Alessandro Del Rosso

Microsoft mostra briciole di Office Web

Una ristretta cerchia di utenti ha potuto mettere le mani su un'anteprima di Office Web Apps, la versione online di Office 2010. Ancora incompleto, si appoggia ai servizi Live già esistenti

Roma - Negli scorsi giorni un ristretto gruppo di utenti ha potuto provare la Technical Preview di Office Web Apps, la tanto attesa risposta di Microsoft a Google Docs & Spreadsheets. Questa è la prima versione preliminare del servizio ad uscire dalla stretta cerchia di tester interni all'azienda: l'anteprima pubblica dovrebbe invece arrivare entro la fine dell'anno.

Come noto, Office Web Apps prende alcuni dei componenti e delle funzionalità della suite per l'ufficio di Microsoft e li rende accessibili via web, attraverso un comune browser. Il big di Redmond ha ribadito che il servizio sarà gratuito per tutti gli utenti che possiedono un account Windows Live.

La release finale di Office Web Apps includerà versioni lite di Word, Excel, PowerPoint e OneNote. La Technical Preview si basa però su una versione ancora largamente incompleta, dalla quale manca OneNote e le funzionalità di modifica dei documenti di Word. Quest'ultimo, di fatto, è al momento un semplice viewer di documenti.
A giudicare da questa anteprima, Microsoft ha mantenuto la promessa di rendere l'interfaccia utente delle sue web apps quanto più fedele possibile a quella delle versioni desktop: gli utenti possono ritrovare le stesse icone di Office e l'ormai familiare pannello Ribbon.

I file creati con Office Web Apps vengono archiviati su un disco virtuale di SkyDrive, il servizio di storage che fa parte della costellazione Windows Live. L'utente ha a disposizione 25 GB gratuiti, ma può sempre decidere, pagando, di incrementare tale capacità. SkyDrive permette anche di condividere uno o tutti i propri file con altri utenti. Ma il supporto alla collaborazione offerto da Office Web Apps non si ferma qui: durante una dimostrazione online Microsoft ha fatto vedere come sia possibile aprire lo stesso foglio di calcolo sul Web da due browser differenti. I cambiamenti apportati da un utente vengono visualizzati all'altro utente nel giro di uno o due secondi, a patto che si disponga di una connessione veloce.

Office Web Apps


In generale, le versioni web-based delle applicazioni di Office forniscono solo funzionalità di editing di base, come formattazione del testo, inserimento di formule, semplici modifiche al layout del documento e creazione di presentazioni con un limitato numero di effetti e stili. Del resto Microsoft non ha alcun interesse a cannibalizzare la versione desktop di Office, un software che, insieme a Windows, rappresenta ancora la principale fonte di guadagno del gigante americano.

Microsoft non ha neppure fatto mistero del fatto che Office Web Apps potrebbe essere finanziato attraverso la pubblicità: nella Technical Preview, tuttavia, non si trova ancora traccia di advertising.

Le web apps di Microsoft sono scritte in AJAX, e di conseguenza dovrebbero essere compatibili con la maggior parte dei browser oggi sul mercato: per il momento Microsoft ha mostrato Office Web Apps all'opera su Internet Explorer 8 e su Firefox 3.5.

Microsoft prevede di mettere online la versione finale di Office Web Apps in concomitanza con il lancio di Office 2010, previsto per l'inizio del prossimo anno.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
65 Commenti alla Notizia Microsoft mostra briciole di Office Web
Ordina
  • "sono scritte in AJAX, e di conseguenza dovrebbero essere compatibili con la maggior parte dei browser"... ma vogliamo informare l'autore del pezzo che AJAX è una metodologia di programmazione, al più un framework (se inteso in una delle sue molteplici declinazioni come AJAX.NET), che sfrutta la possibilità del linguaggio javascript di interrogare direttamente il server web e non è un linguaggio? Inoltre, se fatto "con i piedi", l'uso di tecniche AJAX può essere affatto cross-browser!
    Comunque plauso a MS che comincia a pensare più "free"... speriamo presto anche più "open"!
    non+autenticato
  • M$ si è ormai resa conto che tutti gli sforzi per migliorare Winzozz sono stati inutili. Ha capito che la gente rimano con XP (finchè può) e poi passerà ad altro...

    Con Ufficio 2007 ha toppato di nuovo: coloro che ancora non sono passati a OOo usano il 2003 e non ci pensano neanche a passare al 2007.

    M$ allora, dopo aver inanellato una catena interminabile di insuccessi, ha deciso di proseguire sulla strada che l'ha resa famosa: COPIARE! Così ha deciso di lanciarsi in una delle mode del momento. Peccato che, come sempre, è arrivata in ritardo e non riuscirà a colmare il gap con la concorrenza: altri soldi buttati!

    Spendi di qua, spendi di la... tante spese, pochi utili... M$ sta lentamente collassando. E' la fine! Addio M$!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Profeta
    > M$ si è ormai resa conto che tutti gli sforzi per
    > migliorare Winzozz sono stati inutili. Ha capito
    > che la gente rimano con XP (finchè può) e poi
    > passerà ad
    > altro...
    >
    > Con Ufficio 2007 ha toppato di nuovo: coloro che
    > ancora non sono passati a OOo usano il 2003 e non
    > ci pensano neanche a passare al
    > 2007.
    >
    > M$ allora, dopo aver inanellato una catena
    > interminabile di insuccessi, ha deciso di
    > proseguire sulla strada che l'ha resa famosa:
    > COPIARE! Così ha deciso di lanciarsi in una delle
    > mode del momento. Peccato che, come sempre, è
    > arrivata in ritardo e non riuscirà a colmare il
    > gap con la concorrenza: altri soldi
    > buttati!
    >
    > Spendi di qua, spendi di la... tante spese, pochi
    > utili... M$ sta lentamente collassando. E' la
    > fine! Addio
    > M$!
    Non vedo perché si debba essere felici per un'azienda se ha problemi.
    A parte che Microsoft naviga nell'oro, magari avessimo tante aziende "messe male" con Microsoft in Italia: ci metterei la firma.

    Office 2007 è un ottimo prodotto, si fa fatica ad utilizzarlo esclusivamente perché le persone in media non hanno voglia di imparare ad usare un programma leggermente diverso da quello cui sono abituati.
    Non per nulla la ciofeca di OOo, per essere accettata, è divenuta la fotocopia mal riuscita di Office97, roba di oltre 10 anni fa!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mamama
    > Non vedo perché si debba essere felici per
    > un'azienda se ha
    > problemi.
    Perchè M$ è stata la rovina dell'informatica. Ha imposto i suoi "standard" ed è monopolista.

    > A parte che Microsoft naviga nell'oro, magari
    > avessimo tante aziende "messe male" con Microsoft
    > in Italia: ci metterei la
    > firma.
    M$ ha accumulato enormi ricchezze (che stanno esaurendosi). Ed è il chiaro esempio di azienda straricca che non investe in ricerca ma solo in sterili scopiazzamenti.


    > Office 2007 è un ottimo prodotto, si fa fatica ad
    > utilizzarlo esclusivamente perché le persone in
    > media non hanno voglia di imparare ad usare un
    > programma leggermente diverso da quello cui sono
    > abituati.
    Questa mi è nuova... Non sapevo che fosse la gente a doversi adattare al prodotto. Solitamente è il produttore che si adatta alle esigenze del consumatore ("il cliente ha sempre ragione"). Evidentemente per M$ non è così.


    > Non per nulla la ciofeca di OOo, per essere
    > accettata, è divenuta la fotocopia mal riuscita
    > di Office97, roba di oltre 10 anni
    > fa!
    Per tua informazione, sempre più aziende passano a OOo, proprio per non dover utilizzare quella "supercoifeca" di Ufficio 2007!!!
    non+autenticato
  • Eh ma non ci puoi far niente. Loro sono ancora dentro Matrix dove ti inculcano che DEVI usare prodotti MICROSOFT perche' nulla e' come MICROSOFT. Per fortuna che le cose stanno per cambiare. Il mondo inizia a riempirsi di fantomatici " neo " che spiegano come stanno davvero le cose !
    non+autenticato
  • Ti piace M$? Bene, nessuno ti obbliga a spendere soldi per prodotti scadenti. E non dimenticerti di comprare anche l'antivirus, l'antispyware, il firewall (meglio se integrato nel router). Poi dimmi dove butti il "vecchio" PC su cui girava XP, ma non girano Vi$sta e S€v€n, così ci metto sopra Linux che ci gira alla grande!
    non+autenticato
  • Ma non vi rendete contro che straparlate e vi rendete ridicoli con le crociate?

    Incominciate invece a sviluppare software degno di nota e che sia all'altezza degli attuali per Windows e OSX. Oppure create una versione desktop che sia realmente in grado di competere con i 2 già menzionati OS.

    Finchè vi accontentate di far girare i software che comunque alla fine vi servono con wine non andrete da nessuna parte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Notevole
    > Ma non vi rendete contro che straparlate e vi
    > rendete ridicoli con le crociate?

    > Incominciate invece a sviluppare software degno
    > di nota e che sia all'altezza degli attuali per
    > Windows e OSX. Oppure create una versione desktop
    > che sia realmente in grado di competere con i 2
    > già menzionati OS.

    > Finchè vi accontentate di far girare i software
    > che comunque alla fine vi servono con wine non
    > andrete da nessuna parte.

    Cioe' secondo te chi fa il SO dovrebbe scrivere anche tutti i programmi ? E che ci stanno a fare le software house ?
    krane
    22544
  • Secondo te le software house dovrebbero sviluppare per un os che non arriva maqnco all'1%? Se fosse voi i ceo, poveri dipendenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietra rotolante
    > Secondo te le software house dovrebbero
    > sviluppare per un os che non arriva maqnco
    > all'1%? Se fosse voi i ceo, poveri
    > dipendenti.

    E quindi ?
    Cosa proponi ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: Notevole
    >
    > Incominciate invece a sviluppare software degno
    > di nota e che sia all'altezza degli attuali per
    > Windows e OSX.

    sono sbigottito
    Clicca per vedere le dimensioni originali

    vuoi paragonare il software a corredo di windows e quello di ubuntu?
    windows lo installi e non ha NULLA, nemmeno un editor di testi degno di tale nome..

    il sw degno di nota di cui tu parli è prodotto da terzi!!
    non c'entra nulla col SO!!
    non+autenticato
  • > sono sbigottito
    > [img]http://punto-informatico.it/images/emo/4.gif[
    >
    > vuoi paragonare il software a corredo di windows
    > e quello di
    > ubuntu?
    > windows lo installi e non ha NULLA, nemmeno un
    > editor di testi degno di tale
    > nome..
    >
    > il sw degno di nota di cui tu parli è prodotto da
    > terzi!!
    > non c'entra nulla col SO!!

    Perchè il sistema operativo non è software?
    non+autenticato
  • Prima di cimentarsi in cose che neanche sa dove stanno di casa, la M$ dovrebbe prima di tutto imparare a scrivere un banale editor di testo.

    Che il notepad di sistema ha piu' buchi di una rete da pesca a strascico, di quelle grosse, pero'.
  • E dire che di alternative da cui copiare ne ha molte:
    http://www.pnotepad.org/
    http://notepad-plus.sourceforge.net/it/site.htm
    http://www.flos-freeware.ch/notepad2.html


    Evidentemente per M$ produrre strumenti funzionali non è prioritario quanto fare le finestrelle trasparenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > Prima di cimentarsi in cose che neanche sa dove
    > stanno di casa, la M$ dovrebbe prima di tutto
    > imparare a scrivere un banale editor di
    > testo.
    >
    Magari come VI. Così nessuno lo userebbe.

    > Che il notepad di sistema ha piu' buchi di una
    > rete da pesca a strascico, di quelle grosse,
    > pero'.
    A si? Mi fai vedere un exploit che colpisce Notepad?
    non+autenticato
  • - Scritto da: DioFa
    >
    > Magari come VI. Così nessuno nessun n00b lo userebbe.

    fix'd

    comunque basterebbe un ben più semplice gedit,
    l'editor testi di GNOME

    Clicca per vedere le dimensioni originali


    > A si? Mi fai vedere un exploit che colpisce
    > Notepad?

    sarei già felice se CTRL+S salvasse, CTRL+A selezionasse tutto e CTRL+P stampasse

    comunque (non posso provarlo che sono su ubuntu)

    1. Open up Notepad (not Wordpad, not Word or any other word processor)
    2. Type in this sentence exactly (without quotes): "this app can break"
    3. Save the file to your hard drive.
    4. Close Notepad
    5. Open the saved file by double clicking it.

    Instead of seeing your sentence, you should see a series of squares.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pay the Bill

    > comunque basterebbe un ben più semplice gedit,
    > l'editor testi di GNOME
    >
    > [img]http://projects.gnome.org/gedit/images/gedit2
    >
    Lo conosco, se non erro è anche fatto e mantenuto da un team di sviluppatori italiani. Peccato che giri solo su quel cesso di Gnome.


    > sarei già felice se CTRL+S salvasse, CTRL+A
    > selezionasse tutto e CTRL+P
    > stampasse
    >
    Sulla versione Inglese lo fa.

    > comunque (non posso provarlo che sono su ubuntu)
    >
    > 1. Open up Notepad (not Wordpad, not Word or any
    > other word
    > processor)
    > 2. Type in this sentence exactly (without
    > quotes): "this app can
    > break"
    > 3. Save the file to your hard drive.
    > 4. Close Notepad
    > 5. Open the saved file by double clicking it.
    >
    > Instead of seeing your sentence, you should see a
    > series of
    > squares.
    Questo penso sia un Easter Egg.
    non+autenticato
  • - Scritto da: DioFa

    > Questo penso sia un Easter Egg.


    Non dire caxxate. E' un bug della funzione IsTextUnicode():

    http://apipes.blogspot.com/2006/06/this-api-can-br...
    non+autenticato
  • - Scritto da: DioFa
    >
    > Lo conosco, se non erro è anche fatto e mantenuto
    > da un team di sviluppatori italiani. Peccato che
    > giri solo su quel cesso di
    > Gnome.

    quando l'ambiente win raggiungerà la *coerenza* di GNOME ne riparleremo.. avere i bordi finestra trasparenti e i menu grigi di windows2000 non è il massimo della bellezza Perplesso

    in ogni caso ci sono n-mila editor, potrebbero scopiazzarne uno a caso, invece sempre sto notepad marcio...

    >
    > Sulla versione Inglese lo fa.

    non mi risulta la usino in molti qui


    > Questo penso sia un Easter Egg.

    hanno uno strano senso dell'umorismo alla MS allora...

    in ogni caso trattasi di problemi a gestire codifiche come unicode
    non+autenticato
  • - Scritto da: pay the Bill
    > - Scritto da: DioFa
    > >
    > Magari come VI. Così nessuno nessun n00b
    > sano di mente lo userebbe.
    >
    > fix'd
    >
    > comunque basterebbe un ben più semplice gedit,
    > l'editor testi di GNOME

    Lol... giusto mettiamo al posto di un editor semplice con qualche buco un editor avanzato con una quantita enorme di buchi.

    > [img]http://projects.gnome.org/gedit/images/gedit2
    >
    >
    > > A si? Mi fai vedere un exploit che colpisce
    > > Notepad?
    >
    > sarei già felice se CTRL+S salvasse, CTRL+A
    > selezionasse tutto e CTRL+P
    > stampasse
    >
    > comunque (non posso provarlo che sono su ubuntu)
    >
    > 1. Open up Notepad (not Wordpad, not Word or any
    > other word
    > processor)
    > 2. Type in this sentence exactly (without
    > quotes): "this app can
    > break"
    > 3. Save the file to your hard drive.
    > 4. Close Notepad
    > 5. Open the saved file by double clicking it.
    >
    > Instead of seeing your sentence, you should see a
    > series of
    > squares.

    Si chiamano easter egg.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > Lol... giusto mettiamo al posto di un editor
    > semplice con qualche buco un editor avanzato con
    > una quantita enorme di
    > buchi.
    >
    Ah si. Quali? Not€pad è scandaloso: si pianta nell'apertura di file un pò grandi, la cronologia degli "annulla" si ricorda solo la modifica precedente, non colora la sintassi, ecc, ecc. Tenetevelo pure Not€pad, almeno è un programma chiavica intonato col resto di Winzozz...


    > Si chiamano easter egg.
    >
    Non dire caxxate. E' un bug della funzione IsTextUnicode():

    http://apipes.blogspot.com/2006/06/this-api-can-br...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Profeta
    > - Scritto da: nome e cognome
    > > Lol... giusto mettiamo al posto di un editor
    > > semplice con qualche buco un editor avanzato con
    > > una quantita enorme di
    > > buchi.
    > >
    > Ah si. Quali? Not€pad è scandaloso: si pianta
    > nell'apertura di file un pò grandi, la cronologia
    > degli "annulla" si ricorda solo la modifica
    > precedente, non colora la sintassi, ecc, ecc.
    > Tenetevelo pure Not€pad, almeno è un programma
    > chiavica intonato col resto di
    > Winzozz...
    >
    A parte che è il sostituto del comando edit dos per Windows e serve per modificare velocemente un file di testo. SU windows, a differenza di linux, esistono centinaia di editor, anche free. Su linux no. Inoltre MS non può dotare il suo os di applicazioni soprattutto in europa. Ma purtroppo stando sempre ion cantina, ti dimentichi che esistono leggi sulla concorrenza. Se non ci fossero mio caro, io credo che Linux non esisterebbe proprio più nel sewttore Desktop (non è chge adesso esista)
    >
    > > Si chiamano easter egg.
    > >
    > Non dire caxxate. E' un bug della funzione
    > IsTextUnicode():
    >
    > http://apipes.blogspot.com/2006/06/this-api-can-br
    non+autenticato
  • - Scritto da: pietra rotolante
    > Ma purtroppo
    > stando sempre ion cantina, ti dimentichi che
    > esistono leggi sulla concorrenza.
    E meno male che ci sono. Sei così M$-dipendente che vorresti vedere Winzozz ovunque anche a costo di annientare la concorrenza?

    > Se non ci
    > fossero mio caro, io credo che Linux non
    > esisterebbe proprio più nel sewttore Desktop (non
    > è chge adesso
    > esista)
    Hahahaha. Il settore desktop è la punta dell'iceberg per quanto riguarda la diffusione di Linux. Quando navighi sull'80% dei siti, quando mandi un SMS, quando usi il navigatore, ecc ricordati di ringraziare Linux...
    non+autenticato
  • immagino che l'editor funzionerà benissimo con tutti i browser Perplesso
    non+autenticato
  • - Scritto da: pay the Bill
    > immagino che l'editor funzionerà benissimo con
    > tutti i browser
    >Perplesso

    M$ dice che oltre a I€ supporterà FF e Chrome. Ma sicuramente su questi ultimi 2 ci saranno difetti grafici e minori features. In pratica verrà utilizzato solo dai bimbiminkia M$-funboy che usano solo I€.
    non+autenticato
  • Mi servirebbe sapere, per sviluppare una soluzione web application, se office 2010 web supporta i Bookmark per inserire testo in un segnalibro di un documento preconfigurato.
    Purtroppo non trovo informazioni precise sul web, anche se poco mi fa sperare che questa funzionalità sia presente.
    C'è qualcuno che ha la possibilità di rispondermi ??
  • - Scritto da: lalla63
    > Mi servirebbe sapere, per sviluppare una
    > soluzione web application, se office 2010 web
    > supporta i Bookmark per inserire testo in un
    > segnalibro di un documento
    > preconfigurato.

    Writer di OOo li supporta a meraviglia.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Writer di OOo li supporta a meraviglia.
    non è la domanda che lui ha fatto.
    sei OT
    lroby
    5311
  • Sono tutte cavolate queste. Impara ad utilizzare soluzioni funzionali e solide, senza tutti questi inutili fronzoli.

    In altre parole: abbandona M$!
    non+autenticato
  • Potrebbe aiutarti questo?

    http://msdn.microsoft.com/it-it/library/5eef9s6f(V...

    perchè non posti nei forum microsoft? sicuramente qualcuno ti aiuterà senza dirti che open office è meglio (e magari tu sei proprio obbligata ad usare ms office)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)