Giorgio Pontico

Kindle alla conquista del mondo

L'e-reader di Amazon sarà presto commercializzato al di fuori degli States. Gli utenti lo potranno utilizzare grazie agli accordi stretti da AT&T su scala internazionale

Roma - Kindle si prepara alla traversata dell'Atlantico. Entro fine mese in altri cento paesi dovrebbero comparire i primi e-reader prodotti da Amazon e i lettori potranno attingere al catalogo online attraverso i network europei partner del carrier statunitense AT&T.

La data fissata dal CEO di Amazon Jeff Bezos è il 19 ottobre: gli utenti potranno acquistarlo attraverso il sito per 279 dollari, un prezzo ridotto per la seconda volta in pochi mesi rispetto a quello di lancio, che superava i 300 dollari.

Bezos non ha nascosto la propria soddisfazione per l'accordo raggiunto con gli alleati europei di AT&T: in effetti i milioni di cittadini anglofoni sparsi per il mondo costituiscono una solida base di probabili clienti che Amazon non vuole lasciarsi scappare.
Kindle non è l'unico e-reader attualmente sul mercato: anche Sony ha recentemente svelato il proprio Pocket Reader, che ha dalla sua il vantaggio del prezzo più basso rispetto al device di Amazon ma che, a differenza di Kindle, dipende da un computer per la sincronizzazione.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
94 Commenti alla Notizia Kindle alla conquista del mondo
Ordina
  • Che informazione è, parlare di ebook-reader, parlando solo di due costruttori quando ce ne sono molti altri, e soprattutto parlando sempre e solo di due costruttori che non vendono in Europa e i cui modelli non sono al livello degli altri?

    E' da mesi che noto questo atteggiamento da struzzo di PI, nel non parlare dei lettori della iRex, della Bookeen (Cybook e Opus), della Endless Ideas (BeBook), tutti produttori europei. A male pena accenna alla Plastic Logic.

    Risposte, Pontico/resto_della_redazione?
    non+autenticato
  • Ma sai che io sti qui è la prima volta che li sento nominare?!
    E non leggo certo solo PI (che di solito è l'ultima ad arrivare alle notizie e spesso le traduce pure in maniera pessima... però i troll sono divertenti)
    Ho letto spesso del kindle, e del lettore di sony, ma mai di questi...
    Link/prezzi/prestazioni?
    non+autenticato
  • è di qualche giorno fa la notizia che a Princeton (o un'altra università molto prestigiosa USA) il progetto pilota per usare Kindle al posto dei libri è naufragato, gli studenti finivano la giornata con mal di testa e arrossamento degli occhi.

    W IL LIBRO DI CARTA!!!!
    non+autenticato
  • PS: personalmente lo trovo un feticcio da NERD

    - Scritto da: Fabri
    > è di qualche giorno fa la notizia che a Princeton
    > (o un'altra università molto prestigiosa USA) il
    > progetto pilota per usare Kindle al posto dei
    > libri è naufragato, gli studenti finivano la
    > giornata con mal di testa e arrossamento degli
    > occhi.
    >
    > W IL LIBRO DI CARTA!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabri
    > PS: personalmente lo trovo un feticcio da NERD
    >

    E chi se ne frega? Neanche ce l'hai
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabri
    > PS: personalmente lo trovo un feticcio da NERD

    Da finto nerd, un vero nerd non userebbe una tecnologia con DRM
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabri
    > è di qualche giorno fa la notizia che a Princeton
    > (o un'altra università molto prestigiosa USA) il
    > progetto pilota per usare Kindle al posto dei
    > libri è naufragato, gli studenti finivano la
    > giornata con mal di testa e arrossamento degli
    > occhi.

    arrossamento degli occhi su uno schermo e-ink? molto improbabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fabri
    > è di qualche giorno fa la notizia che a Princeton
    > (o un'altra università molto prestigiosa USA) il
    > progetto pilota per usare Kindle al posto dei
    > libri è naufragato, gli studenti finivano la
    > giornata con mal di testa e arrossamento degli
    > occhi.
    >
    > W IL LIBRO DI CARTA!!!!


    Non era per l'arrossamento degli occhi, ma perché non potevano scrivere le note e sottolineare (l'iliad lo per mette tramite penna e non con la tastiera come il Kindle) e che i numeri di pagina non corrispondevano a quelli della versione cartacea (perché come con il software per i pdf il numero di pagina indica il numero di ordine dei fogli, quindi la pagina numero 1 era la copertina e comprendeva anche l'introduzione, i ringraziamenti ecc.. Mentre nei libri cartacei la pagina n.1 è quella del primo capitolo).
    Poi si lamentavano del fatto che era più complicato saltare da una parte all'altra del libro. Per quello ci sono i segnalibri. Comunque è questione anche di abitudine.
    non+autenticato
  • -
    > Non era per l'arrossamento degli occhi, ma perché
    > non potevano scrivere le note e sottolineare
    > (l'iliad lo per mette tramite penna e non con la
    > tastiera come il Kindle) e che i numeri di pagina
    > non corrispondevano a quelli della versione
    > cartacea (perché come con il software per i pdf
    > il numero di pagina indica il numero di ordine
    > dei fogli, quindi la pagina numero 1 era la
    > copertina e comprendeva anche l'introduzione, i
    > ringraziamenti ecc.. Mentre nei libri cartacei la
    > pagina n.1 è quella del primo
    > capitolo).
    i formati di file specifici per ebook reimpaginano il testo adattandosi alla dimensione dello schermo, per cui il numero di pagine cambia a seconda di quest'ultima. Effettivamente credo che per una persona abituata a sottolineare e appuntare un sacco di cose ai margini l'esperienza d'uso di un ebook reader sia piuttosto limitante, ma per una fruizione più "passiva" come la lettura di un romanzo questi dispositivi vanno più che bene, e soprattutto sono comodissimi in mobilità quando puoi portarti dietro decine o centinaia di libri in un dispositivo che pesa meno di 250g. Poi anche secondo me il costo è un po' troppo elevato, ma se sei un lettore "hardcore" e sfrutti i testi disponibili gratuitamente te lo ripaghi abbastanza velocemente.
    Un altro discorso è se uno è un feticista dell'oggetto libro, ma questo prescinde dalla lettura pura è semplice, è un po' come voler comprare il vinile al posto dell'mp3 non tanto per la qualità del suono ma perchè si preferisce toccare con mano l'oggetto, vedere il packaging, la copertina ecc.
    non+autenticato
  • al contrario, negli USA ci sono ormai biblioteche pubbliche che prestano libri anche in formato elettronico.
    A quando da noi questa cosa fantasica?
    non+autenticato
  • Questo dispositivo di Amazon contiene un sistema di restrizione digitale chiamato DRM e per questo ne sconsiglio vivamente l'acquisto.

    Ecco un paio di link di approfondimento su come le aziende vogliono impedirci di usare dispositivi che compriamo con i NOSTRI SOLDI, come ci pare e piace:

    http://www.gnu.org/philosophy/opposing-drm.it.html

    http://groups.fsf.org/wiki/LibrePlanet:LibrePlanet...

    http://www.defectivebydesign.org/day16-kindle-swin...

    Il gruppo LibrePlanet Italia si schiera contro tutti quei dispositivi che contengono questo sistema di restrizioni.
    Non solo non li acquistiamo ma cerchiamo di informare su quali siano i pericoli dietro questa tecnologia.

    Unisciti a noi e riprenditi la liberta' di usare i tuoi dispositivi COME VUOI TU:
    http://groups.fsf.org/wiki/LibrePlanetItalia

    Graziano Sorbaioli - sorbaioli.org

    LibrePlanet Italia Founder
    non+autenticato
  • D' accordo al 100%
    non+autenticato
  • > Questo dispositivo di Amazon contiene un sistema
    > di restrizione digitale chiamato DRM e per questo
    > ne sconsiglio vivamente
    > l'acquisto.
    E quindi? Continuiamo ad abbattere alberi?A bocca aperta
    non+autenticato
  • no, in teoria basta prendere un altro e-book reader..
    non+autenticato
  • uhm,
    quanti alberi-equivalenti occorre abbattere per un e-book, anche non kindle?

    La domanda e' ovviamente retorica perche' mi aspetto che quanto piu' e' complesso un dispositivo tanto maggiore sara' il "footprint" ambientale ...

    o no?


    - Scritto da: pippO
    > > Questo dispositivo di Amazon contiene un sistema
    > > di restrizione digitale chiamato DRM e per
    > questo
    > > ne sconsiglio vivamente
    > > l'acquisto.
    > E quindi? Continuiamo ad abbattere alberi?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Graziano
    > Questo dispositivo di Amazon contiene un sistema
    > di restrizione digitale chiamato DRM e per questo
    > ne sconsiglio vivamente
    > l'acquisto.

    il DRM è sui file.

    Se non ti piace il DRM mettici file che non ce l'hanno, o, più prosaicamente, rimuovilo.
    non+autenticato
  • I file con DRM possono essere letti esattamente come i files senza DRM (altrimenti non potrebbero essere usati neanche quelli originali).

    L' apparecchio contiene un sistema in grado di verificare se i files con DRM sono originali o no e, nel caso, rifiutare di aprirli.

    Io MI RIFIUTO di comprare un apparecchio che contiene sistemi del genere, perchè il loro scopo è, di fatto, limitare a ME di accedere ad un apparecchio che appartiene a me.

    Rimuovere il DRM dai files non è una soluzione, perchè:
    1) è illegale
    2) la versione successiva sarà poi più difficile da craccare
    3) così comprerei (e finanzierei) un apparecchio con DRM, incoraggiando lo sviluppo di una versione ancora più restrittiva.
    non+autenticato
  • ti ripeto, il DRM non è nell'apparecchio, è nel file e l'apparecchio è in grado di leggere quel particolare tipo di file criptato!
    I file azw li leggi solo col kindle, e ovviamente su amazon compri in azw.
    ma i file azw non sono necessariamente protetti da drm, e il kindle legge anche i normali file mobi che puoi comprare in un fottio di librerie on line. oppure ti compri un epub, un file di testo o un doc e lo converti in mobi con il programma gratuito che preferisci.
    non+autenticato
  • E allora, perchè su alcuni files il kindle attiva la sintesi vocale, e su altri no (in modo da non fare concorrenza agli audiolibri)?

    http://punto-informatico.it/2563288/PI/News/kindle...

    E perchè può aprire il file che ho comprato io, ma non quello che ha comprato un mio amico?
    E perchè può cancellare un file comprato in base ad un comando remoto?

    Il DRM non può essere solo nel file, parte del sistema è nel lettore.
    non+autenticato
  • Mi sa che non consideri il fatto che sul Kindle metti solo i libri che compri dallo store Amazon.

    Di e-book reader, liberi, con cui vederci i vostri PDF, epub o mobypocket che sia, ci sono già da anni in Europa quelli di iRex. E poi anche Cybook, BeBook, tanto per dire i più famosi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Josafat
    > Mi sa che non consideri il fatto che sul Kindle
    > metti solo i libri che compri dallo store Amazon.

    sul kindle ci metti i libri che vuoi, autoprodotti, o comprati in altre librerie on line.
    Ripeto, basta convertirlo nel formato mobi nn drm.
    non+autenticato
  • Costa quanto un netbook ma è molto più limitato, ha una gestione dei DRM ossessiva e per di più pretendono pure di poterti cancellare da remoto quello che vogliono loro, vedi caso di 1984 (manco facendolo apposta potevano scegliere un titolo più evocativo). Ora promettono di non farlo mai più... Io non gli credo, fossero onesti avrebbero eliminato semplicemente la possibilità di cancellazione da remoto, che tra l'altro per funzionare consente da remoto di conoscere il contenuto del Kindle... ossia quello che tu stai leggendo!
    Per l'hardware integrato il costo dovrebbe essere inferiore ai 100 euro, eliminando memoria e connessione WiFi e utilizzando un semplice slot SD e una porta USB potrebbero tagliare ulteriormente i prezzi!
  • Che dire, sono pienamente d'accordo. Aggiungiamoci poi che:
    1- i libri sono belli anche come oggetti, si possono scarabocchiare o tenere come se fossero di porcellana hanno un'anima, cosa che un affare del genere non ha
    2- Cosa da in più al libro questo coso? accompagna la lettura con la musica? è a colori? posso farne quel che voglio? (tipo usarlo per alzare la gamba + corta di un tavolo) i libri costano molto meno rispetto alla versione stampata? di quanto?

    Pur essendo appassionato di tecnologia ne faccio volentieri a meno
  • si può fare lo stesso discorso paragonando penna e calamaio con email.
    o carrozza e cavalli con automobile
    non+autenticato
  • - Scritto da: yattaman
    > si può fare lo stesso discorso paragonando penna
    > e calamaio con
    > email.
    > o carrozza e cavalli con automobile

    Bah, gli esempi che hai portato non è che siano proprio dello stesso livello, i vantaggi portati da queste tecnologie rispetto alle precedenti sono un pochino diverse.
    Poi ammetto che magari è una cosa mia personale, l'amore per i libri ce l'ho da sempre e forse l'idea che possa esserci qualcosa che possa sostituirli mi disturba un po'.
  • Anche una tecnologia di questo tipo potrebbe avere vantaggi:
    a scuola i bambini invece di andarci con 10kg di libri ci vanno con un ebook, oppure si potrebbe fare copia/incolla (anche se non credo che per ora kindle permetta di incollare da qualche parte) e si pensi a quanta carta stampata e alberi verrebbero risparmiati.
    Il mio vero dubbio è se la lettura di un ebook è stancante per gli occhi come la lettura di un libro. C'è chi assicura di si ma di persona non ho ancora avuto modo di stabilirlo.
    Chi ce l'ha già che esperienza di lettura ha avuto?
    non+autenticato
  • > a scuola i bambini invece di andarci con 10kg di
    > libri ci vanno con un ebook, oppure si potrebbe
    > fare copia/incolla (anche se non credo che per
    > ora kindle permetta di incollare da qualche
    > parte) e si pensi a quanta carta stampata e
    > alberi verrebbero
    > risparmiati.
    > Il mio vero dubbio è se la lettura di un ebook è
    > stancante per gli occhi come la lettura di un
    > libro. C'è chi assicura di si ma di persona non
    > ho ancora avuto modo di
    > stabilirlo.
    > Chi ce l'ha già che esperienza di lettura ha
    > avuto?
    Ho il sony, è come leggere una rivista di carta patinata, ma non così lucida...Occhiolino
    non+autenticato
  • io ho usato per qualche giorno quello di un mio amico (un cybook gen3) che ha uno schermo e-ink a 4 livelli di grigio. l'esperienza di lettura è molto simile a quella di un testo scritto su una carta un po' grigiastra, ma non è assolutamente fastidiosa o stancante per gli occhi. ovviamente per la visualizzazione di immagini è molto limitato, visti i pochi livelli di grigio, ma il Kindle dovrebbe essere migliore visto che usa 16 livelli. Ho anche notato che quando cambi pagina, passando da immagine a testo, il refresh non è perfetto e a volte rimane qualche ombra.
    in sintesi, per i romanzi o i saggi va benissimo, per i libri illustrati è sconsigliabile, per manuali tecnici o riviste scientifiche (solitamente in bianco e nero e ricchi di grafici ma meno di foto)è usabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MaestroX
    > Anche una tecnologia di questo tipo potrebbe
    > avere
    > vantaggi:
    > a scuola i bambini invece di andarci con 10kg di
    > libri ci vanno con un ebook, oppure si potrebbe
    > fare copia/incolla (anche se non credo che per
    > ora kindle permetta di incollare da qualche
    > parte) e si pensi a quanta carta stampata e
    > alberi verrebbero
    > risparmiati.
    > Il mio vero dubbio è se la lettura di un ebook è
    > stancante per gli occhi come la lettura di un
    > libro. C'è chi assicura di si ma di persona non
    > ho ancora avuto modo di
    > stabilirlo.
    > Chi ce l'ha già che esperienza di lettura ha
    > avuto?

    Il problema sorge solo se devi leggere ebook pensati per il formato A4, cioè la maggio rparte. In quel caso devi utilizzare la modalità landscape che ti fa vedere mezza pagina per volta. Il che diventa stressante se devi leggere libri con illustrazioni grafiche perché leggi la descrizione da una parte, poi devi premere per andare all'altra, tornare indietro ecc... mentre con un libro normale è tutto più rapido. Però col tempo ti abitui.

    Ovviamente il problema del formato c'è se hai un ebook reader da 6 pollici come il mio. Se ne prendi uno da 10 invece no, però costano un casino. Sono anche più ingombranti da portare in giro e pesano di più.

    Non penso sostituirà il libro per gli studenti perché studiare su un libro di carta è per il momento meno stressante, non per questioni di vista, ma di rapidità nel saltare da un punto all'altro.
    Poi sono apparecchi fragili, penso che dei bambini ne romperebbero uno a settimana. Non pesano neanche poco, certo sono meno ingombranti dei libri, però credo che uno da 10 pollici possa pesare anche un 1kg e mezzo.

    Vanno bene per un adulto che per i cavoli suoi vuole leggere e che sa di avere tra le mani qualcosa che si può rompere se non presta attenzione.
    La comodità è che può portarsi un sacco di libri ovunque. Wikipedia ti permette di creare dei pdf delle varie voci semplicemente cliccando su un link. Poi in rete c'è un sacco di roba gratuita.
    Puoi comprare un libro e averlo immediatamente a disposizione anche se l'hai comprato in america.

    Io però il kindle non lo comprerei. Aspetterei la futura generazione perché adesso per me sono tutti in una fase di transizione.
    non+autenticato
  • eh in molti la pensano come te.
    i libri hanno un animo. e sono bellissimi... quasi fossero complementi d'arredo. il fatto è che dopo i 3-4 cento iniziano ad occupare anche un certo volume, personalmente nel prezzo del reader ci metto anche quello che risparmio dall'attaccar mensole e comprar librerie.
    e poi ci è l'impatto ambientale. se posso mettere 32 giga di libri in una SD card, secondo me gli alberi ( che se un libro ha un'anima un albero ne ha almeno diciannove ) son felici.
    poi bè, come dice il tizio sopra, inizierò a prendere in considerazione la cosa quando ne esisteranno versioni senza drm e senza che nessuno da remoto possa sapere se sto leggendo il mein kampf di hitler o il buon senso della rivoluzione di malatesta.
    non+autenticato
  • > e poi ci è l'impatto ambientale. se posso mettere
    > 32 giga di libri in una SD card, secondo me gli
    > alberi ( che se un libro ha un'anima un albero ne
    > ha almeno diciannove ) son
    > felici.
    > poi bè, come dice il tizio sopra, inizierò a
    > prendere in considerazione la cosa quando ne
    > esisteranno versioni senza drm e senza che
    > nessuno da remoto possa sapere se sto leggendo il
    > mein kampf di hitler o il buon senso della
    > rivoluzione di
    > malatesta.
    Puoi prendere il sony
    non+autenticato
  • - Scritto da: reigningrap pa
    > eh in molti la pensano come te.
    > i libri hanno un animo. e sono bellissimi...
    > quasi fossero complementi d'arredo. il fatto è
    > che dopo i 3-4 cento iniziano ad occupare anche
    > un certo volume, personalmente nel prezzo del
    > reader ci metto anche quello che risparmio
    > dall'attaccar mensole e comprar
    > librerie.
    > e poi ci è l'impatto ambientale. se posso mettere
    > 32 giga di libri in una SD card, secondo me gli
    > alberi ( che se un libro ha un'anima un albero ne
    > ha almeno diciannove ) son
    > felici.
    > poi bè, come dice il tizio sopra, inizierò a
    > prendere in considerazione la cosa quando ne
    > esisteranno versioni senza drm e senza che
    > nessuno da remoto possa sapere se sto leggendo il
    > mein kampf di hitler o il buon senso della
    > rivoluzione di
    > malatesta.

    Guarda che il Sony supporta il DRM cioè ti permette di comprare libri se vuoi, ma sopra ci puoi mettere anche libri che non hanno il DRM e supporta un vasto numero di formati.
    Lo collego a Linux e viene visto come un disco esterno, così come avviene per le varie chiavette usb. Ci carico i file e li leggo. Nessun controllo remoto.
    non+autenticato
  • Dopo quello che è successo con 1984?
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Dopo quello che è successo con 1984?

    Hanno assicurato che non lo faranno più, io sinceramente dubito che lo rifaranno dopo tutte le dichiarazioni di scuse e la sentenza del risarcimento al ragazzino.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)