Alfonso Maruccia

Storage olografico: sarà la volta buona?

Il colosso statunitense General Electric torna a parlare di dischi ottici di nuova concezione. Sul mercato in due anni, questa volta sul serio. Dicono

Roma - L'idea dello storage olografico circola da decenni nei laboratori di ricerca e tra gli addetti al settore, ma fino a oggi i tentativi di commercializzare prodotti basati su questo genere di tecnologia non hanno sortito effetti particolarmente percepibili nel settore dell'archiviazione dati. General Electric, dal canto suo, dice di aver risolto i problemi dell'olografia su supporti ottici e di avere per le mani uno standard che avrà vita facile nel diffondersi su un mercato sempre più affamato di Terabyte.

Presentato già lo scorso aprile, quello che il colosso USA definisce storage micro-olografico torna a calcare le scene in occasione della conferenza EmTech di Boston. Questa volta GE presenta un disco da 1 Terabyte di capacità nominale (contro i 500 GB del prototipo precedente), capace di offrire caratteristiche di sicuro appeal come la parziale retrocompatibilità con gli attuali lettori Blu-ray e una durabilità ipotetica di un centinaio di anni.

Il disco si potrà leggere con un drive Blu-ray leggermente modificato e approderà sul mercato entro 2-3 anni, dice GE, inizialmente per la clientela professionale e in seguito, negli anni successivi, per il settore mainstream. "Blu-ray ha ancora tra i due e i quattro anni di vita", dice il manager dei laboratori GE di ottica applicata Peter Lorraine, poi "i consumatori chiederanno a gran voce la disponibilità di Terabyte di storage".
Il design di dischi e drive olografici messo a punto da GE verrà concesso in licenza ai produttori, e le specifiche rese sin qui note parlano di un tempo di accesso ai dati di 3 millisecondi con un transfer rate cinque volte più sostenuto di quello di un DVD standard. I dischi di GE potrebbero poi trovare applicazione anche nei mercati del mastering industriale, non ultimo quello degli studios hollywoodiani e dei film in altissima definizione.

Per quanto riguarda le motivazioni di un (presunto) successo annunciato che, a oggi, ancora manca a chi ha provato a commercializzare le tecnologie olografiche, oltre alla fame sempre crescente di storage digitale GE avrebbe dalla sua la suddetta retrocompatibilità con i BD-ROM/R/RW (limitata al primo layer di dati immagazzinati sul disco) e una migliore tecnologia di lettura/scrittura, capace di offrire quelle caratteristiche di affidabilità e (relativa) facilità di implementazione che è la conditio sine qua non per un'eventuale adozione generalizzata da parte del mercato.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaAnche per General Electric lo storage è olograficoUn nuovo contendente si fa avanti nel campo delle tecnologie futuribili per l'archiviazione dei dati. Tante promesse ma nemmeno un disco prototipo. E occorrerà attendere ancora del tempo prima della commercializzazione
  • TecnologiaMemoria olografica, ci siamoI prototipi sono ormai acqua passata. I prodotti di InPhase Technologies sono pronti ad invadere il mercato. Si tratta di memoria di massa ottica ultra-capace: 300 gigabyte in una cartuccia da 5,25 pollici
  • TecnologiaC'è anche l'Italia nel DVD da 500 GBQuattro università europee, una delle quali italiana, mettono a punto una tecnologia di archiviazione ottica che combina registrazione olografica e tecniche tradizionali per ottenere dischi da mezzo terabyte ed oltre
  • AttualitàSony lima la sua tecnologia olograficaIl colosso giapponese ha progettato un nuovo prototipo di drive olografico capace di scrivere su dischi che, nella stessa dimensione di un DVD, potranno memorizzare oltre mezzo terabyte di dati
24 Commenti alla Notizia Storage olografico: sarà la volta buona?
Ordina
  • cito:

    non ultimo quello degli studios hollywoodiani e dei film in altissima definizione

    e poi ancora:

    i consumatori chiederanno a gran voce la disponibilità di Terabyte di storage

    Si ma potrete perdere tutti i dati in esso contenuto con una semplice cacata di mosca posta sul lato dati, perchè data la densità di dati in esso contenuta, quando andrete a pulire la cacchina creerete dei micro graffi che renderanno il supporto inservibile, poi mi raccomando fate la manicure alle vostre unghiette perchè se le avete lunghette, metre lo disincastrate dalla confezione potrete renderlo inservibile senza averlo visionato neppure una volta!!!

    Per una densità di dati simile serve una protezione o passare su supporti seri, ferromagnetici, ssd, o altri comunque non ottici.
    non+autenticato
  • Stà tutto lì.
    Se finalmente produrranno un supporto che dura quanto dichiarato, sarà una rivoluzione.
    Se sarà come i soliti dvd che dopo 2 anni mediamente, si possono buttare, che si fiderà ad affidare i propri TERA a questi supporti?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 ottobre 2009 10.29
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: W.O.P.R.
    > Stà tutto lì.
    > Se finalmente produrranno un supporto che dura
    > quanto dichiarato, sarà una
    > rivoluzione.
    > Se sarà come i soliti dvd che dopo 2 anni
    > mediamente, si possono buttare, che si fiderà ad
    > affidare i propri TERA a questi
    > supporti?

    Ho CD-R stampati nel lontano 1995 perfettamente leggibili.
    Ho DVD-R stampati nel 2001 perfettamente leggibili.
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin999a
    > - Scritto da: W.O.P.R.
    > > Stà tutto lì.
    > > Se finalmente produrranno un supporto che dura
    > > quanto dichiarato, sarà una
    > > rivoluzione.
    > > Se sarà come i soliti dvd che dopo 2 anni
    > > mediamente, si possono buttare, che si fiderà ad
    > > affidare i propri TERA a questi
    > > supporti?
    >
    > Ho CD-R stampati nel lontano 1995 perfettamente
    > leggibili.
    >
    > Ho DVD-R stampati nel 2001 perfettamente
    > leggibili.


    Anche IO!
    Devo però aggiungere che la qualità del supporto conta, mi sono capitati sia dei CD che dei DVD che presentavano problemi di lettura dopo pochi mesi dall'avvenuta masterizzazione... si trattava sempre di marche non proprio celebri per la loro qualità... ad esempio i famigerati Prico per quanto riguarda i DVD... non tutti ovvio solo alcune partite... eh lo sparagno non è mai risparmio...
  • > Ho CD-R stampati nel lontano 1995 perfettamente leggibili.
    > Ho DVD-R stampati nel 2001 perfettamente leggibili.

    Anche io. Ma ho anche dvd verbatim e tdk fatti l'anno scorso, perfettamente conservati e da buttare.
    Ti affideresti davvero al caso ?
    Affideresti a questi supporti le foto del matrimonio o della nascita di tuo figlio?
  • Dalli in mano a un bimbo per 30 secondi ed avrai un sottobicchiere perfetto!!!
    non+autenticato
  • ... se è vero quello che dicono Bluray potrebbe non affermarsi mai come standard!
    Se è vero che nel giro di 3 anni saranno disponibili masterizzatori basati sostanzialmente sulla stessa meccanica e quindi si presuppone dai costi non troppo dissimili (a parte l'iniziale effetto novità) a quello dei normali bluray mi pare chiaro che almeno in ambito informatico verranno scelti direttamente al posto dei masterizzatori Bluray (essendo anche retrocompatibili).
    Il divario tecnologico sarebbe troppo ampio, dai 25 Gb di un bluray che oggi costa almeno 4 euro si passerebbe ad 1 Tb, ossia ad uno spazio di immagazzinamento 40 volte superiore e che presumibilmente non costerebbe mai 160 euro!

    Staremo a vedere, a me i bluray come tutti gli standard imposti da Sony mi sono sempre stati sulle scatole, vediamo se fanno la fine dei superVhs (lo so che non è Sony!)
  • BR da 4 euro???
    Dove li trovi?
    Per il momento ho consultato:
    http://www.pixmania.com/blu-ray-hd-dvd/itit1_7_50_...
    e i prezzi sono ben più alti...
    Forse è solo un lapsus...
    Co 4 euro si potrebbero anche considerare, con 15-20 euro o giù di lì la storia è diversa...
  • - Scritto da: ninjaverde
    > BR da 4 euro???
    > Dove li trovi?
    > Per il momento ho consultato:
    > http://www.pixmania.com/blu-ray-hd-dvd/itit1_7_50_
    > e i prezzi sono ben più alti...
    > Forse è solo un lapsus...
    > Co 4 euro si potrebbero anche considerare, con
    > 15-20 euro o giù di lì la storia è
    > diversa...


    Li trovi su Ebay, a 6-7 euro trovi anche i Verbatim, sto parlando dei single layer ovviamente!
    Tieni presente che sempre su Ebay trovi i DVD verbatim sempre single layer full photoprintable a 26 - 28 centesimi!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: ninjaverde
    > > BR da 4 euro???
    > > Dove li trovi?
    > > Per il momento ho consultato:
    > >
    > http://www.pixmania.com/blu-ray-hd-dvd/itit1_7_50_
    > > e i prezzi sono ben più alti...
    > > Forse è solo un lapsus...
    > > Co 4 euro si potrebbero anche considerare, con
    > > 15-20 euro o giù di lì la storia è
    > > diversa...
    >
    >
    > Li trovi su Ebay, a 6-7 euro trovi anche i
    > Verbatim, sto parlando dei single layer
    > ovviamente!
    > Tieni presente che sempre su Ebay trovi i DVD
    > verbatim sempre single layer full photoprintable
    > a 26 - 28
    > centesimi!

    Il prezzo più basso per TDK BD-R 25GB 2x attualmente è circa 2.5euro da venditori giapponesi. Anche con la dogana se viene fermato il pacchetto non si superano i 3.5euro al pezzo, a seconda della quantità ordinata. Io di solito ne ordino una o due confezioni da 20 pezzi alla volta.
    non+autenticato
  • > Il prezzo più basso per TDK BD-R 25GB 2x
    > attualmente è circa 2.5euro da venditori
    > giapponesi. Anche con la dogana se viene fermato
    > il pacchetto non si superano i 3.5euro al pezzo,
    > a seconda della quantità ordinata. Io di solito
    > ne ordino una o due confezioni da 20 pezzi alla
    > volta.

    ...Suppongo allora che i 10-15 € in più siano giustificati da tasse e dalla solita "cattiva" distribuzione...A bocca storta
  • I dischi olografici da 1TB non entreranno nel mercato di massa a prezzi acquistabili da chiunque (significa non oltre 500-600euro per il masterizzatore come prezzo iniziale) per molto più di 3 anni.
    - La Playstation4 non uscirà prima del 2013-2014.
    - MPEG ISO/IEC H.265 non verrà ratificato prima del 2012-2013.
    - Lo standard UHDV 32MegaPixel che sostituirà HDTV non uscirà prima del 2013-2014.
    - Gli schermi OLED UHDV non saranno in vendita a prezzi analoghi a quelli degli attuali LCD e Plasma almeno fino al 2015

    I Blu-Ray dureranno fino al 2014 sicuramente come miglior supporto in commercio e non scompariranno prima del 2020.
    non+autenticato
  • Ma nel 2012 Tutti i blue ray non si dovevano bruciare? Almeno i maya mi hanno detto cosi.... Cylon
    non+autenticato
  • Non è pensabile che continuino a proporre dei dischi sempre più capienti senza alcuna cartuccia a proteggerli! Un graffio in un floppy poteva voler dire perdere un file da 100k. In un cd un file da qualche mega... Un graffio in un disco da un tera nel posto sbagliato e tutto quanto lo butti via! Non ha alcun senso, se non per un backup estremamente ben conservato.
    Inoltre, se non migliorano le adsl, scaricare così tanti dati sarà un'impresa. Io scaricando film continuamente per 1 anno e mezzo non ho ancora finito il mio disco da 1,5 TB!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Egon
    > Non è pensabile che continuino a proporre dei
    > dischi sempre più capienti senza alcuna cartuccia
    > a proteggerli! Un graffio in un floppy poteva
    > voler dire perdere un file da 100k. In un cd un
    > file da qualche mega... Un graffio in un disco da
    > un tera nel posto sbagliato e tutto quanto lo
    > butti via! Non ha alcun senso, se non per un
    > backup estremamente ben conservato.
    >
    > Inoltre, se non migliorano le adsl, scaricare
    > così tanti dati sarà un'impresa. Io scaricando
    > film continuamente per 1 anno e mezzo non ho
    > ancora finito il mio disco da 1,5
    > TB!


    Dilettante! cosa scarichi DVX o Immagini iso da 4/8 Gb? Ti posso assicurare che un disco da 1.5 Tb lo riempi eccome, la possibilità di farti dei backup da 1 Tb con un unico DVD apre prospettive molto interessanti, invece di invaderti casa con centinaia di DVD ne basta uno, anche per ricercare un titolo vuoi mettere l'agevolazione? Quanto alla sicurezza nessuno ti vieta di fare copie doppie, certo se prevedessero un cartdrige di protezione come per i vecchi floppy non sarebbe male...
  • - Scritto da: Egon
    > Non è pensabile che continuino a proporre dei
    > dischi sempre più capienti senza alcuna cartuccia
    > a proteggerli! Un graffio in un floppy poteva
    > voler dire perdere un file da 100k. In un cd un
    > file da qualche mega... Un graffio in un disco da
    > un tera nel posto sbagliato e tutto quanto lo
    > butti via! Non ha alcun senso, se non per un
    > backup estremamente ben conservato.
    >
    > Inoltre, se non migliorano le adsl, scaricare
    > così tanti dati sarà un'impresa. Io scaricando
    > film continuamente per 1 anno e mezzo non ho
    > ancora finito il mio disco da 1,5
    > TB!

    sei lento...Sorride
    non+autenticato
  • > "Blu-ray ha ancora tra i due e i quattro anni di vita",
    > dice il manager dei laboratori GE di ottica applicata
    > Peter Lorraine, poi "i consumatori chiederanno a gran
    > voce la disponibilità di Terabyte di storage".

    Ma davvero ?
    guast
    1319
  • Non saprei.
    Fatto sta che il CD-ROM i suoi 7-8 anni di vita li avrà avuti. Altrettanto i DVD-ROM. Per un periodo CD e DVD-ROM sono coesistiti benissimo (ancora oggi uso i CD quando ho da masterizzare pochi dati). Oggi DVD-ROM vanno ancora bene, anzi i double-layer sono ancora poco usati e il BR stenta a decollare. Prevedibilmente i BR avranno i loro 7-8 anni di vita. E conviverà benissimo con la successiva tecnologia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Eugenio Odorifero
    > Non saprei.
    > Fatto sta che il CD-ROM i suoi 7-8 anni di vita
    > li avrà avuti. Altrettanto i DVD-ROM. Per un
    > periodo CD e DVD-ROM sono coesistiti benissimo
    > (ancora oggi uso i CD quando ho da masterizzare
    > pochi dati). Oggi DVD-ROM vanno ancora bene, anzi
    > i double-layer sono ancora poco usati e il BR
    > stenta a decollare. Prevedibilmente i BR avranno
    > i loro 7-8 anni di vita. E conviverà benissimo
    > con la successiva
    > tecnologia.

    Ti ricordo quello che è successo con il superVHS... lo stavano lanciando da qualche anno, ma quando sono arrivati i DVD è stato spazzatovia assieme al VHS, anzi prima, visto che apparecchiature VHS hanno continuato a produrle fino a pochi anni fa!

    Con i bluray potrebbe accadere lo stesso, un salto diretto dei consumatori da DVD ordinari a DVD olografici, saltando i blu-ray... tutto dipende dai tempi di effettiva disponibilità della nuova tecnologia e quanto costeranno lettori e masterizzatori... se pensano di mantenere la stessa meccanica con variazioni solo dell'elettronica potrebbero non costare molto di più dei blu-ray!
  • - Scritto da: Eugenio Odorifero
    > Non saprei.
    > Fatto sta che il CD-ROM i suoi 7-8 anni di vita
    [...]
    > E conviverà benissimo
    > con la successiva
    > tecnologia.

    ...ma anche no.
    Tutto dipendera' dal prezzo dei supporti e dei masterizzatori.
    In particolare un lettore esterno compatibile con le console di ultima generazione potrebbe dare un fortissimo impulso alle vendite.

    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: Eugenio Odorifero
    > > Non saprei.
    > > Fatto sta che il CD-ROM i suoi 7-8 anni di vita
    > [...]
    > > E conviverà benissimo
    > > con la successiva
    > > tecnologia.
    >
    > ...ma anche no.
    > Tutto dipendera' dal prezzo dei supporti e dei
    > masterizzatori.
    > In particolare un lettore esterno compatibile con
    > le console di ultima generazione potrebbe dare un
    > fortissimo impulso alle
    > vendite.
    >
    Certo, si spendono 200 o 300 € per un masterizzatore e poi si devono spendere più o meno 15 € per un supporto da 25 Gb oppure 26 € per 50 Gb... se poi lo bruci è come bruciare una banconota da 26 €...
    Mi pare che il materizzatore per questo motivo rimarrà piuttosto inutilizzato: conviene molto di più un HD di grandi capacità, che ha un costo molto minore per capacità-prezzo e anche una velocità di trasferimento dati enormemente maggiore, in particolare per la scrittura. Lo si potrà usare esterno con una USB2 oppure, con qualche spicciolo in più, con ethernet 100/1000.
    ...A meno che qualcuno vuol fare il "figo" perchè ha i BR, ed allora è un altro discorso...
    Semmai una giustificazione c'è se si usa un semplice lettore per visionare film, quindi in questo caso i costi sono ovviamente minori, ma non si parla di achiviazione dati sui supporti BR con questi prezzi.
  • - Scritto da: ninjaverde
    > - Scritto da: Guybrush
    > > - Scritto da: Eugenio Odorifero
    > > > Non saprei.
    > > > Fatto sta che il CD-ROM i suoi 7-8 anni di
    > vita
    > > [...]
    > > > E conviverà benissimo
    > > > con la successiva
    > > > tecnologia.
    > >
    > > ...ma anche no.
    > > Tutto dipendera' dal prezzo dei supporti e dei
    > > masterizzatori.
    > > In particolare un lettore esterno compatibile
    > con
    > > le console di ultima generazione potrebbe dare
    > un
    > > fortissimo impulso alle
    > > vendite.
    > >
    > Certo, si spendono 200 o 300 € per un
    > masterizzatore e poi si devono spendere più o
    > meno 15 € per un supporto da 25 Gb oppure
    > 26 € per 50 Gb... se poi lo bruci è come
    > bruciare una banconota da 26
    > €...

    200/300 euro per il masterizzatore non sono poi tanti ne spesi circa 500 per il mio primo masterizzatore di CD nel 1996 e all'epoca i supporti più economici costavano 6 euro (o meglio £ 11.000 ) non c'era buffer underrun e capitava di frequente di bruciarne... certo l'alternativa erano circa 600 floppy da costo di £ 600/800 l'uno, con l'affidabilità leggendaria dei floppy (dovevi sempre ricontrollarli almeno 1 volta l'anno per ricopiare i supporti che davano segni di cedimento), quindi il gioco valeva la candela!
    Oggi ti trovi in una situazione lievemente migliore, sia per i costi del masterizzatore che dei supporti, visto che li trovi su Ebay a partire da 4 euro, tuttavia il paragone non lo devi fare con una montagna di floppy inaffidabili, ma con DVD da 28 centesimi o meno e 4,5 Gb di spazio ossia con 5-6 DVD hai i famosi 25 Gb, al costo di poco superiore ad € 1.5!

    > Mi pare che il materizzatore per questo motivo
    > rimarrà piuttosto inutilizzato: conviene molto di
    > più un HD di grandi capacità, che ha un costo
    > molto minore per capacità-prezzo e anche una
    > velocità di trasferimento dati enormemente
    > maggiore, in particolare per la scrittura. Lo si
    > potrà usare esterno con una USB2 oppure, con
    > qualche spicciolo in più, con ethernet
    > 100/1000.

    Effettivamente hai anche quel tipo di concorrenza oltre a quella del classico DVD, che tra l'altro è un supporto assai più standard del Bluray!

    > ...A meno che qualcuno vuol fare il "figo" perchè
    > ha i BR, ed allora è un altro
    > discorso...
    > Semmai una giustificazione c'è se si usa un
    > semplice lettore per visionare film, quindi in
    > questo caso i costi sono ovviamente minori, ma
    > non si parla di achiviazione dati sui supporti BR
    > con questi
    > prezzi.

    Appunto per questo sottolineavo che se realmente debutteranno nel giro di tre anni questi nuovi supporti olografici da 1 Tb c'è la concreta possibilità che si passi direttamente a tali supporti saltando a piè pari i bluray!
  • - Scritto da: Eugenio Odorifero
    > Non saprei.
    > Fatto sta che il CD-ROM i suoi 7-8 anni di vita
    > li avrà avuti.

    7 o 8 anni di vita? la specifica CD-ROM è dell''85, la messa in commercio dei primi CD-ROM è più meno di quegli anni... dopo di che può darsi anche che questi supporti olografici scalzino del tutto il bluray, difficile prevederlo...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)