Giorgio Pontico

Un sventola di ventilatore

È il moltiplicatore d'aria progettato da Sir Dyson. Più efficiente e meno esoso dal punto di vista energetico. Sciccherie che si pagano

Roma - L'ultima trovata di Sir James Dyson, il vulcanico inventore britannico che già aveva donato all'umanità l'aspirapolvere ciclonico senza sacchetto, è un ventilatore senza pale.

Per oltre un secolo milioni di eliche hanno reso meno duri interi pomeriggi d'estate passati in ufficio, luoghi pubblici o semplici abitazioni: un dispendio energetico notevole che il Dyson Air Multiplier potrebbe abbattere significativamente. Ancora più della forma inconsueta e delle specifiche tecniche colpiscono i bassi consumi, inferiori del 98 per cento rispetto ai modelli convenzionali.

Dyson Air Multiplier
Più che un ventilatore si può definire, come suggerisce il nome, un moltiplicatore d'aria: questa viene catturata da una ventola posta nella base cilindrica dello strumento e poi sparata da una fessura larga 1,3 mm che corre lunga la linea circolare dell'anello superiore. In questo modo il getto viene "amplificato" di 15 volte, con un minimo dispendio di energia.

La struttura del Dyson Air Multiplier, prodotto esclusivamente nel Regno Unito, è stata interamente realizzata in acrylontride butadiene styrene, lo stesso materiale con cui sono composti i paraurti delle automobili. Intensità e inclinazione del flusso vengono regolati manualmente, come nei più classici ventilatori.

Altra differenza fondamentale dalle normali ventole è il prezzo, che varierà tra 210€ e 230€ per i modelli da 10 e 12 pollici.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
49 Commenti alla Notizia Un sventola di ventilatore
Ordina
  • ma consuma così tanto un comune ventilatore?
    non+autenticato
  • Sostanzialmente funziona in base al principio dell'ala di aereo come ha fatto notare gia' qualcuno, accelerando l'aria su un profilo opportunamente sagomato si crea una depressione che attira aria attraverso la struttura.

    Il principio non e' propriamente nuovo, esistono delle applicazioni di condizionamento domestico simili dove c'e' un buco di piccole dimensioni in un muro esterno della casa, un ventilatore esterno spinge aria parallelamente al muro, questo crea una depressione che fa circolare una grande massa d'aria in casa, lo stesso identico principio di "moltiplicazione" dell'aria usato qui.

    Sono un po' scettico sul risparmio dichiarato, mi sembra eccessivo, e poi il prezzo per un coso di plastica con una ventola e un motorino elettrico e' decisamente eccessivo, ma le novita' si pagano si sa A bocca storta .
    non+autenticato
  • Ricordo il primo masterizzatore di cdrom che comprai circa dieci anni fa: masterizzatore scsi 2X al modico prezzo di 900.000 Lire + 100.000 Lire di scheda SCSI. Ricordo anche che un cd costava 10.000 Lire.
    Oggi un masterizzatore di DVD (e di cdrom) costa 30 euro e ti regalano pure la licenza di questo o quel software che solo lei costa i 30 euro.

    E con questo? Per dire che la tecnologia, quando è "nuova", costa! E costa cara!

    Altro esempio, i primi decoder del digitale terrestre nel 2005: 500.000 Lire. Oggi con 30 euro porti a casa un decoder IDENTICO a quello del 2005 e che fa tutto quello che serve.

    Vogliamo parlare del prezzo dei televisori LCD o al plasma? oggi un 42" costa come un 14" di 5 anni fa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: EffeGi
    > Ricordo il primo masterizzatore di cdrom che
    > comprai circa dieci anni fa: masterizzatore scsi
    > 2X al modico prezzo di 900.000 Lire + 100.000
    > Lire di scheda SCSI. Ricordo anche che un cd
    > costava 10.000
    > Lire.
    > Oggi un masterizzatore di DVD (e di cdrom) costa
    > 30 euro e ti regalano pure la licenza di questo o
    > quel software che solo lei costa i 30
    > euro.
    >


    Che marca era, anche Io spesi una cifra simile.... quanti supporti bruciati...

    > E con questo? Per dire che la tecnologia, quando
    > è "nuova", costa! E costa
    > cara!
    >
    > Altro esempio, i primi decoder del digitale
    > terrestre nel 2005: 500.000 Lire. Oggi con 30
    > euro porti a casa un decoder IDENTICO a quello
    > del 2005 e che fa tutto quello che
    > serve.
    >

    Ah le novità si pagano care!

    > Vogliamo parlare del prezzo dei televisori LCD o
    > al plasma? oggi un 42" costa come un 14" di 5
    > anni
    > fa.

    Concordo... certo in questo caso vista la pochezza dei materiali potevano essere meno ladri... peggio per loro qualcuno la copierà e in pochi avremo vari cloni a prezzi stracciati... sempre che il sistema funzioni davvero!
  • e il brevetto credete che non ci sia?Occhiolino
    non+autenticato
  • Beh in quel caso c'era una innovazione tecnologia vera che giustificava un prezzo cosi' alto, qui no, una qualsiasi officina di stampaggio plastiche sarebbe in grado di costruire quel coso a un prezzo molto piu' basso.

    Nel caso del lettore CD c'era una delle prime applicazioni commerciali del laser per la lettura dati, quei cosi costavano tanto perche' costava tanto produrli (non doveva essere semplice progettare una catena di montaggio per una cosa mai prodotta prima), questi no ti fanno pagare piu' che altro la novita' ma il costo industriale di quel ventilatore dubito che superi i 10 euro (a voler essere molto pessimisti).

    E' un po' come la storia degli occhiali da sole di marca, te li vendono a 700 euro (visto coi miei occhi) ma produrli non costa piu' di 10 euro (anche qui a voler essere pessimisti).
    non+autenticato
  • Magari dico una stupidata, ma non sarà eccessivamente rumoroso?
    non+autenticato
  • Il vento fa un casino...
    non+autenticato
  • Il livello del rumore va dai 40 dB ai 64 dB db=decibel.
    qua trovate maggiori dettagli
    http://aconfronto.org/ventilatore-senza-pale/
    non+autenticato
  • quindi a breve avremo generatori eolici ad alto rendimento sfruttando questo principio
    non+autenticato
  • c'era giá una notizia di gallerie atte a comprimere l'aria e "spararla" sulle pale eoliche quando necessario
    MeX
    16902
  • Interessante. Potrebbe aumentare il tempo di utilizzo delle plae eoliche.
    Ora se il vento è troppo forte o troppo leggero le pale vengono fermate.
    Con delle gallerie variabili che modulano il vento in entrata potrebbero funzionare sempre.
    Mi chiedo solo che dimensioni avremmero per i generatori da 4/5 MW che stanno costruendo adesso
    guast
    1319
  • credo proprio che quel coso vada contro alcune delle leggi fondamentali della termodinamica.
    .
    potrebbe fare il paio con la BIOWASBALL , con il TUBO DI TUKER e con i CERCHI NEL GRANO
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mauriziosat
    > credo proprio che quel coso vada contro alcune
    > delle leggi fondamentali della
    > termodinamica.
    > .
    > potrebbe fare il paio con la BIOWASBALL , con il
    > TUBO DI TUKER e con i CERCHI NEL
    > GRANO

    Senza contare che se in teoria gli aspirapolvere "ciclonici", inventati da Dyson, DOVREBBERO funzionare meglio di quelli convenzionali non perdendo potenza man mano che il serbatoio si riempie, in pratica (quanto meno leggendo l'ultima recensione comparativa su Altroconsumo) sembrano in realtà funzionare peggio.
    By the way, anche il test di laboratorio sulla Biowashball mostra che l'utilità è nulla, lava come la sola acqua. Il consiglio che danno è di usare piuttosto meno sapone.
    non+autenticato
  • Sulla BioWash Ball io ancora non sono convintissimo dell'inefficacia (peraltro molti test sono stati fatti in modo NON corretto):

    http://robertoscano.info/random-bits/biowashball-t.../

    ...di cui riporto parte delle conclusioni:
    [quote]La palla lava meglio della sola acqua ma peggio del detersivo (test di lavaggio eseguiti più volte).

    Risulta chiaro che per quanto riguarda solo il lavaggio, la bwb modifica le proprietà fisiche dell’acqua che esce dai rubinetti di casa nostra ma non può fare i ‘miracoli’ che molti vorrebbero attribuirle.

    Se verranno confermati i risultati di cui sopra, risulterebbe chiaro che la BioWashBall ha realmente un effetto pulente magari non uguale al detersivo, ma sicuramente maggiore rispetto alla sola acqua o con l’aggiunta di una semplice palla da tennis.[/quote]
    non+autenticato
  • Aggiungo che addirittura potrebbe dare problemi!

    http://paoblog.wordpress.com/2009/04/17/biowashbal.../
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > No, la biowashball è completamente inutile.
    >
    > http://attivissimo.blogspot.com/2008/11/biowashbal

    Penso che l'analisi di Roberto Scano sia la piu' completa, tecnica ed equilibrata tra quelle che ho trovato in rete.
    In sostanza la BWB non farebbe ovviamente miracoli ma modificherebbe leggermente le caratteristiche dell'acqua migliorando il gia' notevole potere pulente della sola acqua senza detersivo.
  • - Scritto da: Stein Franken
    > E falso...
    cosa è falso?
  • - Scritto da: JeffB
    > In sostanza la BWB non farebbe ovviamente
    > miracoli ma modificherebbe leggermente le
    > caratteristiche dell'acqua migliorando il gia'
    > notevole potere pulente della sola acqua senza
    > detersivo.

    Spiega spiega quali "caratteristiche dell'acqua" modificherebbe...
    La composizione chimica?
    La tensione superficiale?
    La polarità delle molecole?
    Il numero di elettroni di valenza dell'ossigeno?

    Dai dai che ridiamo un po'
    Funz
    13021
  • - Scritto da: Funz
    > Spiega spiega quali "caratteristiche dell'acqua"
    > modificherebbe...
    > La composizione chimica?
    > La tensione superficiale?
    > La polarità delle molecole?
    > Il numero di elettroni di valenza dell'ossigeno?
    >
    > Dai dai che ridiamo un po'

    Articolo di Roberto Scano/Sandro-meg
    http://bit.ly/2t3nde

    caratteristiche come ph e tensione superficiale vengono modificate anche se in maniera "lieve", quindi "lievi" saranno i miglioramenti apportati al lavaggio.
    Non penso sian baggianate quelle scritte in quell'articolo anche perchè le caratteristiche dei mateiali utilizzati sono utilizzate anche in altri ambiti.
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: JeffB
    > > In sostanza la BWB non farebbe ovviamente
    > > miracoli ma modificherebbe leggermente le
    > > caratteristiche dell'acqua migliorando il gia'
    > > notevole potere pulente della sola acqua senza
    > > detersivo.
    >
    > Spiega spiega quali "caratteristiche dell'acqua"
    > modificherebbe...
    > La composizione chimica?
    > La tensione superficiale?
    > La polarità delle molecole?
    > Il numero di elettroni di valenza dell'ossigeno?
    >
    > Dai dai che ridiamo un po'

    Bè, ripeto che Altroconsumo sostiene l'inutilità della Biowashball, però ho anche avuto modo di verificare ampiamente di persona l'efficacia dei panni in microfibra. Questi alterano in qualche modo l'acqua, pur in assenza di fonti di energia (MI PARE che spezzino la tensione superficiale, come i tensioattivi) per cui passandoli su una superficie grassa, te la ritrovi pulita.
    Ora, SE la bwb funzionasse allo stesso modo, sarebbe una buona cosa. Come escluderlo a priori? In compenso mi fido molto di Altroconsumo, per cui tendo a credere ai loro test di laboratorio e a non spendere i soldi per fare la provaSorride
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)