Apple, trimestre senza crisi

di D. Galimberti - Un risultato impressionante anche alla luce di come vanno alcuni concorrenti. Crescono praticamente tutti i settori, e con gli annunci autunnali ci sarà senz'altro spazio per migliorare

Roma - Nei giorni scorsi Apple ha pubblicato i risultati fiscali del terzo trimestre 2009, annunciando il suo miglior trimestre "non-natalizio" della storia della società. Continua quindi il periodo d'oro di Apple, a dispetto di chi vedeva segni di un imminente declino nei dati dello scorso trimestre, e in controtendenza rispetto alla situazione di stallo dell'economia mondiale (settore informatico compreso).

Il dato principe che dà l'idea della situazione globale è il fatturato, in crescita del 2 per cento rispetto al trimestre precedente, e del 12 rispetto allo scorso anno. Come al solito però è necessario addentrarsi nei singoli dati per scoprire i dettagli di questo successo. Al di là della ripresa del mercato americano, che con un +42 per cento registra un forte incremento di unità vendute (probabilmente incentrato su prodotti di basso costo, visto che a livello di fatturato si traduce "solo" in un +9 per cento), vale forse la pena concentrarsi su quali sono i prodotti che hanno registrato i maggiori successi e cercare di capirne il perché.

Cominciamo subito col dire che questo trimestre ha registrato il più alto numero di Mac venduti, segno evidente che la fetta di mercato di Apple è in continua (seppur lenta) crescita. Numericamente si parla di un +17 per cento rispetto al trimestre precedente e di un +4 rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. A fronte di queste crescite, rispetto allo scorso anno si è rigistrato un calo di fatturato nella vendita di computer, spiegabile in parte con i tagli di prezzo, in parte con il diverso orientamento dei clienti, che probabilmente si sono rivolti alle macchine di fascia più bassa.
Inutile dire che la parte da padrone la fanno i portatili, sia in termine di rapporto sul totale di unità vendute (i portatili sono più del doppio rispetto ai fissi) sia in termine di crescita: i notebook hanno fatto segnare un +25 rispetto allo scorso trimestre, contro un +4 per cento dei desktop; ancora più forte il divario se si confrontano i dati con quelli del 2008, visto che i fissi sono in calo del 10 per cento mentre i portatili sono in crescita del 13.

Questo andamento non fa che confermare le scelte fatte da Apple negli scorsi anni sotto il profilo commerciale, in particolare quella di privilegiare lo sviluppo delle macchine portatili: si è trattata comunque di una scelta non indolore, visto che spesso ci sono state delle forti lamentele del settore professionale, le cui macchine sono state aggiornate a ritmi un po' blandi.

Il fatto che il settore dei portatili sia comunque trainante, spiega anche la riluttanza di Apple nel proporre un netbook, o perlomeno un netbook così come lo intendono al momento i concorrenti. Perchè fare un prodotto dalle caratteristiche tecniche medio-basse e con margini di guadagno ridotti all'osso (pena l'invendibilità dell'oggetto) quando i portatili attuali vendono così bene? Apple non ha alcuna intenzione di rischiare una cannibalizzazione dei MacBook: molto meglio inventarsi qualcosa di nuovo per creare una nuova esigenza di mercato, un prodotto che non vada a sovrapporsi con le attuali macchine ma che le vada ad affiancare, un oggetto che non sia necessariamente "innovativo" ma con alcuna caratteristiche in grado di renderlo unico rispetto alla concorrenza.

Non è un caso che le voci sul fantomatico tablet realizzato da Apple si rincorrano in continuazione, e ultimamente si siano fatte più insistenti: non dimentichiamo che Apple investe buona parte dei sui utili in ricerca e sviluppo (il trimestre appena conclusosi, a fronte di un fatturato pari a 8,337 miliardi di dollari e un utile netto di 1,229 miliardi, ha visto 341 milioni di dollari "spesi" in questo settore), e secondo qualcuno Apple sta lavorando su questo dispositivo da oltre due anni.

Restando in tema di portatili, non possiamo trascurare i dispositivi portatili per eccellenza prodotti da Apple: iPod e iPhone. Se per i primi si è registrato un apparente calo di vendite pari al 7 per cento, iPhone ha venduto il 37 per cento in più rispetto al trimestre precedente, ed ha registrato una crescita del 626 per cento rispetto allo scorso anno. Paradossalmente quest'ultimo dato è molto più spiegabile del primo: lo scorso anno, nel trimestre in esame, il mercato degli iPhone era limitato a pochi paesi ed era sostanzialmente fermo in attesa del modello 3G (con molte features in più rispetto alla prima versione); ora l'iPhone è in vendita in 70 paesi, ed è trascinato nelle vendite anche dall'AppStore, che in un anno di vita ha fatto segnare 1 miliardo e mezzo di applicazioni scaricate.

Onestamente mi sarei aspettato che anche quest'anno le vendite registrassero un momento di stasi prima dell'uscita del nuovo modello, ma i 5,2 milioni di iPhone venduti sono invece molti di più rispetto ai 3,8 milioni del trimestre precedente e dimostrano che, nonostante alcune pungenti critiche, il prodotto è molto apprezzato dalla clientela: con queste premesse è lecito aspettarsi che il nuovo iPhone 3GS e il nuovo firmware 3.0 riescano ad incrementare ulteriormente le vendite dei prossimi trimestri, in attesa della quarta generazione di iPhone che dovrebbe introdurre delle novità sostanziali.

Citando gli iPod ho parlato di calo "apparente" perché in realtà anche gli iPhone sono degli iPod, e sommando i dati di iPod e iPhone si registra un incremento complessivo del 4 per cento rispetto al trimestre precedente. In ogni caso anche per il settore iPod ci si aspettano alcune novità che potrebbero contribuire a dare nuovo smalto ad un prodotto che sembra presentare pochi spunti di miglioramento. Come ipotizzato nei mesi scorsi, molte indiscrezioni convergono sull'ipotesi che il prossimo iPod Touch integrerà una fotocamera con funzioni simili a quella dell'attuale iPhone, e c'è chi è pronto a scommettere che anche sui modelli più piccoli verrà integrata una fotocamera (forse di minore risoluzione).

Così facendo Apple si porterebbe un passo avanti rispetto alla concorrenza, offrendo ai propri clienti un "gadget" con una nuova funzione che probabilmente sarebbe molto apprezzata dall'utente medio di iPod, soprattutto se verrà offerta mantenendo gli stessi prezzi attuali: a mio avviso potrebbe essere quel qualcosa in più capace di convincere molti utenti ad aggiornare il proprio lettore multimediale.

Domenico Galimberti
Blog Puce72
Notizie collegate
  • BusinessApple/ Vent'anni di Macintoshdi D. Galimberti - Questo mese decorre il ventesimo anniversario dal lancio del primo Mac. Un'occasione per un rapido excursus sulla storia di Apple e della sua più celebre macchina
  • BusinessI conti della MelaIn attesa dei dati ufficiali analisti come JP Morgan e Caris&Company leggono le carte di Jobs e soci
  • AttualitàApple: mollate le vele, alla via cosìLa trimestrale di Cupertino offre uno spaccato interessante sui risultati di iPhone e Mac. Numeri da record, entrate in crescita e novità in arrivo per il futuro. Ospite d'onore a sorpresa, Steve Jobs
  • AttualitàApple nell'insegna del cambiamentodi D. Galimberti - Una delle chiavi del successo dell'Apple guidata da Steve Jobs è stata la capacità di proporre costantemente nuovi prodotti, sia hardware che software, innovando quelli esistenti. Cosa sta cambiando nella nuova era x86?
  • AttualitàIl Mac fa segnare vendite recordApple continua la sua cavalcata registrando ottimi risultati finanziari sia sul fronte iPod, la cui quota di mercato continua a crescere ad un ritmo del 30% ogni anno, sia su quello Mac. Ecco i numeri
367 Commenti alla Notizia Apple, trimestre senza crisi
Ordina
  • Ecco che salta fuori quel magnifico professionista che è "Enjoy with Us"...

    Saremmo tutti contenti se di grazia ci facessi il favore di spiegarci che cosa c*77o è un file RAW a 48bit in quadricromia;

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2681497&m=268...


    Fan LinuxFan Apple

    PS: certo che PI è pieno di "professionisti"... pullula!
  • qualche giorno fa ha scritto un poema su come Apple vendesse poco e la concorrenza, specialmente Acer, avessero una vendita molto florida.

    http://is.gd/1Ptxg

    Alla luce di questo articolo, dov'è si sarà nascosto questo individuo?
  • - Scritto da: alexjenn
    > Alla luce di questo articolo, dov'è si sarà
    > nascosto questo
    > individuo?

    In un posto con molta sabbia...
    ruppolo
    33147
  • Faccio un ragionamento analogo a quello che facevo quando l'iPhone era ancora un rumor.

    È inutile che Apple si metta a fare un prodotto che sia il cliche del netbook/tablet. E penso che Apple non tirerà fuori nulla a meno che non sia uno strumento sensato, quindi disegnato sull'uso che se ne dovrà fare. Sicuramente se farà qualcosa non sarà il classico prodotto da scaffale, cioè privo di reale interesse se non per il fatto che è messo in vendita, ad un prezzo più o meno interessante, ed occupa uno spazio nello scaffale.

    Quindi per potersi immaginare questo fantomatico Netbook/Tablet bisogna partire dal un potenziale utilizzo. Fino ad ora l'unico che mi viene in mente è quello del Kindle di Amazon. Ma probabilmente la mia fantasia per ora è in vacanza.
    FDG
    11001
  • - Scritto da: FDG
    > Faccio un ragionamento analogo a quello che
    > facevo quando l'iPhone era ancora un
    > rumor.
    >
    > È inutile che Apple si metta a fare un prodotto
    > che sia il cliche del netbook/tablet. E penso che
    > Apple non tirerà fuori nulla a meno che non sia
    > uno strumento sensato, quindi disegnato sull'uso
    > che se ne dovrà fare. Sicuramente se farà
    > qualcosa non sarà il classico prodotto da
    > scaffale, cioè privo di reale interesse se non
    > per il fatto che è messo in vendita, ad un prezzo
    > più o meno interessante, ed occupa uno spazio
    > nello
    > scaffale.
    >
    > Quindi per potersi immaginare questo fantomatico
    > Netbook/Tablet bisogna partire dal un potenziale
    > utilizzo. Fino ad ora l'unico che mi viene in
    > mente è quello del Kindle di Amazon. Ma
    > probabilmente la mia fantasia per ora è in
    > vacanza.

    come la mia. infatti ti quoto in pieno. Se uscirà qualcosa sembrerà l'uovo di colombo ma stranamente nessuno ci avrà pensato prima, figurati noiSorride
  • Servirebbe una alternativa al kindle e agli altri 3 book reader... con inchiostro eletronico (magari a colori questo giro) a consumo quasi zero di batteria... con wlan e touchscreen... a questo punto potrebbero lanciare il BookStore che avrebbe successo quanto iTUnes e AppStore!!

    Mi pare strano che non approfittino di tale mercato potenzialmente vastissimo!! Hanno il software, hanno la tecnologia e devono solo integrare il tutto con lo schermo ad inchiostro elettronico. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stefano
    > Servirebbe una alternativa al kindle e agli altri
    > 3 book reader... con inchiostro eletronico
    > (magari a colori questo giro) a consumo quasi
    > zero di batteria... con wlan e touchscreen... a
    > questo punto potrebbero lanciare il BookStore che
    > avrebbe successo quanto iTUnes e
    > AppStore!!

    Mi hai rubato le parole dalla tastiera Sorride
    Teo_
    2666
  • > Quindi per potersi immaginare questo fantomatico
    > Netbook/Tablet bisogna partire dal un potenziale
    > utilizzo. Fino ad ora l'unico che mi viene in
    > mente è quello del Kindle di Amazon. Ma
    > probabilmente la mia fantasia per ora è in
    > vacanza.

    Un ampiamento dei servizi di Itunes store... accordi con le grandi etichette per reinventarsi il mercato di musica e video distribuiti in rete... un terminale dedicato quasi esclusivamente all'entertainment multimediale, che cambierà molte cose.
    Come d'abitudine Apple un altro passo verso l'invenzione del futuro, e non verso l'abbassamento degli standard PC come han fatto i netbook XP powered, il cui unico scopo è costare poco a costo di essere scrausi e poter fare di tutto senza fare quasi niente bene...
    non+autenticato
  • niente, mi sentivo di interpretare ad minchiam il rapporto del trimestre record...

    tutto qui, scusate.


    PS. Ho avuto un momento enjoy, ma ora aspetto il netbook arm e mi passa.
  • Finchè siamo in tema di OT, non è che te ed il tuo amico "Enjoy with Us" avreste voglia di fare un corso accelerato di netiquette ?

    http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette

    Il punto saliente di tutta la pappardella è questo:


    Se si risponde ad un messaggio, evidenziare i passaggi rilevanti del messaggio originario, allo scopo di facilitare la comprensione da parte di coloro che non lo hanno letto, ma non riportare mai sistematicamente l'intero messaggio originale. Fare questo, in gergo, si dice Quotare.


    In sunto:
    Ogni tanto usate anche quel cXXXo di bottone "Rispondi" anzichè sempre "Quota"
    mura
    1756
  • - Scritto da: mura
    > Finchè siamo in tema di OT, non è che te ed il
    > tuo amico "Enjoy with Us" avreste voglia di fare
    > un corso accelerato di netiquette
    > ?
    >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Netiquette
    >
    > Il punto saliente di tutta la pappardella è
    > questo:
    >
    >
    > Se si risponde ad un messaggio, evidenziare i
    > passaggi rilevanti del messaggio originario, allo
    > scopo di facilitare la comprensione da parte di
    > coloro che non lo hanno letto, ma non riportare
    > mai sistematicamente l'intero messaggio
    > originale. Fare questo, in gergo, si dice
    > Quotare.
    >

    >
    > In sunto:
    > Ogni tanto usate anche quel cXXXo di bottone
    > "Rispondi" anzichè sempre
    > "Quota"

    noSorride
  • uff Occhiolino
    mura
    1756
  • ok la netiquette, pero' che noia ..
    certi commenti risollevano decisamente le sorti di una giornata altrimenti noiosa.
  • - Scritto da: deactive
    > ok la netiquette, pero' che noia ..
    > certi commenti risollevano decisamente le sorti
    > di una giornata altrimenti
    > noiosa.

    dillo a me: oggi in quest'ufficio ci si crepa dal caldo e la mia produttività ne risente, allora meglio un po' di scazzo brado su PISorride

    ci rifaremo in nottata, tanto moglie e figlio sono al mare...
  • eheheh! capisco, pero' di notte io preferisco fare altro che bazzicare su PI ..

    regards
  • - Scritto da: deactive
    > eheheh! capisco, pero' di notte io preferisco
    > fare altro che bazzicare su PI
    anche io.. ad esempio a me piace dormireOcchiolino
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: deactive
    > > eheheh! capisco, pero' di notte io preferisco
    > > fare altro che bazzicare su PI
    > anche io.. ad esempio a me piace dormireOcchiolino

    Ma appena ti svegli poi trolleggi alla grande. Ormai ti sei guadagnato un posto d'onore nell'olimpo dei troll di PI
    non+autenticato
  • Concordo sul fatto che un flame possa essere più o meno divertente da seguire ma permettimi che trovo particolarmente fastidioso e di difficile lettura una serie infinita di post dove si quota in toto un testo che via via diventa chilometrico solo per aggiungere un "gnè gnè" o un "se lo dici te" o un blablabla qualsiasiTriste
    mura
    1756
  • <ot>
    che dirti, hai solo ragione. Pero' questo non e' un forum tecnico dove la lettura delle informazioni ci si aspetta sia ordinata e che segua una logica.
    I flame sono il prodotto della caratura degli articoli che recentemente appaiono su PI e i troll ( io stesso ho trollato di tanto in tanto ) una conseguenza diretta.
    Ripeto, hai ragione, ma anche un po' di elasticita' non guasta. ( la serieta' la lascio alle gia' abbondanti ore ore di lavoro quotidiane )

    Regards
    A.
    </ot>
  • Apparte loro non ce ne sono altri che fanno apparecchiature di design. Faranno pure cose non eccezionali, ma almeno sanno come rifinirle

    Basta vedere le tastiera, quelle per MAC sono in acciaio, ultrasottili e molto carine
    Invece quelle per gli altri sono plasticoni enormi e sempre piu' grosse.

    Solo loro hanno capito cosa vuole l'utenza? Mi pare strano che nessuno cerca di copiarli sul design...
    harvey
    1481
  • - Scritto da: harvey
    > Apparte loro non ce ne sono altri che fanno
    > apparecchiature di design. Faranno pure cose non
    > eccezionali, ma almeno sanno come
    > rifinirle
    >
    Gli altri puntano sulla qualità e sulla praticità, concetti che sfuggono a Appl€.

    > Basta vedere le tastiera, quelle per MAC sono in
    > acciaio, ultrasottili e molto
    > carine
    Hai dimenticato "scomode da usare"

    > Invece quelle per gli altri sono plasticoni
    > enormi e sempre piu'
    > grosse.
    E allora? Costano 1/3 e fanno le stesse cose (se non meglio).

    > Solo loro hanno capito cosa vuole l'utenza?
    L'utenza sfigata al massimo...

    > Mi pare strano che nessuno cerca di copiarli sul
    > design...
    Come già detto alla gente interessa l'arrosto, non il fumo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: in culo ai lupi
    > Gli altri puntano sulla qualità e sulla
    > praticità, concetti che sfuggono a
    > Appl€.

    Non sono mutuamente esclusivi

    > Hai dimenticato "scomode da usare"

    Alla faccia della comodità di quelle windows, prima o poi lo stacco a morsi il tasto di merda tra alt e ctrl!!

    Cmq solo loro le hanno, e sono molto belle.

    > E allora? Costano 1/3 e fanno le stesse cose (se
    > non
    > meglio).

    Insomma, alla faccia del costano meno, la fascia alta delle tastiere per windows e' oscena, costano pure di piu'!!!

    Infatti sono troppo affezionato alla tastiera che costa meno, purtroppo per le wireless ci sono sempre almeno 10 pulsanti di troppo!!!

    > > Solo loro hanno capito cosa vuole l'utenza?
    > L'utenza sfigata al massimo...

    Certo, ora pure chi usa una camicia e' uno sfigato, perche' molto meglio i tunicono dei frati!!

    Ma per favore, se la apple stà andando bene in confronto a tutte le altre, proprio cosi' stupidi non sono...

    > > Mi pare strano che nessuno cerca di copiarli sul
    > > design...
    > Come già detto alla gente interessa l'arrosto,
    > non il
    > fumo...

    Si certo, alla gente preferisce avere un piatto di arrosto inodore invece che con odore, perche' il vero macho non ne ha bisognoA bocca aperta
    harvey
    1481
  • - Scritto da: in culo ai lupi
    > - Scritto da: harvey
    > > Apparte loro non ce ne sono altri che fanno
    > > apparecchiature di design. Faranno pure cose non
    > > eccezionali, ma almeno sanno come
    > > rifinirle
    > >
    > Gli altri puntano sulla qualità e sulla
    > praticità, concetti che sfuggono a
    > Appl€.
    >

    Quindi mi sai indicare in tutti i prodotti apple dove non vi sia qualità e praticità altrimenti l'hai sparata a caso, giusto?


    > E allora? Costano 1/3 e fanno le stesse cose (se
    > non
    > meglio).

    Quindi mi puoi fare un comparativo tra i vari prodotti ed evidenziarci per ogni fattispecie la differenza di prezzo di 1/3 e in che misura "fanno le stesse cose se non meglio", giusto?


    > Come già detto alla gente interessa l'arrosto,
    > non il
    > fumo...

    Si ma c'è arrosto e arrosto, e a me pare che tu viva d'aria fritta, e quella è pure gratis
    non+autenticato
  • - Scritto da: in culo ai lupi

    > Gli altri puntano sulla qualità e sulla
    > praticità, concetti che sfuggono a
    > Appl€.

    Povero Troll Penoso
    FDG
    11001
  • - Scritto da: in culo ai lupi
    > > Basta vedere le tastiera, quelle per MAC sono in
    > > acciaio, ultrasottili e molto
    > > carine
    > Hai dimenticato "scomode da usare"

    Strano il tuo commento ma tutti gli antimac a cui ho fatto provare la mia tastiera hanno detto esattamente il contrario.

    > > Invece quelle per gli altri sono plasticoni
    > > enormi e sempre piu'
    > > grosse.
    > E allora? Costano 1/3 e fanno le stesse cose (se
    > non
    > meglio).

    Sisi certo poi la prima volta che le vai a pulire da briciole/polvere/cenere di sigarette ecc ecc mi sai dire.

    > > Solo loro hanno capito cosa vuole l'utenza?
    > L'utenza sfigata al massimo...
    >
    > > Mi pare strano che nessuno cerca di copiarli sul
    > > design...
    > Come già detto alla gente interessa l'arrosto,
    > non il fumo...

    Se questo è quello che pensi tu non è detto che sia quello che TUTTO il mondo debba pensare mi sai parecchio egocentrico come troll sai ?
    mura
    1756
  • > Solo loro hanno capito cosa vuole l'utenza? Mi
    > pare strano che nessuno cerca di copiarli sul
    > design...

    Fare esplodere le batterie non è cosa da tutti, ci vogliono anni e milioni in R&D.
    non+autenticato
  • lo fanno apposta, così quando succede agli altri nessuno ne parla perchè non contano nulla.
  • - Scritto da: lellykelly
    > lo fanno apposta, così quando succede agli altri
    > nessuno ne parla perchè non contano
    > nulla.

    specie quando le batterie esplosive sono tutte prodotte da sony
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Fare esplodere le batterie non è cosa da tutti,
    > ci vogliono anni e milioni in
    > R&D.

    Non è da tutti, ma è per molti, visto che sono problemi per molte batterie
    harvey
    1481
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)