Alfonso Maruccia

2009, il netbook farà il bis

Una recente indagine prevede che il numero di netbook distribuiti in tutto il mondo raggiungerà un nuovo picco entro la fine dell'anno. Nel settore informatico ci sono segnali di ripresa, dice Dell

Roma - Secondo quanto sostiene la società di analisi DisplaySearch, il 2009 sarà un anno d'oro per la crescita del mercato dei netbook, un fenomeno che per quanto sembri ancora sfuggente nei contorni e nei trend di utilizzo da parte degli utenti non accenna a sgonfiarsi. Nel suo Quarterly Notebook PC Shipment and Forecast Report, DisplaySearch fa un po' di previsioni e calcola in un raddoppio netto l'aumento di netbook in circolazione sui 4 continenti.

Nel 2008 il numero complessivo dei sub-portatili diversamente performanti si è aggirato sulle 16 milioni di unità, e DisplaySearch sostiene che entro la fine di quest'anno si arriverà a un mercato comprendente 33 milioni di netbook, una crescita del 100% che ingolosisce i produttori e dimostra l'interesse di un'utenza alla costante ricerca di sistemi adeguatamente completi a prezzi più che competitivi.

Sarebbe infatti il costo indubbiamente allettante del prodotto il discrimine fondamentale tra la crescita dei portatilini e la situazione statica dei portatili propriamente detti, il cui mercato quest'anno - sempre secondo quanto prevede DisplaySearch - rimarrà per la prima volta stabile rispetto al 2008 con 129 milioni di unità complessive commercializzate.
Piuttosto significativamente a crescere di più saranno le spedizioni in Cina, con un balzo del 260 per cento rispetto alla situazione del mercato del 2008. Al secondo e terzo posto delle zone più in crescita dovrebbero esserci il Nord America e l'America Latina con rispettivamente il 137 per cento e l'88 per cento di netbook in più.

Per quanto riguarda le scelte di design da valutare nel prossimo periodo "è chiaro che gli acquirenti vogliono un dispositivo leggero ma anche un display più grande", dice il direttore delle ricerche di mercato sui notebook di DisplaySearch John F. Jacobs, che conferma anche la funzione secondaria dei netbook rispetto a sistemi più performanti e completi. In tal senso l'idea per cui, alla lunga, i netbook sostituiranno definitivamente i notebook perderebbe molto del suo appeal presso produttori e commentatori.

Spostando l'attenzione dai netbook a una prospettiva più generale, infine, pare che il settore hi-tech dia incoraggianti segni di ripresa. Lo dice Dell, che come molti ha pagato un prezzo salato per la recessione economica mondiale e che ora parla di un mercato stabilizzato e, addirittura, di una leggera crescita nei profitti trimestrali. I ricavi complessivi invece scenderanno, a dimostrazione dell'aumentata competizione tra i player attivi nella componentistica per PC.

Alfonso Maruccia
155 Commenti alla Notizia 2009, il netbook farà il bis
Ordina
  • Si faccia avanti qui chi ha comprato un netbook e NON sta studiando a scuola o università!
    ruppolo
    33147
  • Eccomi.

    Fuori casa ci faccio sw quelle volte in cui 1) sono in giro e 2) non mi conviene portar dietro i 3 kg del notebook.

    La scuola e l'università le ho fatte e finite da un pezzo, la ragione per cui ho preso un eeepc non sono i soldi (non sono un problema per fortuna e un computer "vero" ce l'ho) ma il compromesso tra peso, ingombro e funzionalità che in certe circostanze è favorevole rispetto ad notebook.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Si faccia avanti qui chi ha comprato un netbook e
    > NON sta studiando a scuola o
    > università!

    Contro sondaggio: Si faccia avanti chi ha comprato un macbook per giocare ai giochi usciti solo windows!

    Andiamo, piantala di renderti ridicolo, ogni cosa ha il suo ambito, se sei un gamer prendi un pc potente con windows, se fai musica o ti occupi di grafica molto probabilmente opterai per un mac e così via.

    Mi spieghi per quale ragione senti il continuo bisogno di ostentare la tua professionalità?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 15 luglio 2009 17.50
    -----------------------------------------------------------
    Shiba
    4018
  • - Scritto da: Shiba
    > Mi spieghi per quale ragione senti il continuo
    > bisogno di ostentare la tua
    > professionalità?

    Io non ostento nulla, io sono qui per evitare alla gente di prendersi una inculata comprando un netbook. Alla fine forse ne salvo qualcuno.
    ruppolo
    33147
  • Il mondo te ne sarà grato.
    Data la quantità di tempo che passi a scrivere qui mi chiedo se in realtà non lavori per la Apple. Se non lo fai, il prossimo Mac te lo devono regalare però il tuo datore di lavoro intanto dovrebbe chiederti un po' di stipendio indietro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fiasconaro
    > Il mondo te ne sarà grato.
    > Data la quantità di tempo che passi a scrivere
    > qui mi chiedo se in realtà non lavori per la
    > Apple. Se non lo fai, il prossimo Mac te lo
    > devono regalare però il tuo datore di lavoro
    > intanto dovrebbe chiederti un po' di stipendio
    > indietro.

    Finché sono il datore di lavoro di me stesso posso stare qui senza remore.
    ruppolo
    33147
  • Lo vedete che i netbook continuano a crescere a ritmi accelerati altro che meteora....
    Dubito invece che il mercato cerchi dispositivi con display più ampio e più costosi, per quelle fasce di prezzo ci sono i nuovi CULV lanciati ormai da vari produttori e che si trovano già a 600 euro con prestazioni più che dignitose e dimensioni di poco superiori a quelle di un classico netbook da 9-10 pollici.
    Come già detto in passato i notebook tradizionali spariranno rimarranno solo i desktop replacement, potenti ma anche pesanti ed ingombranti!
    Strano che l'unico produttore rimasto alla finestra sia proprio Apple, quello che si fregia di essere innovativo!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Lo vedete che i netbook continuano a crescere a
    > ritmi accelerati altro che
    > meteora....

    no, non lo vedo, infatti questa é un'analisi "futura" non é una relevazione di dati realiSorride

    > Dubito invece che il mercato cerchi dispositivi
    > con display più ampio e più costosi, per quelle
    > fasce di prezzo ci sono i nuovi CULV lanciati
    > ormai da vari produttori e che si trovano già a
    > 600 euro con prestazioni più che dignitose e
    > dimensioni di poco superiori a quelle di un
    > classico netbook da 9-10
    > pollici.

    600€ ? cioé costano come un notebook?Triste

    > Come già detto in passato i notebook tradizionali
    > spariranno rimarranno solo i desktop replacement,
    > potenti ma anche pesanti ed
    > ingombranti!

    e se ho bisogno di qualcosa piú potente di un netbook e meno ingombrante di un desktop replacement?

    > Strano che l'unico produttore rimasto alla
    > finestra sia proprio Apple, quello che si fregia
    > di essere
    > innovativo!

    beh, infatti raramente Apple molto raramente segue le tendenze e le mode del mercato (quello lo fanno i win /mac fanboys) ma entrano in settori maturi e commercialmente solidi, di solito proponendo il loro prodotto "innovano" e sconvolgono tale settore divenendone il leader o un player di peso (vedi cosa hanno fatto con gli mp3 players e gli smartphone)
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Lo vedete che i netbook continuano a crescere a
    > > ritmi accelerati altro che
    > > meteora....
    >
    > no, non lo vedo, infatti questa é un'analisi
    > "futura" non é una relevazione di dati reali
    >Sorride
    >

    Ah beh certo oltre 30 milioni di pezzi venuti nel solo 2008 partendo praticamente da zero sono il futuro!
    Se sapessi leggere i dati ti accorgeresti che rappresentano già oggi un quarto di tutti i portatili venduti e che per fine anno sono dati a 60 milioni di pezzi ossia circa la metà del venduto dei notebook tradizionali!

    > > Dubito invece che il mercato cerchi dispositivi
    > > con display più ampio e più costosi, per quelle
    > > fasce di prezzo ci sono i nuovi CULV lanciati
    > > ormai da vari produttori e che si trovano già a
    > > 600 euro con prestazioni più che dignitose e
    > > dimensioni di poco superiori a quelle di un
    > > classico netbook da 9-10
    > > pollici.
    >
    > 600€ ? cioé costano come un notebook?Triste

    Come un Iphone forse volevi dire!
    600 euro per un subnotebok dal peso di 1.5 Kg e dalle prestazioni in linea con quelle di molti dei notebook di pari prezzo in vendita non mi sembra tanto male, tanto più che promettono (e mantengono, visti i test indipendenti) 8 ore di autonomia.

    Quindi in futuro vedrai che ci saranno solo tre categorie di notebook:
    1. Netbook con prezzi fra i 200 e i 450 euro
    2. CULV con prezzi da 600 a 900 euro con display da 13 a 15 pollici
    3. Desktop replacement o simili dai pesi intorno ai 3-4 Kg autonomie sotto le 4 ore e display da 17 pollici in su, con costi a partire da 700 euro

    tutto il resto sparirà.... ops stavo notando che Apple non ha un portatile che ricada in queste categorie.....


    >
    > > Come già detto in passato i notebook
    > tradizionali
    > > spariranno rimarranno solo i desktop
    > replacement,
    > > potenti ma anche pesanti ed
    > > ingombranti!
    >
    > e se ho bisogno di qualcosa piú potente di un
    > netbook e meno ingombrante di un desktop
    > replacement?
    >
    > > Strano che l'unico produttore rimasto alla
    > > finestra sia proprio Apple, quello che si fregia
    > > di essere
    > > innovativo!
    >
    > beh, infatti raramente Apple molto raramente
    > segue le tendenze e le mode del mercato (quello
    > lo fanno i win /mac fanboys) ma entrano in
    > settori maturi e commercialmente solidi, di
    > solito proponendo il loro prodotto "innovano" e
    > sconvolgono tale settore divenendone il leader o
    > un player di peso (vedi cosa hanno fatto con gli
    > mp3 players e gli
    > smartphone)

    Staremo a vedere, intanto stanno proponendo per natale a 800 dollari + tasse un mid che francamente non sembra molto rivoluzionario se non per i costi alti!
  • > Ah beh certo oltre 30 milioni di pezzi venuti nel
    > solo 2008 partendo praticamente da zero sono il
    > futuro!
    > Se sapessi leggere i dati ti accorgeresti che
    > rappresentano già oggi un quarto di tutti i
    > portatili venduti e che per fine anno sono dati a
    > 60 milioni di pezzi ossia circa la metà del
    > venduto dei notebook
    > tradizionali!

    ma infatti il problema é che lo ha comprato anche chi in realtá voleva un notebook, lamentandosi infatti poi di ció che aveva acquistato

    > Quindi in futuro vedrai che ci saranno solo tre
    > categorie di
    > notebook:
    > 1. Netbook con prezzi fra i 200 e i 450 euro
    > 2. CULV con prezzi da 600 a 900 euro con display
    > da 13 a 15
    > pollici
    > 3. Desktop replacement o simili dai pesi intorno
    > ai 3-4 Kg autonomie sotto le 4 ore e display da
    > 17 pollici in su, con costi a partire da 700
    > euro
    >
    > tutto il resto sparirà.... ops stavo notando che
    > Apple non ha un portatile che ricada in queste
    > categorie.....

    > Staremo a vedere, intanto stanno proponendo per
    > natale a 800 dollari + tasse un mid che
    > francamente non sembra molto rivoluzionario se
    > non per i costi
    > alti!

    beh queste sono tue "previsioni" vediamo cosa succederá
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > > Ah beh certo oltre 30 milioni di pezzi venuti
    > nel
    > > solo 2008 partendo praticamente da zero sono il
    > > futuro!
    > > Se sapessi leggere i dati ti accorgeresti che
    > > rappresentano già oggi un quarto di tutti i
    > > portatili venduti e che per fine anno sono dati
    > a
    > > 60 milioni di pezzi ossia circa la metà del
    > > venduto dei notebook
    > > tradizionali!
    >
    > ma infatti il problema é che lo ha comprato anche
    > chi in realtá voleva un notebook, lamentandosi
    > infatti poi di ció che aveva
    > acquistato
    >

    Se ti riferisci a quell'articolo ridicolo con statistiche basate su 600 consumatori americani, la cosa si commenta da sola!
    I fatti dicono invece il contrario, se l'articolo avesse ragione di netbook non ne venderebbero più uno e non 60 milioni come ipotizzano le varie statistiche IT...


    > > Quindi in futuro vedrai che ci saranno solo tre
    > > categorie di
    > > notebook:
    > > 1. Netbook con prezzi fra i 200 e i 450 euro
    > > 2. CULV con prezzi da 600 a 900 euro con display
    > > da 13 a 15
    > > pollici
    > > 3. Desktop replacement o simili dai pesi intorno
    > > ai 3-4 Kg autonomie sotto le 4 ore e display da
    > > 17 pollici in su, con costi a partire da 700
    > > euro
    > >
    > > tutto il resto sparirà.... ops stavo notando che
    > > Apple non ha un portatile che ricada in queste
    > > categorie.....
    >
    > > Staremo a vedere, intanto stanno proponendo per
    > > natale a 800 dollari + tasse un mid che
    > > francamente non sembra molto rivoluzionario se
    > > non per i costi
    > > alti!
    >
    > beh queste sono tue "previsioni" vediamo cosa
    > succederá

    No queste sono le previsioni di numerosi esperti IT.
  • > Se ti riferisci a quell'articolo ridicolo con
    > statistiche basate su 600 consumatori americani,
    > la cosa si commenta da
    > sola!
    > I fatti dicono invece il contrario, se l'articolo
    > avesse ragione di netbook non ne venderebbero più
    > uno e non 60 milioni come ipotizzano le varie
    > statistiche
    > IT...

    ipotizzare di venderne il doppio non equivale a venderne il doppio... evitiamo di fare FUD... vediamo se quella statistica verrá smentita nel corso di quest'anno

    > No queste sono le previsioni di numerosi esperti
    > IT.

    son sempre previsioni, vediamo i fatti, perché sennó se andiamo avanti a previsioni é come parlare del tempo... che poi non eri proprio tu a denigrare gli articoli "rumors" su Apple? un po'di coerenza dai!
    MeX
    16902
  • > ipotizzare di venderne il doppio non equivale a
    > venderne il doppio... evitiamo di fare FUD...
    > vediamo se quella statistica verrá smentita nel
    > corso di quest'anno
    Scusami se intervengo, ma penso che una statistica del genere sia fatta anche sulla base dei dati di vendita disponibili: se dicono che nel 2009 si venderanno il doppio dei netbook che nel 2008 è forse (e dico forse) perché si sono accorti che ne sono stati venduti ad oggi quanto in tutto il 2008 (la sto facendo semplice, ma penso che il discorso sia più o meno quello).
  • Questo significa però anche fare i conti senza l'oste.
    Un discorso del genere lo puoi fare su un bene consolidato da anni, non su qualcosa che non solo si vende da meno di 2 anni, ma è ancora indefinito (vedi dimensioni del display).
    Senza contare che è ancora orfano di sistema operativo (metterci un sistema obsoleto come XP è solo rimedio temporaneo).
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Questo significa però anche fare i conti senza l'oste.
    Chi è l'oste? Nel caso lo chiamo...
    > Un discorso del genere lo puoi fare su un bene
    > consolidato da anni, non su qualcosa che non solo
    > si vende da meno di 2 anni, ma è ancora
    > indefinito (vedi dimensioni del display).
    Questo problema toccherebbe anche i PC (se ne fanno di tutti i tipi).
    > Senza contare che è ancora orfano di sistema
    > operativo (metterci un sistema obsoleto come XP è
    > solo rimedio temporaneo).
    Moblin dovrebbe risolvere questo problema (almeno dai video che ho visto); su ChomeOS non possiamo ancora esprimerci
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > tutto il resto sparirà.... ops stavo notando che
    > Apple non ha un portatile che ricada in queste
    > categorie.....

    Infatti è l'unica che vanta un +25% nel mese di Maggio, contro il +1% degli altri...
    ruppolo
    33147
  • Ma si lo sappiamo tutti, che sei tu qui su P-I ad aver profetizzato il successo dei netbook.... Occhiolino
  • E' tutto sbagliato, sono dati inattendibili e previsioni falsate! ho letto sull'autorevolissimo forum di PI che i Netbook sono un flop.
    -ToM-
    4532
  • Tom... perché sei cosí tendenzioso?

    Sono delle previsioni e delle analisi... mica dati o rilevazioni... vediamo se ci azzecano, per adesso restano chiacchiereSorride
    MeX
    16902
  • Guarda, io ci scherzo su, stando al forum di PI i netbook sono inutili, sono un flop e sono morti.
    A me sinceramente mi interessa veramente poco dei netbook, di microsoft, di apple, di linux... sta roba ogni giorno su questo bellissimo forum finisce "al tappeto".
    Come è il forum di PI si sa ormai, non ci sono più sorprese ma francamente, fa un po ridere.Sorride
    L'unica cosa a cui ci si può appigliare è un articolo dove si dice chiaramente che gli utenti hanno sbagliato acquisto perchè non hanno capito cosa era un netbook... ma da qui a dire che sono stati un flop... insomma, la solita boiata da forum di Bar InformaticoOcchiolino
    -ToM-
    4532
  • mah... é innegabile che molti lo hanno comprato pensandolo il sostituto di un notebook, e sono rimasti ovviamente delusi.

    Quando un prodotto viene comprato dal target di consumatori sbagliato, ingenerando delusione, non penso si possa parlare di successo...

    Purtroppo poi, é un dato che le numerose vendite derivate dall'"incauto acquisto" non sono state nemmeno un successo economico, perché i risicati margini di guadagno sui netbook contrapposto all'erosione del mercato dei notebook ha generato una perdita degli utili... non per niente ora i prezzi stanno salendoSorride

    Non mi sembra la cronaca di un successo no?
    MeX
    16902
  • beh il "successo" ha molte forme.
    Al di là del fatto che sia piaciuto o meno, hanno venduto milioni di pezzi e questo a livello di vendita è già un successo. Sono d'accordo sul fatto che sia piaciuto a pochi ma è anche vero che la maggior parte di chi lo ha comperato SAPENDO cosa andava a prendersi è rimasta soddisfatta (come me). Probabilmente se chi è rimasto deluso avesse scelto con cautela adesso sarebbe nell'altra metà. Si fa presto a dire "sono deluso" quando si acquista un modello un po cesso magari con linpus o xandros... io con l'AspireOne sono soddisfatto, ho in dual boot Kubuntu e XP e ci faccio di tutto tenendo di conto che comunque è sempre un netbookOcchiolino
    Ad esempio, l'iPhone ha sicuramente applicativi carini per poter eseguire piccole applicazioni da ufficio e per molti può essere ottimo anche per lavoro, tu diresti che è un flop solo perchè la gente al 90% lo sfrutta con iFart e iBeer?
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > beh il "successo" ha molte forme.
    > Al di là del fatto che sia piaciuto o meno, hanno
    > venduto milioni di pezzi e questo a livello di
    > vendita è già un successo.

    a livello di vendita si, ma non a livello economico, infatti i produttori hanno ridotto l'utile

    > Sono d'accordo sul
    > fatto che sia piaciuto a pochi ma è anche vero
    > che la maggior parte di chi lo ha comperato
    > SAPENDO cosa andava a prendersi è rimasta
    > soddisfatta (come me). Probabilmente se chi è
    > rimasto deluso avesse scelto con cautela adesso
    > sarebbe nell'altra metà. Si fa presto a dire
    > "sono deluso" quando si acquista un modello un po
    > cesso magari con linpus o xandros... io con
    > l'AspireOne sono soddisfatto, ho in dual boot
    > Kubuntu e XP e ci faccio di tutto tenendo di
    > conto che comunque è sempre un netbook
    >Occhiolino

    il punto é che quando una cosa é un successo lo é anche perhcé viene venduto e percepito da chi lo acquista nel modo corretto, se viene acquistato per sbaglio é un "successo" di vendite... ma non un successo in assolutoSorride no?

    > Ad esempio, l'iPhone ha sicuramente applicativi
    > carini per poter eseguire piccole applicazioni da
    > ufficio e per molti può essere ottimo anche per
    > lavoro, tu diresti che è un flop solo perchè la
    > gente al 90% lo sfrutta con iFart e
    > iBeer?

    visto che chi lo usa per lavoro é contento, chi lo usa per iFart é contento e lo store di Apple ha venduto 1,5 miliardi di applicazione, direi che é oggettivamente un successo, cosí come l'AppleTV non é oggettivamente un successo o il MacMini (giusto per non essere accusato di fanboysmoOcchiolino )
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > a livello di vendita si, ma non a livello
    > economico, infatti i produttori hanno ridotto
    > l'utile

    Conta però che i produttori non fanno solo netbook.
    Ogni prodotto ha un suo perchè.
    Sai quanta roba per PC si vende a costi elevati su cui si guadagna 15 euro ? fiuuuu.... (col fischio!)

    > il punto é che quando una cosa é un successo lo é
    > anche perhcé viene venduto e percepito da chi lo
    > acquista nel modo corretto, se viene acquistato
    > per sbaglio é un "successo" di vendite... ma non
    > un successo in assolutoSorride no?

    si posso essere anche d'accordo ma non dimentichiamoci che tanta gente sè magari ha preso i primissimi modelli come gli eee i cui primi 2-3 modelli non erano un granché, altri hanno linpus o xandros e si aspettavano windows ecc...

    > visto che chi lo usa per lavoro é contento, chi
    > lo usa per iFart é contento e lo store di Apple
    > ha venduto 1,5 miliardi di applicazione, direi
    > che é oggettivamente un successo, cosí come
    > l'AppleTV non é oggettivamente un successo o il
    > MacMini (giusto per non essere accusato di
    > fanboysmoOcchiolino )

    Ma è anche un dispostivo dove nel comprarlo non puoi cadere nell'"errato acquisto".
    Se esistesse un iPhone che costa il 25% meno senza il sensore di movimento, compatibile solo con determinati applicativi che non sono quelli che usani gli altri e tu lo comprassi a scatola chiusa saresti nella medesima posizione.
    Purtroppo cè una ignoranza di fondo nella clientela che li aiuta a commettere spesso errori nell'acquistare prodotti informatici. Il caso netbook non è il primo, succede tutti i giorni anche coi fratelli maggiori e gli stationary.
    -ToM-
    4532
  • > Conta però che i produttori non fanno solo
    > netbook.
    > Ogni prodotto ha un suo perchè.
    > Sai quanta roba per PC si vende a costi elevati
    > su cui si guadagna 15 euro ? fiuuuu.... (col
    > fischio!)

    é proprio questo il problema!
    Che il netbook doveva essere un prodotto specifico e di nicchia, ed ha invece interessato (creando false aspettative) potenziali acquirenti di notebook

    > si posso essere anche d'accordo ma non
    > dimentichiamoci che tanta gente sè magari ha
    > preso i primissimi modelli come gli eee i cui
    > primi 2-3 modelli non erano un granché, altri
    > hanno linpus o xandros e si aspettavano windows
    > ecc...

    resta il fatto che per ignoranza loro o marketing errato sono rimasti delusi e si sono "bruciati" l'eventuale acquisto di un notebook

    > Ma è anche un dispostivo dove nel comprarlo non
    > puoi cadere nell'"errato
    > acquisto".

    é cosí con tutti i proddoti Apple, meno scelta, ma piú chiarezza su ció che acquisto

    > Se esistesse un iPhone che costa il 25% meno
    > senza il sensore di movimento, compatibile solo
    > con determinati applicativi che non sono quelli
    > che usani gli altri e tu lo comprassi a scatola
    > chiusa saresti nella medesima
    > posizione.

    per questo la Apple evita questa differenziazione dei prodotti, e questo lo fa da sempre!

    > Purtroppo cè una ignoranza di fondo nella
    > clientela che li aiuta a commettere spesso errori
    > nell'acquistare prodotti informatici. Il caso
    > netbook non è il primo, succede tutti i giorni
    > anche coi fratelli maggiori e gli
    > stationary.

    per questo la strategia Apple é proporre non n. modelli ma pochi chiari modelli, di solito peró questo viene persino criticato!Sorride

    Forse ora sta diventando piú chiara la loro sceltaSorride
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > é proprio questo il problema!
    > Che il netbook doveva essere un prodotto
    > specifico e di nicchia, ed ha invece interessato
    > (creando false aspettative) potenziali acquirenti
    > di notebook

    > resta il fatto che per ignoranza loro o marketing
    > errato sono rimasti delusi e si sono "bruciati"
    > l'eventuale acquisto di un notebook

    Mhhh, non credo. Chi ha preso un netbook senza sapere cosa fosse, logicamente è stato attirato da quello che "ha visto" ovvero un computerino piccolo, leggero e comodissimo. Con il netbook ci navighi, ci fai office, ci giochi, ci guardi un film sull'aereo... quelli che hanno "sbagliato" che ci volevano fare ? un mediacenter? metterci crysis? usarlo come mulo per il P2P? farci la grafica? farci montaggio video? cad?
    Per tanti scopi il netbook è pessimo, per altri ovvero quelli per cui è stato progettato è fantastico.
    Secondo me si deve essere parecchio stolti per prendere un netbook e sbagliare l'acquisto... è così lampante che NON è una macchina per certi tipi di utilizzo e non serve essere geni, la metà delle applicazioni (inteso come usi non programmi) richiedono uno schermo grande il doppio per poter lavorare beneSorride tanto per dirne una.

    > é cosí con tutti i proddoti Apple, meno scelta,
    > ma piú chiarezza su ció che acquisto

    > per questo la Apple evita questa differenziazione
    > dei prodotti, e questo lo fa da sempre!

    > per questo la strategia Apple é proporre non n.
    > modelli ma pochi chiari modelli, di solito peró
    > questo viene persino criticato!Sorride
    >
    > Forse ora sta diventando piú chiara la loro
    > sceltaSorride

    Su questo sono d'accordo, ma il mercato vive soprattutto senza i vari Apple che sparano certi prezzi... dopotutto tutti hanno la macchina ma pochi la ferrari perchè nel 95% dei casi la usi per andare a fare la spesaSorride
    -ToM-
    4532
  • > Mhhh, non credo. Chi ha preso un netbook senza
    > sapere cosa fosse, logicamente è stato attirato
    > da quello che "ha visto" ovvero un computerino
    > piccolo, leggero e comodissimo.

    non puoi incolpare un utente di non sapere a priori cos'é un netbook, dipende molto anche come gli viene proposto e venduto

    > Con il netbook ci
    > navighi,

    ok

    > ci fai office,

    molti giá restano spiazzati di fronte a OO o se c'é WinXP + Office non penso godano di prestazioni paragonabili a ció che avevano prima (un notebook da 500/600€)

    > ci giochi,

    ecco qui il divario tra un notebook anche di fascia bassa é immenso

    > ci guardi un
    > film sull'aereo...

    se dura abbastanza la batteria siSorride

    > quelli che hanno "sbagliato"
    > che ci volevano fare ? un mediacenter? metterci
    > crysis? usarlo come mulo per il P2P? farci la
    > grafica? farci montaggio video?
    > cad?

    gli utenti che fanno gli usi che hai citato sopra di solito sono quelli un po' piú sgamati...

    > Per tanti scopi il netbook è pessimo, per altri
    > ovvero quelli per cui è stato progettato è
    > fantastico.

    appunto, ma non penso che i milioni che ne hanno venduti corrispondono a milioni di persone che avevano bisogno di un netbook ma avevano appunto bisogno di un notebook

    > Secondo me si deve essere parecchio stolti per
    > prendere un netbook e sbagliare l'acquisto... è
    > così lampante che NON è una macchina per certi
    > tipi di utilizzo e non serve essere geni, la metà
    > delle applicazioni (inteso come usi non
    > programmi) richiedono uno schermo grande il
    > doppio per poter lavorare beneSorride tanto per dirne
    > una.

    l'utente medio nemmeno sa cosa é la risoluzione video, al massimo sa che HD vuol dire che si vede bene

    Il netbook é in tutto e per tutto identico ad un notebook solo un po' piú piccolo, non é facile per l'utente differenziarlo

    > Su questo sono d'accordo, ma il mercato vive
    > soprattutto senza i vari Apple che sparano certi
    > prezzi...

    una parte del mercato certo, anzi sicuramente la parte piú ampia, ma ci sono tante diverse fasce di mercato

    > dopotutto tutti hanno la macchina ma
    > pochi la ferrari perchè nel 95% dei casi la usi
    > per andare a fare la spesa
    >Sorride

    si ma la Apple comunque non é che fa solo Ferrari... fa anche delle Classe A o BMW SerieONE
    MeX
    16902
  • - Scritto da: MeX
    > > Mhhh, non credo. Chi ha preso un netbook senza
    > > sapere cosa fosse, logicamente è stato attirato
    > > da quello che "ha visto" ovvero un computerino
    > > piccolo, leggero e comodissimo.
    >
    > non puoi incolpare un utente di non sapere a
    > priori cos'é un netbook, dipende molto anche come
    > gli viene proposto e
    > venduto
    >
    > > Con il netbook ci
    > > navighi,
    >
    > ok

    Naviga male, tutto troppo piccolo.


    >
    > > ci fai office,
    >
    > molti giá restano spiazzati di fronte a OO o se
    > c'é WinXP + Office non penso godano di
    > prestazioni paragonabili a ció che avevano prima
    > (un notebook da
    > 500/600€)
    >
    > > ci giochi,
    >
    > ecco qui il divario tra un notebook anche di
    > fascia bassa é
    > immenso

    Infatti. Si gioca molto meglio sull'iPhone, infatti ci sono già oltre 10 mila giochi.

    >
    > > ci guardi un
    > > film sull'aereo...
    >
    > se dura abbastanza la batteria siSorride
    Non dura, garantito.
    Ieri sera ci siamo guardati (io e la mia compagna, un MacBook a testa) un film in HD 720p, durata 1 ora e 38 minuti, che ha consumato esattamente il 50% della batteria. Questo su un MacBook Pro da 13", quindi uno dei portatili accreditati per avere l'autonomia più elevata tra tutti.

    > > Per tanti scopi il netbook è pessimo, per altri
    > > ovvero quelli per cui è stato progettato è
    > > fantastico.
    >
    > appunto, ma non penso che i milioni che ne hanno
    > venduti corrispondono a milioni di persone che
    > avevano bisogno di un netbook ma avevano appunto
    > bisogno di un
    > notebook

    Esatto. E questo vale per il 99,9% di quelli che lo hanno comprato, visto che sono da includere quelli che non potevano permetterselo, il notebook, e hanno ripiegato sul netbook.

    >
    > > Secondo me si deve essere parecchio stolti per
    > > prendere un netbook e sbagliare l'acquisto... è
    > > così lampante che NON è una macchina per certi
    > > tipi di utilizzo e non serve essere geni, la
    > metà
    > > delle applicazioni (inteso come usi non
    > > programmi) richiedono uno schermo grande il
    > > doppio per poter lavorare beneSorride tanto per
    > dirne
    > > una.
    >
    > l'utente medio nemmeno sa cosa é la risoluzione
    > video, al massimo sa che HD vuol dire che si vede
    > bene

    Esatto.

    >
    > Il netbook é in tutto e per tutto identico ad un
    > notebook solo un po' piú piccolo, non é facile
    > per l'utente
    > differenziarlo

    Esatto.

    > > dopotutto tutti hanno la macchina ma
    > > pochi la ferrari perchè nel 95% dei casi la usi
    > > per andare a fare la spesa
    > >Sorride
    >

    > si ma la Apple comunque non é che fa solo
    > Ferrari... fa anche delle Classe A o BMW
    > SerieONE

    Appunto.
    ruppolo
    33147
  • Secondo me i monitor da 9" sono più che adeguati.
    Andando verso monitor più grandi mi sentirei con un notebook castrato. Direi "al bando" anche agli HDD sui netbook, in favore di SSD. Non mi servono 160 o 250 GB su un netbook, non voglio tenerci GB e GB di film o musica. Se voglio ascoltare della musica uso il mio iPod, non il mio netbook. Se proprio volessi vedermi un film sul netbook, andrebbe benissimo tenerlo su una scheda SD o simile (alta capacità, prezzo contenuto, bassissimo costo in termini di corrente).
    Quindi... datemi un netbook con monitor da 9", una bella CPU ARM che mi permetta di raggiungere autonomie da 16 ore, e un SSD da 8 o 16 GB al max. Se il prezzo si dovesse realisticamente aggirare sui 150/200 €... è fatta.


    P.S. Non me ne frega niente di avere Windows su un netbook: ci devo controllare posta, navigare, ed eventualmente visualizzare qualche presentazione o film, quindi una qualsiasi distro Linux ottimizzata (Google Chrome OS?) è più che PERFETTA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Maurizio
    > Secondo me i monitor da 9" sono più che adeguati.
    > Andando verso monitor più grandi mi sentirei con
    > un notebook castrato. Direi "al bando" anche agli
    > HDD sui netbook, in favore di SSD. Non mi servono
    > 160 o 250 GB su un netbook, non voglio tenerci GB
    > e GB di film o musica. Se voglio ascoltare della
    > musica uso il mio iPod, non il mio netbook. Se
    > proprio volessi vedermi un film sul netbook,
    > andrebbe benissimo tenerlo su una scheda SD o
    > simile (alta capacità, prezzo contenuto,
    > bassissimo costo in termini di
    > corrente).
    > Quindi... datemi un netbook con monitor da 9",
    > una bella CPU ARM che mi permetta di raggiungere
    > autonomie da 16 ore, e un SSD da 8 o 16 GB al
    > max. Se il prezzo si dovesse realisticamente
    > aggirare sui 150/200 €... è
    > fatta.
    >
    >
    > P.S. Non me ne frega niente di avere Windows su
    > un netbook: ci devo controllare posta, navigare,
    > ed eventualmente visualizzare qualche
    > presentazione o film, quindi una qualsiasi distro
    > Linux ottimizzata (Google Chrome OS?) è più che
    > PERFETTA.
    Mi spiace per te ma a quanto si dice in giro i 9 pollici andranno via via sparendo. Dipende da cosa ci deve fare col netbook, se devi controllare la posta mentre sei fuori casa, navigare qui 15 minuti, insomma avere internet a portata di mano, al peso di circa 1 kg, sempre e ovunque, il 9 pollici è la scelta azzeccata. Se invece lo devi usare in casa, magari comodamente seduto sul divano, dove i 400 grammi in più non fanno la differenza, allora è più sensato un 10 pollici, la tastiera è umana e il monitor non ti farà ricorrere all'oculista. Stesso principio per lo storage, in mobilità meglio SSD, non temono urti e sono più reattivi, a casa meglio disco classico, magari per memorizzare tutte le foto delle vacanze, i video dei bimbi etc etc. Come ripeto sempre più scelta abbiamo e meglio è, quindi ben vengano i 9 e i 10 pollici, i 7 meglio evitarli e gli 11, beh sarà il pubblico a decidere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Monsieur Duball
    > - Scritto da: Maurizio
    > > Secondo me i monitor da 9" sono più che
    > adeguati.
    > > Andando verso monitor più grandi mi sentirei con
    > > un notebook castrato. Direi "al bando" anche
    > agli
    > > HDD sui netbook, in favore di SSD. Non mi
    > servono
    > > 160 o 250 GB su un netbook, non voglio tenerci
    > GB
    > > e GB di film o musica. Se voglio ascoltare della
    > > musica uso il mio iPod, non il mio netbook. Se
    > > proprio volessi vedermi un film sul netbook,
    > > andrebbe benissimo tenerlo su una scheda SD o
    > > simile (alta capacità, prezzo contenuto,
    > > bassissimo costo in termini di
    > > corrente).
    > > Quindi... datemi un netbook con monitor da 9",
    > > una bella CPU ARM che mi permetta di raggiungere
    > > autonomie da 16 ore, e un SSD da 8 o 16 GB al
    > > max. Se il prezzo si dovesse realisticamente
    > > aggirare sui 150/200 €... è
    > > fatta.
    > >
    > >
    > > P.S. Non me ne frega niente di avere Windows su
    > > un netbook: ci devo controllare posta, navigare,
    > > ed eventualmente visualizzare qualche
    > > presentazione o film, quindi una qualsiasi
    > distro
    > > Linux ottimizzata (Google Chrome OS?) è più che
    > > PERFETTA.
    > Mi spiace per te ma a quanto si dice in giro i 9
    > pollici andranno via via sparendo. Dipende da
    > cosa ci deve fare col netbook, se devi
    > controllare la posta mentre sei fuori casa,
    > navigare qui 15 minuti, insomma avere internet a
    > portata di mano, al peso di circa 1 kg, sempre e
    > ovunque, il 9 pollici è la scelta azzeccata. Se
    > invece lo devi usare in casa, magari comodamente
    > seduto sul divano, dove i 400 grammi in più non
    > fanno la differenza, allora è più sensato un 10
    > pollici, la tastiera è umana e il monitor non ti
    > farà ricorrere all'oculista. Stesso principio per
    > lo storage, in mobilità meglio SSD, non temono
    > urti e sono più reattivi, a casa meglio disco
    > classico, magari per memorizzare tutte le foto
    > delle vacanze, i video dei bimbi etc etc. Come
    > ripeto sempre più scelta abbiamo e meglio è,
    > quindi ben vengano i 9 e i 10 pollici, i 7 meglio
    > evitarli e gli 11, beh sarà il pubblico a
    > decidere.


    Quello è un errore dei produttori, il pubblico vuole sistemi leggeri e un display da 9-10 pollici è il massimo possibile, altrimenti esistono altre soluzioni molto più equilibrate come quelle basate sui nuovi processori CULV di intel tipo i Timeline, dove per 600 euro hai un dispositivo con prestazioni nettamente superiori ad un netbook, display da 13 pollici ed autonomia di 8 ore con pesi intorno ad 1.5 Kg.
    Chi acquista un netbook lo fa per usarlo in mobilità come secondo PC, in casa ha sicuramente di meglio, altrimenti ha sbagliato l'acquisto.
  • Diciamo che oltre il 10 pollici non si dovrebbe andare, altrimenti si va verso un portatile a metà strada tra il net e il note-book. Per l resto sono perfettamente d'accordo con Maurizio, soprattutto sul prezzo, che poi è il motivo principale per cui è nato il netbook.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Accelerix
    > Diciamo che oltre il 10 pollici non si dovrebbe
    > andare, altrimenti si va verso un portatile a
    > metà strada tra il net e il note-book. Per l
    > resto sono perfettamente d'accordo con Maurizio,
    > soprattutto sul prezzo, che poi è il motivo
    > principale per cui è nato il
    > netbook.

    Si appunto, un netbook a 5/600 € non ha veramente senso, e i 9" attuali sebbene a prezzi molto competitivi deludono dal punto di vista delle prestazioni (e vabbè) e dell'autonomia...
    Si parla tanto di ARM, ma ancora c'è da vedere qualcosa in produzione, speriamo... io nel frattempo per le mie necessità mobili ho scoperto che basta il mio iphone (giusto per posta, IM, Navigazione spicciola) e il netbook per ora lo lascio a casa...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Accelerix
    > Diciamo che oltre il 10 pollici non si dovrebbe
    > andare, altrimenti si va verso un portatile a
    > metà strada tra il net e il note-book. Per l
    > resto sono perfettamente d'accordo con Maurizio,
    > soprattutto sul prezzo, che poi è il motivo
    > principale per cui è nato il
    > netbook.

    Il netbook attuale è nato per i paesi del terzo mondo, dove ha fallito la missione, per cui si è riciclato da noi. Solo che un conto è dare un netbook a chi non ha mai visto altro nella sua vita, un conto è darlo a chi è già 20 anni che usa portatili di ben altra qualità.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Solo che un conto è dare un
    > netbook a chi non ha mai visto altro nella sua
    > vita, un conto è darlo a chi è già 20 anni che
    > usa portatili di ben altra
    > qualità.
    Credi che TUTTE le persone siano gente che sono 20 anni che usano portatili? (o pc in genere)
    stai dicendo che secondo il tuo parere, esclusi quelli che sono tanti anni che già usano i portatili (chissà perchè poi) tutti gli altri sono un target valido per i netbook?
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Solo che un conto è dare un
    > > netbook a chi non ha mai visto altro nella sua
    > > vita, un conto è darlo a chi è già 20 anni che
    > > usa portatili di ben altra
    > > qualità.
    > Credi che TUTTE le persone siano gente che sono
    > 20 anni che usano portatili? (o pc in
    > genere)
    > stai dicendo che secondo il tuo parere, esclusi
    > quelli che sono tanti anni che già usano i
    > portatili (chissà perchè poi) tutti gli altri
    > sono un target valido per i
    > netbook?

    Il target per gli utenti netbook sono gli ignoranti (nel senso che ignorano) e che quindi possono essere affascinati da un "computer a basso prezzo".
    Vorrei far presente a tutti che un mercato mainstream non è fatto da nerd o studenti di informatica, gente capace comunque di adattarsi e/o adattare il mezzo a specifiche esigenze.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Chi acquista un netbook lo fa per usarlo in
    > mobilità come secondo PC, in casa ha sicuramente
    > di meglio, altrimenti ha sbagliato
    > l'acquisto.

    Certo, in mobilità, per questo sono sprovvisti di radio gsm... così si muovono più rapidamente da un punto di accesso wi-fi ad un altro...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Chi acquista un netbook lo fa per usarlo in
    > > mobilità come secondo PC, in casa ha sicuramente
    > > di meglio, altrimenti ha sbagliato
    > > l'acquisto.
    >
    > Certo, in mobilità, per questo sono sprovvisti di
    > radio gsm... così si muovono più rapidamente da
    > un punto di accesso wi-fi ad un altro...

    Che volesse dire in mobilità nel senso di mettere il netbook nella borsa e camminare/pedalare/guidare/volare verso un'altra destinazione dove poi si troverà un collegamento internet? Non a tutti interessa essere connessi mentre si cammina sul marciapiede o si guida la macchina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fiasconaro
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > > Chi acquista un netbook lo fa per usarlo in
    > > > mobilità come secondo PC, in casa ha
    > sicuramente
    > > > di meglio, altrimenti ha sbagliato
    > > > l'acquisto.
    > >
    > > Certo, in mobilità, per questo sono sprovvisti
    > di
    > > radio gsm... così si muovono più rapidamente da
    > > un punto di accesso wi-fi ad un altro...
    >
    > Che volesse dire in mobilità nel senso di mettere
    > il netbook nella borsa e
    > camminare/pedalare/guidare/volare verso un'altra
    > destinazione dove poi si troverà un collegamento
    > internet? Non a tutti interessa essere connessi
    > mentre si cammina sul marciapiede o si guida la
    > macchina.

    Ah bene, allora anche il primo Mac del 1984 era in mobilità: aveva un maniglione proprio sulla sommità:
    http://www.tcocd.de/Pictures/Micro/Apple/mac128_ba...

    Scherzi a parte, i concetti mutano il significato col tempo. Oggi usare un computer in mobilità significa USARE un portatile connesso a Internet ovunque. E anche mentre di cammina e si guida la macchina, se il computer arriva alle dimensioni dell'iPhone.
    ruppolo
    33147