Vincenzo Gentile

Microsoft vede Linux come un concorrente

La crescita del Pinguino su mercati emergenti e l'esplosione dei netbook portano BigM ad alzare la guardia. Una sfida a cui si assiste anche per gli OS mobile

Roma - Linux, combinato con i netbook, rappresenta un concorrente da non sottovalutare: in una comunicazione alla US Securities and Exchange Commission (SEC), BigM ha espresso il suo parere circa la situazione attuale del mercato, considerando il settore dei PC desktop e quello, sempre più esteso, dei netbook. In particolare, l'azienda statunitense inizia a considerare come una minaccia l'avanzata dell'armata che viene identificata sotto la bandiera *nix.

Stando a quanto dichiarato in un report da poco rilasciato, Microsoft si trova ad affrontare "una forte competizione intrapresa da aziende con un diverso approccio al mercato del settore PC, tra cui Apple, Canonical e Red Hat". Un orizzonte che si sarebbe delineato con l'azione combinata dei paesi emergenti, che puntano sulle licenze free di Linux per ridurre i costi, e degli economici netbook, prodotti anche da partner storici come HP, che abbinano alle distribuzioni Linux hardware dai costi contenuti.

Non si tratterebbe solo ed esclusivamente di una guerra tra OS: in seguito alle recenti decisioni dell'antitrust europeo volte a spezzare i legami tra i sistemi Windows e Internet Explorer, la competizione si sposta anche sul fronte dei browser, con l'avanzata di figure importanti come quelle di Mozilla, Opera, Apple nonché Google.
Proprio l'azienda di Mountain View sarebbe, anche se in maniera non del tutto volontaria, responsabile di una nuova minaccia, ovvero quella degli OS Mobile, grazie a quell'Android che continua ad affascinare partner storici come HTC. Infatti, come ricorderanno in molti, l'azienda taiwanese ha recentemente confermato l'intenzione di portare al 50 per cento la percentuale destinata alla produzione di smartphone basati su Android. Per non contare, infine, il nascente Chrome OS, pronto a buttarsi nella mischia.

Vincenzo Gentile
Notizie collegate
  • AttualitàUE, Windows con browser tuttigusti Una decisione che rischia di divenire storica. Agli utenti del Vecchio Continente Seven proporrà di scegliere: Firefox o Explorer, starà al consumatore. E non finisce qui: interoperabilità è la nuova parola d'ordine
  • AttualitàBallmer: iPhone non ci preoccupaIl CEO snobba ancora una volta lo smartphone di Apple, ritenuto innocuo e non in grado di insidiare la leadership si Windows Mobile. Almeno per il momento
  • AttualitàGoogle rilancia la sfida con Chrome OSDalla guerra dei browser a quella dei sistemi operativi. Se a Mountain View hanno deciso di scendere in campo faranno senz'altro sul serio: Microsoft e Apple avranno un avversario in più. Basato su Linux
25 Commenti alla Notizia Microsoft vede Linux come un concorrente
Ordina
  • Mi dispiace vedere che nonostante la mia email alla redazione di punto informatico, tutti gli autori degli articoli vogliano continuare a chiamare erroneamente il sistema operativo GNU/Linux come Linux.

    Un errore tecnico, storico e filosofico che non c'e' volonta' di cambiare.

    Gli autori, sempre molto precisi e con dei buoni articoli, su questo punto purtroppo falliscono.

    Per maggiori informazioni sulla storia del sistema operativo GNU, su come il suo utilizzo con kernel Linux sia usato oggi in milioni di computer ecco un link:


    http://www.gnu.org/gnu/gnu-history.it.html
    non+autenticato
  • Per quanto tu abbia tutte le ragioni del mondo a sostenere ciò, sta di fatto che ormai Linux significa GNU/Linux e viene utilizzata la sola parola "Linux" per identificare l'intero sistema operativo. La tua precisazione dunque, per quanto corretta, è comunque presa poco in considerazione solo per il semplice fatto che ormai, anche gli stessi sviluppatori, tendono a chiamare il sistema "GNU/Linux" semplicemente "Linux" (credo per semplicità) pur riconoscendo nella definizione di sistema operativo la reale nomenclatura "GNU/Linux".Occhiolino
    non+autenticato
  • E' come specificare "Fiat Duna", se scrivi solo "Duna", rimani sbigottito di fronte a tanta bruttezza, ma basta specificare che è Fiat e l'orrore rimane, ma tutto diviene più chiaro. Idea! Cylon Con la lingua fuori
    non+autenticato
  • Ma se sono anni che sostengono che non è così ...
  • Microsoft sa bene cosa fare nel suo futuro, e sa in che direzione muoversi, già anni fa si parlò di windows free o open source, quando MS si accorgerà che windows perderà troppo terreno lo metterà FREE o open source a seconda della convenienza che ne avrà, potrà così continuare a vendere Office che è il suo diamante e altri software e servizi a piattaforma Windows. Nessuno crederà davvero che MS fallirà solo perchè linux avanza un pochino, vero? Ci lavorano decine di miglia di eprsoen in MS non penserete siano tutte stupide, spero, ovvio che hanno già un piano di massima, ma è ovvio che MS a guadagnare quanto più può da Windows priam di di metterlo free. Un Windows X Open source quanto tempo pensate ci metterebbe a mangiarsi il mondo? Se oggi MS ha il 90% dei in mano con windows open source .....
    non+autenticato
  • Sarà solo un altro sistema operativo libero.

    La sua diffusione non dipenderà solo dall'essere free. E col marketing il free non lo vendi.

    Nel campo del free (sempre con free speech intendiamo) non si possono usare i ricatti ai produttori, e neppure i regali ai dirigenti delle P.A. che comprano tutto M$.

    Con il free devi dimostrare davvero di essere siperiore.

    E sinceramente di essere superiori non l'hanno dimostrato col closed a pagamento, figuriamoci con l'open e free (anche fosse as free beer).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Raigher
    > Microsoft sa bene cosa fare nel suo futuro,

    Ah si? E allora come mai è in declino da anni? Ah, ho capito, è il futuro più in là, quando Windows sarà una nicchia: Farà il Patent Troll, ovviamente.
    ruppolo
    33147
  • Il problema è questo. Micorsoft è una società commerciale. È nata per vendere e per fruttare soldi. E fin quì, lo fan tutti. Solo che nel corso degli anni, la Microsoft si è incentrata più nel marketing e nel guadagno, senza ascoltare i bisogni degli utenti. Ed è una cosa fondamentale, infatti la legge prima del commercio è che "il cliente ha sempre ragione". Invece di sforzarsi a creare un sistema operativo decente, hanno puntato tutto sulle politiche di marketing, in modo da vendere il più possibile il loro software. Ma qualcosa è andato storto, infatti i clienti hanno perso buona parte della fiducia in Microsoft e quest'ultima, avendo capito l'errore, hanno cercato di impegnarsi per fare un sistema operativo un pò decente, creando 7, che altro non è, un Vista più veloce e leggero, ma che fan pagare come un sistema operativo nuovo e avanti anni luce. (Spezzo una lancia a loro favore, chi ha Vista può passare a 7 spendendo meno di 50€)
  • www.reactos.com

    c'è gia' in cantiere da un bel po' di tempo
    non+autenticato
  • Hai visto mai? Nessuno lo vieta e Microsoft ha tutto ciò che serve per farlo. Io un siffatto "Linux", anche a pagamento, ce lo vedrei e lo comprerei pure SE avesse i vantaggi di Windows e di "Linux" senza i loro svantaggi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ramaja
    > Hai visto mai? Nessuno lo vieta e Microsoft ha
    > tutto ciò che serve per farlo. Io un siffatto
    > "Linux", anche a pagamento, ce lo vedrei e lo
    > comprerei pure SE avesse i vantaggi di Windows e
    > di "Linux" senza i loro
    > svantaggi.

    Pia illusione. Sistemi che hanno solo vantaggi e non svantaggi non possono esistere. Ogni scelta tecnica comporta sia vantaggi che svantaggi.
  • - Scritto da: Ramaja
    > Io un siffatto
    > "Linux", anche a pagamento, ce lo vedrei e lo
    > comprerei pure SE avesse i vantaggi di Windows e
    > di "Linux" senza i loro
    > svantaggi.

    Un siffatto "Linux" già esiste, si chiama OS X.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Ramaja
    > > Io un siffatto
    > > "Linux", anche a pagamento, ce lo vedrei e lo
    > > comprerei pure SE avesse i vantaggi di Windows e
    > > di "Linux" senza i loro
    > > svantaggi.
    >
    > Un siffatto "Linux" già esiste, si chiama OS X.


    OSX è un derivato di BSD e non di Linux. Al limite si può dire ceh OSX e linux sono cugini, ma niente di più.

    Inoltre non si può certo dire che OSX abbia gli stessi vantaggi di Windows (in termini di driver e applicazioni disponibili) e (per fortuna), neanche gli stessi svantaggi!!!
    non+autenticato
  • ... di Linux!
    A livello governativo non passa giorno che una qualche amministrazione non comunichi il passaggio a software open, ora perfino negli USA stessi, vedi le poste Americane.
    I netbook sono ormai il 25-30% dei portatili e in breve assieme ai prodotti CULV raggiungeranno il 70% del segmento mobile.
    I paesi emergenti contano sempre di più e ovviamente non usano prodotti closed con backdoor in mano a paesi stranieri (vedi Cina)...
    M$ ha ben ragione ad avere paura! Molto dipenderà dall'accoglienza
    di Windows 7, se la sua incapacità di gestire software per XP al di fuori della macchina virtuale (da pagare a caro prezzo con le versioni top price del SO), verà male accettata dagli utenti... saranno dolori!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > ... di Linux!
    > A livello governativo non passa giorno che una
    > qualche amministrazione non comunichi il
    > passaggio a software open, ora perfino negli USA
    > stessi, vedi le poste
    > Americane.
    > I netbook sono ormai il 25-30% dei portatili e in
    > breve assieme ai prodotti CULV raggiungeranno il
    > 70% del segmento
    > mobile.
    > I paesi emergenti contano sempre di più e
    > ovviamente non usano prodotti closed con backdoor
    > in mano a paesi stranieri (vedi
    > Cina)...
    > M$ ha ben ragione ad avere paura! Molto dipenderà
    > dall'accoglienza
    > di Windows 7, se la sua incapacità di gestire
    > software per XP al di fuori della macchina
    > virtuale (da pagare a caro prezzo con le versioni
    > top price del SO), verà male accettata dagli
    > utenti... saranno
    > dolori!

    Eh si, concordo in pieno!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)