Alfonso Maruccia

Eve Online, furto alla metabanca

Un giocatore scappa col bottino della banca virtuale che gestiva, ricavandoci denaro reale per pagare debiti realissimi. Lo rifarei, confessa il manager-truffatore. Mentre World Of Warcraft medita sulle microtransazioni

Roma - Fino a poco tempo fa il giocatore australiano Ricdic, nome di battesimo Richard, era il CEO di EBank, un istituto finanziario virtuale per la gestione di valuta (virtualissima) all'interno dell'MMORPG spaziale Eve Online. Poi il ventisettenne dirigente è sparito dalla circolazione (perlomeno online) portandosi via 200 miliardi di krediti interstellari, scambiandoli per circa 3.500 euro e mettendo in subbuglio l'economia del mondo telematico.

Il furto, avvenuto all'inizio di giugno ma emerso solo nei giorni scorsi, ha riguardato l'8% dei denari custoditi nelle virtua-casse di EBank, banca per i videogiocatori gestita dai videogiocatori stessi all'interno del sistema economico di Eve Online. Il gioco ospita 300mila giocatori registrati che dal 2003 in poi pagano un po' di dollari al mese (attualmente 15) per combattere, raccogliere minerali, concludere affari e più in generale giocare di ruolo in un mondo sci-fi 3D.

Già vittima di altri scandali in passato, Eve Online ha questa volta sperimentato l'ebbrezza della "corsa alla banca", con un buon numero di giocatori-clienti precipitatisi presso EBank per recuperare i virtua-crediti e chiudere il conto una volta appresa la notizia della mega-truffa da parte del gestore dell'istituto. Ricdic, nel frattempo, ha messo a frutto il denaro sonante recuperato per saldare dei debiti.
Non proprio un Robin Hood insomma, ma neanche un Danny Ocean interessato al profitto per il profitto: "Non sono particolarmente orgoglioso di quello che ho fatto - dice Richard - per questo non me ne sono vantato. Ma se dovessi farlo ancora probabilmente avrei scelto lo stesso percorso basato sulla stessa situazione". Il virtua-truffatore australiano non si è per niente pentito, non rischia la galera perché lo scambio di moneta virtuale con quella reale non è (ancora) un reato ma di certo si è giocato (in tutti i sensi) il suo posto nel MMOG ed è stato sbattuto fuori per violazione delle regole.

L'incidente di Eve Online dimostra ancora una volta la crescente importanza che stanno assumendo le transazioni di moneta (virtuale o meno) nei mondi online popolati da centinaia e in qualche sparuto caso milioni di giocatori in contemporanea. Un'importanza che preoccupa il governo cinese, e che finirebbe letteralmente per esplodere (e con effetti ancora tutti da valutare) se anche il mastodontico World of Warcraft, come lascia intendere Blizzard per bocca di Tom Chilton in un'intervista, si trasformasse in un gioco gratuito basato su micro-transazioni in-game.

Alfonso Maruccia
20 Commenti alla Notizia Eve Online, furto alla metabanca
Ordina
  • Scusatemi, ma in questo caso, Eve online ne ha avuto un danno di immagine. Con conseguenti perdite anche finanziare (gicatori che se ne vanno e altri nuovi che non iniziano a giocare) da parte dell'editore CCP Games.
    Non è che Ricdic rischia una bella denuncia da parte di CCP Games Eve online?
    non+autenticato
  • - Scritto da: invasore
    > Scusatemi, ma in questo caso, Eve online ne ha
    > avuto un danno di immagine. Con conseguenti
    > perdite anche finanziare (gicatori che se ne
    > vanno e altri nuovi che non iniziano a giocare)
    > da parte dell'editore CCP
    > Games.
    > Non è che Ricdic rischia una bella denuncia da
    > parte di CCP Games Eve
    > online?


    oggi questo thread mi appassiona, rispondo quindi di nuovo velocemente..
    Invasore , a mio parere EVE ha avuto tutto fuorché un danno d'immagine. EVE oramai sta per essere surclassato da diversi nuovi mmorpg ... fidati se ti dico che avrebbero pagato loro per comparire così pesantemente su tutte le testate online del mondo ma non solo, molte testate cartacee (in particolare di business e finanza) hanno pubblicato la stessa notizia di come nel grande mondo virtuale esista anche lì un simil Madoff e di come questo mondo talmente realistico e grosso soffre di problemi simili al mondo reale, oppure del fatto che ora stanno interrogando "illustri" economisti per trovare nuove strategie di mercato e decidere se far intervenire lo "stato" e ri-assegnare con un comando da console i soldi rubati.
    IMHO La cosa imprevedibile invece sono le conseguenze "economiche" nel mercato interno del videogame. Ora non so come funziona, ma suppongo che un giocatore che faticosamente si è comprato una base stellare giocando notte e giorno, e ora che se la vede valere la metà della metà per colpa di un improvviso flusso di moneta intergalattica nuova in giro per l'universo... insomma non fa piacere potrebbe quasi spingerlo a abbandonare il gioco. (è stato del resto anche un pò il motivo del fallimento di molti shard di ultima online inseguito al bug del dupe.. i più vecchi ricorderanno).
    Tuttavia nulla di così grave in un videogioco.. alla fine si può sistemare tutto con l'introduzione di una nuova espansione, nuovi oggetti, nuovi mondi e quant'altro... credo sia stato più difficile per i poveri americani che dopo lo scandalo dei mutui sub-prime hanno visto le loro abitazioni deprezzarsi, per loro non è stato così semplice come interrompere l'abbonamento mensile al gioco.


    @hibee72: scusa se ti rispondo qua, ma almeno non faccio due reply. La risposta è SI spesso sono anche tollerati dalle case madri dei videogame, è un fenomeno che sta via via aumentando, ma se una volta ce li si vendeva tra di noi, ora sono arrivati i cinesi che lo fanno di lavoro. Costruiscono personaggi, recuperano oggetti, o nel più classico dei casi soldi virtuali , per poi rivenderli a poche decine di euro, ma alcune volte arrivano anche a diverse centinaia di euro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gabriele Barni


    > EVE oramai sta per essere surclassato da diversi nuovi mmorpg ...

    Si vero?
    Peccato che EVE è il + grande (universo e n° giocatori) MMORPG su singolo server al mondo. E' in crescita enorme, specialmente nell'ultimo periodo.

    > Ora non so come funziona, ma suppongo
    > che un giocatore che faticosamente si è comprato
    > una base stellare giocando notte e giorno, e ora
    > che se la vede valere la metà della metà per
    > colpa di un improvviso flusso di moneta
    > intergalattica nuova in giro per l'universo...

    Ecco...non sai come funziona...torna a giocare a WOW...
    non+autenticato
  • Sul fatto che EVE Online debba venire surclassato da altri MMORPG avrei molto da ridire.
    Per mille motivi differenti. Primo fra tutti che EVE Online non è mai stato e mai ha avuto la pretesa di inseguire milioni di iscritti (come un WoW): è un gioco un po' più di nicchia e solo per veri appassionati. Prova ne è che tutte le sere non si va mai sotto la soglia dei 42.000 giocatori connessi.
    Stiamo parlando di un monoshard... Ed è l'unico MMORPG che vanta il record di giocatori connessi al mondo allo stesso server. Record raggiunto proprio quest'anno. Vedi pure la voce 'EVE Online' su wikipedia a proposito. Evento avvenuto non certo in seguito al gesto del buontempone australiano.
    Secondariamente CCP non tollera minimamente il commercio esterno e ti posso assicurare che i warning e i ban per le transazioni in valuta reale sono all'ordine del giorno. A dimostrazione di ciò, la vera conseguenza della trovata dell'australiano è stata un'impennata dei prezzi in valuta reale per l'acquisto di ISK (la moneta del gioco). Aumenti dell'ordine del 150%. Tutto perchè la CCP ha fatto fuori una valanga di farmer che lavoravano per rivendere la valuta virtuale in valuta reale.
    EVE Online è ben longevo e attivo, alrimenti non si giustificherebbero determinate operazioni della CCP così a lunga scadenza e presentate all'ultimo fanfest di ottobre.
    Semplicemente EVE Online è un MMORPG a se e un mondo a se. E non credo che uscirà molto facilmente dalle scene.
    Chiunque inizi a giocarci seriamente, del resto, se ne accorgerebbe fin da subito.
    non+autenticato
  • Scenari di mondi online come quelli descritti da Tom Clancy nella sua famosa collana "Net Foce" una decina di anni fa ci sembravano così fantascientifici.. e invece.. da Ultima Online il virtuale si confonde sempre più con il reale =)

    Il governo cinese è preoccupato perchè nei scantinati delle città spuntano come funghi postazioni in occupate da tanti schiavi-videogiocatori che macrano 24 / 7 / 345 nuovi personaggi e skill da vendere poi a poche decine di euro a noi su ebay e quant'altro, così da avere i personaggi più forti o la banca più piena fin dal primo giorno di gioco.
    non+autenticato
  • 345? l'anno si è accorciato?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pheegarella
    > 345? l'anno si è accorciato?

    bè dai, 20 giorni di ferie l'anno, su... altrimenti quando li spendono 'sti soldi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pheegarella
    > 345? l'anno si è accorciato?

    si non lo sapevi? una ventina di giorni sono da devolvere obbligatoriamente in beneficenza allo Stato.

    Evviva il MinLuv! Innamorato
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 luglio 2009 10.05
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Gabriele Barni
    > Scenari di mondi online come quelli descritti da
    > Tom Clancy nella sua famosa collana "Net Foce"
    > una decina di anni fa ci sembravano così
    > fantascientifici.. e invece.. da Ultima Online il
    > virtuale si confonde sempre più con il reale =)


    Tom Clancy?
    Scarso, potevi quantomeno citare Sterling o Gibson...Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: joshi
    > - Scritto da: Gabriele Barni
    > > Scenari di mondi online come quelli descritti da
    > > Tom Clancy nella sua famosa collana "Net Foce"
    > > una decina di anni fa ci sembravano così
    > > fantascientifici.. e invece.. da Ultima Online
    > il
    > > virtuale si confonde sempre più con il reale =)
    >
    >
    > Tom Clancy?
    > Scarso, potevi quantomeno citare Sterling o
    > Gibson...
    >Sorride


    effetivamenteOcchiolino , anche se nella collana che ho citato c'e' un racconto dove il giocatore di un mondo virtuale va fuori di testa un pò come è successo in EVE .

    @345 giorni : d'accordo avere "absolutely no life"Con la lingua fuori ma non esageriamo !
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gabriele Barni
    > schiavi-videogiocatori che macrano 24 / 7 / 345
    > nuovi personaggi e skill da vendere poi a poche
    > decine di euro a noi su ebay e quant'altro, così
    > da avere i personaggi più forti o la banca più
    > piena fin dal primo giorno di
    > gioco.

    Non sono pratico della cosa, ma fatemi capire: c'è gente che spende soldi VERI per acquistare delle gabole per videogiochi online?
  • c'è gente che spende soldi veri su ludus per i cheat quando su millemiliardi di altri siti li trova gratis
    Wolf01
    3342
  • - Scritto da: Wolf01
    > c'è gente che spende soldi veri su ludus per i
    > cheat quando su millemiliardi di altri siti li
    > trova gratis

    è vero, LOL!
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: hibee72
    [...]
    > Non sono pratico della cosa, ma fatemi capire:
    > c'è gente che spende soldi VERI per acquistare
    > delle gabole per videogiochi
    > online?
    Eh si.
    Non so chi sia tanto idiota da fare una cosa del genere.
    Posso capire chi lo fa sul proprio sistema per vedere come "finisce" un gioco o per togliersi qualche sfizio dopo aver finito... tipo rifarsi tutti i livelli di Doom III con il "good mode" e la motosega.
    Ahhh.

    Pero' questo soggetti esistono.
    A loro non piace livellare, vedere crescere il personaggio e gustarsi la crescita, qualunque livello di crescita e' troppo lungo. Vogliono tutto e lo vogliono subito.
    Ovviamente sono pure disposti a pagare.
    E allora via, pagate e siate felici...
    contenti voi, contenti tutti, no?

    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > Pero' questo soggetti esistono.
    > A loro non piace livellare, vedere crescere il
    > personaggio e gustarsi la crescita, qualunque
    > livello di crescita e' troppo lungo. Vogliono
    > tutto e lo vogliono subito.

    guarda, io un po li capisco, ho patito il calvario di Regnum online fino al livello 40. Una tragedia, era meglio se andavo a pesca nel sahara.
    -ToM-
    4532
  • Rischiare un'incriminazione per 3500 euro vuol dire essere proprio disperati, ma se sapeva di non rischiare nulla poteva ciularsi tutta la cassa già che c'era, invece dell'8%.
    Funz
    12988
  • veramente, come detto nell'articolo, non rischia proprio nulla
    non+autenticato
  • - Scritto da: pheegarella
    > veramente, come detto nell'articolo, non rischia
    > proprio
    > nulla

    Giustamente direi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pheegarella
    > veramente, come detto nell'articolo, non rischia
    > proprio
    > nulla

    Appunto, poteva ciularsi tutti i 3500/8*100 = 43750 dolla della cassaA bocca aperta
    Funz
    12988
  • - Scritto da: Funz
    > Rischiare un'incriminazione per 3500 euro vuol
    > dire essere proprio disperati, ma se sapeva di
    > non rischiare nulla poteva ciularsi tutta la
    > cassa già che c'era, invece
    > dell'8%.

    Si vede che aveva un po' di buoncuore.
    non+autenticato