Google: un'utopia il motore umano

Uno dei boss dell'azienda più celebre spiega che il motore di ricerca rimarrà gratuito e, soprattutto, rimarrà motore di ricerca. Per rendere la rete fruibile ed intelligibile

Roma - Google rimarrà gratuito perché la sua redditività non è un problema ed è in continua crescita. Ad affermare lo stato di salute e la "mission" del motore di ricerca è stato in questi giorni il google fellow Urs Holzle, in una intervista pubblicata su Le Temps.

Il docente di informatica, che dal 1998 dedica la propria professionalità alla creatura messa in piedi dai suoi due studenti Sergey Brinn e Larry Page, ha spiegato che Google riesce senza problemi a garantire la sopravvivenza della propria struttura, forte ormai di un organico di circa 500 persone. Questo si deve alla capacità del motore di rivendere le proprie tecnologie di ricerca ad aziende di ogni dimensione e agli ottimi introiti pubblicitari.

Holzle, che ha spiegato come in Google si lavori per piccoli team focalizzati su singoli progetti, ha anche sottolineato che Google rimarrà sempre... Google, cioè il marchio che, secondo le più recenti rilevazioni, è oggi più noto persino di quello della Coca-Cola. Google rimarrà dunque motore di ricerca. "Non ci trasformeremo in negozio - ha spiegato - né faremo diversificazioni per diventare qualcosa di simile ad AOL. Quello che ci interessa non è il contenuto bensì proporre il miglior mezzo possibile per effettuare ricerche in rete, rendendo il web più utile e fruibile: è in questo settore che siamo i primi".
L'esperto informatico ha anche spiegato che oggi realizzare un motore di ricerca capace di interpretare il linguaggio umano per fornire risultati migliori è un'utopia. "Dopo 30 anni di lavoro - ha affermato - dobbiamo ammettere che siamo ancora molto lontani da questo obiettivo". Ma ha anche sottolineato come scrivere una lunga frase di ricerca anziché uno o due termini non è quello che vogliono fare i navigatori, che cercano online usando pochissime parole chiave. Inoltre, ha spiegato, il 99 per cento dei materiali ricercati online possono essere trovati da sistemi di ricerca automatici. Solo in un caso su cento potrebbe essere necessario il ricorso ad un operatore di ricerca "umano".
TAG: mondo
24 Commenti alla Notizia Google: un'utopia il motore umano
Ordina
  • chissa' se da virgilio qualcuno, ora, medita su quanto sia stato demenziale far pagare il posizionamento dei siti, in cambio di un servizio cosi' scadente, e per giunta spammatorio, ormai. (se qualcuno di voi e' ancora iscritto al webmaster club sa cosa intendo).
    addio virgil. vedi come si lavora?

  • - Scritto da: LockOne
    > chissa' se da virgilio qualcuno, ora, medita
    > su quanto sia stato demenziale far pagare il
    > posizionamento dei siti, in cambio di un
    > servizio cosi' scadente, e per giunta
    > spammatorio, ormai. (se qualcuno di voi e'
    > ancora iscritto al webmaster club sa cosa
    > intendo).
    > addio virgil. vedi come si lavora?


    Già, infatti si vede che fine sta facendo Virgilio. Nel dimenticatoio del web. Far pagare l'iscrizione.. tzè. Una buffonata assurda.
    non+autenticato
  • ma che ti frega? virgilio sicuramente sparira' presto, in tanto pero' foraggia google se gli compra la tecnologia
    non+autenticato

  • - Scritto da: LockOne
    > ...un
    > servizio cosi' scadente, e per giunta
    > spammatorio, ormai. (se qualcuno di voi e'
    > ancora iscritto al webmaster club sa cosa
    > intendo).

    continuo a ricevere la loro spazzatura nonostante abbia più volte segnalato di non voler ricevere più nulla.

  • Non c'è niente da fare, con queste ultime dichiarazioni Google sta dimostrando di continuare a mantenere la testa sulle spalle e a non farsi prendere dall'esaltazione da successo.

    Un motore umano oggi è fattibile solo con personale "umano", dunque con costi e tempi di risposta improponibili.

    E' interessante notare come anche quando si incontrano motori che richiedono un linguaggio naturale si preferisca inserire solo le chiavi più significative per risparmiare tempo.

    Forza Google!
    Tamerlano



    non+autenticato
  • > "Solo in un caso su cento potrebbe essere necessario il ricorso ad un operatore di ricerca "umano"."

    Se gli utenti "che cercano cose particolare" sono 1 su 100 allora ok.

    Ma se uno cerca materiale di fisica o di programmazione o anche di letteratura o di qualsiasi altra cosa che non sia Britney Spears un interprete umano fa molto.

    certo, aggiungendo parole alla stringa cercata riduci le occorrenze, ma può essere benissimo che elimini quello che stai cercando. E se non aggiungi parole hai migliaia di risultati che potrebbero essere filtrati bene se ci fosse l'interprete umano.


    In questo caso, per qs. tipo di utenti allora la statistica non si parla di 1 ricerca su 100 ma di 99 su 100 (99 ricerche su 100 danno un risultato migliore se elaborate 'umanamente')
    non+autenticato
  • UTOPIA
    non+autenticato
  • se non sai cercare è un problema tuo...
    non+autenticato
  • > Ma se uno cerca materiale di fisica o di
    > programmazione o anche di letteratura o di
    > qualsiasi altra cosa che non sia Britney
    > Spears un interprete umano fa molto.
    >
    > certo, aggiungendo parole alla stringa
    > cercata riduci le occorrenze, ma può essere
    > benissimo che elimini quello che stai
    > cercando. E se non aggiungi parole hai
    > migliaia di risultati che potrebbero essere
    > filtrati bene se ci fosse l'interprete
    > umano.
    >
    >
    > In questo caso, per qs. tipo di utenti
    > allora la statistica non si parla di 1
    > ricerca su 100 ma di 99 su 100 (99 ricerche
    > su 100 danno un risultato migliore se
    > elaborate 'umanamente')
    appunto, per questo tipo di ricerche... vogliamo dire che saranno si e no l'1%? quindi in definitiva hai detto la stessa cosa che contesti
    e poi come fa un interprete umano a migliorare le ricerche più complesse basate sui contenuti più settoriali o più esoterici? mettiamo un astrofisico a lavorare sulle ricerche nel suo campo, un team di ingegneri, dei chimici, bilogi, psicologi, tecnici ecc... per ciascuna materia?
    e sulle nuove tendenze su cui non si è formato nessuno degli operatori? chi può essere umanamente d'aiuto?
    e su hobby particolari e poco rapppresentati? e sport poco praticati? chi trovi?
    In questo caso la ricerca umana fallisce, meglio la ricerca computerizzata, tanto più che la base dati che combacia è più ristretta.
    Oggi poi i motori di ricerca sono pesantemente referenziali, quindi ai risultati si riesce a dare più in passato la giusta importanza che non tramite i vecchi algoritmi sul codice della pagina indicizzata.
    Il successo di google secondo me è quello di dare maggiore importanza al motore e suoi strumenti di ricerca, come è giusto, piuttosto che alle sponsorizzazioni o indicizzazioni a pagamento, se ci pensi bene in questo modo la gente trova quello che cerca, non quello che è stato pagato per comparire!
    In effetti più ci penso più mi vengono in mente casi in cui la ricerca computerizzata alla Google è migliore, non a caso i computer sono stati studiati per organizzare ed elaborare dati, la mente umana no.
    E i costi degli operatori (specialment se altamente qualificati in alcuni campi dello scibile, come sarebbe utile che fossero)?
    L'unico scenario in cui vedo più efficiente una ricerca umana sono quelli di una rete neurale tipo matrix... sinceramnte preferisco Google!
    non+autenticato
  • PS e poi il metodo computerizzato è più intelligente di quello umano anche con ricerche particolarmente ostiche: se cerchi qualcosa del campo dell scibile "a" devi trovare un operatore che sappia qualcoa di "a"... ma se stai cercando qualcosa di "a" come minimo sai qualcosa su "a", perlomeno che esiste, il che con un diverso operatore umano per i casi più difficili e particolari non è affatto detto (a meno di non mettere uno specialista per ciascuna materia), questo fa del cliente già un operatore un minimo qualificato a fare ricerche su "a" che lavora a gratis per il motore di ricerca!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    ...
    >
    > Ma se uno cerca materiale di fisica o di
    > programmazione o anche di letteratura o di
    > qualsiasi altra cosa che non sia Britney
    > Spears un interprete umano fa molto.
    ...

    A me sembra esattamente il contrario.

    Con "britney spears" trovo quasi due milioni di pagine, delle quali almeno la metà probabilmente sarà spazzatura o siti porno che ne sfruttano il nome (come avviene per tutti gli artisti famosi).

    Se cerco qualcosa di più scientifico, come ad esempio "giove europa attrazione" trovo esattamente ciò che mi aspettavo, cioé pagine che parlano dell'influenza dell'attrazione gravizionale di Giove sulle sue lune, qualche centinaio di risultati.


  • - Scritto da: Valkadesh
    > Sbagliato, la più bella è questa:
    >
    > http://www.google.com/technology/pigeonrank.h
    >
    > Sorride


    No no.. la più bella è questa :

    http://www.google.it/linuxOcchiolino

    Come trollata dirrei che va beneA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Valkadesh
    > Sbagliato, la più bella è questa:
    >
    > http://www.google.com/technology/pigeonrank.h
    >
    > Sorride

    no, scusa un attimo:

    Among the positions in which pigeons have served capably are replacement air traffic controllers, butterfly ballot counters and pro football referees during the "no-instant replay" years.

    questo significa che oggi gli arbitri LAGGIU` hanno la prova televisiva? (instant replay?)
    non+autenticato
  • Ma "sesso" non era tra le parole più ricercate sui motori?
    non+autenticato
  • Concordo:google ha rivoluzionato il mondo dei motori di ricerca, sia per efficienza che per intuitivita nell'uso.
    Parla un linguaggio che si avvicina moltissimo a quello "umano" e permette di rilevare siti in base ai paramentri di ricerca "cosi come gli vengono forniti".
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Concordo:google ha rivoluzionato il mondo
    > dei motori di ricerca, sia per efficienza
    > che per intuitivita nell'uso.
    > Parla un linguaggio che si avvicina
    > moltissimo a quello "umano" e permette di
    > rilevare siti in base ai paramentri di
    > ricerca "cosi come gli vengono forniti".

    e ha dato una lezione di "internet" a tutti quanti.

    niente banner odiosi, niente fastidiose pubblicità false, niente schifo, niente "paga per fare il submit" ...

    solo efficienza, solo servizio, nessuna pietà per le stronzate ... eppure, un sacco di spazio per le cose allegre, per un po' di allegria e fantasia.

    evviva!
    non+autenticato
  • credo che dovrebbe adottarlo anche micro$oft per le ricerche all'interno della sua knowledge base, quando si cerca qualcosa lì dentro non si sa mai con cosa se ne esce

    Rock
    non+autenticato
  • ... e pensare che fino a qualche anno fa, secondo me, gli help in linea dei prodotti microsofto erano i migliori in assoluto come efficacia e semplicità d'uso... (e parlo sia delle applicazioni come word, excel, ecc... sia gli ambienti di sviluppo...)

    Poi e' arrivato l'help stile-web...

    Andrea

    - Scritto da: Anonimo
    > credo che dovrebbe adottarlo anche micro$oft
    > per le ricerche all'interno della sua
    > knowledge base, quando si cerca qualcosa lì
    > dentro non si sa mai con cosa se ne esce
    >
    > Rock
    non+autenticato
  • Sono grandi, niente spazzatura nella pagina di ricerca e risultati immediati e corretti.
    Solitamente trovo quello che mi interessa sempre nei primi 10 risultati: incredibbbile!!!

    BRAVO GOOGLE!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non c'è niente da dire...

    Google è un mito.
    L'unica pecca, secondo me, è l'assenza dell'operatore OR...
    evidentemente per motivi tecnici, ma sarebbe proprio Perfetto.
    non+autenticato
  • > > Non c'è niente da dire...
    >
    > Google è un mito.
    > L'unica pecca, secondo me, è l'assenza
    > dell'operatore OR...
    > evidentemente per motivi tecnici, ma sarebbe
    > proprio Perfetto.

    Basta porre un " OR " tra i termini. -> Pippo OR Pluto

    Basta porre le frasi esatte da ricerca tra virgolette -> "La donzelletta vien dalla campagna"

    Basta porre un meno prefisso per il NOT -> pippo -pluto

    Basta porre un site:www.miosito.com per limitare la ricerca ad un sito

    ecc ecc

    http://www.google.com/advanced_search

    Insomma: è perfetto.
    non+autenticato