Claudio Tamburrino

Palm aggira il blocco di Apple

La battaglia degli smartphone si combatte a suon di iTunes

Roma - Palm Pre si può sincronizzare come un iPod attraverso iTunes, grazie a programmi sviluppati da parti terze.

Alcuni programmi, tra cui DoubleTwist di DVD Jon e Media Sync di Salling, permettono di inviare musica, podcast e foto a quasi ogni dispositivo dotato di ingresso USB, compreso il Pre di Palm contro cui si ritiene diretto l'ultimo aggiornamento di iTunes: dalla release 8.2.1 in avanti se ne impediva la sincronizzazione tramite il programma di Cupertino "risolvendo un problema di verifica dei dispositivi Apple".

In un comunicato la Mela aveva spiegato che la nuovo versione disabilitava tutti quei dispositivi che agiscono come un iPod pur non essendolo. Ora l'ostacolo è nuovamente superato da Palm che potrà offrire ai propri utenti servizi similari a quelli forniti da iPhone.
Media Sync consente di sincronizzare foto, musica e video tra smartphone e i programmi che gestiscono questi file sia su Windows che su Mac. Ha inoltre il pregio di essere gratuito. DoubleTwist offre anche la possibilità di caricare video su YouTube o foto su Flickr.

Ora che Palm ha trovato un altro modo per superare gli ostacoli posti da Apple (alla notizia dell'aggiornamento aveva anche suggerito di tenere iTunes 8.2), si attende la risposta della Mela. (C.T.)
Notizie collegate
37 Commenti alla Notizia Palm aggira il blocco di Apple
Ordina
  • Due concessionari rivali, X e Y, situati uno di fronte all'altro.

    Il venditore del concessionario X si porta i suoi potenziali clienti all'interno del concessionario Y e comincia a parlarne male dei prodotti qui esposti, prendendo le auto per farle provare e descriverne soltanto i difetti.

    Il venditore del concessionario Y se ne accorge e, giustamente, sbatte fuori dal concessionario il venditore X ma questi, sorridente, dice ai suoi potenziali clienti "Visto? Non ci permettono di usare le loro auto e ci trattano male. Comprate da me".

    E i potenziali clienti cominciano a convincersi: "Vero, Y fa schifo, chiude la porta a tutti e sono pure scortesi. Meglio X".

    Ecco, X è palesemente Palm, Y è Apple e i clienti siete voi che sparate a zero.

    Comprate Palm e aspettate che questi NON vi dia assistenza.

    Per inciso, quale programma vorrebbe usare Palm per il suo App Shop?

    Davvero vorrebbe usare iTunes (perché iTunes si connette ai server Palm?), oppure pubblicherà un suo programma?

    Se è davvero così, non si spiega allora il perché sia venuta a rompere le palle ad Apple facendo il parassita?
  • Non credo sia una tattica anche perchè si rivela controproducente agli occhi di un utente medio. A noi appassionati o esperti in questo campo può interessare il discorso dell'etica, ma un compratore medio ragiona così:
    - Palm e Apple vendono prodotti con funzionalità simili
    - il Pre posso sincronizzarlo con iTunes finche Apple non trova il modo di bloccarlo definitivamente dopodiche mi attacco mentre con iPhone gli sbattimenti stanno a 0
    - in quel posto all'etica e piglio quello che praticamente si usa da soloA bocca aperta
    non+autenticato
  • Non riescono a fare un software proprio separato per sincronizzare la musica? Quando cavolo ci vorra' per loro farlo... si puo' quasi dire che il sync l'abbiamo inventato loro.. gia' 5-6 anni facevo il sync tra il mio palmare Palm e i loro software senza problemi.

    Ed ora vogliono la menano con sto Itunes senza manco chiedere il permesso.

    Per me.. l'hanno fatto apposta per dimostrare che la Apple e' na' stronza di compagnia chiusa, anti-liberta' di parola, bla bla e cosi la gente comprera' il Pre invece che l'iPhone.
    non+autenticato
  • "Per me.. l'hanno fatto apposta per dimostrare che la Apple e' na' stronza di compagnia chiusa, anti-liberta' di parola, bla bla e cosi la gente comprera' il Pre invece che l'iPhone."

    Ti sei risposto da solo. Perchè Apple deve impedire artificiosamente ad un Palm Pre di sincronizzarsi nel modo completo come iPhone?
    Così si dimostra, senza bisogno che nessuno lo faccia in sua vece, na compagnia str* ecc ecc.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Prismatico
    > "Per me.. l'hanno fatto apposta per dimostrare
    > che la Apple e' na' stronza di compagnia chiusa,
    > anti-liberta' di parola, bla bla e cosi la gente
    > comprera' il Pre invece che
    > l'iPhone."
    >
    > Ti sei risposto da solo. Perchè Apple deve
    > impedire artificiosamente ad un Palm Pre di
    > sincronizzarsi nel modo completo come iPhone?
    >

    Forse perché Apple ha dei contratti con le case discografiche e cinematografiche che garantiscono (alle case) le loro clausole sui diritti d'autore?

    > Così si dimostra, senza bisogno che nessuno lo
    > faccia in sua vece, na compagnia str* ecc
    > ecc.
  • > > [...] Perchè Apple deve impedire artificiosamente ad
    > > un Palm Pre di sincronizzarsi nel modo completo come
    > > iPhone?
    >
    > Forse perché Apple ha dei contratti con le case
    > discografiche e cinematografiche che garantiscono
    > (alle case) le loro clausole sui diritti d'autore?

    Ovvero ha dei contratti che la obbligano a ignorare le necessità dei clienti, le libertà dei cittadini e i diritti garantiti dalle leggi?
    Complimenti!
  • - Scritto da: tandreatta
    > > > [...] Perchè Apple deve impedire
    > artificiosamente
    > ad
    > > > un Palm Pre di sincronizzarsi nel modo
    > completo
    > come
    > > > iPhone?
    > >
    > > Forse perché Apple ha dei contratti con le case
    > > discografiche e cinematografiche che
    > garantiscono
    > > (alle case) le loro clausole sui diritti
    > d'autore?
    >
    > Ovvero ha dei contratti che la obbligano a
    > ignorare le necessità dei clienti, le libertà dei
    > cittadini e i diritti garantiti dalle
    > leggi?
    > Complimenti!

    Quindi, secondo la tua logica, è Apple quella che deve curare i clienti di Palm?

    Complimenti anche a te!
  • > Quindi, secondo la tua logica, è Apple quella che
    > deve curare i clienti di Palm?

    Pensavo che i clienti di iTunes fossero di Apple.
    Mi sbaglio?
  • - Scritto da: tandreatta
    > > Quindi, secondo la tua logica, è Apple quella
    > che
    > > deve curare i clienti di Palm?
    >
    > Pensavo che i clienti di iTunes fossero di Apple.
    > Mi sbaglio?

    Ehm... il Pre è prodotto da Palm.

    I clienti di Palm dovrebbero sincronizzarsi la musica tramite un prodotto di Apple.

    Esiste iSync.

    Ma iTunes sincronizza altre cose, ma non sincronizzerà mai i programmi dell'App Shop di Palm.

    I clienti di Apple, se hanno comprato il prodotto concorrenza di Palm, allora hanno l'iPhone.

    Loro non hanno problemi con iTunes.

    I clienti di Palm rimangono fregati perché Palm non scrive un programma per loro.

    Dov'è che non ti è chiara la cosa?
  • Io so solo che a MS hanno fatto il sedere quadrato per molto meno. Apple ha delle sue politiche che sono veramente disdicevoli e scorrette. Mi spiego: vincolare in genere il suo software all'hardware, o aggiornare il software per estromettere concorrenti, alla luce delle sentenze su internet explorer (che trattavano un problema moooolto meno restrittivo come l'adozione di un browser di default su un S.O. -> cosa che tra parentesi anche Apple fa e continua a fare inperterrita), vi sembra ancora legittimo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gino
    > Io so solo che a MS hanno fatto il sedere
    > quadrato per molto meno. Apple ha delle sue
    > politiche che sono veramente disdicevoli e
    > scorrette. Mi spiego: vincolare in genere il suo
    > software all'hardware, o aggiornare il software
    > per estromettere concorrenti,
    > vi sembra ancora
    > legittimo?

    Il software che estromette ha delle licenze precise; in fin dei conti, è Palm che si è intromessa.

    iSync per esempio non estromette.

    > alla luce delle
    > sentenze su internet explorer (che trattavano un
    > problema moooolto meno restrittivo come
    > l'adozione di un browser di default su un S.O. ->
    > cosa che tra parentesi anche Apple fa e continua
    > a fare inperterrita),

    Il discorso di Internet Explorer è ben diverso da quello che credi.

    Guarda che Microsoft è stata condannata due volte dall'Unione europea, ma anche una volta dal governo federale americano ben prima dell'UE, e sempre per lo stesso motivo:

    http://en.wikipedia.org/wiki/United_States_v._Micr...

    http://en.wikipedia.org/wiki/European_Union_Micros...

    Apple non ha mai fatto lo stesso.
  • - Scritto da: alexjenn


    > Forse perché Apple ha dei contratti con le case
    > discografiche e cinematografiche che garantiscono
    > (alle case) le loro clausole sui diritti
    > d'autore?

    e a noi clienti che ce ne fotte?
    e per questo sono autorizzati a bloccare progarammi perfettamente legali?

    che schifo Apple, che schifo i discografici.
    Funz
    12980
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: alexjenn
    >
    >
    > > Forse perché Apple ha dei contratti con le case
    > > discografiche e cinematografiche che
    > garantiscono
    > > (alle case) le loro clausole sui diritti
    > > d'autore?
    >
    > e a noi clienti che ce ne fotte?
    > e per questo sono autorizzati a bloccare
    > progarammi perfettamente
    > legali?
    >
    > che schifo Apple, che schifo i discografici.

    Ma sei cliente Palm?

    Perché non ti lamenti con il tuo fornitore, che non ti scrive uno stupidissimo programma come iTunes (perché è questo che di solito dite di iTunes)?.

    Definitivamente, voi non state affatto ragionando. Avete letto "Apple blocca" e bum, vi è partitat la ragione in vacanza, e non siete in grado di capire come stanno le cose.

    Che Palm scriva il suo programma e non rompa le palle.

    Per inciso, esiste qualche programma Microsoft che sincronizzi prodotti non Microsoft?
  • Claudio Tamburrino ha imparato bene.
  • Quindi il titolo è sbagliato, Palm non aggira niente, lo fanno software di terze parti
    non+autenticato
  • di parti terze come dice lui
    non+autenticato
  • Si, appunto. Però l'articolo è incoerente perchè il titolo parla di Palm (che è l'azienda) e anche pezzi dell'articolo, mentre altri pezzi affermano che sono software di terze parti a bypassare il controllo di Apple
    non+autenticato
  • Che tra l'altro questi software esistevano già da prima, e sicuramente non è stata Palm a progettarli
    non+autenticato
  • - Scritto da: Iperion
    > Si, appunto. Però l'articolo è incoerente perchè
    > il titolo parla di Palm (che è l'azienda) e anche
    > pezzi dell'articolo, mentre altri pezzi affermano
    > che sono software di terze parti a bypassare il
    > controllo di
    > Apple

    Solo che Apple non ha bloccato né controlla Palm, ma semplicemente gli ha vietato di usare un suo programma.

    Perché Palm non si scrive uno tutto suo, anche per Mac OS X?

    E perché non si parla (in PI) del fatto che iSync (di Apple) è il programma adatto per sincronizzare qualsiasi dispositivo?

    Comunque, sono d'accordo col thread.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 luglio 2009 17.41
    -----------------------------------------------------------
  • > Perché Palm non si scrive uno tutto suo, anche
    > per Mac OS
    > X?

    perchè forse molta gente ha già lì le proprie librerie di musica e video, a prescindere dal fatto che possiedano un ipod o un iphone o nessuno dei due

    >
    > E perché non si parla (in PI) del fatto che iSync
    > (di Apple) è il programma adatto per
    > sincronizzare qualsiasi
    > dispositivo?

    perchè non puoi sincronizzare la musica ed i video ma "solo" contatti e calendario


    >
    > Comunque, sono d'accordo col thread.

    in teoria anche io
    in pratica comprendo le scelte di palm
    non+autenticato
  • - Scritto da: vabhe
    > > Perché Palm non si scrive uno tutto suo, anche
    > > per Mac OS
    > > X?
    >
    > perchè forse molta gente ha già lì le proprie
    > librerie di musica e video, a prescindere dal
    > fatto che possiedano un ipod o un iphone o
    > nessuno dei
    > due

    Non sono un informatico ma non penso che sia trascendentalmente difficile scrivere un programma di gestione del Palm per Mac, che preveda anche la possibilità di importare le librerie da Itunes... come si importano impostazioni e preferiti tra diversi browser e via seguitando...
    Apple non potrebbe in alcun modo intervenire su questa cosa perché sarebbe semplicemente un sw che lavora sui dati dell'utente, e non una sincronizzazione tra un hw e un sw proprietari che Apple può legittimamente scoraggiare...
    non+autenticato
  • - Scritto da: vabhe
    > > Perché Palm non si scrive uno tutto suo, anche
    > > per Mac OS
    > > X?
    >
    > perchè forse molta gente ha già lì le proprie
    > librerie di musica e video, a prescindere dal
    > fatto che possiedano un ipod o un iphone o
    > nessuno dei
    > due
    >

    Mica le canzoni rimangono codificate in un algoritmo alieno...

    Lo stesso programma "Made in Palm" potrebbe leggere le stesse canzoni, salvo ovvio quelle acquistate all'epoca del DRM e non aggiornate.

    > >
    > > E perché non si parla (in PI) del fatto che
    > iSync
    > > (di Apple) è il programma adatto per
    > > sincronizzare qualsiasi
    > > dispositivo?
    >
    > perchè non puoi sincronizzare la musica ed i
    > video ma "solo" contatti e
    > calendario
    >

    E non va bene?

    Ripeto: che Palm si scriva il suo programma.

    >
    > >
    > > Comunque, sono d'accordo col thread.
    >
    > in teoria anche io
    > in pratica comprendo le scelte di palm

    Sì, la scelta di scroccare i programmi altrui.
  • > > > E perché non si parla (in PI) del fatto che
    > > iSync
    > > > (di Apple) è il programma adatto per
    > > > sincronizzare qualsiasi
    > > > dispositivo?
    > >
    > > perchè non puoi sincronizzare la musica ed i
    > > video ma "solo" contatti e
    > > calendario
    > >
    >
    > E non va bene?

    non basta, mancano musica e podcast

    > Ripeto: che Palm si scriva il suo programma.

    abbiamo capito

    > > >
    > > > Comunque, sono d'accordo col thread.
    > >
    > > in teoria anche io
    > > in pratica comprendo le scelte di palm
    >
    > Sì, la scelta di scroccare i programmi altrui.

    se ti piace metterla così, prego

    Palm ha - fuori da ogni dubbio - la capacità di scrivere un programma per le tre piattaforme principali.

    E certo l'utente può puntare la libreria di iT o rythmbox.

    Però capisci che avendo io un programma che si propone di unificare la mia esperienza con musica e video, gradirei che la mia esperienza rimanga in effetti UNICA.

    Non sto dicendo che Palm possa o debba e che Apple sia una stronza (o meno) se glielo impedisce-permette...

    Dico solo che IO voglio avere meno programmi possibile in mezzo alle balle
    non+autenticato
  • - Scritto da: vabhe
    > Dico solo che IO voglio avere meno programmi
    > possibile in mezzo alle
    > balle

    Infatti ti scegli una marca di player e usi il programma relativo. Che problema c'è?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: vabhe
    > > > > E perché non si parla (in PI) del fatto che
    > > > iSync
    > > > > (di Apple) è il programma adatto per
    > > > > sincronizzare qualsiasi
    > > > > dispositivo?
    > > >
    > > > perchè non puoi sincronizzare la musica ed i
    > > > video ma "solo" contatti e
    > > > calendario
    > > >
    > >
    > > E non va bene?
    >
    > non basta, mancano musica e podcast
    >
    > > Ripeto: che Palm si scriva il suo programma.
    >
    > abbiamo capito

    Forse tu, non gli altri.

    >
    > > > >
    > > > > Comunque, sono d'accordo col thread.
    > > >
    > > > in teoria anche io
    > > > in pratica comprendo le scelte di palm
    > >
    > > Sì, la scelta di scroccare i programmi altrui.
    >
    > se ti piace metterla così, prego
    >
    > Palm ha - fuori da ogni dubbio - la capacità di
    > scrivere un programma per le tre piattaforme
    > principali.
    >

    Che non fa per far passare Apple come il "bloccatore della libertà" e tentar di vendere più Pre contro il suo unico vero rivale iPhone 3GS, dato che le vendite, anche se buone, sono del rapporto 1:10

    >
    > E certo l'utente può puntare la libreria di iT o
    > rythmbox.
    >
    > Però capisci che avendo io un programma che si
    > propone di unificare la mia esperienza con musica
    > e video, gradirei che la mia esperienza rimanga
    > in effetti
    > UNICA.
    >
    > Non sto dicendo che Palm possa o debba e che
    > Apple sia una stronza (o meno) se glielo
    > impedisce-permette...
    >
    > Dico solo che IO voglio avere meno programmi
    > possibile in mezzo alle
    > balle

    Meno programmi... è una buona idea.

    Allora non usare iTunes, ovvero il programma di un produttore di lettori musicali, con un prodotto della concorrenza.

    Per inciso, se vuoi sincronizzare un lettore Creative e un cellulare Samsung, ti basta un solo programma?

    Se sì, allora perché Palm non usa quello?