Mauro Vecchio

Docs in (quasi) tutte le lingue del mondo

Nuova funzione annunciata da Google: testi traducibili in automatico con la tecnologia Translate. Dire Apple in 42 modi diversi. O no?

Roma - Dal momento in cui il sapere è diventato globale, collaborazioni tra studiosi da ogni parte del mondo sono fiorite rapidamente, imponendo nuove esigenze legate a condivisione e traduzione dei testi. Il web ha certamente dato una mano, partendo dalla posta elettronica fino ad arrivare all'ultima funzione per Google Docs, capace di tradurre documenti in automatico in 42 lingue diverse.

Ora, nel menù strumenti del servizio offerto da Mountain View c'è la possibilità di tradurre un testo, scegliendo da una lista di lingue tra cui lo spagnolo, il francese, il giapponese e l'italiano. Questa nuova feature utilizzerà la stessa tecnologia di Google Translate e permetterà di sostituire il documento originale con la sua traduzione o di creare una copia salvandola come testo differente.

"La formattazione e il layout - ha spiegato la product manager Google Rita Chen in un post sul blog ufficiale - verranno lasciati inalterati, indipendentemente dalla lingua scelta. Le traduzioni non sono perfette, ma continueremo a lavorare per migliorarne la qualità nel tempo. Speriamo che questo nuovo strumento aiuti a condividere testi in modo più semplice, senza più preoccuparsi delle barriere legate alla lingua".
A proposito di qualità, c'è chi ha messo alla prova il nuovo strumento di traduzione simultanea, inserendo uno stralcio di testo in cui erano presenti parole inglesi a trabocchetto come Apple e Wall Street Journal. L'interprete elettronico pare aver passato l'esame, non commettendo il tragico errore di trasformare l'azienda di Cupertino in una manzana spagnola.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia Docs in (quasi) tutte le lingue del mondo
Ordina
  • Dall'ultimo capoverso dell'articolo.

    "About quality, some have tested the new instrument for simultaneous translation, by inserting a fragment of text in which English words were present to trap such as Apple and Wall Street Journal. The electronic interpreter seems to have passed the exam not commit the tragic mistake of turning the company in Cupertino in a Spanish manzana."

    Non male Sorride
  • quoto,
    infatti, ho fatto anche io qualche prova col traduttore
    e mi sembra che in generale la traduzione
    da italiano a inglese (bene specificare)
    sia già di livello anche superiore a quella
    media "maccheronica" che sappiamo produrre
    noi informatici italioti
    (che per definizione conosciamo -forse- bene l'inglese
    tecnico, ma non siamo molto in confidenza con la letteratura
    di Sciecspiir)

    - Scritto da: The M
    > Dall'ultimo capoverso dell'articolo.
    >
    > "About quality, some have tested the new
    > instrument for simultaneous translation, by
    > inserting a fragment of text in which English
    > words were present to trap such as Apple and Wall
    > Street Journal. The electronic interpreter seems
    > to have passed the exam not commit the tragic
    > mistake of turning the company in Cupertino in a
    > Spanish
    > manzana."
    >
    > Non male Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: emboss
    > quoto,
    > infatti, ho fatto anche io qualche prova col
    > traduttore
    > e mi sembra che in generale la traduzione
    > da italiano a inglese (bene specificare)
    > sia già di livello anche superiore a quella
    > media "maccheronica" che sappiamo produrre
    > noi informatici italioti
    > (che per definizione conosciamo -forse- bene
    > l'inglese
    >
    > tecnico, ma non siamo molto in confidenza con la
    > letteratura
    > di Sciecspiir)
    >
    > - Scritto da: The M
    > > Dall'ultimo capoverso dell'articolo.
    > >
    > > "About quality, some have tested the new
    > > instrument for simultaneous translation, by
    > > inserting a fragment of text in which English
    > > words were present to trap such as Apple and
    > Wall
    > > Street Journal. The electronic interpreter seems
    > > to have passed the exam not commit the tragic
    > > mistake of turning the company in Cupertino in a
    > > Spanish
    > > manzana."
    > >
    > > Non male Sorride


    Issomma, beccatevi come mi ha tradotto dall'inglese all'italiano un articolo sul sito della BBC...

    http://translate.google.it/translate?prev=hp&hl=it...=

    "not working" = "non lavoro"

    Sarà che tradurre l'inglese in italiano è concettualmente
    più difficile, ma saltan fuori cose sintatticamente sconclusionate
    non+autenticato
  • i sistemi di traduzione automatica li ho sempre utilizzati molto.. in parte perchè la mia raga è inglese e l'italiano ancora non lo capisce bene, in parte perchè io stesso ho spesso esigenza di consultare documenti in diverse lingue.
    Bè.. c'è stato un progresso abissale! Le prime traduzioni automatiche erano proprio al limite del decifrabile.. chi se lo ricorda il servizio di altavista??? Ora invece no.. qualche errore nella semantica della frase rimane, ma al 90% si "interpreta" il testo tradotto senza problemi... ci credo che ora Google voglia mettere a frutto questa tecnologia in altri contesti..
  • - Scritto da: sylvaticus
    > i sistemi di traduzione automatica li ho sempre
    > utilizzati molto.. in parte perchè la mia raga è
    > inglese e l'italiano ancora non lo capisce bene,
    > in parte perchè io stesso ho spesso esigenza di
    > consultare documenti in diverse
    > lingue.
    > Bè.. c'è stato un progresso abissale! Le prime
    > traduzioni automatiche erano proprio al limite
    > del decifrabile.. chi se lo ricorda il servizio
    > di altavista??? Ora invece no.. qualche errore
    > nella semantica della frase rimane, ma al 90% si
    > "interpreta" il testo tradotto senza problemi...
    > ci credo che ora Google voglia mettere a frutto
    > questa tecnologia in altri
    > contesti..

    Ti reinviterei ad andare a leggere la traduzione fatta dal
    servizio di Google di un articolo sul sito BBC... ho linkato
    nel post precedente... E' senza senso, completamente
    non+autenticato
  • in realta non è male..
    considera comunque che io specificavo il caso
    contrario, cioè italiano[lingua straniera] -> inglese dove, secondo me, l'algoritmo di costruzione delle frasi (in inglese appunto) è più esperto
    non+autenticato
  • Si vede che ai tempi non hai mai usato Babelfish... Il salto di qualità è eccezionale, a mio avviso. Inoltre andrebbe provato tra inglese e francese/spagnolo... Immagino che si siano concentrati di più sulle lingue più parlate, com'è naturale che sia.
  • L'ho letto, senza aver letto prima la versione in inglese, e.. si capisce!
    Come ti ha risposto qualcun'altro probabilmente non hai mai usato le versioni di traduttori automatici di 4-5 anni fa.. c'è un abisso, credimi!
  • le traduzioni, purtroppo, nella maggior parte dei casi fanno pena.
    Temo che, finché non saranno disponibili IA con le contropalle, non potremo avere traduzioni di qualità...Triste
  • - Scritto da: kache
    > le traduzioni, purtroppo, nella maggior parte dei
    > casi fanno
    > pena.
    > Temo che, finché non saranno disponibili IA con
    > le contropalle, non potremo avere traduzioni di
    > qualità...Triste

    primo.

    Sensa contare la miriade di documenti che passeranno sui server di google e che ci RESTERANNO... per motivi di "indicizzazione", per avere un database di "esempi di traduzione buona", etc etc.
    Tutto cio' che esce dal proprio PC e' da considerarsi perso.
    Il grande fratello si chiama google, c'e' poco da fare.
    non+autenticato
  • La rete è un sistema di condivisione. Se io lasciassi dei documenti importanti in mezzo ad una piazza piena di gente non sarebbe la stessa cosa?