Vincenzo Gentile

Il bollente autunno di Android

La caduta delle foglie dovrebbe portare ad una vera e propria impennata del mercato consumer smartphone, che potrebbe essere dominato da Android grazie all'aiuto di HTC e alla voglia di rivincita di Motorola

Roma - Sino ad ora, le roboanti previsioni fatte sull'invasione androide nel settore degli smartphone non sembrano essersi avverate del tutto: dopo la conferma di Rachael, solo HTC sembra mantenere vivo il mercato sfornando con regolarità e puntualità smartphone animati dal robot verde. Se le previsioni fatte da Schmidt si avvereranno, tutti gli altri si ritroveranno ad intasare il mercato autunnale, che potrebbe essere davvero bollente.

Nel mentre, dopo la dimostrazione ufficiale di Hero, terzo smartphone della casa taiwanese che ha mostrato finalmente il vero lato open di Android grazie alla Sense UI (interfaccia realizzata dal produttore stesso), alcune indiscrezioni in circolo in rete vogliono HTC prossima a presentare un nuovo smartphone basato sul sistema operativo di Google. Il condizionale in questo caso è d'obbligo, dal momento che del dispositivo sono state diffuse in rete alcune foto, troppo poco per poter rappresentare una conferma.

Secondo PointGPhone, sito che ha pubblicato le immagini in questione, si tratterebbe dell'HTC Click, smartphone entry level dai costi contenuti. Le foto in questione non presentano alcun brand, che verosimilmente potrebbe nascondersi sotto la banda bianca messa dal sito che le ha diffuse. Poco o nulla si evince della dotazione tecnica: il dispositivo è ovviamente uno smartphone touch screen che, a differenza della trackball ampiamente utilizzata nei modelli sin qui commercializzati lascia posto ad un touchpad tondeggiante.
In attesa di conferme, o magari di smentite, quella che appare certa è l'intenzione di HTC di sviluppare una gamma di smartphone basati su Android in grado di coprire le esigenze di ogni portafoglio. Inoltre, la possibilità di personalizzare secondo le proprie esigenze il sistema operativo sviluppato a Mountain View sembra trovare il pieno favore dell'azienda, che secondo alcuni rumor sarebbe intenzionata a portare la quota di smartphone marchiati Android al 50 per cento della produzione entro il 2010. Il restante 50 per cento, come noto, monterebbe Windows Mobile, in attesa della settima versione per riprendere quota sul mercato.

Comunque, Android non sembra far gola solo ad HTC: dopo l'exploit di Sony Ericsson, il cui Rachael X3 è stato confermato dall'azienda stessa e le certezze di Samsung, il nome nuovo per Android è Motorola. Da tempo si vocifera che il rilancio del gigante statunitense debba passare anche per Android, ipotesi che sarebbe confermata anche dal leak di alcune foto relative a Morrison, smartphone dotato di qwerty a slitta che potrebbe arrivare sul mercato in tempo per lo shopping natalizio, magari con il brand di T-Mobile.

In definitiva, l'autunno per il mercato smartphone potrebbe essere davvero animato dal piccolo robot verde: a giovarsi delle previsioni fatte dal CEO di Google in persona, secondo il quale il 2009 porterà in dote circa una ventina di smartphone androidi, potrebbe essere anche Qualcomm, che secondo alcune previsioni fatte da analisti di mercato potrebbe vedere i suoi chip montati su diversi smartphone animati da Google, ottenendo un interessante ritorno economico.

Vincenzo Gentile
2 Commenti alla Notizia Il bollente autunno di Android
Ordina