Giorgio Pontico

Snow Leopard libero ad agosto

A dispetto del nome, il leopardo delle nevi farà il suo esordio in piena estate. Ma chi ancora utilizza PowerPC resterà a fauci asciutte

Roma - Snow Leopard arriverà prima del previsto, il 28 agosto anziché a settembre come in precedenza Apple aveva affermato, una possibilità che da giorni in molti avevano pronosticato. Arriverà agli utenti che hanno acquistato un Mac negli ultimi mesi come aggiornamento gratuito, oltre ad essere disponibile negli Apple Store e nei negozi autorizzati al prezzo di 29 euro (49 per il Family Pack).

Con questa release, Apple mette definitivamente in cantina le sue macchine con processore PowerPC: Mac OS 10.6 sarà disponibile solo per gli ultimi prodotti equipaggiati con processore Intel e richiede almeno un 1 GB di RAM per funzionare a dovere. Per chi effettuerà l'upgrade da Tiger il prezzo sale a 169 euro (229 per il Family Pack) ma sono incluse le ultime versioni di iWork e iLife.

Le applicazioni di base del sistema sono a 64bit ma rimane il supporto per quelle a 32bit. Viene inoltre integrato il supporto per Microsoft Exchange e in generale sono state migliorate le prestazioni di tutti gli elementi principali del sistema, in particolare il Finder, che secondo i test condotti da Apple risulta più intuitivo, e Time Machine, la cui velocità è stata aumentata dell'ottanta per cento (sempre secondo le stime fornite da Cupertino).
In contemporanea uscirà anche la versione server di Snow Leopard, che presenta nuove feature quali Podcast Producer 2 e Mobile Access Server, e costerà 499 euro.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
99 Commenti alla Notizia Snow Leopard libero ad agosto
Ordina
  • Immagino si intendesse 'rilasciato', o stava agli arresti domiciliari?
  • Allora non sono l' unico Occhiolino
    non+autenticato
  • O evidentemente siete gli unici a non associare "libero" con il nome "felino" degli OS di apple.
    non+autenticato
  • Ho letto le richieste HW e devo dire che anche Apple impara da MS.
    Per OsX 10.5 si richiedeva 512MB per OsX 10.6 1GB.

    Che sia dovuto al fatto che devono vendere Ram.
  • o dal fatto che se riempi di cose un os gli devi dare il modo di poterle utilizzare al meglio.
  • - Scritto da: pippo75
    > Ho letto le richieste HW e devo dire che anche
    > Apple impara da
    > MS.
    > Per OsX 10.5 si richiedeva 512MB per OsX 10.6 1GB.
    >
    > Che sia dovuto al fatto che devono vendere Ram.

    è per non far sfigurare MS Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo75
    > Ho letto le richieste HW e devo dire che anche
    > Apple impara da
    > MS.
    > Per OsX 10.5 si richiedeva 512MB per OsX 10.6 1GB.
    >
    > Che sia dovuto al fatto che devono vendere Ram.

    Già, ma vista richiede 1gb nella versione a 32bitOcchiolino
    Shiba
    3863
  • Non è che su Leopard o magari su Snow Leopard c'è il modo di avere un font rendering migliore di questo?

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Attualmente sto usando un hinting "Debole" e i font sembrano sfumati un po' alla cavolo (basta guardare le T che sembrano "spandersi" verso l'alto...). Ho provato togliendo il subpixel e cambiando l'hinting, ma niente, anzi, più vado verso il "Forte" più sono inguardabili.

    Non voglio qualcosa come i font di Windows, che rimangono sempre e comunque spigolosi, l'ideale sarebbe qualcosa alla Ubuntu (appena sono a casa posto una screen dei font su Ubuntu per far capire meglio).
    Shiba
    3863
  • che browser? a me sia su ff che safari si vede meglio e le impostazioni sono quelle di default.
  • - Scritto da: lellykelly
    > che browser? a me sia su ff che safari si vede
    > meglio e le impostazioni sono quelle di
    > default.

    È Safari. Due cose però che non ho detto prima: è un Mac Pro di un paio di anni fa credo (non è mio, ma lo usiamo dove, ehm.. diciamo "lavoriamo"), e da quel che so ha subito varie modifiche all'hw. Ammesso che sia stata cambiata anche la scheda video (domani mi informo), il problema potrebbe dipendere da quello? E inoltre, potresti farmi il favore di farmi una piccola screenshot di un pezzo di testo di Safari con anche del testo piccolo per farmi vedere come dovrebbe essere il rendering corretto?
    Shiba
    3863
  • - Scritto da: lellykelly
    > http://img17.imageshack.us/img17/8008/picture3lgs.

    Capito grazie. È come sono da me con hinting medio mi pare.
    Shiba
    3863
  • Mi dispiace ma ClearType di microsoft non si batte...
    http://www.microsoft.com/typography/WhatIsClearTyp...

    :)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Notevole
    > Mi dispiace ma ClearType di microsoft non si
    > batte...
    > http://www.microsoft.com/typography/WhatIsClearTyp
    >
    >Sorride

    Vista:
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Ubuntu:
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Direi che Cleartype non regga il confronto neppure per sbaglioA bocca aperta
    Shiba
    3863
  • Non si batte perché nessuno vuole sparare sulla Croce Rossa.

    Mavattardurmi'.
  • non è che stai usando la vecchia TV?
  • che tipo di antialiasing usi?
    sembrerebbe l'impostazione sbagliata del livello di antialiasing in preferenze di sistema / aspett
    bibop
    3451
  • Lol con feature come queste:

    Espulsione disco più affidabile.
    Con Snow Leopard l’espulsione di dischi e unità esterne è più affidabile. A volte quando un’applicazione o un processo usa i file su un disco, Mac OS X blocca l’espulsione, ma il perché non è sempre chiaro. In Snow Leopard avvengono meno errori di questo tipo, e quando si verificano, il sistema ti mostra esattamente quale applicazione sta usando il disco, così puoi chiuderla e procedere.

    Aggiornamenti automatici per i driver delle stampanti.
    Snow Leopard verifica che tu abbia sempre il driver più aggiornato per stampare al meglio. Quando colleghi una stampante, Mac OS X può scaricare da internet il driver più recente. Poi si ricorda di controllare periodicamente che sia quello più nuovo, e se non lo è scarica l’ultima versione con Aggiornamento Software. Facile.

    Ci credo che devono anticipare, almeno quando uscirà windows 7 i macachi si saranno gia dimenticati di aver buttato 29$ per un service pack... e potranno continuare a sparare idiozie su microsoft che copia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Lol con feature come queste:
    >
    > Espulsione disco più affidabile.
    > Con Snow Leopard l’espulsione di dischi e unità
    > esterne è più affidabile. A volte quando
    > un’applicazione o un processo usa i file su un
    > disco, Mac OS X blocca l’espulsione, ma il perché
    > non è sempre chiaro. In Snow Leopard avvengono
    > meno errori di questo tipo, e quando si
    > verificano, il sistema ti mostra esattamente
    > quale applicazione sta usando il disco, così puoi
    > chiuderla e
    > procedere.
    >
    > Aggiornamenti automatici per i driver delle
    > stampanti.
    > Snow Leopard verifica che tu abbia sempre il
    > driver più aggiornato per stampare al meglio.
    > Quando colleghi una stampante, Mac OS X può
    > scaricare da internet il driver più recente. Poi
    > si ricorda di controllare periodicamente che sia
    > quello più nuovo, e se non lo è scarica l’ultima
    > versione con Aggiornamento Software.
    > Facile.
    >
    > Ci credo che devono anticipare, almeno quando
    > uscirà windows 7 i macachi si saranno gia
    > dimenticati di aver buttato 29$ per un service
    > pack... e potranno continuare a sparare idiozie
    > su microsoft che
    > copia.

    Potevano almeno fare una cifra simbolica a chi se lo è preso in quel posto con vista, 29 euro non sono 150 che si paga con 7. Windows 7 non mi pare moi molto diverso da un sp di vista..
    non+autenticato
  • Quelli come te sono una miniera d'oro per Microsoft. Che tristezza.
  • - Scritto da: nome e cognome

    > Espulsione disco più affidabile.
    > Con Snow Leopard l’espulsione di dischi e unità
    > esterne è più affidabile. A volte quando
    > un’applicazione o un processo usa i file su un
    > disco, Mac OS X blocca l’espulsione, ma il perché
    > non è sempre chiaro. In Snow Leopard avvengono
    > meno errori di questo tipo, e quando si
    > verificano, il sistema ti mostra esattamente
    > quale applicazione sta usando il disco, così puoi
    > chiuderla e procedere.

    Il "più affidabile" è discutibile. Non si tratta di affidabilità. Non si tratta di errori ma di scelte.

    Dal 1984 su mac quando un file è usato da un'applicazione, non è possibile smontare il disco su cui si trova il file. Al massimo una volta, col vecchio MacOS, era possibile mettere il disco off-line, cioè sempre montato ma non fisicamente collegato. Nel momento in cui questo doveva essere usato il sistema ti chiedeva di ricollegarlo. Una cosa che aveva senso nell'era dei floppy.

    In pratica con OS X se un'applicazione tiene aperto un file, tu non puoi fare certe operazioni, come smontare un disco o cancellare il file. È una scelta tra le due possibili scenari. Cioè, se fai il contrario, è vero che il sistema non si lamenta se tenti di rimuovere il disco su cui ci sono dei file aperti, ma è anche vero che l'errore poi te lo darà l'applicazione. A seconda dei casi è meglio l'una o l'altra strategia. Un difetto della strategia adottata su OS X è che devi tornare all'applicazione che tiene aperto il file per risolvere il problema. La novità nel 10.6 è che adesso il sistema ti dice qual è l'applicazione che tiene bloccato il file. Diciamo che ci hanno pensato con un po' di ritardo.
    FDG
    10897
  • In effeti potevano risparmiarsela la pubblicità dell'aspulsione più affidabile..viene da ridere a leggerloA bocca aperta
    È anche vero però che spesso e volentieri il MacOS rompe con i file in uso..e in quel caso o usi le maniere brute (una bella espulsione forzata usando hdiutil eject -force /dev da terminale ), o a senso cerchi di capire chi usa il file oppure ti armi di santa pazienza e controlli chi effettivamente sta usando qualcosa da quel disco con lsof (sempre da terminale).
    Dato che non potrò usare Snow Leopold (eh già...non gira su PowerPCTriste ), continuerò con i due metodi che ho citato sopra.
    Buon Snow Leopold! o.o/
    non+autenticato
  • probabilmente la pubblicizzano perche' e' uno dei fastidi piu' ricorrenti dell'utente che non sa neanche dove sia il terminale...
    bibop
    3451
  • - Scritto da: FDG
    > file. Diciamo che ci hanno pensato con un po' di
    > ritardo.

    si con un po' di ritardo ce l'hanno messo...

    ma almeno nn hanno impiegato 13 anni per dare una parvenza di usabilita' ad un elemento primario della gui come la taskbar di winSorride
    bibop
    3451
  • Bello scrivere solo mezze verità, eh?

    Noi potremmo dire che Windows 7 ha una barra applicazioni graficamente diversa, e tutto si ferma lì.

    Dài su, trolla almeno con argomenti più seri.
  • - Scritto da: alexjenn

    > Dài su, trolla almeno con argomenti più seri.

    Trollo io con argomenti più seri.

    Supporto nativo ad Exchange... però! Come il mio Windows Mobile o come il Nokia di mia moglie.

    64 bit! Era ora! I 64 bit sono supportati da un pezzo in ambiente MS (sia server che client) e Vista è diventata una opzione generale.

    Grand Central Dispatch: mi ricorda il cambiamento dello schedulatore di 7 rispetto a Vista e le varie modifiche agli SDK. Però avevamo delle cose simili anche su Vista (diciamo che con 7 si possono finalmente gestire 256 core, funzionalità assolutamente indispensabile su un desktop).

    OpenCL mi sembra sia DirectCompute, una delle nuove funzionalità di DirectX 11 (e, guarda caso, il primo ad annunciarne il supporto è stato NVIDIA).

    QuickPlayer X mi ricorda invece il passaggio delle sottosistemi multimediali avvenuto in Vista. Non che non ci siano stati dei bei cambiamenti in 7 (in primis lo streaming tra PC e dispositivi DLNA, finalmente). Sulla sincronizzazione di contenuti con iPhone, ecc. probabilmente Mac è meglio (ma non ho una grande esperienza in proposito con 7).

    Exposè e Dock... questa è proprio copiata da Windows 7.

    Miglioramenti di efficienza, boot, ecc. Provate 7 che poi ne riparliamo.

    Mi fa poi morire l'aggiornamento automatico dei printer driver. Su Windows avviene da quanti anni?

    Safari è buono ma lo è anche IE8 (che poi ha delle caratteristiche che in ambito aziendale sono necessarie - come la gestione via group policy . che gli antagonisti si sognano).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > - Scritto da: alexjenn
    >
    > > Dài su, trolla almeno con argomenti più seri.
    >
    > Trollo io con argomenti più seri.
    >
    > Supporto nativo ad Exchange... però! Come il mio
    > Windows Mobile o come il Nokia di mia
    > moglie.
    >

    Pensi che Windows abbia supporto a Exchange?

    > 64 bit! Era ora! I 64 bit sono supportati da un
    > pezzo in ambiente MS (sia server che client) e
    > Vista è diventata una opzione
    > generale.

    Il 64 bit e relativo supporto esiste in Mac OS X dal 2003, ovvero dal 10.3 Panther.

    Quello di Snow Leopard è diverso perché il kernel e tanti app sono nativi a 64 bit.

    E il bello è che Mac OS X, sempre dal 10.3, supporta anche software a 32 bit nel sistema a 64...

    Windows come sta messo? Due versioni, due tipi di software diverso.

    >
    > Grand Central Dispatch: mi ricorda il cambiamento
    > dello schedulatore di 7 rispetto a Vista e le
    > varie modifiche agli SDK. Però avevamo delle cose
    > simili anche su Vista (diciamo che con 7 si
    > possono finalmente gestire 256 core, funzionalità
    > assolutamente indispensabile su un
    > desktop).

    Forse comodo a chi sviluppa?


    >
    > OpenCL mi sembra sia DirectCompute, una delle
    > nuove funzionalità di DirectX 11 (e, guarda caso,
    > il primo ad annunciarne il supporto è stato
    > NVIDIA).
    >

    Il primo è stato nVidia? Allora leggi qui: http://it.wikipedia.org/wiki/OpenCL

    Cosa leggo? " Lo standard è stato originariamente proposto dalla Apple, successivamente ratificato dalla stessa assieme le principali aziende del settore (Intel, NVIDIA, AMD),"

    > QuickPlayer X mi ricorda invece il passaggio
    > delle sottosistemi multimediali avvenuto in
    > Vista. Non che non ci siano stati dei bei
    > cambiamenti in 7 (in primis lo streaming tra PC e
    > dispositivi DLNA, finalmente). Sulla
    > sincronizzazione di contenuti con iPhone, ecc.
    > probabilmente Mac è meglio (ma non ho una grande
    > esperienza in proposito con
    > 7).
    >

    QuickTime è stato sempre un subsistema... è da sempre l'architettura multimediale dei Mac...

    Arrivi un po' tardi.


    > Exposè e Dock... questa è proprio copiata da
    > Windows
    > 7.
    >

    AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHH Deluso

    Che brutta l'ignoranzaaaaaaaaaaaaaaaa!

    Dock: http://it.wikipedia.org/wiki/Dock

    Vediamo un po'... "Il Dock non nasce col Macintosh, ma è comunque stato ideato in casa Apple.
    Il primo computer ad avere un dock è stato l'Apple Lisa,"

    e sviluppato da NeXT per il NexTSTEP (di Steve Jobs)...

    Altro che Windows (e KDE).

    Exposé: http://it.wikipedia.org/wiki/Exposé , presentato con Mac OS X 10.3 Panther (2003)...


    Mamma mia!

    > Miglioramenti di efficienza, boot, ecc. Provate 7
    > che poi ne
    > riparliamo.

    Riparliamone anche adesso. Il mio Mac si riavvia in 18 secondi (iMac 1,83 GHZ, Snow Leopard 10A432).

    Provato anche Windows 7 (build 7600)... quasi 1:40 minuti.

    >
    > Mi fa poi morire l'aggiornamento automatico dei
    > printer driver. Su Windows avviene da quanti
    > anni?
    >

    Da quanti, fammi sapere, che non ha mai funzionato?

    Adesso mi vieni a dire che Windows ti avvisa e scarica i nuovi driver delle stampanti... ma va la!

    >
    > Safari è buono ma lo è anche IE8 (che poi ha
    > delle caratteristiche che in ambito aziendale
    > sono necessarie - come la gestione via group
    > policy . che gli antagonisti si
    > sognano).

    Safari è buono, non è cattivo.

    Sinceramente non so cos'è la group policy... magari me lo spieghi e ci facciamo due risate.

    Chiudo dicendoti che il mio Mac nacque con Mac OS X 10.4 Tiger... abbastanza veloce per quel che è il computer; poi con il 10.5 Leopard acquisì una velocità e capacità maggiori, ma niente in paragone a come va adesso con Snow Leopard (build 10A432).

    Con Windows come va?
  • - Scritto da: alexjenn
    > - Scritto da: Zucca Vuota
    > > - Scritto da: alexjenn
    > >
    > > > Dài su, trolla almeno con argomenti più seri.
    > >
    > > Trollo io con argomenti più seri.
    > >
    > > Supporto nativo ad Exchange... però! Come il mio
    > > Windows Mobile o come il Nokia di mia
    > > moglie.
    > >
    >
    > Pensi che Windows abbia supporto a Exchange?

    A che serve? Quando installi Outlook ti installa tutto ciò che serve per connettersi.

    > > 64 bit! Era ora! I 64 bit sono supportati da un
    > > pezzo in ambiente MS (sia server che client) e
    > > Vista è diventata una opzione
    > > generale.
    >
    > Il 64 bit e relativo supporto esiste in Mac OS X
    > dal 2003, ovvero dal 10.3
    > Panther.

    Il supporto in Windows esiste dai tempi di Itanium.

    > Quello di Snow Leopard è diverso perché il kernel
    > e tanti app sono nativi a 64
    > bit.

    Il kernel è a 64 bit! Eccezionale avanzamento tecnologico!

    > E il bello è che Mac OS X, sempre dal 10.3,
    > supporta anche software a 32 bit nel sistema a
    > 64...

    Ma che grande novità anche questa!

    > Windows come sta messo? Due versioni, due tipi di
    > software
    > diverso.

    No. Su Win64 gira tutto il software a 32 bit. Talmente bene che versioni native a 64 bit a volte non servono proprio.

    > Forse comodo a chi sviluppa?

    256 core su un desktop! Non certo per il momento!
    Diverso è il discorso per un bel server 2008 R2 con un bel po' di processi multicore e un bell'applicativo tosto.

    > Cosa leggo? " Lo standard è stato originariamente
    > proposto dalla Apple, successivamente ratificato
    > dalla stessa assieme le principali aziende del
    > settore (Intel, NVIDIA,
    > AMD),"

    Niente da dire in proposito ma Windows 7 ha il suo bell'equivalente.

    >
    > > QuickPlayer X mi ricorda invece il passaggio
    > > delle sottosistemi multimediali avvenuto in
    > > Vista. Non che non ci siano stati dei bei
    > > cambiamenti in 7 (in primis lo streaming tra PC
    > e
    > > dispositivi DLNA, finalmente). Sulla
    > > sincronizzazione di contenuti con iPhone, ecc.
    > > probabilmente Mac è meglio (ma non ho una grande
    > > esperienza in proposito con
    > > 7).
    > >
    >
    > QuickTime è stato sempre un subsistema... è da
    > sempre l'architettura multimediale dei
    > Mac...
    >
    > Arrivi un po' tardi.

    Windows Vista e Windows 7 hanno il loro bel sottosistema. A DLNA come sta Mac? (Non lo so, non è una domanda retorica).

    > > Exposè e Dock... questa è proprio copiata da
    > > Windows
    > > 7.
    > >
    >
    > AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHH Deluso
    >...
    > Altro che Windows (e KDE).

    Ma qui stavo parlando della integrazione dei due che è copiata da Windows.

    > > Miglioramenti di efficienza, boot, ecc. Provate
    > 7
    > > che poi ne
    > > riparliamo.
    >
    > Riparliamone anche adesso. Il mio Mac si riavvia
    > in 18 secondi (iMac 1,83 GHZ, Snow Leopard
    > 10A432).
    >
    > Provato anche Windows 7 (build 7600)... quasi
    > 1:40
    > minuti.

    Boot. Ma mi riferivo in generale all'efficienza. Hai veramente provato 7? E' notevole.

    P.S.: il mio notebook normalmente lo metto in standby e si riaccende in circa 8 secondi.

    > > Mi fa poi morire l'aggiornamento automatico dei
    > > printer driver. Su Windows avviene da quanti
    > > anni?
    > >
    >
    > Da quanti, fammi sapere, che non ha mai
    > funzionato?

    Mai usato veramente Windows, eh? Il sistema non solo è in grado di aggiornare i driver esistenti ma li carica anche per dispositivi nuovi appena installati (non necessariamente stampanti). E, a proposito di 64 bit, i sistemi Windows sono in grado di distribuire i driver a 32, a 64 bit e per Itanium in base alle caratteristiche del client che si collega alla coda si stampa. E ci sono molte altre cose interessanti su cui non mi dilungo.

    > Adesso mi vieni a dire che Windows ti avvisa e
    > scarica i nuovi driver delle stampanti... ma va
    > la!

    Si vede che non hai mai usato Windows, eh?


    > Sinceramente non so cos'è la group policy...
    > magari me lo spieghi e ci facciamo due
    > risate.

    E' il motivo per cui Mac, Linux e molti altri sistemi non sono alternative valide a Windows per la costruzione di reti dipartimentali.
    Le group policy sono un meccanismo di Active Directory che permette la gestione centralizzata di migliaia di aspetti dei client e dei server connessi alla rete. Ad esempio si possono impostare a livello centrale home page, attivare addon di IE, distribuire code di stampa (e driver), attivare politiche di firewall, decidere qual'è il formato di default di Office Word (magari ODT se vuoi), definire politiche di aggiornamento automatico (anche dei driver, persino di quelli di stampa), installare applicazioni e molto altro ancora.

    > Chiudo dicendoti che il mio Mac nacque con Mac OS
    > X 10.4 Tiger... abbastanza veloce per quel che è
    > il computer; poi con il 10.5 Leopard acquisì una
    > velocità e capacità maggiori, ma niente in
    > paragone a come va adesso con Snow Leopard (build
    > 10A432).
    >
    > Con Windows come va?

    Il mio notebook è nato con XP, passato a Vista e ora sta usando 7. Mentre il passaggio da XP a 7 ha diminuito le prestazioni ma ha aumentato la stabilità (e l'usabilità), il passaggio a 7 è stato eccezionale. Tanto è vero che persino molte delle macchine che avevano XP ma non Vista per questione di risorse le ho passate a 7.
    non+autenticato
  • "Libero ad agosto" fa pensare che stiano per rilasciare il sorgente... potete correggere?
    non+autenticato
  • lo hai pensato solo tu.

    trattandosi metaforicamente di un animale, bastava poco per arrivarci.
  • In genere, in informatica "libero" sta per software libero; il titolo quindi mi sembrava fuorviante.

    Comunque, se dite che l' ho notato solo io, vuol dire che non lo era, meglio così.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > In genere, in informatica "libero" sta per
    > software libero; il titolo quindi mi sembrava
    > fuorviante.

    era semplicemente un gioco di parole con il nome del sistema operativo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > - Scritto da: angros
    > > In genere, in informatica "libero" sta per
    > > software libero; il titolo quindi mi sembrava
    > > fuorviante.
    >
    > era semplicemente un gioco di parole con il nome
    > del sistema
    > operativo...

    Esatto e dato che non è il primo felino che liberano negli ultimi anni, non è poi così fuorviante. Ovvio però che per chi non ha mai seguito l'attualità sugli OS di apple può essere ambiguo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > "Libero ad agosto" fa pensare che stiano per
    > rilasciare il sorgente... potete
    > correggere?

    Non è che magari sei tu a non averlo capito e/o interpretato male?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)