Giorgio Pontico

UE, l'antitrust vuol chiudere il caso Microsoft

La responsabile dell'ufficio antitrust vorrebbe risolvere ciò che è in sospeso prima della fine del suo mandato. La fine degli scontri europei per il colosso di Redmond?

Roma - Presto Microsoft potrebbe tornare a dormire sonni tranquilli, sognando l'Europa: l'attuale responsabile dell'Antitrust europeo, Neelie Kroes, sarebbe intenzionata a chiudere definitivamente il caso che negli ultimi anni ha visto contrapporsi il colosso di Redmond e Bruxelles.

"Sarebbe sicuramente una buona notizia - ha dichiarato il capo dell'Antitrust del Vecchio Continente - se si riuscisse ad archiviare il dossier relativo a Microsoft". I tempi entro i quali dovrebbe avvenire la conciliazione sarebbero brevi: Kroes ha precisato di voler risolvere la questione entro la fine del suo mandato, che scadrà tra due mesi.

Se l'Unione Europea dovesse andare fino in fondo per Microsoft significherebbe la fine di un lungo periodo di vertenze, durante il quale l'azienda era stata multata per un totale di due miliardi e mezzo di dollari.
L'ultimo capitolo della lunga querelle risale alla scorsa primavera, quando BigM si trovò costretta a progettare una versione di Windows 7 differente dall'originale da dedicare al mercato europeo, salvo poi arrivare a un compromesso che non è ancora chiaro se soddisfi appieno le autorità europee.

Nel corso di una visita negli Stati Uniti Kroes ha lasciato intendere che anche Google potrebbe beneficiare di uno snellimento delle pratiche che la vedono protagonista in Europa. Nessuna menzione invece per Intel: il colosso dei chip proprio in questi giorni sta affrontando una delle pagine più difficoltose nell'indagine che lo vede coinvolto da diversi anni.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
  • BusinessMicrosoft cancella Windows 7E Alla luce delle considerazioni della Commissione Europea, Microsoft ha annunciato l'intenzione di abbandonare l'idea di un Windows 7 europeo senza Internet Explorer e di adottare il preannunciato ballot screen. Par condicio è fatta?
  • AttualitàAntitrust, proroga per Microsoft e possibile multa per IntelNegli Stati Uniti verrà prorogata di ulteriori 18 mesi il periodo di osservazione nei confronti dell'azienda di Redmond. Mentre l'Europa si preparerebbe a proclamare le decisioni finali nei confronti del chipmaker
  • AttualitàMicrosoft taglia IE8 in EuropaIl big di Redmond vuole evitare un'altra sanzione nel Vecchio Continente ed elimina il suo browser da Windows 7. Solo al di qua dell'Atlantico
  • BusinessMicrosoft risponde all'antitrust europeoRedmond ha consegnato all'Europa la difesa dalle accuse di abuso di posizione dominante sul mercato dei browser. In attesa che la UE faccia le sue valutazioni, Microsoft chiede un incontro a porte chiuse
33 Commenti alla Notizia UE, l'antitrust vuol chiudere il caso Microsoft
Ordina
  • Apriamo piuttosto il fronte del monopolio delle installazioni OEM.
    Ci fosse un antitrust funzionante in Europa, MS non potrebbe imporre l'installazione di Windows su tutti i PC nuovi usando pressioni commerciali.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 settembre 2009 10.31
    -----------------------------------------------------------
    Funz
    13017
  • - Scritto da: Funz
    > Apriamo piuttosto il fronte del monopolio delle
    > installazioni
    > OEM.
    > Ci fosse un antitrust funzionante in Europa, MS
    > non potrebbe imporre l'installazione di Windows
    > su tutti i PC nuovi usando pressioni
    > commerciali.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 25 settembre 2009 10.31
    > --------------------------------------------------

    Lol... vuoi vietare ad un'azienda di fare sconti?
    non+autenticato
  • Da quanto ho capito io non gli sta bene che fanno sconti. Da sottolineare che Linux viene svenduto letteralmente in quando è gratuito nonchè libero. Ed è da loro che si alzano queste voci; mi stupisco di come possano soltanto avere coraggio di pronunciare simili ca....e
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > - Scritto da: Funz
    > > Apriamo piuttosto il fronte del monopolio delle
    > > installazioni OEM.
    > > Ci fosse un antitrust funzionante in Europa, MS
    > > non potrebbe imporre l'installazione di Windows
    > > su tutti i PC nuovi usando pressioni commerciali.

    > Lol... vuoi vietare ad un'azienda di fare sconti?

    No, vuole evitare l'abuso della posizione dominante.
    krane
    22544
  • > > Lol... vuoi vietare ad un'azienda di fare
    > sconti?
    > No, vuole evitare l'abuso della posizione
    > dominante.

    E quindi come farebbe microsoft ad imporre l'installazione di software?
    non+autenticato
  • Scritto da: nome e cognome
    > > > Lol... vuoi vietare ad un'azienda di fare
    > > > sconti?
    > > No, vuole evitare l'abuso della posizione
    > > dominante.

    > E quindi come farebbe microsoft ad imporre
    > l'installazione di software?

    Potrebbe provare a fare prodotti di qualita' che diano al cliente del valore aggiunto.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Potrebbe provare a fare prodotti di qualita' che
    > diano al cliente del valore
    > aggiunto.
    e poi io cosa faccio dopo?
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: krane
    > > Potrebbe provare a fare prodotti di qualita' che
    > > diano al cliente del valore
    > > aggiunto.

    > e poi io cosa faccio dopo?

    Ti trovi un lavoro vero ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Ti trovi un lavoro vero ?
    ma il lavoro vero che intendi tu è quella cosa che tutti quanti odiano ma che sono costretti a fare per circa 8 ore (anche più per alcuni) al giorno, 5/6 giorni a settimana, non vedendo l'ora che arrivi Agosto per smettere di farlo per 2/4 settimane?
    no perchè io lavoro 6 giorni a settimana dalle 8 alla sera (fino alle 19/22 in base alle giornate) e a fine serata racconto a mia moglie la splendida giornata appena finita.
    e pensa che quando arrivano le ferie, non vedo l'ora che finiscano per ricominciareA bocca aperta
    quando adoro il mio lavoro (riuscire a trasformare la propria passione più grande nel mestiere della propria vita è la cosa + bella che l'essere umano possa riuscire a fare.
    lroby
    5311
  • > > E quindi come farebbe microsoft ad imporre
    > > l'installazione di software?

    > Potrebbe provare a fare prodotti di qualita' che
    > diano al cliente del valore
    > aggiunto.

    Quello non serve visto che la concorrenza è ad un livello talmente scarso da non giustificare sforzi ma il discorso era come fa microsoft ad imporre agli OEM l'installazione?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > > E quindi come farebbe microsoft ad imporre
    > > > l'installazione di software?

    > > Potrebbe provare a fare prodotti di qualita' che
    > > diano al cliente del valore aggiunto.

    > Quello non serve visto che la concorrenza è ad un
    > livello talmente scarso da non giustificare
    > sforzi ma il discorso era come fa microsoft ad
    > imporre agli OEM l'installazione?

    E' un discorso lungo che parte da lontano, puoi iniziare da qui : http://www.interlex.it/attualit/coliva8.htm
    krane
    22544
  • E cosa ci faranno con i soldi? e di un Windows senza IE? dopo due minuti uno se lo installa lo stesso.
    Io volevo che MS iniziasse a rendere i suoi formati di Office open o comunque agevolare chi vuole aprirli con altre applicazioni, caspita, quella si che è posizione dominante, che me frega di IE!!
    E poi, ripeto, vorrei tanto sapere cosa ci faranno con i soldi.
    non+autenticato
  • Non preoccuparti di dove vanno i soldi, che di solito rientrano negli stati dell'unione, italia compresa.

    Ma non si vuole assolutamente impedire l'uso di IE, (che a mio parere porterebbe solo un migioramento dei siti web) se uno lo istalla VOLONTARIAMENTE è OK.

    Quello che non si vuole, è vedere l'utente OBBLIGATO ad usare IE perchè:

    - Non puoi disistallarlo.
    - E' indispenabile per il sistema operativo.
    - E' l'unico mezzo per far funzionare gli aggironamenti.
    - E' l'unico mezzo per accedere al sito della Microsoft senza errori.


    Questo è abuso... perchè l'utente NON sceglie, è OBBLIGATO.

    Per il fatto dello standard si stanno adeguando (a fatica) anche loro, il mergato lo impone...
  • > Io volevo che MS iniziasse a rendere i suoi
    > formati di Office open o comunque agevolare chi
    > vuole aprirli con altre applicazioni, caspita,
    > quella si che è posizione dominante, che me frega
    > di
    > IE!!

    Mamma che palle. I formati di office sono tutti aperti da anni, le specifiche scaricabili liberamente e gratuitamente dal sito microsoft. Guarda in faccia la realtà: a nessuno frega niente di usare alternative.

    > E poi, ripeto, vorrei tanto sapere cosa ci
    > faranno con i
    > soldi.

    Ci salveranno opera dal fallimento.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > Io volevo che MS iniziasse a rendere i suoi
    > > formati di Office open o comunque agevolare chi
    > > vuole aprirli con altre applicazioni, caspita,
    > > quella si che è posizione dominante, che me
    > > frega di IE!!

    > Mamma che palle. I formati di office sono tutti
    > aperti da anni, le specifiche scaricabili
    > liberamente e gratuitamente dal sito microsoft.

    Ma e' espressamente vietato utilizzare quelle informazioni per la creazione di prodotti concorrenti.

    > Guarda in faccia la realtà: a nessuno frega
    > niente di usare alternative.

    Mi sembra che l'utilizzo e' in costante aumento, cosi' come l'adozione nelle aziende.

    > > E poi, ripeto, vorrei tanto sapere cosa ci
    > > faranno con i soldi.
    > Ci salveranno opera dal fallimento.
    krane
    22544
  • > > Mamma che palle. I formati di office sono tutti
    > > aperti da anni, le specifiche scaricabili
    > > liberamente e gratuitamente dal sito microsoft.
    >
    > Ma e' espressamente vietato utilizzare quelle
    > informazioni per la creazione di prodotti
    > concorrenti.

    E questa vaccata dove starebbe scritta nell'OSP?

    > Mi sembra che l'utilizzo e' in costante aumento,
    > cosi' come l'adozione nelle
    > aziende.

    Certo e sembra che nel 2012 finirà il mondo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > > Mamma che palle. I formati di office sono
    > > > tutti aperti da anni, le specifiche scaricabili
    > > > liberamente e gratuitamente dal sito
    > > > microsoft.

    > > Ma e' espressamente vietato utilizzare quelle
    > > informazioni per la creazione di prodotti
    > > concorrenti.

    > E questa vaccata dove starebbe scritta nell'OSP?

    Ovviamente nello specifico Contratto di Licenza della Documentazione relativa ad office, la trovi su msdn.

    > > Mi sembra che l'utilizzo e' in costante aumento,
    > > cosi' come l'adozione nelle aziende.
    > Certo e sembra che nel 2012 finirà il mondo.

    Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • > Ovviamente nello specifico Contratto di Licenza
    > della Documentazione relativa ad office, la trovi
    > su
    > msdn.

    E ti consiglierei di leggerla ... visto che non c'è scritto proprio niente del genere, anzi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > Ovviamente nello specifico Contratto di Licenza
    > > della Documentazione relativa ad office, la
    > > trovi su msdn.

    > E ti consiglierei di leggerla ... visto che non
    > c'è scritto proprio niente del genere, anzi.

    Che tu non lo trovi non e' significativo.
    krane
    22544
  • > Che tu non lo trovi non e' significativo.

    Beh sarebbe significativo da parte tua postare il link e il paragrafo in questione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > Che tu non lo trovi non e' significativo.

    > Beh sarebbe significativo da parte tua postare il
    > link e il paragrafo in questione.

    Mi piacerebbe, ma non ho nessuna intenzione di perdere troppo tempo a cercarlo, non freguento piu' MSDN da qualche anno per fortuna.
    krane
    22544
  • > Mi piacerebbe, ma non ho nessuna intenzione di
    > perdere troppo tempo a cercarlo, non freguento
    > piu' MSDN da qualche anno per
    > fortuna.

    Ok, quindi non sai di cosa stai parlando.
    non+autenticato
  • Quando si e' la piu' grande software house del pianeta ( che piaccia o no e' cosi'), e quando questa S.H. produce software di ottima fattura (chi ha detto seven?), allora gli invidiosi (leggasi macchisti frustrati del loro 9% e cantinari senza vita sociale) le danno addosso...la cosa equivale ad un cumulo di lance di gomma che cercano di trafiggere il titanio...poveri cantinari e macachi...siete soli ormai...ed anche l'UE se ne e' accorta.

    Fan Windows
    non+autenticato
  • Avrei tanti aggettivi per colorire il tuo post ma mi limito a una risposta che possa farti maturare un idea diversa.

    Da europeo sono fiero se queste azioni servono a scoraggiare una multinazionale che ne approfitta delle propria posizione dominante.

    Opera, GNU/Linux, Qt della Nokia, Tom Tom per fare qualche nome, e tante altre sono realta' produttive da proteggere in termini di ricchezza tecnologica e occupazionale.

    Fai il fanboy e non ti rendi conto di cosa dici! Meglio lavorare per la Microsoft o per una realta' europea?? Lo sviluppo e la concorrenza serve anche a dare un ruolo piu' forte al nostro continente.

    Non vedere Linux solo come un sistema operativo ma anche come una piattaforma di sviluppo economica e libera. E come dire ad un elettricista che se vuole cominciare a lavorare la cassetta degli attrezzi e gratis.
  • Solo perchè è grande non vuol dire che ha il diritto di violare la legge... Non siamo nella giungla, dove vige la regola del più forte.

    Se in Europa devi ancora, per fortuna, dare la possibilità, e la libertà, di scegliere all'utente, la rispetti, non siamo mica come in America che l'utente o si adegua o muore....
  • - Scritto da: Andreabont
    > Se in Europa devi ancora, per fortuna, dare la
    > possibilità, e la libertà, di scegliere
    > all'utente, la rispetti, non siamo mica come in
    > America che l'utente o si adegua o
    > muore....

    A parte il fatto che sono d'accordo con te, va detto che anche negli USA non è così banale poter fare "il proprio porco comodo". Anni fa IBM subì un vero e proprio smembramento, proprio per abuso di posizione dominante, e da allora non è stata più la stessa cosa.

    MS è riuscita (anche grazie ai cospicui finanziamenti alle campagne elettorali di ambedue i partiti!) a pararsi la schiena meglio di IBM, ma continua ad andare sul filo del rasoio.

    La speranza è che il mercato, maturando, e l'informazione (divenendo magari un cincinino meno orientata a MS) possano far capire all'utente/utonto che ci sono altre possibilità, non necessariamente contrapposte.

    Mentore
    non+autenticato
  • Elenco cantinari che opeano in ambiente Linux:
    IBM
    SUN
    Tom Tom
    Garmin
    NOKIA
    ...
    non+autenticato
  • AnnoiatoAnnoiato
    Trollo scarso. 5/10
    AnnoiatoAnnoiato
    Funz
    13017