Alessandro Del Rosso

Le GPU metteranno il turbo all'antivirus

Nvidia sta lavorando a una tecnologia basata su CUDA che permetterà ai produttori software di sfruttare la potenza di calcolo delle GPU. Per accelerare significativamente i motori di ricerca dei malware

Roma - Inizialmente il GPGPU computing, che prevede l'uso dei processori grafici per svolgere compiti differenti dalla tradizionale creazione di un'immagine tridimensionale, è stato utilizzato soprattutto in campo scientifico e ingegneristico, e solo di recente sono arrivate le prime applicazioni consumer: soprattutto player e convertitori di file multimediali. Ora Nvidia si sta adoperando affinché la potenza di calcolo delle sue GPU possa essere sfruttata anche dai software antivirus.

Come recentemente riportato da Fudzilla, Nvidia è intenzionata ad aggiungere alla sua piattaforma CUDA la tecnologia necessaria per accelerare gli scanner antivirus via GPU, alleggerendo in questo modo il carico sulla CPU.

Sanford Russell, general manager di Nvidia per CUDA, afferma che la scansione antivirus è un lavoro che può essere svolto con un elevato grado di parallelismo, e di conseguenza risulta particolarmente adatto per le moderne GPU, dotate di centinaia di unità di elaborazione.
Russell sostiene che la propria azienda è intenzionata a dedicare parecchie risorse al progetto, e il motivo è che gli antivirus - prima ancora delle applicazioni multimediali - potrebbero diventare una formidabile killer application per la piattaforma CUDA nel segmento consumer. Gli antivirus sono del resto tra i software più diffusi al mondo, almeno in ambito PC.

"Se Nvidia renderà i software antivirus assai più veloci, potrebbe avere l'opportunità di vendere molte più GPU che in qualsiasi altro periodo del passato",ha commentato Fudzilla. "Questo è un buon punto di partenza, ma abbiamo davvero bisogno di più. Non tutti necessitano di applicazioni per l'industria del petrolio e del gas sul proprio desktop".

Naturalmente Nvidia non si sogna neppure di sviluppare un antivirus in proprio. Il suo obiettivo è quello di attrarre l'interesse dei maggiori produttori di soluzioni antimalware verso la sua tecnologia, e venderne loro la licenza.

Con il recente annuncio della sua architettura grafica di nuova generazione, nome in codice Fermi, Nvidia ha ribadito ancora una volta la volontà di rendere le GPU un componente sempre più centrale nei computer di domani, in grado di svolgere buona parte dei compiti tradizionalmente delegati alla CPU. Su questo fronte Nvidia appare per altro molto più aggressiva rispetto alla rivale AMD, e il motivo è molto semplice: Nvidia non produce CPU.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaFermi, la prossima GPU NvidiaUna nuova architettura per schede grafiche, che ha molti punti in comune con le classiche CPU e ambisce a conquistare il mercato dell'high perfomance computing. Con già ottime referenze
  • TecnologiaAMD sfida PhysX con un motore openL'azienda di Sunnyvale sta sviluppando uno standard per la fisica nei giochi capace di rivaleggiare con la tecnologia di Nvidia. Il suo cuore sarà open source
  • TecnologiaNvidia, Adobe e il Flash acceleratoLe due aziende stanno per annunciare una versione aggiornata di Flash Player: riprodurrà filmati HD sfruttando le accelerazioni hardware delle GPU di Nvidia. Primi beneficiari, gli utenti di netbook e device mobili
15 Commenti alla Notizia Le GPU metteranno il turbo all'antivirus
Ordina
  • Non vedere sfruttati completamente i miei 1.7 Tflops della mia Nvidia GTX295 non è bello... a parte badaboom e cs4, in giro c'è ben poco che sfrutti tale potenza...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Non vedere sfruttati completamente i miei 1.7
    > Tflops della mia Nvidia GTX295 non è bello... a
    > parte badaboom e cs4, in giro c'è ben poco che
    > sfrutti tale
    > potenza...

    Per un antivirus? Potenza di calcolo sprecata.
    Oltretutto i virus writer gia' usano l'accelerazione della gpu per violare password e codicilli vari.
    Meglio l'approccio delle "formiche" per ridurre le risorse di sistema occupate dall'antivirus.
    I 180MB presi dal McAfee sul mio PC aziendale stanno diventando imbarazzanti... e continuano a crescere ad ogni rilascio di nuove sign.

    Ciao
  • be ma una scansione completa per es. in 10 minuti invece che un'ora non mi sembra una brutta cosa
    Chiaramente bisogna aspettare e vedere se CUDA fa quello che promette.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
    > be ma una scansione completa per es. in 10 minuti
    > invece che un'ora non mi sembra una brutta
    > cosa
    > Chiaramente bisogna aspettare e vedere se CUDA fa
    > quello che promette.

    Temo che il collo di bottiglia rimanga il disco.
    krane
    22544
  • rimaniamo fiduciosi allora per gli SSD
    non+autenticato
  • - Scritto da: krane
    >
    > Temo che il collo di bottiglia rimanga il disco.

    Infatti è proprio così, tantopiù che l'antiviris può girare benissimo su un core della CPU senza intralciare null'altro.

    Queste sono sparate di Marketing e nulla più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Non vedere sfruttati completamente i miei 1.7
    > Tflops della mia Nvidia GTX295 non è bello... a
    > parte badaboom e cs4, in giro c'è ben poco che
    > sfrutti tale potenza...

    Beh, puoi sempre far girare qualche progetto BOINC
    Consiglio, con la tua scheda, milkyway@home
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Non vedere sfruttati completamente i miei 1.7
    > Tflops della mia Nvidia GTX295 non è bello... a
    > parte badaboom e cs4, in giro c'è ben poco che
    > sfrutti tale
    > potenza...

    Ma chi lo ha detto, comunque, che il collo di bottiglia degli antivirus sia la CPU?
    E' il disco, sempre e solo il disco ad essere quello che "ammoscia" tutto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pino
    > Non vedere sfruttati completamente i miei 1.7
    > Tflops della mia Nvidia GTX295 non è bello... a
    > parte badaboom e cs4, in giro c'è ben poco che
    > sfrutti tale
    > potenza...
    installa boinc e sfrutti completamente la GPU e aiuti la ricerca!
    non+autenticato
  • Questi invece di investire in sistemi decenti he fanno?
    Cercano un modo di "accelerare" il software antivirus....
    Stanno proprio alla frutta.
    Aprissero le specifiche invece cosi si potranno staccare da questo sistema del cavolo il prima possibile.
    non+autenticato
  • Mah, io credo che stiano offrendo un modo per sviluppare software che usa la GPU. Onestamente mi piacerebbe vedere un kernel che richiede dinamicamente l'utilizzo di CPU/GPU... Chissà cosa potremo tirarne fuori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: frutta
    > Questi invece di investire in sistemi decenti
    > che fanno?
    > Cercano un modo di "accelerare" il software
    > antivirus....
    > Stanno proprio alla frutta.

    vuoi sapere come finira'?
    Orde di utonti compreranno schede video nuove cosi'
    "miii! come va veloce l'antivirus, che fico!"
    ecco come finira'.
    non+autenticato
  • la corsa al GPU computing è roba che ATI (ora AMD) sta già studiando da tempo con il progetto ATI Stream. Ora vediamo se NVidia fa il Boom.
    Se non dico scemenze, esiste anche già un antivirus capace di lavorare con ATI Stream e i Catalyst adatti. Il supporto al computing su GPU invece è già realta in simHD (upscaling a 1080p)
    Sarebbe interessante vedere una comparativa dei consumi a parità di elaborazione eseguita dalla GPU rispetto alla classica CPU.
    Non è che poi scopri che consuma quanto una centrale nucleare e i vantaggi vanno così a farsi benedire ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • ....che io ricordi nVidia studiava il GPU computing
    ancora quando CUDA e SOCI non esistevano già con la
    prima GeForce 6800 qualcosa c'era, poi il tutto è stato
    semi abbandonato per le GPU con Architettura Unificata
    Adobe già usa le GPU nel suo Photoshop CS4 la mia vecchia
    nV 7950 viene vista ed usata, effettivamente, il CS4
    sembra una scheggia nei confronti del CS3.
    Be&O
    1122
  • cuda e gpgpu sono 2 cose diverse
    cuda è un layer che ti permette di programmare in c per la gpu, usando un compilatore fornito da nvidia che compila il sorgente in c traducendolo in istruzioni per la gpu e gestendosi l'allocazione dei registri
    il gpgpu esiste dai tempi della geforce 4, da quando esistono gli shader esposti tramite un api più o meno standard, e consiste nell'utilizzare i pixel shader (più veloci dei vertex shader dovendo lavorare su molti più dati) per fare elaborazione general purpose usando come dati dei packed float da 32*4 bit (ovvero 4 float da 32bit)
    sono cose totalmente diverse, in un caso è un architettura scalare parallela (cuda), i pixel shader sono un architettura simd
    ora ovviamente con gli shader unificati, i pixel shader (ma anche tutti gli altri shader, ovvero vertex shader e geometry shader) non sono altro che programmi tradotti dal driver per funzionare sull'architettura parallela della gpu, essendo facilmente adattabili (non avendo sottomano dettagli tecnici non so come funziona sulle nvidia, ma suppongo si tratti di una mappatura pixel/thread per i pixel shader e vertex/thread per i vertex shader, convertendo opportunamente i registri)
    il futuro sono le architetture parallele come cuda, poi sopra uno ci astrae qualsiasi paradigma vuole (quello delle dx/opengl con la pipeline programmabile composta dagli shader ad esempio)
    non+autenticato