Alfonso Maruccia

Brasile, il client P2P è fuorilegge

Può veicolare contenuti condivisi senza l'autorizzazione dei detentori dei diritti, per cui è da considerarsi illegale. La decisione di una corte carioca

Roma - Il presidente brasiliano Lula potrà anche vantare connessioni con protagonisti di primo piano del mondo del file sharing, ma a quanto pare la cosa non ha impedito a un giudice del suo paese di emettere una sentenza a dir poco peculiare: un software di file sharing è stato considerato illegale indipendentemente dal tipo di contenuti scambiato.

La decisione della Sesta Camera Civile della Corte di Paraná (Brasile del Sud) risale al 25 agosto scorso, e rappresenta la conclusione di una causa legale avviata due anni fa dai rappresentanti dell'industria dei contenuti: Cadare Information Technology Ltd, proprietaria del sito brasiliano iPlay, avrebbe, secondo Sony e sodali, commesso il peccato di mettere a disposizione per il download il client di P2P K-Lite Nitro, compatibile con varie reti di scambio (Gnutella, Ares e altre).

Il software era stato utilizzato per scambiare contenuti protetti dal diritto d'autore, e le major avevano presentato un conto per 4 milioni di tracce musicali disponibili attraverso di esso. Una prima sentenza stabiliva l'obbligo, da parte di Cadare IT, di implementare un filtro nel software per inibire lo scambio dei brani incriminati, misura secondo i giudici necessaria per porre un freno alla rampante "pirateria" in oggetto.
Dopo essersi accorta (forse un po' in ritardo) del fatto che Cadare IT non aveva né la proprietà né il controllo su K-Lite Nitro, la corte ha altresì deciso di mettere completamente al bando il client P2P dichiarando iPlay o altri siti che ne promuovessero il download colpevoli di favoreggiamento alla violazione del copyright.

In più, qualunque sito web che mettesse a disposizione il programma accanto alla visualizzazione di qualche banner pubblicitario (provando, nel ragionamento dei giudici, a trarre profitto dai download) sarebbe colpevole di un crimine punibile con 2-4 anni di prigione. "Seguendo questa logica - ha commentato l'autore del blog Internet Legal Omar Kaminski - virtualmente ogni sito in Brasile che offrisse client di P2P sarebbe soggetto alla responsabilità", rischiando di vedere il proprio business minacciato da presunte accuse di illegalità solo per fungere da host a una particolare tipologia di software.

La storia è a ogni modo tutto fuorché conclusa, visto che Nelson Cadare Luciano (responsabile di iPlay) dice di volersi appellare alla decisione della corte per difendere la scelta di offrire il download di K-Lite Nitro, un software che "crediamo non sia affatto illegale visto che lo si può usare anche per condividere contenuti perfettamente legali".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
43 Commenti alla Notizia Brasile, il client P2P è fuorilegge
Ordina
  • Carioca = Della zona di Rio de Janeiro.
    La corte è del Paranà, sud del Brasile, con i carioca c'entra ben poco.

    Sarebbe come scrivere che la corte di giustizia partenopea di milano ha sentenziato bla bla bla.
    non+autenticato
  • menomale che in italia abbiamo l'equo compenso sull'acquisto delle memorie.
    almeno non ci possono vietare di scaricare da internet tutto quello che ci piace
    non+autenticato
  • ma non riesco a capire PRODOTTI COME MSN IRC O UN QUALUNQUE CLIENT/SERVER FTP SONO QUINDI ILLEGALI IN BRASILE IN QUANTO CONSENTONO LO SCAMBIO DI FILE????? E L'HTTP QUANDO SARà ILLEGALE?
    non+autenticato
  • Mi fanno ridere quelli che dicono: allora chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd pirata ecc...

    software p2p: uso pirata: 99,999%
    coltello da cucina per uccidere: 0,00001%
    buste per scambio cd pirata: 0,0001%

    tutti sono mezzi buono o cattivi, ma quando oggettivamnte uno è usato solo per quello allora la sentenza ci sta (a mali estremi estremi rimedi).



    Senza emule si veve bene e la distro linux te la scarichi bene lo stesso dal sito

    Ah, sono uno che scarica anch'io, ma l'onestà intellettuale ci vuole....
    non+autenticato
  • vedrai che questa sentenza otterra' l'effetto contrario
    perche' e' palesemente stupida.
    che io sappia non esiste un codice civile che impone
    limiti sulle funzionalità dei software quindi non puoi
    dichiarare fuorilegge un software in base a certe caratteristiche
    e dipendente dall'uso che se ne fa'.
    un conto è scrivere un virus che automaticamente ruba informazioni
    o danneggia sistemi un'altro è un software generico per scambiare
    dati fra computer. perche' un sistema apache/firefox puo' essere
    usato per il p2p. legiferare in questo campo è semplicemente folle!
    non+autenticato
  • internet e' tutto uno scambio di file anche dovrebbero vietare ftp msn irc gtalk smtp yahoomessenger http mms per non parlare di flash silverlight dovrebbero vietare la vendita di strumenti musicali come chitarre tastiere batterie flauti visto che possono essere usati per riprodurre musica e testi e compagnia bella....
    - Scritto da: xxxx
    > Mi fanno ridere quelli che dicono: allora
    > chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd
    > pirata
    > ecc...
    >
    > software p2p: uso pirata: 99,999%
    > coltello da cucina per uccidere: 0,00001%
    > buste per scambio cd pirata: 0,0001%
    >
    > tutti sono mezzi buono o cattivi, ma quando
    > oggettivamnte uno è usato solo per quello allora
    > la sentenza ci sta (a mali estremi estremi
    > rimedi).
    >
    >
    >
    > Senza emule si veve bene e la distro linux te la
    > scarichi bene lo stesso dal
    > sito
    >
    > Ah, sono uno che scarica anch'io, ma l'onestà
    > intellettuale ci
    > vuole....
    non+autenticato
  • - Scritto da: xxxx
    > Mi fanno ridere quelli che dicono: allora
    > chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd
    > pirata
    > ecc...
    >
    > software p2p: uso pirata: 99,999%
    > coltello da cucina per uccidere: 0,00001%
    > buste per scambio cd pirata: 0,0001%

    Una delle cause più frequenti di morte sono le autovetture vietiamo anche quelle? Vengono uccise molte più persone da automobili che da coltelli da cucina...
    non+autenticato
  • Mi fanno ridere quelli che dicono: allora chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd pirata ecc...

    software p2p: uso pirata: 99,999%
    coltello da cucina per uccidere: 0,00001%
    buste per scambio cd pirata: 0,0001%

    tutti sono mezzi buono o cattivi, ma quando oggettivamnte uno è usato solo per quello allora la sentenza ci sta (a mali estremi estremi rimedi).



    Senza emule si veve bene e la distro linux te la scarichi bene lo stesso dal sito

    Ah, sono uno che scarica anch'io, ma l'onestà intellettuale ci vuole....
    non+autenticato
  • questo però è il tipico modo di operare delle dittature non delle democrazie

    vuol dire che in occidente la democrazia è morta
  • - Scritto da: pabloski
    > questo però è il tipico modo di operare delle
    > dittature non delle
    > democrazie
    >
    > vuol dire che in occidente la democrazia è morta

    Hai presente dove sta il Brasile e chi c'è al governo?
    GGG
    78
  • Allora tu vieteresti anche la vendita di cd/dvd/BR vergini, masterizzatori, chiavette usb. Non parliamo poi dei media center, hdd multimetiali & co., tanto li usi solo per guardare le serie tv scaricate, o i film, sempre scaricati. E vieteresti anche itasa e similari, tanto a cosa servono i sottotitoli per una serie tv se non a scaricare la serie illegalmente e guardarla con i sub in ita? Vietiamo il formato mp3, serve solo a scaricare musica illegalmente. Vietiamo il codec divx, è la morte delle major.

    Vietiamo direttamente il pc che facciamo prima insomma. Non si può fermare il progresso. Se la gente vuole scaricare, lo fa, e col tempo la legge si adatterà a queste cose. Ad oggi è illegale scaricare solo xè fa bello dirlo, ma nella pratica non lo è e non potrà mai esserlo. Se lo fosse, metà del mondo occidentale sarebbe in galera, e non penso che questo gioverebbe nessuno. L'ipocrisia dell'illegalità del file sharing pirata è immensa, non c'è niente di superiore al mondo, NIENTE. TUTTI abbiamo scaricato direttamente o indirettamente almeno qualcosa, TUTTI. Quindi per favore, meno ipocrisia.
    non+autenticato
  • solo un'appunto su DVD/CD vergini. Non so se e' ancora in vigore la in italia, ma la siae ha messo una tassa sui media vergini. Nessun divieto ma in un modo o nell' altro ti fanno pagare quello scarichi.
    Comunque queste diatribe sul P2P sono accadmiche. Prima o poi i pc e sistemi digitali vari usciranno un un DRM serio ed allora i problemi di pirateria saranno risolti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xxxx
    > Mi fanno ridere quelli che dicono: allora
    > chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd
    > pirata
    > ecc...
    >
    > software p2p: uso pirata: 99,999%
    > coltello da cucina per uccidere: 0,00001%
    > buste per scambio cd pirata: 0,0001%
    >
    > tutti sono mezzi buono o cattivi, ma quando
    > oggettivamnte uno è usato solo per quello allora
    > la sentenza ci sta (a mali estremi estremi
    > rimedi).
    >
    >
    >
    > Senza emule si veve bene e la distro linux te la
    > scarichi bene lo stesso dal
    > sito
    >
    > Ah, sono uno che scarica anch'io, ma l'onestà
    > intellettuale ci
    > vuole....
    A quanto mi risulta non esiste un' autorità che stabilisca le percentuali di utilizzo di un oggetto al fine della sua classificazione, nè tantomeno normative che possano utilizzarla.

    Se la legge e legge, hai detto una cavolata.
    Se poi la legge te la fai coi maccheroni è un altro discorso.
    non+autenticato
  • e msn???? anche con msn si possono inviare e ricevere file piratati!!!!
    - Scritto da: xxxx
    > Mi fanno ridere quelli che dicono: allora
    > chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd
    > pirata
    > ecc...
    >
    > software p2p: uso pirata: 99,999%
    > coltello da cucina per uccidere: 0,00001%
    > buste per scambio cd pirata: 0,0001%
    >
    > tutti sono mezzi buono o cattivi, ma quando
    > oggettivamnte uno è usato solo per quello allora
    > la sentenza ci sta (a mali estremi estremi
    > rimedi).
    >
    >
    >
    > Senza emule si veve bene e la distro linux te la
    > scarichi bene lo stesso dal
    > sito
    >
    > Ah, sono uno che scarica anch'io, ma l'onestà
    > intellettuale ci
    > vuole....
    non+autenticato
  • - Scritto da: xxxx
    > Mi fanno ridere quelli che dicono: allora
    > chiudete le poste perchè ci si può mandare un cd
    > pirata
    > ecc...
    >
    > software p2p: uso pirata: 99,999%

    E allora facciamo prima ad abolire winsozz, visto che il 99,999% del software piratato gira su winsozz.

    Se non altro in questo modo si consente l'uso del torrent per le iso di linux.
  • e si azzera pure lo spam dai un occhio ai log del firewall il 99 % dei pacchetti bloccati sono merde lanciate in giro da windows
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)