Alfonso Maruccia

McKinnon a un passo dalla frontiera USA

Il super cracker del Pentagono colleziona l'ennesima sconfitta nel tentativo di salvarsi dall'estradizione. Per lui si avvicina il momento della veritÓ, ma la campagna a suo supporto continua a fare proseliti

Roma - Gary McKinnon non è uno di quei "botnet master" che oggigiorno tengono in piedi il business del cyber-crimine a base di cracking, malware e abuso della (in)sicurezza telematica, nondimeno è costantemente al centro di un caso mediatico che si trascina da oltre un lustro. La vicenda del super-cracker del Pentagono si è però avviata alla sua conclusione con l'ennesimo rigetto, da parte delle autorità britanniche, degli appelli del 43enne londinese di non venire estradato negli States.

E dal 2004 che la famiglia McKinnon combatte la sua battaglia legale contro il governo USA, intenzionato a processare l'hacker entro i confini patrii avendo Solo (così era conosciuto online Gary) penetrato, tra il 2001 e il 2002, quasi 100 sistemi telematici "sensibili" inclusi computer della NASA, dell'Esercito, della Marina, del Pentagono e dell'Air Force.

I legali di McKinnon si sono più volte appellati alla decisione del governo britannico di autorizzare l'estradizione dell'uomo, adducendo infine la motivazione secondo cui uno come lui malato della sindrome di Asperger (condizione legata all'autismo) sarebbe influenzato in maniera negativa dall'espatrio al punto da mettere a rischio la sua salute.
Quale che sia la condizione di Solo, e indipendentemente dal fatto che questi anni l'hacker si è sempre giustificato dicendo di essere alla ricerca della verità sugli UFO nascosta dal governo USA, il giudice Stanley Burnton ha nei giorni stabilito che l'estradizione è perfettamente proporzionata ai danni causati dall'uomo, stimati dall'FBI in quasi un milione di dollari tra sistemi in crash e credenziali d'accesso compromesse.

McKinnon va insomma estradato negli USA senza ulteriori rinvii, dice il giudice, ma in questi anni la campagna mediatica in suo favore si è estesa a personalità celebri dello spettacolo (Peter Gabriel, Sting, David Gilmour, Bob Geldof) e membri del parlamento di sua maestà.

Persino i professionisti dell'IT, generalmente poco teneri nei confronti della "specie" di smanettoni di cui McKinnon fa parte, sono in larga misura contrari all'estradizione e sottolineano l'abissale differenza tra uno come Solo (mosso da curiosità o anche da un peculiare disturbo ossessivo-compulsivo) e i tanti "botnet master", malware writer, truffatori e cyber-criminali citati.

Apparentemente a McKinnon non resta che accettare l'idea di dover passare un periodo di tempo imprecisato (che nella vulgata della stampa arriva anche a 70 anni) nelle carceri federali degli States, mentre la madre Janis Sharp rivolge un ultimo, accorato appello al presidente Barack Obama affinché impedisca l'estradizione e metta fine a quello che lei definisce "un avanzo dell'era Bush".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
25 Commenti alla Notizia McKinnon a un passo dalla frontiera USA
Ordina
  • Gli fanno firmare un accordo di riservatezza
    Gli danno tutte le info che vuole e la possibilità di lavorare con loro per migliorare la sicurezza o ... meglio ancora per lui studiare gli ufo?!?
    non+autenticato
  • Un autistico? Lavorare per gli Usa?
    Alla prima occasione che gli racconta papale papale quanto sono infantili lo prendono e lo sommergono da qualche parte...
    non+autenticato
  • Certo. Hanno fatto lavorare per loro gli scienziati nazisti, possono far lavorare anche un hacker, o forse di questi tempi è meno utile un McKinnon di quanto non lo fu un von Brown dopo la seconda guerra mondiale?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giorgio
    > Certo. Hanno fatto lavorare per loro gli
    > scienziati nazisti, possono far lavorare anche un
    > hacker, o forse di questi tempi è meno utile un
    > McKinnon di quanto non lo fu un von Brown dopo la
    > seconda guerra
    > mondiale?
    Braun
  • "Gary McKinnon, un Hacker britannico che è stato condannato per essersi introdotto illegalmente su alcuni computer dell'Agenzia Spaziale Americana, ha dichiarato di aver trovato su alcuni server della Nasa informazioni che confermano l'esistenza di alieni e ufo.

    Egli ha trovato le prove che la NASA cancella gli UFO dalle immagini ad alta risoluzione che vengono divulgate, e questo compito è affidato al dipartimento "Building 8" del "Johnson Space Center". In una delle foto negli archivi informatici di quel dipartimento c'era una foto che mostrava nello spazio un grande UFO sigariforme di aspetto argenteo che aveva cupole geodesiche sopra, sotto, e ad entrambi le estremità.

    In un altro file erano presenti i nomi ed i gradi del personale dell'U.S. Airforce denominato personale "non terrestre", era del personale non presente in nessun registro noto, e c'erano anche dei trasferimenti tra unità di navi (spaziali) dai nomi sconosciuti. L'Hacker ha anche trovato prove di una tecnologia avanzatissima tenuta nascosta, derivante dallo studio della tecnologia aliena; una tecnologia soppressa garantirebbe energia gratis, mentre un'altra garantirebbe l'antigravità."

    Sta scritto su http://www.alieniemisteri.altervista.org Fantasma
    non+autenticato
  • Confermo. Telefono Casa.
    non+autenticato
  • ahaha geniale!
    non+autenticato
  • - Scritto da: E.T.

    > Confermo. Telefono Casa.

    Hai la ricaricabile?
    FDG
    10990
  • blablabla
    la gente è troppo stupida per capire certe cose
    non riesce a distinguere una scia chimica da una normale nuvola immagina se riesce a percepire dove sta la farsa nella storiella degli alieni.
    in tv farneticano di rapimenti e ritardati che parlano di bravi alieni che vogliono aiutare l'umanità.
    sui libri ... bah sui libri è come leggere topolino.
    poi ci sono veri ricercatori e studiosi che nel loro piccolo portano avanti poco a poco una verità che si avvicina molto alla realtà. ma questi vengono derisi da tutti come poveri farneticanti. strano è che alla fine questi signori vengono interpellati dal vaticano in forma segretissima.
    non+autenticato
  • - Scritto da: sven
    > blablabla
    > la gente è troppo stupida per capire certe cose
    > non riesce a distinguere una scia chimica da una
    > normale nuvola immagina se riesce a percepire
    > dove sta la farsa nella storiella degli alieni.
    >
    > in tv farneticano di rapimenti e ritardati che
    > parlano di bravi alieni che vogliono aiutare
    > l'umanità.
    > sui libri ... bah sui libri è come leggere
    > topolino.
    > poi ci sono veri ricercatori e studiosi che nel
    > loro piccolo portano avanti poco a poco una
    > verità che si avvicina molto alla realtà. ma
    > questi vengono derisi da tutti come poveri
    > farneticanti. strano è che alla fine questi
    > signori vengono interpellati dal vaticano in
    > forma
    > segretissima.

    Contatti SEGRETISSIMI, tanto che un troll come te ne può parlare sul forum di PI. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Ahahahahah ancora con 'sti alieni A bocca apertaDD ...e i templari ...e le piramidi ...e l'arca ...ma Wuante idiozie e quanta gente che campa con tutto 'sto ciarpame? Sorride fanno anche bene, in fondo se ci sono tanti ebeti è giusto che qualcuno ci campi sopra, come tutti quelli che vanno a farsi tarocchi, oroscopi etc. Non ci sono scuse, ci sono libri, corsi, mille modi e possibilità di studiare, con miliardi di persone che devono pensare solo a sopravvivere giorno per giorno chi resta ignorante volontariamente merità di venire truffato a ripetizione... forse c'è un po' di giustizia a questo mondo! Sorride
    non+autenticato
  • Vorrei ricordare la tragedia del Cermis, dove un aereo militare USA tranciò i cavi della funivia provocando una tragedia.... e venne chiesto che il militare fosse giudicato in italia.... NON CONCESSO. Se la cavò con l'equivalente di un buffetto.... VEGOGNOSO.

    Ora che un hacker ha dimostrato lo STATO-GROVIERA dei loro (e altri) sistemi informatici... lo vorrebbero SCANNARE su territorio amaricano ad ogni costo....
    SEMPRE PIU' VERGOGNOSO.

    Se fosse stato italiano, quell'hacker, l'avrebbero imbarcato sul primo volo per Washington buttanto via il biglietto di ritorno... Per fortuna il karma ha voluto che fosse inglese l'hacker...
    non+autenticato
  • > Vorrei ricordare la tragedia del Cermis, dove un
    > aereo militare USA tranciò i cavi della funivia
    > provocando una tragedia.... e venne chiesto che
    > il militare fosse giudicato in italia.... NON
    > CONCESSO. Se la cavò con l'equivalente di un
    > buffetto....

    Sappiate che il suo superior0 sta lavorando per annullare completamente la sentenza ridicola e fargli avere cosi' il reintegro totale nel corpo e si traduce in pensione; l'informazione risale a circa due anni fa per cui vorrei sapere lo stato attuale della procedura, ma non so dove cercare notizie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gips
    > Vorrei ricordare la tragedia del Cermis, dove un
    > aereo militare USA tranciò i cavi della funivia
    > provocando una tragedia.... e venne chiesto che
    > il militare fosse giudicato in italia.... NON
    > CONCESSO. Se la cavò con l'equivalente di un
    > buffetto.... VEGOGNOSO.

    Ricordo, per la cronaca, che furono 20 morti.
    Ma qui, in terra di conquista aammaracana, non conta.
    Ok che ci hanno salvato il culo dai nazifascisti, ma un minimo di decenza ci voleva.
    non+autenticato
  • No dimenticare che ci hanno rimandato la baraldini, quindi si e' trattato di un scambio, noi non procedevamo e l'america ci rispediva la baraldini
    DuDe
    896
  • La società funiviaria fù citata in giudizio per aver causato danni ad un aereo per non aver segnalato in namiera opportuno i cavi della funivia.

    p.s. la condanna per il pilota era relativa ad over nascosto prove relative aldanno causato al velivolo non per i danni alle persone.
    non+autenticato
  • sono un po' OT.. ci sono stato giusto la scorsa settimana sulla funivia del Cermis.. ma mi ha fatto strano che, benchè molto lunga, sia tutta praticamente a ridosso di terra, a parte un piccolo tratto che va dalla stazione base a Cavalese.. mi domando se sia questo il tratto che è stato interessato dall'incidente o se hanno rifatto la funivia con delle arcate minori proprio in seguito all'incidende.. comunque volava proprio basso quel jet!!
  • Ora è una ovovia ad aggancio automatico ed ha una nuova stazione a valle. In precedenza era una funivia con una stazione a Cavalese ed una sul Dos dei Laresi dove c'è adesso l'arrivo del secondo troncone (dal fondovalle).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gips
    > Vorrei ricordare la tragedia del Cermis, dove un
    > aereo militare USA tranciò i cavi della funivia
    > provocando una tragedia.... e venne chiesto che
    > il militare fosse giudicato in italia.... NON
    > CONCESSO. Se la cavò con l'equivalente di un
    > buffetto....
    > VEGOGNOSO.

    Senza andare così lontano, vogliamo parlare di Nicola Calipari, ucciso da soldati Americani mentre salvava la sgrena (la minuscola è voluta)?
  • Salve,
    certamente avra sbagliato, perˇ se è riuscito a introdursi un tutti quei sistemi e certamente migliore dei team che gestiscono la sicurezza dei sistemi del governo US
    (forse ci vorrebbero meno manager e pi˙ persone qualificate nei posti giusti).

    Ritengo che adesso sia solo una vendetta personale, un accanimento di qualcuno che si riteneva infallibile ma e risultato molto fallibile.

    E' molto difficile giustificare la violazione di un sistema venduto per >inviolabile<.
    non+autenticato
  • vogliono solo dare l'esempio "a chi ci tocca gli facciamo un culo cosi'"
    La piu' grande democrazia del mondo?
    non+autenticato
  • Questo è un errore comune: credere che serve la stessa abilità per proteggere un sistema e per violarlo! O credere che sia parimenti capace chi crea un programma o chi lo cracca... chi costruisce una macchina o chi la guasta... Tanto che ora sappiamo ampiamente come mettwre le mani perfino nel codice genetico, alterare funzioni e sistemia siamo completamente incapaci di costruire un sistema genetico ex novo... anche se con enorme sforzo ci si sta lavorando.
    Ricordate... Violare un sistema, fare reverse engineering non è assolutamente paragonabile alla difficoltà di progettare qualcosa!! Con buona pace del mito letterario degli hacker e degli scrpt kiddies Sorride
    non+autenticato
  • curiosa questa cosa che tutti i criminali facciano tanto gli spavaldi, fino a quando non li acchiappano, e poi, come per magia, si scopre che sono tanto malati, poverini...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)