Vincenzo Gentile

Il CrunchPad è già realtà

Presto in vendita, il gioiello del fondatore di TechCrunch vuole essere un browser solido. E non vuol sentir parlare di paragoni con il famigerato tablet di Apple

Roma - Sta riscuotendo notevoli consensi e un discreto interesse quello che dovrebbe essere lo stadio finale dell'evoluzione del CruchPad, la creatura tecnologica partorita da Mike Arrington, fondatore di TechCrunch. Dopo una serie di prototipi e l'incertezza sull'arrivo sul mercato del dispositivo, Arrington e soci hanno messo su la CrunchPad, azienda omonima incaricata di costruire e far arrivare sul mercato il dispositivo, che nell'ultimo prototipo si mostra molto più sottile e lineare.

Per definire di cosa si tratti, è meglio stabilire cosa non sarà. CrunchPad non è un netbook, bensì un tablet dedicato a fare una sola cosa, possibilmente al meglio: navigare sul web. L'ultima versione, chiamata prototipo C si differenzia nettamente dalle precendenti per stile e scelta di materiali: CruchPad sarà realizzato in alluminio e monterà un display tattile da almeno 12 pollici. Il tutto è ottimizzato da un sistema operativo basato su Linux ed un browser basato su Webkit. Infine, per completare la dotazione, non mancano connettività WiFi, hard drive SSD da 4GB ed una webcam.

A livello hardware, CruchPad monterà l'onnipresente chipset Atom, interamente dedicato alla navigazione web garantita anche dal pieno supporto di Flash. Quello che secondo gli ideatori del progetto, reso possibile anche grazie al lavoro di alcuni membri del team Fusion Garage, differenzia il dispositivo dai netbook è proprio la user experience fornita, strettamente legata al singolo browser.
CrunchPad è pensato espressamente per "consumare il web", e può essere inteso come la solidificazione di un browser. Ulteriori dettagli saranno a disposizione degli utenti entro il mese di luglio, periodo in cui il dispositivo dovrebbe fare una comparsata pubblica in un evento indetto appositamente dall'azienda. Incerti, per il momento, i tempi di commercializzazione: interrogato in materia Arrington ha risposto un entusiastico "al più presto possibile". Diversamente, sembra già fissato il prezzo, che si aggira intorno ai 300 dollari.

In attesa che si alzi il sipario intorno al CrunchPad, che vede la luce dopo un progetto iniziato neppure troppi mesi fa, in molti potrebbero chiedersi se un dispositivo del genere possa trovare un buon riscontro sul mercato. Sempre in materia di speculazioni, potrebbe anche darsi che il successo di mercato del gioiellino di Arrington potrebbe spingere Apple e tirare fuori dal cilindro quel tablet che in molti stanno ansiosamente aspettando. Ed è proprio con questo oggetto, paradossalmente non ancora confermato, che il CrunchPad si trova già da ora a fare i conti.

A placare i toni interviene ancora una volta l'artefice del progetto, secondo il quale non vi sarebbe alcun paragone possibile tra il futuro dispositivo di Apple - che definisce come una sorta di iPod Touch gigante (anche nel prezzo) - ed il suo dispositivo: "Non intende essere quello che è il Palm Pre per iPhone" taglia corto Arrington "Il nostro prodotto è molto diverso da quello che Apple sta realizzando".



Vincenzo Gentile
39 Commenti alla Notizia Il CrunchPad è già realtà
Ordina
  • ARM!
    Basta con lo strapotere Intel e x86!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Massimo
    > ARM!
    > Basta con lo strapotere Intel e x86!

    Arm e linux esistono da anni, nessuno ha prodotto nulla con questa accoppiata che fosse ad una alternativa al classico, diciamo, Wintel.
    E' corretto parlare di strapotere ma cerchiamo anche di lamentarci di quello che non hanno fatto gli altri, visto che cè gente che vive facendo miliardi con software e servizi basati su ciò che sta al potere.
    -ToM-
    4532
  • Hai ragione...
    ma non è detto che tra poco non cambi qualcosa...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Massimo
    > Hai ragione...
    > ma non è detto che tra poco non cambi qualcosa...

    speriamo...
    -ToM-
    4532
  • "Sarà l'anno di..." pure il prossimo?
    non+autenticato
  • 12" è la diagonale del Corriere della Sera di 10 anni fa piegato in 4, ossia come lo si riduceva per riuscire a leggerlo la mattina in metropolitana tra una schiena e una spalla altrui. Il testo della maggior parte dei libri ha una diagonale molto inferiore a 10" (quello che sto leggendo ora ce l'ha circa di 8") per cui i 12" del CrunchPad fuori casa sono sprecati e dannosi: non ci credo che uno va in giro con un tablet così grosso e non si porta un netbook piuttosto. E' ottimo però per un uso prettamente indoor.

    Complessivamente penso che aspetterò a vedere se uscirà un dispositivo simile a questo ma di dimensioni più contenute. Il prezzo però è ok.
    non+autenticato
  • Questi giocattoli per bimbi min... sono stati già un fallimento come tablet pc, adesso li ripropongono in altra versione con altro nome.

    Quei cosi, li fanno con la scocca in alluminio perchè viene usata come dissipatore passivo, quindi se siete a letto o sul divano a leggervi una pagina web o un pdf scaricato da internet, a navigare o ciattare, scordatevi di posarlo sulle gambe,sono ottimi come ferro da stiro però, provate a fare un post in un forum su quella tastiera virtuale, alla terza riga lo userete come lancio del disco, hanno un'autonomia pessima, sono mediamente lenti, praticamente un giocattolo costoso e inutile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Questi giocattoli per bimbi min... sono stati già
    > un fallimento come tablet pc, adesso li
    > ripropongono in altra versione con altro
    > nome.
    >
    > Quei cosi, li fanno con la scocca in alluminio
    > perchè viene usata come dissipatore passivo,
    > quindi se siete a letto o sul divano a leggervi
    > una pagina web o un pdf scaricato da internet, a
    > navigare o ciattare, scordatevi di posarlo sulle
    > gambe,sono ottimi come ferro da stiro però,
    > provate a fare un post in un forum su quella
    > tastiera virtuale, alla terza riga lo userete
    > come lancio del disco, hanno un'autonomia
    > pessima, sono mediamente lenti, praticamente un
    > giocattolo costoso e
    > inutile.

    L'oggetto in sè è interessante... il problema calore-consumi si risolve con un bel processore ARM, magari multicore, e con un sistema operativo snello. Tra un po' di tempo il mondo si riempirà di soluzioni ARM+Linux, integrate in una gran quantità di apparecchiature elettroniche leggere, versatili e tra loro collegabili. Si avvicina la fine del binomio Internet-PC, e PC vorrà dire alla lunga Professional Computer... il Personal Computer tra 10 anni sarà già storia
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome

    > provate a fare un post in un forum su quella
    > tastiera virtuale, alla terza riga lo userete
    > come lancio del disco

    Sono d'accordo su molti punti, ma per quanto riguarda lo scrivere su un forum con la tastiera virtuale, beh, stasera sto scrivendo tutti i post con l'iPhone, compreso questo, mentre sto stravaccato sul divano, senza la minima difficoltà.
    ruppolo
    33147
  • Senza polemica, ci mancherebbe, ma all'inizio non capivo se il dispositivo si chiamasse CruchPad o CrunchPad dato che è scritto in maniera diversa un po' ovunque nell'articolo.Occhiolino

    --
    Saluti, Kap
  • Una bella sfida per gli hackerz: installarci un linux "normale", cambiargli la flash, attaccarci una kb, collegarlo ad un ricevitore gps, webcam, montarci i soliti accelerometri...

    Se i progettisti hanno ingegnerizzato la scheda prevedendo possibili estensioni (che so, l'usb), ci sarebbe di che divertirsi ^_^

    CYA
    non+autenticato
  • - Scritto da: z f k
    > Una bella sfida per gli hackerz: installarci un
    > linux "normale", cambiargli la flash, attaccarci
    > una kb, collegarlo ad un ricevitore gps, webcam,
    > montarci i soliti
    > accelerometri...

    L'accelerometro c'è, la tastiera esterna si può attaccare e forse anche il GPS esterno (c'è una presa USB), ci fosse il GPS integrato e la possibilità di infilarci una SIM sarebbe il massimo

    Ma già così com'è è fighissimo, sto piangendoA bocca aperta
    Funz
    12988
  • Immagino che il gps lo vogliate mettere per andare a spasso col tablet. A spasso con un arnese da 12"? Ah, scusate... mi era sfuggito che verrebbe aggiunta anche una tastiera USB... poi si che sarebbe veramente portatile...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Immagino che il gps lo vogliate mettere per
    > andare a spasso col tablet. A spasso con un
    > arnese da 12"? Ah, scusate... mi era sfuggito che
    > verrebbe aggiunta anche una tastiera USB... poi
    > si che sarebbe veramente
    > portatile...

    Non ti piace? Non lo comprare. O vuoi limitare la nostra libertà di avere un dispositivo come piace a noi?Con la lingua fuori
    Adesso torna a navigare con l'iphone, ti mando l'indirizzo di un oculista bravoCon la lingua fuori
    Funz
    12988
  • - Scritto da: Funz
    > Adesso torna a navigare con l'iphone, ti mando
    > l'indirizzo di un oculista bravo
    >Con la lingua fuori

    L'oculista non serve, hai dimenticato che il browser dell'iPhone, come tutti i programmi e il sistema operativo, sono pensati espressamente per la dimensione e risoluzione dello schermo dell'iPhone stesso. Pertanto l'utente non si trova mai nella condizione di caratteri minuscoli illegibili, a meno che non lo voglia espressamente.
    Al contrario per i netbook non è stato fatto nulla di specifico, pertanto l'esperienza di navigazione è peggiore di quella dell'iPhone.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Al contrario per i netbook non è stato fatto
    > nulla di specifico, pertanto l'esperienza di
    > navigazione è peggiore di quella dell'iPhone.

    Cioè? dettagli.
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: ruppolo
    >
    > L'oculista non serve, hai dimenticato che il
    > browser dell'iPhone, come tutti i programmi e il
    > sistema operativo, sono pensati espressamente per
    > la dimensione e risoluzione dello schermo
    > dell'iPhone stesso. Pertanto l'utente non si
    > trova mai nella condizione di caratteri minuscoli
    > illegibili, a meno che non lo voglia
    > espressamente.

    Guarda, puoi arrampicarti sugli specchi finché vuoi, ma non puoi venirmi a dire che sia comodo leggere e scrivere su uno schermino da 3,5", qualcosa più complesso di un SMS...


    > Al contrario per i netbook non è stato fatto
    > nulla di specifico, pertanto l'esperienza di
    > navigazione è peggiore di quella
    > dell'iPhone.

    Certo, ma se gli altri sono mer*a non vuol dire che l'iphone sia oro.
    Funz
    12988
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: ruppolo
    > >
    > > L'oculista non serve, hai dimenticato che il
    > > browser dell'iPhone, come tutti i programmi e il
    > > sistema operativo, sono pensati espressamente
    > per
    > > la dimensione e risoluzione dello schermo
    > > dell'iPhone stesso. Pertanto l'utente non si
    > > trova mai nella condizione di caratteri
    > minuscoli
    > > illegibili, a meno che non lo voglia
    > > espressamente.
    >
    > Guarda, puoi arrampicarti sugli specchi finché
    > vuoi, ma non puoi venirmi a dire che sia comodo
    > leggere e scrivere su uno schermino da 3,5",
    > qualcosa più complesso di un
    > SMS...

    Io non mi arrampico, io sono al terzo iPhone e ora lo uso pure per postare i messaggi su questo forum, di prima mattina, visto che il 3GS è molto veloce e gestisce bene anche il javascript un po' pesante di questo forum.

    > > Al contrario per i netbook non è stato fatto
    > > nulla di specifico, pertanto l'esperienza di
    > > navigazione è peggiore di quella
    > > dell'iPhone.
    >
    > Certo, ma se gli altri sono mer*a non vuol dire
    > che l'iphone sia
    > oro.
    Invece è proprio così, visto il divario. Ma intendiamoci, per "altri" non si intende i prodotti nuovi che concorrono con iPhone tipo il Palm Pre, ma tutta quella brodaglia Symbian e Windows Mobile dei tempi che furono: un bel fagotto e giù per lo scarico, quella è roba finita.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: z f k
    > Una bella sfida per gli hackerz: installarci un
    > linux "normale", cambiargli la flash, attaccarci
    > una kb, collegarlo ad un ricevitore gps, webcam,
    > montarci i soliti
    > accelerometri...
    >
    > Se i progettisti hanno ingegnerizzato la scheda
    > prevedendo possibili estensioni (che so, l'usb),
    > ci sarebbe di che divertirsi
    > ^_^
    >
    > CYA
    io metterei anche un bel plotter A0 e una laser a colori ...solo così hai il meglio con Photoshop e autocad
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro
    > io metterei anche un bel plotter A0 e una laser a
    > colori ...solo così hai il meglio con Photoshop e
    > autocad

    Perchè no, a qualcuno potrebbe servireSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietro

    > io metterei anche un bel plotter A0 e una laser a
    > colori ...solo così hai il meglio con Photoshop e
    > autocad

    Al che ho pensato "uno scanner! si potrebbe appoggiare il foglio sullo schermo e..." tecnicamente impossibile? A cui pero' e' seguito "un'applicazione a 'ricalco', dove i bambini mettono un disegno sullo schermo, ci passano sopra con un pennino e poi tolgono il foglio e li' c'e' il disegno che possono colorare/salvare/inviare/stampare (con la laser a colori, ovviamente) e..."

    Aah, bella cosa la condivisione delle idee!Sorride
    Tocca a te.A bocca aperta

    CYA
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)