Apple e il suo autunno infuocato

di D. Galimberti - Le sfide che attendono l'azienda di Cupertino fino alla fine dell'anno sono molte e da combattere su pi¨ fronti. Se e quando la Mela parta avvantaggiata Ŕ tutto da vedere

Roma - Il rientro dalle ferie, e la fine della stagione estiva, vedranno Apple e Microsoft fronteggiarsi direttamente su più fronti. Il primo, e probabilmente più importante, è una nuova versione del sistema operativo: Snow Leopard per Apple e Windows 7 per Microsoft.

Snow Leopard siglerà il passaggio definitivo di Apple alla piattaforma Intel: la nuova release di Mac OSX non sarà infatti disponibile per i "vecchi" processori PPC, nemmeno per i G5. Scelta difficile da digerire ma che ha consentito ad Apple di intervenire pesantemente a livello di ottimizzazione del codice creando un sistema che, almeno sulla carta, sarà più snello (dovrebbe occupare metà dello spazio di Leopard) e più performante - grazie al supporto completo dei 64 bit, con un Finder completamente riscritto e nuove tecnologie quali Grand Central Dispatch e Open CL.

Anche Microsoft, dal canto suo, con Seven ha fatto un grosso lavoro di ottimizzazione del codice, tanto che la retrocompatibilità con XP (la versione di Windows che finora ha avuto il maggior successo) sarà assicurata solo da un sistema di virtualizzazione, la cosiddetta "modalità XP", che non è la "modalità compatibilità" presente in Vista ma una vera e propria macchina virtuale, e sarà disponibile (non su tutte le macchine) solo con certe versioni di Windows 7.
Il nuovo sistema operativo di Redmond sembra più prestante di Vista, e il taglio netto col passato potrebbe consentire a Microsoft di ripartire con nuovo slancio, visto che le ultime statistiche di Markershare vedono Microsoft perdere lentamente, ma in maniera costante, piccole quote di mercato, mentre Apple cresce di pari passo.

C'è da dire che se Apple ha abituato utenti e sviluppatori a questi tagli drastici (prima da 68K a PPC, poi da MacOS-Classic a Mac OSX, e ora da PPC a Intel), la storia di Microsoft è un po' diversa, e questo taglio deciso (che porterà sicuramente dei vantaggi per gli utenti) potrebbe non essere visto di buon occhio, almeno inizialmente: il primo scontro sulla lunga distanza, basato sulle prenotazioni fatte su Amazon, vede Snow Leopard partire in vantaggio.

Nonostante Microsoft detenga oltre il 90 per cento del mercato, contro un 5 scarso di Apple, per cercare di contrastare l'attuale tendenza (evidenziata anche dagli ultimi risultati fiscali), Microsoft inaugurerà a breve i suoi Microsoft Store, facendo concorrenza diretta agli Apple Store. Si tratta a tutti gli effetti di un faccia a faccia reale, visto che uno dei primi negozi marchiati Microsoft aprirà i battenti in California, in un centro commerciale dove è già presente un Apple Store. Assisteremo a sfide del tipo "chi realizza la coda più lunga" in occasione dell'uscita di nuovi prodotti? Difficile dirlo, anche perché prima di tutto occorrerà verificare se i Microsoft Store riusciranno ad ottenere lo stesso appeal dei negozi con la mela.

L'impostazione è la stessa, ma è il prodotto in sé ad essere diverso, così come il tipo di clientela. Apple può vantare degli utenti soddisfatti e fidelizzati (se vogliamo, in alcuni casi, anche un po' "fanatici") ai quali vende un insieme di hardware e software; Microsoft invece realizza solo il software e si dovrà appoggiare ad altri fornitori per mostrare ai clienti il proprio sistema sistema. E dovrà anche convincerli che Windows 7 è meglio sia di Vista che di XP, visto che la maggior parte degli utenti sembra essersi affezionata al vecchio sistema di Redmond.

L'ultima sfida del dopo estate, tra Apple e Microsoft, si giocherà sul fronte dei dispositivi tascabili. Lo Zune HD è già stato annunciato qualche tempo fa, e nei giorni scorsi è stato svelato anche Windows Phone, ovvero la nuova reincarnazione di Windows Mobile, che in una sua variante dovrebbe equipaggiare il nuovo player della Microsoft.

Zune HD avrà dalla sua il supporto all'alta definizione (anche se tramite dock venduto separatamente), la radio (che da sempre manca sugli iPod), e un browser con il supporto per Flash. Del nuovo iPod Touch ufficialmente non si sa ancora nulla, nemmeno se uscirà veramente ma, supponendo che la storia si ripeta come da tradizione, tra settembre ed ottobre Apple terrà un evento dedicato al settore iTunes/iPod: in quell'occasione (oltre ad altre novità) ci si aspetta una nuova versione di iPod Touch derivata dal'ultimo modello di iPhone, e il parere degli osservatori è unanime nel prevedere che sarà dotato di una foto/videocamera con le stesse funzionalità di quella montata sull'iPhone 3GS.

A livello di hardware, questa fotocamera potrebbe essere l'unico plus nel nuovo iPod Touch rispetto allo Zune HD; gli utenti (perlomeno quelli statunitensi, visto che lo Zune HD non sembra destinato ad essere esportato nel Vecchio Continente) si troveranno così a scegliere tra un dispositivo portatile con fotocamera, e uno in grado di riprodurre film a 720p. Oltre a questo bisogna però considerare l'aspetto software, e sotto questo punto di vista, al momento, AppStore presenta diversi vantaggi, sia a livello di offerta, che di "integrazione" con il resto del sistema.

La tripla sfida con Microsoft non è però l'unica battaglia che Apple dovrà affrontare nei prossimi mesi. Sempre parlando di dispositivi portatili, Apple si trova ad affrontare una situazione "spiacevole" con Palm. Il nuovo Pre basato su WebOS sfrutta il codice USB di Apple per "camuffarsi" da iPhone e sincronizzarsi attraverso iTunes.

La questione è molto delicata: da un lato Apple cerca di difendere il sistema che ha creato e sviluppato in molti anni di lavoro, dall'altro Palm accusa Apple di utilizzare impropriamente il codice USB per politiche contrarie allo spirito aperto di interoperabilità dello standard stesso. L'accusa di Palm è però per molti versi infondata, perché se Apple risolvesse la questione trovando un altro sistema di identificazione dei propri prodotti (com'è probabile che farà), Palm si troverebbe nella condizione di aver utilizzato indebitamente il codice identificativo di Apple, contravvenendo agli accordi che Palm stessa ha firmato per aderire allo standard USB, e senza possibilità di contrattaccare la politica di Apple su questo fronte.

L'ultima sfida di cui vorrei parlare prima di andare in ferie, non è una vera e propria sfida dichiarata, e riguarda l'argomento più leggero dei videogame. Leggero per noi utenti, perché per le aziende del settore si parla di un giro d'affari enorme.

Presentando i dati finanziari dell'ultimo trimestre, Nintendo ha segnato un enorme calo dei profitti (66 per cento), e tra le ragioni di questo calo è stata menzionata la concorrenza di Apple nel segmento dei dispositivi tascabili. Sebbene Apple non sia mai ufficialmente scesa in campo con un dispositivo esplicitamente dedicato al "mobile gaming", iPhone e iPod Touch hanno grosse potenzialità hardware, e il modello di business introdotto con l'AppStore fa gola anche alle grandi software house dei videogiochi: l'ampio bacino di utenti, la facilità con la quale si raggiungono i potenziali clienti, e l'assenza dei costi di packaging e distribuzione, fa si che sia possibile proporre titoli di qualità a prezzi bassissimi.

Dal punto di vista dell'utente, il basso prezzo e la semplicità di accesso ai diversi titoli invogliano all'acquisto di più giochi. Il risultato finale è l'indiscusso successo dell'AppStore, con grandi soddisfazioni sia dei produttori (che vendono quantità enormi di software) che dei consumatori (che possono comprare alcuni titoli identici a quelli delle altre console ma con prezzi più convenienti). Resta ora da capire se Apple, presa coscienza di questo ruolo in cui si è venuta a trovare, intenda cavalcare l'onda del successo sfidando in campo aperto tutti i produttori di console (ipotesi che riprende alcune indiscrezioni di qualche anno fa), oppure preferisca proseguire per la sua strada: lasciando che sia il mercato a scegliere e a trovare un suo equilibrio.

Domenico Galimberti
blog puce72
Notizie collegate
359 Commenti alla Notizia Apple e il suo autunno infuocato
Ordina
  • Ma allora qualcuno c'è ancora, visto che hanno bloccato il tread di prima!
    Peccato che di nuove notizie per ora non ve ne sia traccia... e che persistano le anomalie di formattazione!
  • Sbaglio o oggi è il 24 ma PI è ancora non aggiornato?
    Ci dobbiamo preoccupare?
  • Sono tutti al mare a Cariati Marina (CS)
    non+autenticato
  • pensavo la stessa cosa... forse hanno vinto al super enalotto e sono andati in vacanza a vita
    non+autenticato
  • Beh, diamogli il tempo di rientrare e buttare giù un articolo.

    Visto che ormai non c'è più l'aggiornamento a mezzanotte ma è costantemente in progress, possono pubblicare quando gli pare...

    (Però almeno poche righe per scatenare le solite guerre sul browser migliore o l'OS più bbbello me le aspettavo.)
  • - Scritto da: Valeren

    > Visto che ormai non c'è più l'aggiornamento a
    > mezzanotte ma è costantemente in progress,
    > possono pubblicare quando gli
    > pare...

    Secondo me gli aggiornamenti alla c. di cane sono una gran cagata.
    Non riesco più a capire quali sono gli articoli nuovi.
    Se ben ricordate, qualche anno fa era sorto lo stesso problema e gli utenti a gran voce erano riusciti a far desistere quelli di PI dal far funzionare il sito con questo sistema.
    Ora invece è stato reintrodotto. Mi sembra di essere ritornati al referendum contro il finanziamento ai partiti o contro il nucleare.
    Passa qualche anno, e appena ti giri... zac!
    Una cosa che apprezzo da buon informatico è invece una struttura schematica ed ordinata, non un guazzabuglio di m. comune a molti portali e ora anche a PI.
    Just my 2 cents.
    non+autenticato
  • Ma riesci a far sterile polemica anche su questo?
    Incorreggibile!
    non+autenticato
  • Hanno voluto mettere BING come motore di ricerca in pagina principale. E ora ne pagano le conseguenze....
    non+autenticato
  • ...sulle prossime strategie di Microsoft ed un eventuale impatto su Apple.
    Saranno anche speculazioni ma Dilger è sempre molto bravo e chiaro, e poi ci azzecca!

    http://www.roughlydrafted.com/2009/08/20/why-micro.../
  • - Scritto da: LaNberto
    > ...sulle prossime strategie di Microsoft ed un
    > eventuale impatto su
    > Apple.
    > Saranno anche speculazioni ma Dilger è sempre
    > molto bravo e chiaro, e poi ci
    > azzecca!
    >
    > http://www.roughlydrafted.com/2009/08/20/why-micro

    ╚ quello che vado dicendo da anni, il mondo PC è un mondo distorto dove i produttori di PC non producono la parte del sistema operativo, come produrre automobili senza motore. Una situazione resa possibile a causa di una IBM che non brevettò il PC, dando modo ai cinesi la possibilità di produrre cloni, ma del solo hardware. In quel momento passava di lì Bill Gates e frittata fu.
    Il ritorno al modello che governa tutti gli altri prodotti nel mondo, anche non informatici, è inevitabile. Tra l'altro l'articolo evidenzia bene come MS non sia capace di fare essenzialmente nulla, non solo hardware completi di sistema operativo, ma nemmeno i sistemi operativi, visto che il DOS lo comprò e lo rivendette in licenza d'uso tale e quale, e Windows fu un tentativo mal riuscito di imitare Mac OS.

    I nodi ora vengono al pettine.
    Ora possiamo vedere tutti con i nostri occhi quello che succede nel mondo non drogato degli smartphone: vincono le soluzioni integrate. Vincono per qualità, efficienza. Vincono per rispetto verso il cliente (di solito ignorante) che fa si che la sua scelta sia una scelta, non una non-scelta: un Blackberry è un Blackberry e l'iPhone è un iPhone, differenti gli hardware, i sistemi operativi, i programmi applicativi. ╚ così che deve essere, lo vado dicendo da da vent'anni, e sono contento che ora se ne accorgano anche le persone che contano.
    ruppolo
    33146
  • > ╚ quello che vado dicendo da anni, il mondo PC è
    > un mondo distorto dove i produttori di PC non
    > producono la parte del sistema operativo,

    Prova a fare un tuo OS commerciale per PC, poi capirai il motivo di tale scelta.


    > come produrre automobili senza motore.

    di auto non mi interesso, ma sentivo che la Fiat vende i suoi motori anche ad altri produttori, se non ricordo male in particolare per i Diesel.

    > resa possibile a causa di una IBM che non
    > brevettò il PC, dando modo ai cinesi la
    > possibilità di produrre cloni,

    Ben venga la libertà dai brevetti, dopotutto se le altre soluzioni sono morte un motivo ci sarà.

    > hardware. In quel momento passava di lì Bill
    > Gates e frittata fu.

    Tra le varie leggende, sembra che sia stato bill a suggerire a IBM l'architetture, IBM sembrava puntare sullo z80 ( sentito tra le varie leggende ).

    > di sistema operativo, ma nemmeno i sistemi
    > operativi, visto che il DOS lo comprò e lo
    > rivendette in licenza d'uso tale e quale, e
    > Windows fu un tentativo mal riuscito di imitare
    > Mac OS.

    Vero, quando potrò installare in regola OsX sul mio PiCi, magari butterò winsurf.

    > Vincono per qualità, efficienza. Vincono per
    > rispetto verso il cliente (di solito ignorante)
    > che fa si che la sua scelta sia una scelta, non
    > una non-scelta: un Blackberry è un Blackberry e
    > l'iPhone è un iPhone, differenti gli hardware, i
    > sistemi operativi,

    diciamo, come per i PC all'inizio degli anni 80.
  • - Scritto da: pippo75
    > > ╚ quello che vado dicendo da anni, il mondo PC è
    > > un mondo distorto dove i produttori di PC non
    > > producono la parte del sistema operativo,
    >
    > Prova a fare un tuo OS commerciale per PC, poi
    > capirai il motivo di tale
    > scelta.

    Tipo BeOS? ottimo sistema, purtroppo M$ l'ha "annichilito"

    > > hardware. In quel momento passava di lì Bill
    > > Gates e frittata fu.
    >
    > Tra le varie leggende, sembra che sia stato bill
    > a suggerire a IBM l'architetture, IBM sembrava
    > puntare sullo z80 ( sentito tra le varie leggende).

    Leggende..., una cosa vera (finita anche in tribunale) è che la mamma di Bill era
    l'amante di un tizio del consiglio di amministrazione di IBM e fu proprio lei a spingere
    IBM a stipulare un accordo capestro con un "Mister nessuno" (perché allora Gates non era nessuno).

    Alla fine della storia, è sempre una questione di f*ga...

    > > di sistema operativo, ma nemmeno i sistemi
    > > operativi, visto che il DOS lo comprò e lo
    > > rivendette in licenza d'uso tale e quale, e
    > > Windows fu un tentativo mal riuscito di imitare
    > > Mac OS.
    >
    > Vero, quando potrò installare in regola OsX sul
    > mio PiCi, magari butterò
    > winsurf.

    Prova a pensare di installare iPhone OS su un Blackberry.... o una Wii su una Playstation

    > > Vincono per qualità, efficienza. Vincono per
    > > rispetto verso il cliente (di solito ignorante)
    > > che fa si che la sua scelta sia una scelta, non
    > > una non-scelta: un Blackberry è un Blackberry e
    > > l'iPhone è un iPhone, differenti gli hardware, i
    > > sistemi operativi,
    >
    > diciamo, come per i PC all'inizio degli anni 80.

    Infatti c'erano i Macintosh, le Silicon Graphics, Amiga... e poi c'era quella baracca di WinDOS.

    Fan LinuxFan Apple
  • >
    > Tipo BeOS? ottimo sistema, purtroppo M$ l'ha
    > "annichilito"

    Lo ricordo, bello, però tolti quei 4 programmi cosa c'era?
    La stessa ditta del SO, cosa produceva?

    Inizialmente era nato per Mac, poi hanno fatto un PC loro, poi hanno provato con i PC-standard.

    > l'amante di un tizio del consiglio di
    > amministrazione di IBM e fu proprio lei a
    > spingere
    > IBM a stipulare un accordo capestro con un
    > "Mister nessuno" (perché allora Gates non era
    > nessuno).

    vuoi dire che al tempo IBM era cosi ingenua e tutti i suoi avvocati non hanno dette qualcosa in riguardo?
    Deve aver beccato proprio in alto.

    > Infatti c'erano i Macintosh, le Silicon Graphics,
    > Amiga... e poi c'era quella baracca di
    > WinDOS.

    Atari
    Cp/M - Mp/M
    Olivetti ( forse MDos o simile)
    Tutti gli HomeComputer.

    Windows si parla di anni 90, prima neanche gratis la gente lo pigliava.
  • - Scritto da: pippo75
    > > ╚ quello che vado dicendo da anni, il mondo PC è
    > > un mondo distorto dove i produttori di PC non
    > > producono la parte del sistema operativo,
    >
    > Prova a fare un tuo OS commerciale per PC, poi
    > capirai il motivo di tale scelta.

    c'erano... sono stati affossati tutti... e l'unico che resiste (oltre a mac, si parla di desktop no?) e' tenuto nell'angolino da contratti di esclusivita' di fatto... che il sistema sia malato non viene detto da 2 giorni... ci sono 15 anni di ricatti che hanno portato alla situazione attuale...

    > > come produrre automobili senza motore.
    >
    > di auto non mi interesso, ma sentivo che la Fiat
    > vende i suoi motori anche ad altri produttori, se
    > non ricordo male in particolare per i
    > Diesel.

    ci sono alternative e tante...

    > > resa possibile a causa di una IBM che non
    > > brevettò il PC, dando modo ai cinesi la
    > > possibilità di produrre cloni,
    >
    > Ben venga la libertà dai brevetti, dopotutto se
    > le altre soluzioni sono morte un motivo ci
    > sarà.

    motivo che solitamente non c'entra niente con la qualita' e la robustezza della tecnologia specifica eccecc...

    > > di sistema operativo, ma nemmeno i sistemi
    > > operativi, visto che il DOS lo comprò e lo
    > > rivendette in licenza d'uso tale e quale, e
    > > Windows fu un tentativo mal riuscito di imitare
    > > Mac OS.
    >
    > Vero, quando potrò installare in regola OsX sul
    > mio PiCi, magari butterò winsurf.

    perche' non ci installi linux o *bsd? se tutti voi smanettoni che dite "se osx potesse * butterei windows" passaste in botta ad usare linux anche solo per la navigazione web ci sarebbe una massa probabile di utenti del 10 % che porterebbe a linux lo stesso supporto delle terze parti che ha osx...

    > > Vincono per qualità, efficienza. Vincono per
    > > rispetto verso il cliente (di solito ignorante)
    > > che fa si che la sua scelta sia una scelta, non
    > > una non-scelta: un Blackberry è un Blackberry e
    > > l'iPhone è un iPhone, differenti gli hardware, i
    > > sistemi operativi,
    >
    > diciamo, come per i PC all'inizio degli anni 80.

    il mercato e' diverso, i tempi sono diversi, i soggetti sono diversi... non c'e' la pirateria a poter garantire l'espansione della base d'installato ad un dato attore...
    bibop
    3451
  • > c'erano... sono stati affossati tutti...

    Altri si sono affossati da soli.

    MS avrà fatto tutto quello che vuole, ma è una delle poche che ha sviluppato e non poco per il suo OS.

    BeOS, GeoWorks, DrDos, oltre al SO mi dici cosa hanno sviluppato per il loro sistema? ( Elenco di programmi ).
    ( parlo di OS non legati all'HW ).


    > motivo che solitamente non c'entra niente con la
    > qualita' e la robustezza della tecnologia
    > specifica eccecc...

    e da quando il mercato spendareccio guarda la qualità?

    > perche' non ci installi linux o *bsd? se tutti
    > voi smanettoni che dite "se osx potesse *

    Più che linux, al limite si parla di distro.
    bsd, ho installato PcBsd.
    Tolta l'instabilità del secondo, comunque che vantaggi avrei nel mio caso?

    I programmi, quelli gratis ci sono anche per windows.
    AV+FW per uso personale sono gratis.

    Poi, da quanto ho saputo preferisco la gestione dei programmi che usa OsX.

    > il mercato e' diverso, i tempi sono diversi, i
    > soggetti sono diversi... non c'e' la pirateria a
    > poter garantire l'espansione della base
    > d'installato ad un dato
    > attore...

    la pirateria al tempo era abbastanza uniforme ( forse con punte verso il 64
  • - Scritto da: pippo75
    > > c'erano... sono stati affossati tutti...
    >
    > Altri si sono affossati da soli.
    >
    > MS avrà fatto tutto quello che vuole, ma è una
    > delle poche che ha sviluppato e non poco per il
    > suo OS.
    >
    > BeOS, GeoWorks, DrDos, oltre al SO mi dici cosa
    > hanno sviluppato per il loro sistema? ( Elenco di
    > programmi
    > ).
    > ( parlo di OS non legati all'HW ).

    ms ha sviluppato e non poco questa e' divertente...

    teoricamente non e' chi produce un os a dover produrre software... solo quando ti ritrovi ad essere un colosso tumorale e a drenare linfa da ogni dove puoi permetterti di fare quello che ti pare...

    > > motivo che solitamente non c'entra niente con la
    > > qualita' e la robustezza della tecnologia
    > > specifica eccecc...
    >
    > e da quando il mercato spendareccio guarda la
    > qualità?

    e cosa avrei scritto scritto di diverso?

    > > perche' non ci installi linux o *bsd? se tutti
    > > voi smanettoni che dite "se osx potesse *
    >
    > Più che linux, al limite si parla di distro.

    le distro sono tre o quattro famiglie di tipologie di gestore dei pacchetti... se si vuole essere pignoli gtk o qt la favola delle troppe distro e' come lamentarsi che si possa cambiare il colore delle finestre a windows

    > bsd, ho installato PcBsd.
    > Tolta l'instabilità del secondo, comunque che
    > vantaggi avrei nel mio caso?

    infatti non e' IL TUO CASO.. ma e' una provocazione alla solita trita e noiosa.. quando apple permettera' di installare osx sui pici potrei abbandonare windows...

    > I programmi, quelli gratis ci sono anche per
    > windows.
    > AV+FW per uso personale sono gratis.

    SE gli SMANETTONI che SI LAMENTANO di WINDOWS e VORREBBERO che apple "liberasse" OSX passassero IN TROMBA a LINUX il SUPPORTO delle terze parti a LINUX sarebbe equivalente a quello dato a OSX... quindi... non ci sarebbe motivo per "liberare" osx per liberarsi di windows

    > Poi, da quanto ho saputo preferisco la gestione
    > dei programmi che usa OsX.

    discorso lungo e se mi cominci con un "ho saputo" vuol dire che non c'e' molto di cui parlare

    > > il mercato e' diverso, i tempi sono diversi, i
    > > soggetti sono diversi... non c'e' la pirateria a
    > > poter garantire l'espansione della base
    > > d'installato ad un dato
    > > attore...
    >
    > la pirateria al tempo era abbastanza uniforme (
    > forse con punte verso il 64

    windows 3.11 e prima il dos venivano diffusi come una malattia dagli stessi venditori di hardware... quando chiesi al tizio di computer discount quanto sarebbe costato windows una licenza di word mi disse che me li mettevano loro "gratis"... da li e' cominciato tutto... anche l'acquisto del mio primo mac ma quello e' un altro discorso...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 agosto 2009 21.33
    -----------------------------------------------------------
    bibop
    3451
  • >
    > ms ha sviluppato e non poco questa e'
    > divertente...

    complimenti per le argomentazioni, veramente ottime.

    Secondo te tutti gli ambienti di sviluppo ( basic, c/c++, altro ) li ha chiesti a Babbo Natale?

    > teoricamente non e' chi produce un os a dover
    > produrre software...

    E secondo te come esce un nuovo OS tutti devono fiondarsi a sviluppare per quello, quando anche il produttore stesso non lo fa?

    > essere un colosso tumorale e a drenare linfa da
    > ogni dove puoi permetterti di fare quello che ti
    > pare...

    Ma sai di cosa parli?

    > > Poi, da quanto ho saputo preferisco la gestione
    > > dei programmi che usa OsX.
    >
    > discorso lungo e se mi cominci con un "ho saputo"
    > vuol dire che non c'e' molto di cui parlare

    dico "ho saputo", dato che le mi conoscenze del mac sono in base a quantomi riferiscono ( avessi i soldi da spendere per il mac, magari potrei avere un contatto diretto ).

    > discount quanto sarebbe costato windows una
    > licenza di word mi disse che me li mettevano
    > loro "gratis"... da li e' cominciato tutto...

    decidiamoci, MS ha diffuso i suoi prodotti perchè tutti li copiavano o perchè obbligava il preinstallato.

    Ms ha sviluppato Word per windows

    IBM, BeOs, Digital Research, per il loro OS cosa hanno sviluppato?
  • - Scritto da: pippo75
    > >
    > > ms ha sviluppato e non poco questa e'
    > > divertente...
    >
    > complimenti per le argomentazioni, veramente
    > ottime.

    non c'e' bisogno di argomentare.. e' risibile di suo il tuo assunto...

    > Secondo te tutti gli ambienti di sviluppo (
    > basic, c/c++, altro ) li ha chiesti a Babbo
    > Natale?
    >
    > > teoricamente non e' chi produce un os a dover
    > > produrre software...
    >
    > E secondo te come esce un nuovo OS tutti devono
    > fiondarsi a sviluppare per quello, quando anche
    > il produttore stesso non lo fa?

    si dai mettiamo il dito davanti all'incendio e diciamo che e' solo fumo... che logica del piffero...

    > > essere un colosso tumorale e a drenare linfa da
    > > ogni dove puoi permetterti di fare quello che ti
    > > pare...
    >
    > Ma sai di cosa parli?

    io lo so di cosa parlo.. tu sai di cosa parli? non sembra...

    > > > Poi, da quanto ho saputo preferisco la
    > gestione
    > > > dei programmi che usa OsX.
    > >
    > > discorso lungo e se mi cominci con un "ho
    > saputo"
    > > vuol dire che non c'e' molto di cui parlare
    >
    > dico "ho saputo", dato che le mi conoscenze del
    > mac sono in base a quantomi riferiscono ( avessi
    > i soldi da spendere per il mac, magari potrei
    > avere un contatto diretto ).

    si puo' avere conoscenza di qualcosa studiando quel qualcosa... e cmq se nn hai espreienza diretta inutile parlarne... un portatile apple costa in media poco piu' di un omologo pc... che che ne dicano i troll da punto informatico... e sono mediamente piu' performanti

    > > discount quanto sarebbe costato windows una
    > > licenza di word mi disse che me li mettevano
    > > loro "gratis"... da li e' cominciato tutto...
    >
    > decidiamoci, MS ha diffuso i suoi prodotti perchè
    > tutti li copiavano o perchè obbligava il
    > preinstallato.

    ma che bello la solita logica del bianco e del nero.. o a o b...

    ms ha minacciato e ricattato i costruttori per affossare qualunque cosa nn fosse ms o partner ms... e' un dato di fatto

    windows si e' diffuso ANCHE (che bella parola, che bello avere una mente elastica) per colpa o grazie alla pirateria... e' un dato di fatto

    se non lo capisci nn e' unproblema mio.. ma nn pontificare sulle scemenze

    si e' diffuso anche per colpa di internet explorer e dell'ignoranza degli it manager

    ma guarda addirittura tre motivi differenti!!! e il bello e' che non si escludono a vicenda!!

    > Ms ha sviluppato Word per windows
    >
    > IBM, BeOs, Digital Research, per il loro OS cosa
    > hanno sviluppato?

    ancora qua stiamo?? ma nn ti senti ridicolo a scrivere sta putt@nata??
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 agosto 2009 22.23
    -----------------------------------------------------------
    bibop
    3451
  • > > E secondo te come esce un nuovo OS tutti devono
    > > fiondarsi a sviluppare per quello, quando anche
    > > il produttore stesso non lo fa?
    >
    > si dai mettiamo il dito davanti all'incendio e
    > diciamo che e' solo fumo... che logica del
    > piffero...

    quindi, cosa hanno sviluppato questi produttori?

    Anche Commodore sviluppava i primi programmi ( internamente o facendoli fare da terzi ) per i propri computer.

    Questi produttori, cosa hanno proposto?

    > > Ms ha sviluppato Word per windows
    > >
    > > IBM, BeOs, Digital Research, per il loro OS cosa
    > > hanno sviluppato?
    >
    > ancora qua stiamo?? ma nn ti senti ridicolo a
    > scrivere sta putt@nata??

    sono lento a capire le cose, mi faresti l'elenco di questi programmi sviluppati dai vari produttori per i loro OS.
    O aspettavano che lo facesse M$?
    Sono anni che attendo la risposta, mi sa che qualcosa di concreto non lo vedrò neanche questa volta ( pazienza ).

    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 20 agosto 2009 22.23
    > --------------------------------------------------
  • Quando mai windows è arrivato al livello di OS X? Mi sono perso qualcosa? O.o
    Shiba
    4103
  • - Scritto da: Shiba
    > Quando mai windows è arrivato al livello di OS X?
    > Mi sono perso qualcosa?
    > O.o

    Chiedilo ad EnjoyTheTrollata che dice che Vista/Seven girano alla grandissima su hw del 2001 Occhiolino

    Senza contare che secondo lui tutti i possessori di PPC non dormiranno sonni tranquilli perché non possono installare SL Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Yellow
    > Senza contare che secondo lui tutti i possessori
    > di PPC non dormiranno sonni tranquilli perché non
    > possono installare SL

    uh? Snow Leopard è Intel-only.
    http://www.apple.com/macosx/specs.html

    Come lo è anche il nuovo FinalCutStudio
    http://www.apple.com/finalcutstudio/specs/

    Come lo sarà anche la nuova Adobe CS 5
    http://www.creativepro.com/article/adobe-cs5-will-...

    Purtroppo l'era dei PPC è finita... purtroppo perché qui in azienda abbiamo ancora due ottimi Quad-G5 che rischiano presto (diciamo 2 anni max) di diventare obsoleti per colpa del software e non delle prestazioni delle macchine stesse.

    Fan LinuxFan Apple

    PS: tengo a precisare che gli utenti PPC ad oggi sono a malapena il 16% mentre i Mac-Intel sono ovviamente il 94% quindi mi sembra una scelta logica da parte di Apple quella di abbandonare il supporto ed ottimizzare il sistema per quel 94% di utenti Mac. Con buona pace di PPC.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 agosto 2009 19.51
    -----------------------------------------------------------
  • > PS: tengo a precisare che gli utenti PPC ad oggi
    > sono a malapena il 16% mentre i Mac-Intel sono
    > ovviamente il 94% quindi mi sembra una scelta
    > logica da parte di Apple quella di abbandonare il
    > supporto ed ottimizzare il sistema per quel 94%
    > di utenti Mac. Con buona pace di PPC.

    sicuro 16 e 94 le percentualiSorride

    cmq, volevo chiederti, se non sbaglio i programmi PPC girano su Intel attraverso emulazione ( o sbaglio ), non parlo di eventuali binary doppi.

    I binary solo-ppc possono girare ancora sul nuovo OsX?

    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 18 agosto 2009 19.51
    > --------------------------------------------------
  • - Scritto da: pippo75
    >
    > sicuro 16 e 94 le percentualiSorride

    ok, 84% LOL ho sbagliato a scrivereSorride

    io avevo trovati percentuali ufficiali molto vecchie che parlavano di un 30% di utenza PPC.
    quei dati li ho presi dalle stats dei siti che gestiamo.

    1.500.000 di visitatori nel mese di Luglio 2009 con l'utenza Mac al 9.4% di cui il 16% PPC.

    >
    > cmq, volevo chiederti, se non sbaglio i programmi
    > PPC girano su Intel attraverso emulazione ( o
    > sbaglio ), non parlo di eventuali binary
    > doppi.
    >
    > I binary solo-ppc possono girare ancora sul nuovo
    > OsX?
    >

    Ho sentito che su SL si può in fase di installazione scegliere se installare anche Rosetta, in quel caso probabilmente dovrebbero girare tranquillamente anche le vecchie App PPC.

    Fan LinuxFan Apple
  • in fase di installazione puoi scegliere se installare o meno "rosetta"
    la cosa buffa e' che sono solo 1,5 mb di spazio occupato su disco...

    su snow leopard nella userspace funzionano contemporaneamente applicazioni ppc e x86 32 e 64 bit, i plugin di quicktime possono essere a 32bit anche quando si usa quicktime64 ma le altre applicazioni per caricare i plugin devono girare agli "stessi bit" dei plugin... per il kernel e i drivers/kext invece tutto o 64 o 32...
    bibop
    3451
  • Spiegalo ad EnjoyTheTrollata che non capisce dei concetti anche semplici Occhiolino
    non+autenticato
  • Tranquillo , i possessori di ppc saranno cosi incazzati da passare alle mirabolanti prestazioni di un netbook da 150 euro
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciao
    > Tranquillo , i possessori di ppc saranno cosi
    > incazzati da passare alle mirabolanti prestazioni
    > di un netbook da 150
    > euro

    Ah è quello che telefona, giusto? Occhiolino
    non+autenticato
  • sì, quello con ARM
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)