Alfonso Maruccia

Intel frena l'evoluzione dei netbook?

Il chipmaker di Santa Clara ritarda la presentazione del suo nuovo sistema SOC destinato alla categoria. E costringe tutti i produttori a rimandare i nuovi modelli a data da destinarsi UPDATE

Update in calce
Roma - Al centro del fenomeno netbook c'è un cuore intelligente rigorosamente marcato Intel, dunque non stupisce venire a conoscenza del fatto che i grandi produttori asiatici sono strettamente legati ai ritmi dell'evoluzione tecnologica del chipmaker: al punto da ritardare la presentazione di nuovi prodotti in proporzione al rispettivo ritardo con cui Intel dice di voler commercializzare la sua nuova piattaforma Atom.

Originariamente atteso per l'ultimo quarto del 2009, il processore N450 (anche noto con il nome in codice Pine Trail) si farà al contrario attendere almeno sino al primo quarto del 2010. Il ritardo nella presentazione del nuovo Atom si farà naturalmente sentire sull'intero settore dei netbook, e in particolare per quei produttori che già avevano in programma la vendita di macchine aggiornate per arricchire ulteriormente l'offerta dei subnotebook attualmente in commercio.

Acer e Asus saranno quindi costrette ad adattarsi alla mutata tempistica di Intel rimandando il rinnovo delle rispettive linee di netbook, che al momento presentano caratteristiche molto simili tra loro (processore Atom N270 o N280, RAM e hard disk delle medesime dimensioni) e che tali dovrebbero restare anche durante i periodi autunnale e natalizio.
Per Acer c'è da registrare anche il ritardo dell'atteso netbook basato su Google Android, una scelta giustificata con una richiesta di mercato "insufficiente" per un netbook di questo tipo ma che andrebbe ricondotta alla stessa mancanza di hardware adatto che attualmente riguarda tutti i subnotebook.

L'attesa di Pine Trail non dovrebbe comunque risultare deleteria per il mercato dei sistemi economici e dei thin-notebook: in fondo chi acquista un netbook lo fa per avere una dotazione di computing minima e sostanzialmente Internet-dipendente, pratiche già molto ben servite dai modelli correnti. I nuovi netbook tenderebbero comunque a costare di più, mentre chi attende l'arrivo salvifico di Windows 7 può consolarsi sapendo che molti dei subnotebook attuali sono già in grado di far girare il neonato sistema operativo Microsoft.

Alfonso Maruccia

Update - Mooly Eden, manager del Mobile Platforms Group di Intel che gestisce lo sviluppo di Pine Trail, ha dichiarato che il lavoro procede secondo la tabella di marcia prestabilita: non ci sarebbe dunque alcun ritardo. Entro la fine dell'anno il nuovo chip dovrebbe quindi sbarcare sul mercato dei netbook.

Notizie collegate
  • Business2009, il netbook farà il bisUna recente indagine prevede che il numero di netbook distribuiti in tutto il mondo raggiungerà un nuovo picco entro la fine dell'anno. Nel settore informatico ci sono segnali di ripresa, dice Dell
  • BusinessI Sony Vaio diventano touchIl prossimo autunno Sony lancerà i suoi primi modelli di notebook Vaio dotati di schermo sensibile al tocco e capaci di sfruttare le funzionalità touch di Windows 7. All'orizzonte c'è poi il matrimonio tra PC e PlayStation Network
  • BusinessApple rinnega il netbookPoco potenti, troppo piccoli e inaffidabili: questa l'opinione dell'azienda sui subnotebook. Nonostante il taglio dei prezzi, 400 dollari son troppo pochi per realizzare un prodotto degno del brand
  • TecnologiaAcer sposerà Android e XP ad agostoIl tanto chiacchierato netbook dual-boot di Acer alimenta le indiscrezioni. Sarebbe prossimo a far capolino sul mercato
36 Commenti alla Notizia Intel frena l'evoluzione dei netbook?
Ordina
  • a chi è che non interesserebbe un netbook, con 2-4 gb ram, un po' di storage decente ssd ( e mandateli in pensione sti piatti rotanti, hanno veramente scassato) un paio di usb in piu' ed una porta firewire, alla metà del prezzo di un notebook medio?
    E' normale che allo stato attuale l'utente ne screditi il valore, dopo una prima tornata di vendite, pressochè della prima generazione di netbook con le sue decine di incertezze (xp si, xp no, linux ibridi vari, hd si , hd no...), Luglio 2009 e non c'e' niente di particolarmente diverso dai primi, nè in potenza, nè in features varie, tra cui l'os.
    Il notebook come lo conosciamo, se il netbook (già avesse seguito) seguisse una roadmap onesta, vedrebbe un estremamente deciso calo di interesse da parte del mercato mainstream, vedendosi cosi' costretto a reagire o con l'integrazione massiccia di nuove features praticamente allo stesso prezzo attuale, oppure a seguire l'attuale rotta ma crollare decisamente di prezzo.
    Siccome la fascia mainstream, alla fine è qualcosa che anche i mercati piu' dedicati alla fine hanno voglia di accarezzare, ed essendo pressochè le stesse aziende che coprono sia netbook che notebook, dalla singola componentistica alla realizzazione vera e propria, devono inventarsi qualcosa per sentirsi sacramente autorizzati a riciclarci le stesse cose ad un prezzo ormai assolutamente ingiustificato (es. negli hd i costi di produzione sono categoricamente ridicoli ripetto al prezzo ed alle features fornite)
    non+autenticato
  • ... nulla di nuovo Intel se non è pressata da un concorrente se la prende comoda e cerca di tenere i prezzi il più alti possibili, vedrete che quando sarnno disponibili i netbook basati su ARM la musica cambierà!
  • Hai fatto un corso di economia spinta o sei uscito nel mondo reale ?
    non+autenticato
  • Intel non è nuova a comportamenti anticoncorenziali e turbative di mercato. È azienda pluricondannata e pluripregiudicata.

    Non mi stupirei se lo stesse facendo per spingere le CPU di fascia più alta.

    A causa dei netbook si vendono meno Celeron, Core 2 Duo e laptop oltre i 13".
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > È
    > azienda pluricondannata e
    > pluripregiudicata.

    Uguale uguale al governo italiano ;-P

    ....scusate dovevo dirla!
    non+autenticato
  • Il 2010, per quanto riguarda gli ultraportatili, sarà l'anno dell'accoppiata architettura ARM+sistemi operativi Made in Google. Occhio in particolare (ma non solo) alla piattaforma Snapdragon QSD8672, fa paura, andatevi a leggere le specifiche....
    http://www.qctconnect.com/products/snapdragon.html
    non+autenticato
  • OttimoOcchiolino

    Questi dovrebbero anche avere degli ARM Cortex moderni (A8 A9?) e quindi a livello di performance non hanno nulla da invidiare.
  • - Scritto da: Hanyuu
    > OttimoOcchiolino
    >
    > Questi dovrebbero anche avere degli ARM Cortex
    > moderni (A8 A9?) e quindi a livello di
    > performance non hanno nulla da
    > invidiare.

    Qualcomm non credo dichiari ufficialmente che architettura di processori usa, ma suppondo che la piattaforma più performante possa essere spinta da un Cortex A9, considerando anche che è multicore...
    non+autenticato
  • In realtà ho visto tipo lo Zii che era multicore, e speravo già nel CortexA9, ma usa invece ancora i "vecchi" 960 non cortex (non ricordo il modello esatto).

    Probabilmente li hanno i chip video dedicati per riuscire a decodificare un 1080p h.264. Rimane comunque molto interessante, anche se c'entra poco con quello che avevi dettoA bocca aperta
  • - Scritto da: Hanyuu
    > In realtà ho visto tipo lo Zii che era multicore,
    > e speravo già nel CortexA9, ma usa invece ancora
    > i "vecchi" 960 non cortex (non ricordo il modello
    > esatto).
    >
    > Probabilmente li hanno i chip video dedicati per
    > riuscire a decodificare un 1080p h.264. Rimane
    > comunque molto interessante, anche se c'entra
    > poco con quello che avevi detto
    >A bocca aperta

    Mmmmmm... leggi cosa dicono su sto link...

    http://pdadb.net/index.php?m=cpu&id=a8672&c=qualco...

    che la QSD8672 sia Cortex based, viste le specifiche, ci sono pochi dubbi... che poi sia A8, A9 o un'architettura progettata appositamente per Qualcomm (non lo escluderei) poco importa...
    L'importante è che vi siano dei concorrenti credibili per Intel... la competizione aiuta a crescere, e in questo caso anche i ridurre i consumi...
    non+autenticato
  • Speriamo che i prezzi siano relativamente contenuti!

    Credo che potrebbero diventare molto interessanti, anche se pero' bisogna capire che essendo cpu ARM, non va bene per chi usa Windows (e dico: chissenefrega, si puo' fare tanto altro...). Sicuramente anche come gadget per internet e smanettamento... sembra davvero intrigante.

    Pero' l'attesa è ancora lunga... :/
  • "quest'anno sará l'anno di..." non ha MAI portato beneOcchiolino
    MeX
    16902
  • Se Anche AMD fosse entrata in questo mercato i produttori di netbook avrebbero un'alternativa, magari con chipset nvidia più performanti. Che cavolo fai, AMD?
    non+autenticato
  • - Scritto da: HAL
    > Se Anche AMD fosse entrata in questo mercato i
    > produttori di netbook avrebbero un'alternativa,
    > magari con chipset nvidia più performanti. Che
    > cavolo fai,
    > AMD?
    Guarda che anche senza aspettare la AMD un'alternativa esiste, si chiama Via e con il suo NANO da 1mb di cache,fsb 800mhz e clock autovariabile da 800mhz ad 1,6ghz è una cpu molto performante nonostante sia monocore, ed è pure prevista l'evoluzione con il dualcore
    non per niente il Samsung NC20 è il netbook in assoluto più potente che esista oggi in commercio,monta perfino una gpu dedicata S3 Chrome9 IC3 con accelerazione 3D e con 2gb di ram (che viaggiano a 800mhz anzichè 533mhz come sugli Atom) permette di far girare pure vista in maniera superlativa.
    lroby
    5311
  • peccato che costi più di un notebook normale
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il costo
    > peccato che costi più di un notebook normale
    550 euro ti sembra + di un notebook normale?
    lroby
    5311
  • Se con normale si intende un notebook da ufficio e palesemente ridicolo in quanto a prestazioni rispetto ai notebook di fascia consumer odierni... si
    Il mio notebook costa 400€ adesso, pagato 1400 5 anni fa
    Wolf01
    3342
  • Io per circa 730 euro ho preso un macbook 13 unibody ricondizionato (condizioni perfette, no graffi e no dead pixel). Certo, in confronto a 550 euro, sono 180 euro in piu', ma ho una macchina completamente diversa in fatto di potenza (e qualità, perlomeno dal mio punto di vista, l'alluminio è davvero comodo).

    (preso verso aprile 2009)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 30 luglio 2009 13.46
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Hanyuu
    > Io per circa 730 euro ho preso un macbook 13
    > unibody ricondizionato (condizioni perfette, no
    > graffi e no dead pixel). Certo, in confronto a
    > 550 euro, sono 180 euro in piu', ma ho una
    > macchina completamente diversa in fatto di
    > potenza (e qualità, perlomeno dal mio punto di
    > vista, l'alluminio è davvero
    > comodo).
    >
    > (preso verso aprile 2009)


    Non confrontare il nuovo con i ricondizionati, questi esistono anche per altre marche e i prezzi sono ovviamente inferiori a quelli del listino del nuovo
  • sì, il mio l'ho pagato 499 euri
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea
    > sì, il mio l'ho pagato 499 euri
    è normale nel senso che ha 15" (o 15,4") ed un dvd-rw come tutti gli altri notebook ma non è normale..
    è il minimo che si trova oggi in commercio ed anche come qualità lasciano abbastanza a desiderare (se sei fortunato a quel prezzo hai trovato un HP, altrimenti i soliti ACER, Packard bell o fujitsu siemens)
    roba lontana anni luce da Asus e Toshiba
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: Andrea
    > > sì, il mio l'ho pagato 499 euri
    > è normale nel senso che ha 15" (o 15,4") ed un
    > dvd-rw come tutti gli altri notebook ma non è
    > normale..
    >
    > è il minimo che si trova oggi in commercio ed
    > anche come qualità lasciano abbastanza a
    > desiderare (se sei fortunato a quel prezzo hai
    > trovato un HP, altrimenti i soliti ACER, Packard
    > bell o fujitsu
    > siemens)
    > roba lontana anni luce da Asus e Toshiba

    anche io ho pagato il mio notebook meno di 550 euro certo è un Packard Bell, ma funziona benissimo. Poi scusa se parliamo di Marche la Samsung non è certo superiore.
    Anchea me piace NC20 ma il prezzo è folle, sopratutto per quello che da. La maggior potenza è troppo poca per giustificare un prezzo così elevato. E ti assicuro che ci speravo proprio. Pensa io non ho preso un netbook perchè ritengo l'atom troppo poco performante....
    non+autenticato
  • - Scritto da: invasore
    > Anchea me piace NC20 ma il prezzo è folle,
    > sopratutto per quello che da. La maggior potenza
    > è troppo poca per giustificare un prezzo così
    > elevato. E ti assicuro che ci speravo proprio.
    > Pensa io non ho preso un netbook perchè ritengo
    > l'atom troppo poco
    > performante....
    beh..oltre alla maggior potenza rispetto agli altri netbook, ha il vantaggio di pesare 1,5kg (come un net da 10 e metà di un notebook normale) e di ingombrare decisamente meno di un notebook normale. che poi è quello che mi ha tolto ogni dubbio (prima di acquistarlo ero indeciso tra questo ed un notebook normale di fascia bassa) senza contare per me personalmente il fatto che avevo già comprato il dvd-rw esterno usb 2.0 per il precedente eeepc900 e che ho potuto tranquillamente riclicare per questo qui.
    alla fine ognuno giustamente scelte quello che ritiene + adatto alle proprie necessità , W la possibilità di scelta!Occhiolino
    lroby
    5311
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)