Alessandro Del Rosso

Blu-ray sarÓ anche 3D

Il consorzio che promuove lo standard sta lavorando ad una specifica che consentirÓ agli studios di distribuire, sul mercato domestico, versioni tridimensionali dei propri film. Nel frattempo Sony porterÓ la stereoscopia nei suoi televisori

Roma - Pressata sempre più da vicino da giganti dell'elettronica e del cinema come Panasonic e Walt Disney Studios, che chiedono da tempo uno standard per la distribuzione di film in 3D, Blu-ray Disc Association (BDA) ha annunciato l'intenzione di accogliere la stereoscopia all'interno del proprio formato in alta definizione.

"BDA intende sfruttare appieno l'elevata capacità e banda passante del suo formato per fornire un'esperienza 3D della più alta qualità possibile" ha affermato Victor Matsuda, a capo del Global Promotions Committee di BDA. "Così come ha aperto la strada ad una nuova generazione di contenuti per l'intrattenimento in alta definizione, Blu-ray definirà altresì lo standard 3D del futuro per l'home cinema".

BDA afferma di essere al lavoro su una specifica che consentirà la distribuzione di film in 3D attraverso la propria piattaforma. Tale specifica, che diventerà parte integrante dello standard Blu-ray, stabilisce che i contenuti stereoscopici abbiano una risoluzione di 1080p per ciascun occhio e che ogni "disco 3D" contenga anche una versione in 2D dello stesso film, in modo da conservarne la piena compatibilità con i player Blu-ray preesistenti.
L'attuale generazione di lettori a laser blu non è in alcun modo compatibile con i contenuti 3D: pertanto, anche coloro che già possiedono un player HD dovranno necessariamente acquistarne uno nuovo. I primi dispositivi di questo tipo arriveranno sul mercato non appena BDA completerà la propria specifica, e naturalmente saranno in grado di riprodurre anche i tradizionali film in 2D.

Il consorzio che sviluppa Blu-ray non ha fornito alcuna indicazione sui tempi di sviluppo della propria tecnologia 3D. Bocca ben cucita anche sui dettagli tecnici e implementativi, i quali sono probabilmente ancora oggetto di discussione tra i membri di BDA.

Va detto che la Society of Motion Picture and Television Engineers (SMPTE) ha già messo a punto uno standard per la TV 3D che, al momento, è stato utilizzato soprattutto in Giappone.

"Oggi vi sono già molte aziende che impiegano diversi metodi per portare la visione 3D nelle case, ma è necessario che il formato di partenza sia completamente diverso perché possa funzionare su più sistemi" aveva spiegato lo scorso anno Wendy Aylsworth, vice presidente del settore engineering di SMPTE. "Se gli studios sono costretti a produrre diversi tipi di supporti per diversi sistemi di Home Entertainment, il metodo non si diffonderà. E la gente non avrà certo voglia di controllare ogni volta le confezioni per verificare se il prodotto acquistato sarà o meno visibile sui propri apparecchi".

Blu-ray abbraccia il 3DIl 3D sta assumendo un'importanza sempre più grande nel mondo cinematografico, e la dimostrazione è data dal successone riscosso proprio in questi giorni dalla versione 3D del film d'animazione L'Era Glaciale 3 e dal crescente numero di pellicole in 3D annunciate dai vari studios. Tra quelle più attese c'è Avatar di James Cameron, interamente girato utilizzando telecamere HD e il sistema stereoscopico Fusion Camera ideato dallo stesso Cameron insieme a Vince Pace.

E mentre BDA studia uno standard 3D per l'home cinema, Sony annuncia l'introduzione, nel corso del prossimo anno, dei suoi primi televisori 3D. Il gigante nipponico, che come noto è anche il più importante promotore di Blu-ray, ha fatto sapere che includerà il supporto ai propri televisori 3D all'interno dei suoi PC Vaio, della PlayStation 3 e dei suoi player Blu-ray. Resta da capire se ci sarà un qualche tipo di contatto tra la specifica sviluppata da BDA e la tecnologia 3D implementata da Sony nella sua prossima generazione di TV.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
38 Commenti alla Notizia Blu-ray sarÓ anche 3D
Ordina
  • Molti di questo 3d si lamentino del fatto che fa venire un gran mal di testa, che alcuni con minimi difetti visivi non possano usufruirne, come circa il resto dell'1% della popolazione che non può fisicamente vedere questo 3D in anglifo, per cui non sono predisposti geneticamente.
    Insomma vedere la gente che si gode l'era glaciale 3 è molto illuminante sulla realtà delle cose.
    Se va bene circa un 30/40% delle persone lo userà, ma molti si stancheranno dopo un pò, questa visione richiede "fatica" del cervello che non esiste nella visione normale, e chi vuole fare "fatica" più di quella che fà già !
    non+autenticato
  • non è vero

    3 ore di avatar ed ero fresco come una rosa
    ciao ciccio.
    non+autenticato
  • Secondo me, l' unico sistema sensato per fare uno schermo 3d è fare in modo che l' immagine cambi a seconda dell' angolazione da cui lo guardi: avete presente i primi LCD, che si vedevano bene solo da una certa angolazione? Basterebbe mettere due serie di pixel, una che si vede bene solo guardando da destra, ed una che si vede bene solo guardando da sinistra; in alternativa, si potrebbe fare uno schermo zigrinato (avete presente le cartoline 3d?), in cui le colonne di pixel sono, alternativamente, visibili da destra o da sinistra (lo schermo non ha bisogno di essere costruito in modo particolare, basta applicare una sorta di "maschera" zigrinata sopra di esso).

    Non sarebbero richiesti gli occhiali, l' unico problema è che con questo sistema l' effetto 3d si potrebbe apprezzare solo stando perfettamente davanti allo schermo, non di lato; non andrebbe molto bene con un televisore (che viene visto da più persone, da diverse direzioni) ma sarebbe perfetto per i monitor dei computer.
    non+autenticato
  • > Secondo me, l' unico sistema sensato per fare uno
    > schermo 3d è fare in modo che l' immagine cambi a
    > seconda dell' angolazione da cui lo guardi

    Esistono già da anni, si chiamano display autostereoscopici.

    > avete presente le cartoline 3d?

    Tecnicamente si chiamano lenti lenticolari.
    non+autenticato
  • Grazie, mi hai dato informazioni interessanti
    non+autenticato
  • La SONY come al solito farà per conto suo ! Lo hanno sempre fatto: neanche le loro SD card sono compatibili con le altre per cui ci sarà: uno standard internazionale di 3D e il solito incompatibile sistema SONY. Si sentono troppo fichi i giapponesi !!
    non+autenticato
  • ...basta la polarizzazione delle immagini, e quindi ottenibile a costo zero sui BD e anche DVD attuali.
    A differenza degli occhialini elettronici, quelli polarizzati non inducono nessuna fatica di visione, in quanto passivi, e la cosa sarebbe fattibile domani, senza bisogno di display e lettori nuovi.
    Ma si sa, far spendere altri soldi al cliente è meglio..
    non+autenticato
  • Oppure mettiamo anche gli occhialini scaricabili da internet, come aveva fatto google il 1 aprile: un semplice file PDF con una macchia rossa da una parte e verde dall' altra, e la sagoma degli occhialini: lo stampi su un lucido, lo ritagli e sei a posto
    non+autenticato
  • Come 20 anni fa, quando Tv So**isi e Canz**i regalava l'occhialino tattico in plastica, per simulare il 3d quando trasmettevano Remì su R*i 2. Minghia io li usavo anche quando andavo in giro per le strade.
    Beata gioventù.

    - Scritto da: angros
    > Oppure mettiamo anche gli occhialini scaricabili
    > da internet, come aveva fatto google il 1 aprile:
    > un semplice file PDF con una macchia rossa da una
    > parte e verde dall' altra, e la sagoma degli
    > occhialini: lo stampi su un lucido, lo ritagli e
    > sei a
    > posto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giggetto
    > ...basta la polarizzazione delle immagini, e
    > quindi ottenibile a costo zero sui BD e anche DVD
    > attuali.

    secondo me non e' possible avere la polarizzazione su una normale tv, infatti non ho mai visto sta tecnica.. usano sempre gli occhiali rosso-blu.
    non+autenticato
  • > occhiali rosso-blu

    Le immagini rosso[sinistra]-ciano[destra] (questi sono i colori[lente] più utilizzati, anche se non gli unici) tecnicamente si chiamano anaglifi.
    non+autenticato
  • > basta la polarizzazione delle immagini, e
    > quindi ottenibile a costo zero sui BD e anche DVD
    > attuali.
    > [...]
    > la cosa sarebbe fattibile domani, senza bisogno di display e lettori
    > nuovi.

    FALSO

    Per utilizzare la polarizzazione è NECESSARIO che anche la sorgente (il display) sia in grado di separare i due segnali polarizzandoli in modo diverso. I normali display in commercio non sono assolutamente in grado di farlo.
    non+autenticato
  • No, c'è un proof-of-concept che simulava la modulazione della polarizzazione giocando adeguatamente con la luminanza e la crominanza del segnale video e usando occhiali polarizzati secondo un grado specifico per questo uso.
    Non so che fine abbia fatto quella ricerca, ma secondo loro si poteva fare.
    non+autenticato
  • confermo. molto più a basso livello (non è certo un risultato spaziale) si puo' fare con un plugin di compiz e occhialini colorati da 10 centesimi. non conosco la tecnica e non mi interessa poi tanto, ma è fattibile perchè il plugin funziona e io stesso ho avuto l'occasione di provarlo.
    non+autenticato
  • a dimostrazione di quanto dicevo ho trovato il link alla tecnologia, incredibilmente in produzione e quindi disponibile: Xpol Stereorscopic 3D
    http://www.arisawa.co.jp/en/product/3d.html
    non+autenticato
  • Prima di sparare cazzate informati.
    Il solo ed unico sistema 3D visualizzabile sugli attuali televisori (siano essi a tubo, plasma o LCD) sono gli occhialini anaglifi (per intenderci con filtri verdi e rossi).
    Per usare occhialini con filtri polarizzatori la luce deve essere polarizzata... attualmente nessuna TV in commercio a parte alcuni modelli sperimentali è in grado di proiettare fotogrammi polarizzati.
    Pertanto la tecnica da te suggerita NON E' FATTIBILE.

    Il sistema migliore rimane quello degli occhialini attivi sincronizzati con il pannello... ed è questa la strada scelta per le TV del 2010 da Sony ed altri grossi produttori.
    non+autenticato
  • Per avere il 3D "polarizzato" la televisione deve essere in grado di trasmettere un'immagine in polarizzazione verticale alternata ad un'immagine in polarizzazione orizzontale.

    In pratica si dovrebbe alternare ad ogni frame un filtro davanti ad ogni singolo pixel dello schermo... non credo che le TV attuali possano farlo.

    Per quanto riguarda gli occhialini rosso-blu è diverso in quanto basta che le immagini alternate abbiano una dominanza rossa e l'altra blu e questo si può fare semplicemente modificando i singoli frame... per la gioia dei nostri occhi.

    Date un'occhiata qui:
    http://forum.robot-home.it/viewtopic.php?f=24&t=67...
  • Mi sa che prima di comprare un lettore BD sarà meglio aspettare ancora qualche anno!
  • Così intanto esce l' HoloDisk
    non+autenticato
  • Mah ... Sony continua ad affermare che il futuro è Betamax

    - Scritto da: Enjoy with Us
    > Mi sa che prima di comprare un lettore BD sarà
    > meglio aspettare ancora qualche
    > anno!
    non+autenticato
  • perˇ poi devi pure comprarti un nuovo proiettore...Occhiolino
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > perˇ poi devi pure comprarti un nuovo
    > proiettore...
    >Occhiolino


    Oddio quello che ho è un 1024 x 768 nativo, certo tra qualche anno specie se tireranno fuori dei videoproiettori a led a cifre ragionevoli e con Lumen ragionevoli....
  • 1024 x 768Sorride

    Appunto, te ne serve uno NUOVOSorride
    MeX
    16897
  • Così aspetterai per sempre A bocca aperta
    Io il lettore BR me lo sono già comprato un anno fa e nel frattempo mi sono goduto diversi film in alta definizione come piace a me.
    Quando lo standard 3D sarà definito cambierò TV e lettore BR.

    Se alle soglie del 2010 pensi ancora di rimanere legato ad un formato o ad una tecnologia per più di 3 anni sei solo un illuso...
    Preparati a mettere mano al portafogli e a cambiare sistema ogni 3 o 4 anni... oppure accontentati di quello che già hai finché funzionerà Sorride
    non+autenticato
  • Si, ma non tutti hanno tempo e soldi per continuare a cambiare tv & co.
    Io la TV HD non l'ho ancora comprata. Sto aspettando lo switch-off per il digitale terrestre. Poi vedrò se comprare o meno, ma di questo passo continui a spendere e poi devi cambiarlo perchè "tutti i dvd usciranno così".
    E poi diciamocelo.... Il 3D, anche al cinema, è una gran caxxata. Con l'era glaciale 3 la differenza è lo schermo più scuro e ogni tanto lava e foglie escono dallo schermo.... Il resto era totalmente inutile. Tutto per 5 euro in più del film normale?
    non+autenticato
  • Questione di gusti...

    Io mi sono visto tutti i film in 3D usciti in Italia fin da "I Robinson - Una Famiglia Spaziale" nel miglior cinema d'Italia per tecnologia (l'Arcadia di Melzo) e la differenza con i film non stereoscopici è abissale. Il fatto di poter percepire la profondità delle immagini ripaga tutti i costi necessari per avere questa tecnologia.

    Certo in Italia c'è anche chi non vede la differenza fra un film al cinema e un film visto sulla sua vecchia TV in bianco e nero.

    Come ho detto è solo una questione di gusti e di continua ricerca della "qualità".
    non+autenticato
  • Io di certo non lo comprerò mai: non è solo questione di gusti, a me manca la visione stereoscopica (ho avuto problemi di strabismo), perciò non sarei mai in grado di apprezzare un 3d del genere. L' unico 3d che mi potrebbe interessare sarebbe qualcosa fatto in stile ologramma (o anche cartolina 3d), dove spostandosi attorno allo schermo si ha davvero l' impressione di vedere l' oggetto da un lato o dall' altro (anche se guardi con un occhio solo, o con una telecamera).

    Mi rendo conto che è come dire "non me ne frega niente della TV a colori, per me possono anche non farla, tanto sono daltonico", ma per me è un limite fisico reale e invalicabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: albertobs88
    > E poi diciamocelo.... Il 3D, anche al cinema, è
    > una gran caxxata. Con l'era glaciale 3 la
    > differenza è lo schermo più scuro e ogni tanto
    > lava e foglie escono dallo schermo.... Il resto
    > era totalmente inutile. Tutto per 5 euro in più
    > del film
    > normale?

    Da me il 3D si vedeva in continuazione ed era davvero impressionante, e poi mi è costato solo 2,5 euro in più.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)