Alfonso Maruccia

Pinguini scientifici e distro col fiato corto

Nella vita di Linux c'è spazio per customizzazioni eccellenti a scopo eminentemente di ricerca. Ma anche per dibattiti sull'opportunità di sopperire alle carenze commerciali con l'impegno della community

Roma - Quando Linux si dedica alla scienza, che cosa viene fuori? Ovviamente Scientific Linux, versione specialistica del multiforme sistema operativo del pinguino espressamente pensata per gli istituti di ricerca, i laboratori e le università sparse ai quattro angoli del globo. La distro è in sostanza una versione modificata di Red Hat Enterprise, e i principali mantainer del progetto ci tengono a sottolineare la leggerezza del "tocco" con cui hanno customizzato il sistema per adattarlo alle loro esigenze.

A volere Scientific Linux sono stati nomi importanti del panorama scientifico mondiale, come l'istituto statunitense Fermilab e il CERN di Ginevra (la "culla" del World Wide Web), vale a dire i principali protagonisti della ricerca sulla fisica ad alte energie. L'obiettivo fondamentale di SL è "ridurre la duplicazione degli sforzi dei laboratori, e avere una base installata comune ai vari sperimentatori". Per mantenere una stretta compatibilità con Red Hat, i ricercatori hanno ridotto al minimo le modifiche ai sorgenti e l'aggiunta di nuovi pacchetti, come nel caso del file system OpenAFS e del client e-mail Pine.

Un'altra importante caratteristica di SL è l'introduzione dei "siti", un sistema grazie al quale i laboratori possono customizzare ulteriormente la distro secondo le proprie specifiche esigenze modificando programma di installazione, pacchetti rpm, configurazioni e "qualsiasi altra cosa immaginabile" senza mettere mano al sistema operativo base.
Oltre che per le possibilità di personalizzazione di SL si parla bene anche di una gestione professionale e ben delineata, al contrario ad esempio di CentOS (che con SL ha molte somiglianze) passato per un periodo non proprio felicissimo in quanto a leadership e idee sul futuro del progetto.

E di futuro e nuove idee su come procedere si parla anche in casa (open)SUSE, dove in risposta alla riduzione della durata del supporto da 24 a 18 mesi la community si è attivata per ideare una nuova versione gratuita di SUSE Linux che colmi il gap tra openSUSE e l'edizione commerciale SUSE Linux Enterprise Server. Le idee espresse sulla mailing list di openSUSE a riguardo includono una versione regolare di openSUSE con un supporto a lungo termine chiamata "openSUSE LTS", e una soluzione sul modello di CentOS che preveda la creazione di una distro gratuita "openSLE" partendo dai sorgenti del pacchetto SLES commerciale.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
25 Commenti alla Notizia Pinguini scientifici e distro col fiato corto
Ordina
  • ciao, alcune precisazioni:

    SL linux (come CentOS) non modificano i sorgenti bensi tolgono dai "packages" i marchi, redhat, registrati nulla di più. per il resto sono identici in tutto e per tutto alla distribuzione a pagamento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: francesco
    > ciao, alcune precisazioni:
    >
    > SL linux (come CentOS) non modificano i sorgenti
    > bensi tolgono dai "packages" i marchi, redhat,
    > registrati nulla di più. per il resto sono
    > identici in tutto e per tutto alla distribuzione
    > a pagamento.

    Esattamente è una distribuzione identica alla RedHat Enterprise, con rimozione di tutto ciò che ha qualcosa di legato a livello licenza e commerciale di quest'ultima.

    Un ottima distro, IMHO, s'intende.
    manila
    9365
  • ...che notiziona, era più interessante il discorso sulla lingua! peccato l'argomento sia bloccato (e non ho usato thread...)Sorride
  • CentOS non ha avuto un capo, ma non che non avesse futuro. E' un progetto solido e costante aggiornamento. Idem opensuse... Non capisco il problema dei sei mesi in meno del supporto. In 18 mesi, fai tanti di quegli aggiornamenti, se ti sono necessari, che in pratica arrivi alla versione successiva...
    Sono entrambe distro per situazioni produttive e particolari, non per ambienti altrettanto particolari come quelli scientifici, dove sicuramente la robustezza e la garanzia di pochi aggiornamenti ma buoni, siano sufficienti.
    Ecco, in questi ambienti vedrei meglio una distro Slackbased..
    manila
    9365
  • customizzazioni?

    In italiano la parola è "personalizzazioni".
    Usa il De Mauro Paravia la prossima volta:

    http://demauroparavia.it/cerca?lemma=customizzazio...
    non+autenticato
  • ah zorro aggiornati va http://it.wikipedia.org/wiki/Glossario_informatico


    - Scritto da: zorro
    > customizzazioni?
    >
    > In italiano la parola è "personalizzazioni".
    > Usa il De Mauro Paravia la prossima volta:
    >
    > http://demauroparavia.it/cerca?lemma=customizzazio
    non+autenticato
  • Anche il tuo bel wiki riporta "Il termine generale italiano più corretto è personalizzare" come appunto dicevo io. Se poi vogliamo passare il pessimo italiano per ottimo, allora restate ignoranti.
    È una ovvia tentata violazione del vocabolario italiano. Prendere un termine anglossassone a aggiungere qualcosa che lo renda una pessima forma italianizzata:

    http://www.wordreference.com/enit/custom

    C'è una moda in giro e negli articoli che fa paura. Si uccide la lingua italiana quando poi non è proprio il caso: customizzare, skillato, manager, project manager, scannato, scannerizzato, ecc... Lì dove esistono termini italiani ovvi e molto più facili da comprendere.
    non+autenticato
  • > C'è una moda in giro e negli articoli che fa
    > paura. Si uccide la lingua italiana quando poi
    > non è proprio il caso: customizzare, skillato,
    > manager, project manager, scannato,
    > scannerizzato, ecc... Lì dove esistono termini
    > italiani ovvi e molto più facili da
    > comprendere.

    Sante parole...
    non+autenticato
  • la peggiore e' "inputazione dei dati", vista su un manuale
    software (ma "immissione" non andava bene?)
    non+autenticato
  • IL PROBLEMA PARTE DA GIORNALISTI E GOVERNO:

    WALFARE
    MOBBING
    STALKING
    CHEATING
    ESCORT

    Tutte parole IMPOSTE dalla TV/GOVERNO !

    Dopo ci si lamenta se LEGA vuole reintrodurre il dialetto !
    Io abolirei proprio L'ITALIANO e lascerei,
    i Dialetti Regionali e l'Inglese Britannico piuttosto di
    quello che si sta andando in contro oggi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zorro

    Scannare è italiano corretto, anche se in un'accezione un po' diversa (che andrebbe usata di più, in certi casiCon la lingua fuori)
    non+autenticato
  • > Scannare è italiano corretto
    Certo, ma etimologicamente ha un altro significato.
    Tu intendi "scansionare" o "scanner-izzare", giusto?

    > un'accezione un po' diversa
    Ecco, appunto.

    http://sezionex.blogspot.com/2006/01/scannare-scan...
    non+autenticato
  • Viene usato purtroppo di rado, ma il termine coretto è "scandire" per il verbo e "scansione" per il sostantivo.
    Assomiglia molto allo "scandire le sillabe" ma in effetti lo "scanner" scandisce uno ad uno i puntini (pixel) dell'immagine.

    Inoltre osserviamo che i "microscopi a scansione" esistono da trent'anni buoni.
    non+autenticato
  • Non ho trovato occorrenze di customizzazioni nel dizionario.
    non+autenticato
  • appunto non le hai trovate perché "customizzazioni" non è italiano.
    non+autenticato
  • ... di come Linux sia personalizzabile, anche per ambiti specialistici.