Illegale visionare pedoporno online?

a cura di Valentina Frediani (ConsulenteLegaleInformatico.it) - Le numerose recenti notizie di cronaca allarmano alcuni navigatori che possono essersi trovati involontariamente a contatto con quelle immagini. Come comportarsi

Roma - E' reato navigare involontariamente su un sito contenente materiale pedopornografico?
Recentemente il fenomeno della pedopornografia tramite internet è divenuto un argomento di estrema attualità a causa della sconcertante diffusione di questo illecito attraverso la rete.

A seguito della legge n. 269 datata 1998, nel nostro Paese sono state introdotte norme specifiche contro la pedofilia. Così l'art. 600 ter del nostro codice penale, stabilisce la pena di reclusione da sei a dodici anni in caso di sfruttamento dei minori al fine di realizzare esibizioni pornografiche o di produrre materiale pornografico; la pena della reclusione da uno a cinque anni in caso di distribuzione, divulgazione o pubblicazione di notizie o informazioni finalizzate all'adescamento o allo sfruttamento dei minori degli anni diciotto; la pena della reclusione sino a tre anni in caso di cessione consapevole, ed anche solo a titolo gratuito, a terzi di materiale pedopornografico.

Oltre ai succitati reati gravi e ben delineati, l'attuale normativa prevede all'art. 600 quater del codice penale, il reato di detenzione di materiale pedopornografico.
Secondo la previsione legislativa, chiunque, al di fuori delle precedenti condotte indicate dall'art. 600 ter, consapevolmente si procuri o disponga di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale dei minori degli anni diciotto, è punito con la reclusione fino a tre anni o con la multa non inferiore a 1.549 euro.

Pertanto, i comportamenti perseguiti penalmente sono il procurarsi tale materiale o il disporne, condotte entrambe riconducibili anche alla rete, laddove facilmente un soggetto interessato può rintracciare fotografie o comunque sequenze di immagini scaricandole sul proprio pc o semplicemente consultandole on line.

Ma può incorrere in un reato chi si trova a navigare involontariamente su un sito contenente materiale di tale genere? Mettiamo ad esempio che un adulto si rechi su siti pornografici e suo malgrado incorra in materiale che veda ritratti minori degli anni diciotto. È ciò sufficiente perché questo venga coinvolto e ritenuto responsabile di un reato connesso alla pedofilia?
TAG: pedoporno
41 Commenti alla Notizia Illegale visionare pedoporno online?
Ordina
  • è uno schifo sto mondo di paura del gaizer.
    La parola pedofilia è diventata illegale. Anche solo dirla.
    E' come dire la parola assassino o peggio. Come se parlare, guardare e vedere siano cose illegali.
    Ma scusa mettiamo che io sono un ricercatore e voglio capire come funziona la pedofilia... perchè mai io non potrei andare a consultare siti pornografici?
    Se io sono ad esempio un ricercatore che vuole capire come la psiche reagisce al sesso e vado su siti pedopornografici.... perchè dovrei essere multato? il sesso non conosce età. Se io mi eccito con una di 17 anni e mezzo mi devo sentire in colpa? Ma caspita se è cosi allora va bene ma non andate divulgando l'immagine bella da copertina che siamo in un mondo libero.
    Se è cosi... ditemelo e io vado in garage con alcuni amici, mi armo di spada e coltelli e faccio qualche attentato perchè se si è in guerra io combatto. Se si è in pace allora io posso andare sui siti che voglio. Se invece c'è uno stato che mi deve dire cosa fare e cosa non fare anche a casa mia... allora non siamo in pace ma siamo in guerra.
    E io sono consapevole che la guerra è un tratto umano ma... non credete allora alla pubblicità dei media in cui ci fanno vedere che siamo liberi di comprare automobili e cose varie... quando in realtà siamo in guerra in cui solo un polo ha il potere. Non è bianchi contro neri , cittadini contro stato ma... potere contro schiavi inconsapevoli.
    Ragazzi.... svegliamoci! I crimini ci sono ma non sono svolti da chi è ignaro della legge. Chi vuole fare lo schifo lo fa e basta.
    Creare uno stato di paura è uno schifo e creare uno stato di paura attaccato ad una parola crea VOGLIA di fare le cose proibite... voglia di andare a putt*ne, voglia di andare a vedere siti pedopornografici.
    Pubblicano libri come 50 sfumature di grigio in cui c'è violenza e sadomaso e poi se io vado a vedere le cose di cui sono rimasto incuriosito online... vado in carcere.
    Ora qua sto generalizzando e mischiando sadomaso con pedofilia ma è la stessa cosa. La paura ammazza sempre. Anche la paura dei padri e madri contro presunti pedofili nella chiesa e non. Questi crimini non cambiano con le carceri.. aumentano. Il pedofilo come l'assassino è uno come noi. Siamo noi tutti assassini.. mangiamo carne e ammazziamo. Solo che ce ne siamo dimenticati.
    Lo stato di polizia in cui viviamo ci tiene dissociati lasciandoci credere che siamo liberi e che siamo buoni. I mattatoi stanno fuori e le politiche stanno nascoste.
    Ragazzi.. sveglia. Qui è uno stato di paura. Preferisco stare in carcere e libero che non a casa mia ed in catene.
    Uno schifo!
    non+autenticato
  • Ci sono capitato per caso ma non mi ricordo il nome xkè si è aperta la pagina dopo aver aperto tante altre pagine di altri siti ma non con minori. Ovviamente ho cercato di chiuderlo ma appariva sempre la finestra di registrarlo tra i preferiti. Alla fine credo di essere riuscito ad uscire.
    non+autenticato
  • Che interpretazione della legge sarebbe che e' reato visionare siti del genere? Ma la legge non punisce il possesso? Una cosa e' vedere, una cosa diversa e' possedere!

    Comunque tutto questo can-can contro la pedofilia in rete e' uno schifo perche' e' una grandissima montatura. I media ci marciano per fare lo scoop, le forze di polizia ci marciano per mettersi in mostra. La pedofilia quella vera si combatte la' fuori! Chi vuole fare del bene vada a prevenire e ad aiutare i danni causati dagli abusi sui bambini. Tutti gli altri sono dei cialtroni che si fanno belli parlando contro la pedofilia ma che non muovono un solo dito in favore dei bambini!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che interpretazione della legge sarebbe che
    > e' reato visionare siti del genere? Ma la
    > legge non punisce il possesso? Una cosa e'
    > vedere, una cosa diversa e' possedere!
    >
    > Comunque tutto questo can-can contro la
    > pedofilia in rete e' uno schifo perche' e'
    > una grandissima montatura. I media ci
    > marciano per fare lo scoop, le forze di
    > polizia ci marciano per mettersi in mostra.
    > La pedofilia quella vera si combatte la'
    > fuori! Chi vuole fare del bene vada a
    > prevenire e ad aiutare i danni causati dagli
    > abusi sui bambini. Tutti gli altri sono dei
    > cialtroni che si fanno belli parlando contro
    > la pedofilia ma che non muovono un solo dito
    > in favore dei bambini!

    la legge italiana impedisce anche la visione consapevole di certe immagini
  • - Scritto da: Anonimo
    > Che interpretazione della legge sarebbe che
    > e' reato visionare siti del genere? Ma la
    > legge non punisce il possesso? Una cosa e'
    > vedere, una cosa diversa e' possedere!

    Nella vita materiale, è molto diverso. Nella rete, molto meno. Hai presente le parole Temporary Internet Files (o l'quivalente per il tuo browser)? Il banner di PI qui sopra lo stai vedendo o lo possiedi? Dipende...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Che interpretazione della legge sarebbe
    > che
    > > e' reato visionare siti del genere? Ma la
    > > legge non punisce il possesso? Una cosa e'
    > > vedere, una cosa diversa e' possedere!
    >
    > Nella vita materiale, è molto diverso. Nella
    > rete, molto meno. Hai presente le parole
    > Temporary Internet Files (o l'quivalente per
    > il tuo browser)? Il banner di PI qui sopra
    > lo stai vedendo o lo possiedi? Dipende...

    beh se non lo cancello dalla cache e lo riguardo e lo uso lo possiedo è questa la differenza



  • - Scritto da: vegeta
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Che interpretazione della legge sarebbe
    > > che
    > > > e' reato visionare siti del genere? Ma
    > la
    > > > legge non punisce il possesso? Una
    > cosa e'
    > > > vedere, una cosa diversa e' possedere!
    > >
    > > Nella vita materiale, è molto diverso.
    > Nella
    > > rete, molto meno. Hai presente le parole
    > > Temporary Internet Files (o l'quivalente
    > per
    > > il tuo browser)? Il banner di PI qui sopra
    > > lo stai vedendo o lo possiedi? Dipende...
    >
    > beh se non lo cancello dalla cache e lo
    > riguardo e lo uso lo possiedo è questa la
    > differenza
    >

    Questa è la tua idea. Quella di un giudice potrebbe essere che se si trova
    sul tuo pc, lo possiedi. "riguardare" ed "usare" non sono concetti così
    rilevanti legalmente.
    non+autenticato

  • > >
    > > beh se non lo cancello dalla cache e lo
    > > riguardo e lo uso lo possiedo è questa la
    > > differenza
    > >
    >
    > Questa è la tua idea. Quella di un giudice
    > potrebbe essere che se si trova
    > sul tuo pc, lo possiedi. "riguardare" ed
    > "usare" non sono concetti così
    > rilevanti legalmente.

    forse mi sono espresso male ma,io intendo che se uno non lo cancella è come se lo possedesse
  • E con l'erotismo anglosassone come la mettiamo ?

    Noi abbiamo il divieto a 18. In alcuni stati statunitensi il divieto è 21 (tra i quali ci sono Stati nei quali è vietato il rapporto orale (!) ma questo è già è off-topic...), in GB il limite è di 16 anni.

    E se fossi in possesso di fotografie scaricate da siti "GB" di sedicenni ? come faccio a sapere che hanno 16 anni e non 18 ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E con l'erotismo anglosassone come la
    > mettiamo ?
    >
    > Noi abbiamo il divieto a 18. In alcuni stati
    > statunitensi il divieto è 21 (tra i quali ci
    > sono Stati nei quali è vietato il rapporto
    > orale (!) ma questo è già è off-topic...),
    > in GB il limite è di 16 anni.
    >
    > E se fossi in possesso di fotografie
    > scaricate da siti "GB" di sedicenni ? come
    > faccio a sapere che hanno 16 anni e non 18 ?

    beh ,in quel caso non corri problemi .
    In primo luogo non si può stabilire se una ragazza abbia 16 o 18 anni.Inoltre,vale la legge del paese in cui vivi.
  • Penso che ancora una volta si colpiscano gli effetti e non il male.

    Visione da tipici cattocomunisti quali siamo.....

    Piuttosto che creare strutture che possano alleviare il disagio per le vittime, diffondere le informazioni creando la consapevolezza che la pedofilia è un male e non "una vergogna" per le vittime, si preferisce colpire (giustamente) persone malate o semplicemente ignare (e un po' porcelle)

    In questo panorama forse sarà combattuto il voyerismo via internet, ma i bambini che subiscono in silenzio violenze e soprusi saranno via via dimenticati dal silenzio dello stato, che potrà sempre dire ".....noi qualcosa l'abbiamo fatto .... "

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)