Microsoft ha fatto il suo corso... spazio a quelli che inventano!
    non+autenticato
  • Tu non consideri i costi amministrativi di un server e relative applicazioni (oltre ovviamente all'acquisto dell'hardware e delle licenze).

    Google Apps ha un costo fisso e preciso ($50 /utente / anno), e i costi amministrativi sono prossimi allo zero, e funziona subito.

    C'è qualcuno che per la stessa cifra mi fornisce un server, le licenze, la manutenzione hw e sw assicurandomi continui e tempestivi aggiornamenti..? Poi ovviamente si può discutere a lungo sulle diverse feature, ma per molte realtà Google Apps può tranquillamente sostituire la posta/calendario/contatti di Exchange.
    non+autenticato
  • ti rispondo io... virtualizzare con esx!
    chiariamo... se devi farlo solo per exc. può non essere vantaggioso ma se (come nel mio caso) ho un parco server vario allora il costo della virtualizzazione lo divido per il n° di server virtuali! e i vantaggi si vedono!
    addio problemi hardware!
    è vero che EXC. è una grande palla costosa quando ci sono alternative mooolto + interessanti; vedi Kerio Mailserver o MDeamon!

    ciao
    non+autenticato
  • Quello che dici è ragionevole, però si potrebbe obiettare che se la virtualizzazione è stata introdotta per arginare la proliferazione dei server, spostare delle applicazioni in outsourcing (che è il caso di Exchange -> Google Apps) risolve il problema alla radice Sorride

    E in ogni caso la virtualizzazione non riduce, se non parzialmente, i costi di manutenzione del sw.

    In ogni caso ormai non esiste la soluzione perfetta per tutte le realtà ma tante possibilità da valutare..
    non+autenticato
  • - Scritto da: leoda
    > ti rispondo io... virtualizzare con esx!
    > chiariamo... se devi farlo solo per exc. può non
    > essere vantaggioso ma se (come nel mio caso) ho
    > un parco server vario allora il costo della
    > virtualizzazione lo divido per il n° di server
    > virtuali! e i vantaggi si
    > vedono!
    > addio problemi hardware!
    e sopratutto risparmiamo sulla corrente elettrica e sullo di spreco di risorse naturali (che non sono illimitate)
    lroby
    5311
  • Mah, se penso ai flussi di posta dove lavoro io con 120 dipendenti che si scambiano file excel, word, presentazioni powerpoint, ahimè anche interi mdb access, foto...

    Cosa costerebbe la Gigabit internet che dovremmo allacciare?

    alcuni hanno la mailbox che supera i due gigabyte.

    usiamo ancora Exchange 2000, e fino ad ora l'unica necessità è stata quella di trovare spazio disponibile nello storage. Contatti, calendario, riunioni, funzionano.