Marco Calamari

Gli Spiccioli di Cassandra/ Centomila piccoli orfani

di Marco Calamari - I coniglietti Nabaztag smetteranno a breve di funzionare, l'azienda che li produceva è fallita. Potranno rivivere alimentati dalla community degli utenti?

Roma - Annunciata la prima strage nell'"Internet degli oggetti"! I proprietari di coniglietti Nabaztag che sono rientrati dalle ferie il 27 agosto hanno avuto la sgradita sorpresa di trovare un triste messaggio vocale sul proprio coniglietto: Violet, la ditta che li fabbricava, è fallita e tutti i coniglietti Nabaztag del mondo cesseranno di funzionare il 4 settembre.

Un Nabaztag è, o meglio era, un tenero oggetto geek dalla forma di coniglietto stilizzato, che poteva parlare, ascoltare, muovere le orecchie, lampeggiare luci multicolori, inviare e ricevere messaggi vocali e reagire quando certi oggetti gli venivano avvicinati.
Un esempio molto brillante di "human interface" che aveva impressionato molto positivamente persino la mia signora, notoriamente refrattaria a tutte le cose informatiche specie se lampeggiano lucette: avevo programmato la bestiola in modo tale che la chiamasse per nome e le leggesse l'oroscopo tutte le mattine.

La bestiola è composta da un processore, una interfaccia WiFi, una serie di led tricromatici, due motori passo passo, una scheda audio con microfono e sintesi vocale e dulcis in fundo un lettore di RFID. Tutto il marchingegno è controllato tramite un account creato sul server della Violet, su cui si definivano le azioni da compiere.
Si tratta quindi di un computer dotato di accesso alla rete locale, con orecchie e controllato da un'entità esterna: il massimo da tenere sulla scrivania per un paranoico della privacy!

Il server, cioè il punto centralizzato del sistema, presto scomparirà, e i coniglietti come pure gli altri gadget prodotti dalla stessa azienda diventeranno solo degli inerti e costosi soprammobili.

Il messaggio ufficiale di annuncio del fallimento parla però della creazione di una community di utenti che potrebbe servire a mantenere in vita, e magari ad aggiungere nuove idee, al nostro coniglietto. Di questa community nel momento in cui scriviamo non c'è ancora traccia, ma l'idea è tanto ottima quanto logica e naturale.
Bisognerà però vedere se il fallimento di Violet permetterà di rilasciare l'ambiente server di Nabaztag con una licenza aperta, oppure se questo software resterà bloccato tra gli asset dell'azienda, provocando, come già successo in passato per altri software pure di successo (come a suo tempo il software di riconoscimento vocale di Dragon System etc.) la scomparsa di un patrimonio utile a tutti, ma vittima delle dure leggi sui fallimenti e sulla proprietà intellettuale.

Marco Calamari

Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
  • Digital LifeLa Internet delle CoseSi chiama così il rapporto ONU che delinea il futuro tecnologico: saranno le macchine a connettersi ad internet, a intuire cosa serve all'individuo, a seguirlo nei suoi spostamenti. Il futuro previsto
  • Diritto & InternetLe parole della Retedi Paolo De Andreis - Siamo alle soglie di una nuova era eppure siamo ancora costretti a parlare del copyright e dei pericoli che rappresenta per la rete. La politica? Colonizzata da interessi di nicchia
62 Commenti alla Notizia Gli Spiccioli di Cassandra/ Centomila piccoli orfani
Ordina
  • Caro Calamari, un articolo da uno specialista del settore come te non me lo sarei mai aspettato. Informati meglio prima di lanciare notizie false e tendenziose.
    Nella nostra COMMUNITY www.nabaztagitalia.it nessun proprietario di Nabaztag o nano:tag ha ricevuto nessuna comunicazione (UFFICIALE) VERBALE (tramite coniglio) e nè scritta, e non capisco questa grossa FALSITA' lanciata per arricchire il pezzo da te scrtto.

    La bestiola continuerà a vivere per tanto tempo ! ed a comunicare l'oroscopo alla tua mogliettina.
    Hai scritto : Il server, cioè il punto centralizzato del sistema, presto scomparirà! Ma quando mai!!?? Sono stati depositati ben 12 dossier d'offerte d'acquisizione della SAS VIOLET PARIS, al momento al vaglio del giudice! Sono in contatto con la GOPROD che fà parte dell'ILIAD GROUP, ( e visto che sei un esperto di prodotti cisco, dovresti sapere a cosa mi riferisco), e mi hanno dato ufficiose speranze che la Violet venga acquisita da loro gruppo.
    La GOPROD desidera rendere opensource i codici, aggiungendo valore alle attuali API, gestite ed ampliate da noi utenti.
    I NABAZTAG NON FARANNO UNA BRUTTA FINE !! ed io, alla fine di questa storia, sarò contento d'averti reso i miei cents al tuo articolaccio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Savio Scaramuzzi
    > Caro Calamari, un articolo da uno specialista del
    > settore come te non me lo sarei mai aspettato.
    > Informati meglio prima di lanciare notizie false
    > e tendenziose.

    Comincia pure tu a mostrare un po' di considerazione
    per le persone a cui ti rivolgi, specialmente se scrivono
    da una trentina di anni .... sai, c'e anche una cosa
    chiamata reputazione.

    Non mi e' per niente chiaro perche' esordisci insultando;
    posso pensare che tu non sia abituato ad interagire
    normalmente con persone che non conosci ed a pesare
    le parole che usi, e quindi continuiamo .....

    > Nella nostra COMMUNITY www.nabaztagitalia.it
    > nessun proprietario di Nabaztag o nano:tag ha
    > ricevuto nessuna comunicazione (UFFICIALE)
    > VERBALE (tramite coniglio) e nè scritta, e non
    > capisco questa grossa FALSITA' lanciata per
    > arricchire il pezzo da te scrtto.

    Ti ripeto che non c'e' nessun bisogno di insultare
    e nemmeno di tentare di mettere in cattiva luce il
    tuo interlocutore; per chi scrive essere accusati di
    scivere falsita' e' molto grave. Veniamo ai fatti.

    Il messaggio che ho ricevuto su ben tre oggetti sembra
    provenire proprio da te, o qualcuno che per te si spaccia.

    E' un tuo vuoto di memoria od un furto di identita'?

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Termino con una piccola riflessione; chissa' come
    tratti i tuoi rivali se ti rivolgi in questi termini
    ad una persona che tra l'altro condivide con te questa
    passione.
  • Qualche bontempone forse del mio forum
    o di questo sito ( tra l'altro, neanche sapevo l'esistenza )
    si sarà spacciato per il sottoscritto per farti uno scherzo del genere! La notizia della probabile chiusura la sapevo ancor prima che venisse diffusa in internet, in quanto c'è un un mio amico che è stato colpito direttamente, con il licienziamento, e mai avrei lanciato una notizia del genere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: calamarim
    > E' un tuo vuoto di memoria od un furto di
    > identita'?

    In ogni caso, si dimostra che il mittente non è my.violet.net, o Violet SAS, o Rafi Haldjan, o Nabaztag Support, o altro soggetto equivalente e/o abilitato.

    E si spiega perchè non tutti hanno ricevuto quel messaggio... perché non deriva da fonte ufficiale, bensì da fonte ufficiosa. Lo sospettavo, ma non avevo prove per dirlo... ora ci sono.

    Proprio perché entrambe le parti parlano di reputazione, credo valga il caso di ricordare che, per una volta, si parla della reputazione di un soggetto, ovvero il Rafi Haldjan, che su Zdnet ha dichiarato ogni intenzione di tenere viva la sua creazione.
    E che di certo non si brucerebbe la reputazione sua e di una ditta in amministrazione controllata (incrementando così il rischio di uscirne con una ditta smembrata e l'impossibilità di accedere alle licenze di prodotti da lui creati) con un messaggio "ufficiale" di contenuto controverso.

    La ragione del mio primo intervento non era dare ragione o contro a qualcuno, ma ricordare che Violet SAS non è solo una "società senza volto", ma un gruppo formato da una mente creativa che tu stesso hai apprezzato mettendoti in casa la sua creazione e quindici persone che stanno rischiando il posto.

    Queste persone non meritano nè che gli siano messe in bocca parole provenienti da bootleg di siti di ammiratori, né che tali, per carità, legittimi rumor, fuggano di mano diventando qualcosa potenzialmente in grado di minare le loro possibilità di recupero.

    Considerazioni a parte sui pro ed i contro del Cloud Computing ed open vs closed, ad oggi abbiamo un prodotto ancora in vendita fino ad ordine contrario di un giudice, e nessuna voce ufficiale. Ragionevole sarebbe una posizione di attesa. Forse di fiducia, ma riconosco che di questi tempi la fiducia è merce sempre più rara.
    non+autenticato
  • Non scuoiamo il coniglio prima di averlo pronto per la padella, per favore...
    Il fatto è che questo articolo contiene diverse inesattezze:
    1. Nessuno ha ricevuto un messaggio dalla Violet annunciante la chiusura. Anzi, la linea Violet ufficiale è sempre stata sul "Speriamo che il 4 ci compri qualcuno che tenga in vita la linea di prodotti".
    2. Il quattro c'è stata la decisione del Giudice. Segue una riservata sentenza, pare. Sapete che vuol dire? Significa che al termine dell'Amministrazione Controllata si decide la chiusura, un prolungamento per giusti motivi, la liquidazione o sulle eventuali proposte di acquisto. La GoProd, del Gruppo Iliad, noto provider che usa i Nabaztag come gadget per i clienti, ha buttato sul tavolo la tipica "Offerta da non rifiutare" (vedi: http://www.zdnet.fr/actualites/telecoms/0,39040748...)
    3. Fattostà che la chiusura prevista per il 4, ad oggi, 07.09.2009 non è avvenuta. Segno che, quantomeno, il giudice sta vagliando l'acquisto
    4. Sui problemi di sicurezza... beh, Nabaztag non è tanto meno sicuro di un portatile Apple con tutti i dati sensibili caricati su un account .Mac per averli "sempre addosso".
    5. Quanto alla community, esperienze come www.savenabaztag.com, www.nabaztagitalia.it, www.nabaztalk.com e simili dovrebbero dimostrare che quantomeno comunità di utenti diffuse ci sono
    6. Ammettendo che l'offerta del Gruppo Iliad sia accettata... bisognerà informare il pubblico che il coniglio non è morto, e che GoProd intende virare all'OpenSource, altrimenti la paura paralizzerà gli acquisti, temo...

    Questi sono i miei due cents... ed il motivo per cui i commenti alle notizie dovrebbero essere cauti ed accorti
    non+autenticato
  • - Scritto da: DrTofu
    > Non scuoiamo il coniglio prima di averlo pronto
    > per la padella, per favore...
    > Il fatto è che questo articolo contiene diverse
    > inesattezze:
    > 1. Nessuno ha ricevuto un messaggio dalla Violet
    > annunciante la chiusura. Anzi, la linea Violet
    > ufficiale è sempre stata sul "Speriamo che il 4
    > ci compri qualcuno che tenga in vita la linea di
    > prodotti".

    Il messaggio e' stato ricevuto il 27 agosto su tutti gli oggetti registrati, nabaztag:tag e nabaztag:nano da parte del referente di Violet in Italia, ed era un messaggio ufficiale.
    E' ben difficile affermare che "nessuno" l'ha ricevuto, e l'articolo diceva solo che un messaggio c'e' stato. Ne vuoi copia?

    > 2. Il quattro c'è stata la decisione del Giudice.
    > Segue una riservata sentenza, pare. Sapete che
    > vuol dire? Significa che al termine
    > dell'Amministrazione Controllata si decide la
    > chiusura, un prolungamento per giusti motivi, la
    > liquidazione o sulle eventuali proposte di
    > acquisto. La GoProd, del Gruppo Iliad, noto
    > provider che usa i Nabaztag come gadget per i
    > clienti, ha buttato sul tavolo la tipica "Offerta
    > da non rifiutare" (vedi:
    > http://www.zdnet.fr/actualites/telecoms/0,39040748

    Questo e' un fatto successivo all'articolo

    > 3. Fattostà che la chiusura prevista per il 4, ad
    > oggi, 07.09.2009 non è avvenuta. Segno che,
    > quantomeno, il giudice sta vagliando
    > l'acquisto

    Questa e' un'ottima notizia, che chiunque avesse un coniglietto ha visto da solo senza bisogno della tua comunicazione, successiva all'articolo

    > 4. Sui problemi di sicurezza... beh, Nabaztag non
    > è tanto meno sicuro di un portatile Apple con
    > tutti i dati sensibili caricati su un account
    > .Mac per averli "sempre addosso".

    Questa e' una tua opinione, non un fatto

    > 5. Quanto alla community, esperienze come
    > www.savenabaztag.com, www.nabaztagitalia.it,
    > www.nabaztalk.com e simili dovrebbero dimostrare
    > che quantomeno comunità di utenti diffuse ci sono

    Anche l'articolo cita ed auspica che prendano il controllo del software

    > 6. Ammettendo che l'offerta del Gruppo Iliad sia
    > accettata... bisognerà informare il pubblico che
    > il coniglio non è morto, e che GoProd intende
    > virare all'OpenSource, altrimenti la paura
    > paralizzerà gli acquisti,
    > temo...

    E' una tua opinione, ma io penso che chiunque compri un nabaztag oggi senza che il venditore gli faccia presente cosa sta succedendo possa restituire l'articolo per vizio occulto, e se potesse provare che il venditore sapeva, forse anche per tentata truffa.

    > Questi sono i miei due cents... ed il motivo per
    > cui i commenti alle notizie dovrebbero essere cauti ed
    > accorti

    Le diverse parti dei tuoi due cents sono o errate o inesatte o tue rispettabili opinioni, mentre l'articolo non contiene nessuna inesattezza, o almeno tu non ne hai indicata nessuna.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 settembre 2009 10.23
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: calamarim
    > Il messaggio e' stato ricevuto il 27 agosto su
    > tutti gli oggetti registrati, nabaztag:tag e
    > nabaztag:nano da parte del referente di Violet in
    > Italia, ed era un messaggio
    > ufficiale.

    Mi piacerebbe averlo... anche perché qui davanti ho tre nanetti che _non hanno ricevuto un cavolo_ (ed un Nabaztag offline che presto tornerà in linea). Sarà un errore... fatto sta che l'offerta GoProd nel piatto c'è. Googla pure.

    > messaggio c'e' stato. Ne vuoi
    > copia?

    Posta pure.

    >> http://www.zdnet.fr/actualites/telecoms/0,39040748
    > Questo e' un fatto successivo all'articolo

    Era un fatto prevedibile... è il senso dell'amministrazione controllata.
    Insomma, rende probabile la chiusura di una ditta, ma anche no.
    La cosa che volevo far notare, lungi dall'attaccare chicchessia è questa: il fatto che forse l'ottimo estensore dell'articolo un po' di tranquillità ora può averla: il suo animaletto virtuale leggerà l'oroscopo a sua moglie per molto, molto tempo.
    Solo che ora lo farà mediante Iliad.

    > Questa e' un'ottima notizia, che chiunque avesse
    > un coniglietto ha visto da solo senza bisogno
    > della tua comunicazione, successiva
    > all'articolo

    Ma chi non ce l'ha e vuole comprarne uno?
    Ora sa che può farlo tranquillo... molti store online ancora ne hanno.
    Nessuno vuole in casa un cadavere di plastica, ma un oggetto decorativo ed utile ha ancora appeal.

    Prendilo come una rassicurazione ad un tipo di pubblico che è meno "istruito" di te e me. Io ce l'ho un Mir:ror, so che tutt'ora le bestiacciotte fanno il loro dovere.

    E se un padre volesse regalare il suo conigliotto ad un figlio? Se qualcuno volesse fare un interessante regalo di laurea?
    In attesa del prossimo articolo di Punto-Informatico su GoProd, qualcuno che rassicurasse questa gente ci voleva. Mi sono offerto volontario... ho offeso qualcuno? Mi spiace, non era mia intenzione farlo.

    Precisazione vuol dire precisazione, non "minaccia di morte".

    > > è tanto meno sicuro di un portatile Apple con
    > > tutti i dati sensibili caricati su un account
    > > .Mac per averli "sempre addosso".
    > Questa e' una tua opinione, non un fatto

    Non è un'opinione campata in aria... cosa c'è sul server della Violet di così pericoloso?
    Su un accont .iMac puoi caricarci il tuo calendario... se ti senti paranoico, puoi pensare che in giro per la rete ci sono gli appuntamenti con la tua fidanzata e col dentista. Su un account Violet al massimo c'è un elenco di RSS che frequenti... ed allora?
    E poi evidentemente l'articolo era spiritoso e salace sul tema, ed io mi sono permesso una boutade che non fosse una "guerra santa".

    > Anche l'articolo cita ed auspica che prendano il
    > controllo del software

    Cosa che è un sogno... ma a quelle comunità, delle quali sono orgoglioso di far parte, basta anche avere il controllo di loro stesse e divertirsi coi besticini.

    > E' una tua opinione, ma io penso che chiunque
    > compri un nabaztag oggi senza che il venditore
    > gli faccia presente cosa sta succedendo possa
    > restituire l'articolo per vizio occulto, e se

    In base a cosa?
    Potrebbe farlo se il Nabaztag non funzionasse.
    Peccato che sta funzionando benissimo. Il vizio occulto deve essere:
    1. Fondato
    2. Non facilmente riconoscibile (perché se lo è allora puoi evitarlo)
    3. Con conseguenze inevitabili.

    Ipso facto, il fatto che GoProd stia garantendo il funzionamento dei cosetti, annulla il punto tre. Ergo, tanti auguri a chi volesse comprare un Nabaztag, pacioccarci un po' e poi chiedere la restituzione per vizio occulto.

    Non vorrei fargli da avvocato neppure mi pagasse ad ore anziché con la tariffa dell'ordine...

    > potesse provare che il venditore sapeva, forse
    > anche per tentata truffa.

    Se il venditore sapesse che my.violet.net non funziona.
    Fatti un giro ora, dato che il coniglio ce l'hai, scusami... ^^;;;

    > Le diverse parti dei tuoi due cents sono o errate
    > o inesatte o tue rispettabili opinioni, mentre

    Beh, fai un giro per GoProd e www.nabaztagitalia.it... ed aggiungi che sono rispettabili opinioni.

    > l'articolo non contiene nessuna inesattezza, o
    > almeno tu non ne hai indicata
    > nessuna.

    Penso di averlo fatto però. Rifraso in forma magari più semplice, forse sono sembrato aspro per deformazione professionale:
    1. IMHO un account Violet non è che sia tutto questo rischio per la sicurezza. Anzi mi sento tranquillo ad essere iscritto ad una bella salva di serviziOcchiolino
    2. Era prematuro parlare il 31 di cosa sarebbe successo il 04.09... non lo sapevano manco quelli della Violet
    3. Anche su www.nabaztagitalia.it molti non hanno ricevuto il messaggio di cui parli. Era a campione? Non so... però non sono il solo a non averlo
    non+autenticato
  • Nulla impedirebbe di creare un'applicazione in locale sul proprio computer dal quale definire il comportamento del gadget, un pò come i Lego Mindstorm, insomma.
    non+autenticato
  • http://twitter.com/violetOS , abbastanza aggiornato, non annuncia nulla?

    nessuna comunicazione ufficiale sul sito?

    potrebbe essere la chiusura di una singola linea di prodotto? (il coniglio)
    non+autenticato
  • Non se ne prenda a male stimato Sig. Calamari se mi permetto di fare dell'ironia:

    1. Potrebbe leggere lei l'oroscopo alla sua signora, poi magari con un po' di allenamento un giorno potrebbe anche riuscire a muovere le orecchie
    2. Potrebbe occuparsi di rimettere in piedi la struttura server e occuparsi della gestione del software, magari, se la cosa prende piede, ci si potrebbe anche guadagnare qualche posto di lavoro (che non sarebbe male di questi tempi)
    3. Accettare la crudele legge del mercato e seppellire il suo coniglietto
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)