Gaia Bottà

Francia, la ghigliottina non cala sulla legge

Le disconnessioni incombono sui cittadini francesi. Il Consiglio Costituzionale ha dato via libera alla dottrina Sarkozy. Con l'obiettivo, spiega il Presidente, di tutelare una Internet civilizzata

Francia, la ghigliottina non cala sulla leggeRoma - I primi messaggi di avvertimento raggiungeranno i cittadini francesi della Rete nel corso dei primi mesi del 2010. Un'intimazione a desistere nella violazione del diritto d'autore, la raccomandazione di blindare la propria connessione a Internet e di vigilare su familiari e dipendenti, le disconnessioni. Il Consiglio Costituzionale francese, dopo aver costretto il legislatore francese a ritoccare la Loi Création et Internet, ha tolto la sicura: le ghigliottine potrebbero presto calare sugli abbonamenti Internet dei cittadini francesi.

Le disconnessioni non sono più considerate una pena sproporzionata, il Consiglio Costituzionale ritiene che privare il cittadino del diritto ad informare a informarsi online possa essere una punizione calibrata per dissuadere coloro che partecipino condivisione di contenuti online senza autorizzazione dei detentori dei diritti.

Erano numerosi i nodi su cui si era sollecitato l'intervento del Consiglio Costituzionale: si chiedeva chiarezza riguardo all'articolo della legge con cui si delineava la composizione dell'Haute Autorité pour la Diffusion des Oeuvres et la Protection des Droits sur Internet (HADOPI), si chiedeva di valutare la liceità del procedimento giudiziario abbreviato per valutare i casi di violazione del diritto d'autore, si sarebbe voluto che il Consiglio Costituzionale si esprimesse riguardo alla proporzionalità della pena delle disconnessioni. Il secondo vaglio di costituzionalità ha lasciato pressoché inalterata la dottrina Sarkozy: ha agito semplicemente su un aspetto dell'articolo 6 della legge e ha stabilito che le sanzioni e l'entità del risarcimento dei danni da abbattere sul cittadino siano fissate per legge e non valutate caso per caso nel corso del processo abbreviato al quale sarà sottoposto l'accusato.
Resta dunque il controllo sulla connessione che deve operare l'abbonato, resta il rastrellamento dei dati, restano gli avvertimenti e la possibilità di disconnettere colui che violi il diritto d'autore o che permetta a terzi di farlo mettendo a disposizione la connettività che ha acquistato. Non cambia dunque il quadro delle sanzioni: fino a 3.750 euro e la sospensione delle connessione per un mese per coloro che, negligenti, non blindino la propria connessione; un massimo di tre anni di carcere, una multa che potrebbe sfiorare i 300mila euro alla quale si aggiungerà la compensazione ai detentori dei diritti, e un massimo di un anno di confino offline, per coloro che ignorino gli avvertimenti emessi dall'HADOPI.

Nonostante non manchino rare eccezioni, sono in molti, e di schieramenti opposti, a considerare che l'intervento del Consiglio Costituzionale non abbia minimamente scalfito l'intento della dottrina Sarkozy. I rappresentanti de La Quadrature du Net, da sempre impegnata a tutela dei diritti dei netizen e da sempre fieri oppositori delle ghigliottine, si scagliano contro un parere dei giudici definito "incomprensibile" e ritengono rappresenti una sconfitta per la democrazia e per le libertà online.

Concordi sul fatto che i baluardi antipirateria siano rimasti inalterati, l'industria dei contenuti si felicita per il parere del Consiglio Costituzionale: dai vertici di MPAA Dan Glickman auspica che Stato e mercato sappiano collaborare per agire al meglio contro la pirateria, che fermenta su scala globale. Su scala più ampia si sta quindi tentando di arginarla, nel quadro delle negoziazioni europee in materia di Pacchetto Telecom e nell'ambito del trattato anticontraffazione ACTA. Capofila di un nuovo modo di tutelare il diritto d'autore, il presidente francese Nicolas Sarkozy esprime la propria soddisfazione in un comunicato ufficiale: l'avvento del regime di monitoraggio e disconnessioni è espressione della volontà della Francia di tutelare l'arte, spiega, "la più alta espressione di civiltà", e di fare in modo di edificare "una Internet civilizzata".

Gaia Bottà
Notizie collegate
  • Diritto & InternetParigi, cilecca sul terzo colpoIl Consiglio Costituzionale ha stabilito che la dottrina Sarkozy stride con i diritti fondamentali del cittadino. Fra questi, il diritto ad esprimersi e ad informarsi online. Ghigliottina sulle disconnessioni
  • AttualitàPacchetto Telecom, tutele depotenziateCommissione Europea, Consiglio e Parlamento si sono arroccati contro le disconnessioni indiscriminate. Ma i loro rappresentanti danno la priorità al diritto d'autore
  • AttualitàUK, disconnettere è rischiosoContinua lo scontro sulla dottrina Sarkozy di Sua Maestà. I provider provano l'insensatezza delle disconnessioni, mentre in Parlamento c'è chi chiede al governo di riconsiderare la sua posizione
63 Commenti alla Notizia Francia, la ghigliottina non cala sulla legge
Ordina
  • buon giorno vorrei sapere se chiuderanno definitivamente e-mule e se torneranno gli altri server per scaricare la musica se si come devo gestirmi i cd e dvd da scaricare.
    non+autenticato
  • la maggior parte delle risposte lette dagli utenti sostenitori del P2P fanno venire la nausea, ancora nascondete la volontà di libero furto/appropiazione indebita/ fruizione illecita... chiamatela come meglio volete, di materiale digitale di qualsiasi genere non vostro, dietro al dito della libera cultura, fate piangere, almeno abbiate l' onestà intellettuale ( sempre che abbiate un minimo di inteletto ) di dire vogliamo tutto e sopratutto gratis, difendiamo il P2P perchè c'è lo offre, PUNTO. non offendete l' intelligenza delle persone, non vi crede più nessuno !!! probabilmente il 90% delle videoteche chiuderanno, come anche i cinema, quando riuscirete ad avere anche le partite di calcio in diretta gratis con una qualità decente, chiuderanno anche le payTV che grazie al calcio riescono a stare in piedi, ma di sicuro tutti coloro che ogni giorno scaricano a sbaffo non sono persone acculturate ma sono ladri e ladri rimangono.
    non+autenticato
  • - Scritto da: the pirates cry
    > la maggior parte delle risposte lette dagli
    > utenti sostenitori del P2P fanno venire la
    > nausea, ancora nascondete la volontà di libero
    > furto/appropiazione indebita/ fruizione
    > illecita...

    Ok, ci hai scoperti : e' vero in realta' e' un piano per distruggere la figura dei videonoleggiatori sull'intero pianeta, tutta internet e' nata solo per questo scopo. Il piano e' nato a causa di un videonoleggiatore antipatico che aveva un negozio a Cambridge e si e' fatto odiare da tutti gli ingegneri del MIT.
    krane
    22544
  • Io se chiudono i videonoleggi non posso far altro che godere, basta vedere il loro forum per vedere che sifgati che sono, denunciano a destra e a manca manco fossero la gestapo, ma per cortesia la neutralità della rete vale molto di più che scaricare film o musica, loro no vorrebbero privare la gente dei propri diritto solo per noleggiare qualche film in più...ma per favore....
    non+autenticato
  • - Scritto da: berto
    > Io se chiudono i videonoleggi non posso far altro
    > che godere, basta vedere il loro forum per vedere
    > che sifgati che sono, denunciano a destra e a
    > manca manco fossero la gestapo, ma per cortesia
    > la neutralità della rete vale molto di più che
    > scaricare film o musica, loro no vorrebbero
    > privare la gente dei propri diritto solo per
    > noleggiare qualche film in più...ma per
    > favore....

    Gia... E poi non si accorgono che sono proprio quelli che li organizzano in franchaising come Blockbuster che li sta facendo chiudere uno a uno Rotola dal ridere
    krane
    22544
  • Ok, ci hai scoperti : e' vero in realta' e' un
    > piano per distruggere la figura dei
    > videonoleggiatori sull'intero pianeta, tutta
    > internet e' nata solo per questo scopo. Il piano
    > e' nato a causa di un videonoleggiatore
    > antipatico che aveva un negozio a Cambridge e si
    > e' fatto odiare da tutti gli ingegneri del
    > MIT.

    - Scritto da: berto
    > Io se chiudono i videonoleggi non posso far altro
    > che godere, basta vedere il loro forum per vedere
    > che sifgati che sono, denunciano a destra e a
    > manca manco fossero la gestapo, ma per cortesia
    > la neutralità della rete vale molto di più che
    > scaricare film o musica, loro no vorrebbero
    > privare la gente dei propri diritto solo per
    > noleggiare qualche film in più...ma per
    > favore....


    E cosa avevo detto io ???? ... se mai c'è un minimo d' inteletto !!!

    NON C'E', E NO ! NON C'E' NON C'E' !!! ^_^

    Carissimo berto Lo SFIGATO è colui che per vedere sentire giocare provare emozioni è costretto a scaricare perchè non arriva a fine mese dice lui POVERINO, però ha i soldi per il canone telecom e per i computer super-tecnologici !!!!

    poveri gli italiani cibernauti, ma come fanno a vivere !!! pensa se non avessero inventato internet, a quest' ora quanta gente non potrebbe videogiocare, sentire musica e vedere film se non pagandola, e così non potrebbero pagare le bollette del gas, o fare la spesa... mamma mia non oso pensarci !!!!
    puoi immaginare cosa penso di voi vero ??? a te la scelta... pensa pure in grande che ci vai molto vicino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: the pirates cry
    > Ok, ci hai scoperti : e' vero in realta' e' un
    > > piano per distruggere la figura dei
    > > videonoleggiatori sull'intero pianeta, tutta
    > > internet e' nata solo per questo scopo. Il piano
    > > e' nato a causa di un videonoleggiatore
    > > antipatico che aveva un negozio a Cambridge e si
    > > e' fatto odiare da tutti gli ingegneri del
    > > MIT.
    >
    > - Scritto da: berto
    > > Io se chiudono i videonoleggi non posso far
    > > altro che godere, basta vedere il loro forum
    > > per vedere
    > > che sifgati che sono, denunciano a destra e a
    > > manca manco fossero la gestapo, ma per cortesia
    > > la neutralità della rete vale molto di più che
    > > scaricare film o musica, loro no vorrebbero
    > > privare la gente dei propri diritto solo per
    > > noleggiare qualche film in più...ma per
    > > favore....

    > E cosa avevo detto io ???? ... se mai c'è un
    > minimo d' inteletto !!!
    > NON C'E', E NO ! NON C'E' NON C'E' !!! ^_^

    > Carissimo berto Lo SFIGATO è colui che per vedere
    > sentire giocare provare emozioni è costretto a
    > scaricare perchè non arriva a fine mese dice lui
    > POVERINO, però ha i soldi per il canone telecom e
    > per i computer super-tecnologici !!!!

    Falso, qui si paga caro e salato l'equo compenso sui supporti che va' direttamente agli artisti.

    > poveri gli italiani cibernauti, ma come fanno a
    > vivere !!! pensa se non avessero inventato
    > internet, a quest' ora quanta gente non potrebbe
    > videogiocare, sentire musica e vedere film se non
    > pagandola, e così non potrebbero pagare le
    > bollette del gas, o fare la spesa... mamma mia
    > non oso pensarci !!!!

    Si faceva come una volta : si copiano le cassette, si registra dalla radio o dalla tv.

    > puoi immaginare cosa penso di voi vero ??? a te
    > la scelta... pensa pure in grande che ci vai
    > molto vicino.

    Pensare che Blockbuster passi completamente alla distribuzione via streaming come sta facendo e' pensare in grande ?
    krane
    22544
  • Quante baggianate... si vogliamo tutto gratis.. Ho provato a cercare qualche sito che vende "legalmente" dei file .AVI da scaricare dove ci sia scritto magari anche il tag [Rip by SIAE] o qualcosa del genere.. ma non esisteTriste

    Esistono solo file creati da utenti con le loro risorse (PC, corrente e DVD originali)

    Troppo comodo gridare al furto quando in realtà il mercato.. non c'è proprio...

    FAIL!
    non+autenticato
  • esatto! Hai centrato il problema!

    PS: bello il mio nick?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Scusa, sono tuoi? La conoscenza e la cultura DEVE essere di tutti, così come la libertà.
    non+autenticato
  • dove sono finiti gli altri messaggi?
    non+autenticato
  • questa e la liberta di rete.
    grazie punto informatico
    non+autenticato
  • messaggio per la redazione il link che posto non e vincolato da nessun provvedimento giudiziario e in rete a disposizione di tutti gli utenti collegati alla rete (quindi non è illegale), non è che non postandola qui,sulla rete non ci sia
    anzi di questi link la rete ne è piena.
    intendi questa cultura??
    http://www.linkstreaming.com/film-streaming-la-bat...
    questa ciltura è costata 80 milioni di dollari e da mangiare a moltissime famiglie
    i posti di lavoro in italia vanno salvaguardati oppure no????
    non+autenticato
  • Ma come?? Non volete spazzare via ogni link del link al link di materiale protetto da copyright?

    Eppure continui (quando ti fa comodo) a postare questi link?

    E' meglio se inizia a vendere sottobanco DVD pieni di file avi.. o riempire hard disk portatili con i rip.. avresti più clientelaOcchiolino
    non+autenticato
  • Nikname ha postato link ovunque perfino nel forum antipirateria del governo dove per un pò hanno smesso di pubblicargli i messaggi perché ripeteva sempre le stesse cose condite da link su link.

    Ci sono suoi colleghi con cui si può dialogare. Lui è meglio ignorarlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Una legge amorale
    > Nikname ha postato link ovunque perfino nel forum
    > antipirateria del governo dove per un pò hanno
    > smesso di pubblicargli i messaggi perché ripeteva
    > sempre le stesse cose condite da link su link.

    > Ci sono suoi colleghi con cui si può dialogare.
    > Lui è meglio ignorarlo.

    Ma tu chi sei ? Il suo psicanalista ?
    E' il parere medico di mezzanotte ?

    Io credo che qui ci sia gente preparata :

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/File:Idiotacon...
    krane
    22544
  • - Scritto da: nikname
    > messaggio per la redazione il link che posto non
    > e vincolato da nessun provvedimento giudiziario e
    > in rete a disposizione di tutti gli utenti
    > collegati alla rete (quindi non è illegale), non
    > è che non postandola qui,sulla rete non ci sia
    >
    > anzi di questi link la rete ne è piena.
    > intendi questa cultura??
    > questa ciltura è costata 80 milioni di dollari e
    > da mangiare a moltissime
    > famiglie
    > i posti di lavoro in italia vanno salvaguardati
    > oppure
    > no????

    Nikname ha violato la policy di punto informatico: cancellate il suo post e magari bannatelo. Tanto si sfoga in tanti siti con offese e insulti (forse crede che solo scaricare sia un reato).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Deoladro Jr.
    > Scusa, sono tuoi? La conoscenza e la cultura DEVE
    > essere di tutti, così come la
    > libertà.

    Il fatto che alcuni usino toni accesi non rende più giusti questi sfotto. Il nick di questo utente fa il verso al cognome di un noleggiatore. Post da cancellare senza pensarci due volte.
    non+autenticato
  • ma vergognatevi di voler scaricare dei file non vostri.
    non+autenticato
  • nikname, puoi continuare a piangere e strapparti i capelli finché campi, puoi rompere l'anima ai tuoi stessi colleghi coi tuoi mille link ma sembra che non capisci proprio alcune cose...
    La maggior parte della gente si è semplicemente stancata del noleggio.
    Quelli che vi dovrebbero tutelare come categoria (i vari rossi, roviglioni, carlucci eccetera) riescono solo a far ridere i polli grazie alla potenza smisurata delle stupidaggini che raccontano, dimostrando di non avere la minima conoscenza dell'informatica e della Rete.
    Il p2p si potrebbe contrastare in molti modi ma, facendolo, tanta gente si accontenterebbe dello streaming; che fai, gli telefoni tu a sarcomazzy per fargli sganciare un paio di bombe atomiche su Hong Kong, dove risiedono molti servers streaming e dove le nostre stupide leggi sul copiràit non contano una emerita cippa?
    Il futuro dei contenuti è sul web; fai alfabat o mettiti l'anima in pace come fecero i venditori di ghiaccio all'arrivo dei frigoriferi in ogni abitazione.
    non+autenticato
  • videotechino ma perchè non ti rassegni al fallmento? già compri gli usati di blockbuster ed in più pretendi di campare con questa squallida scelta che offri ai tuoi clienti...... stai sereno che il nanetto francese tra poco si renderà conto che questa legge non serve a niente ed allora che si farà????

    Te ed il tuo amichetto videonollegino di deodato fareste bene ad iniziare a lavorare e non sperare di succhiare i soldi dalla gente. In campania ed in sicilia cercano gente per la raccolta di pomodori, meloni ed arancie, se volete vi passo i numeri di telefono delle ditteA bocca aperta
    non+autenticato
  • Scusa, sono tuoi? La conoscenza e la cultura DEVE essere di tutti, così come la libertà.
    non+autenticato
  • > ma vergognatevi di voler scaricare dei file non vostri.

    TUTTI i file sono NOSTRI

    Omnia sunt communia
    non+autenticato
  • Toh chi si rivede!!!

    Sempre a piagniucolare.. Perchè dovrei vergognarmi a scaricare (o a far scaricare) qualche bel rip fatto da DVD originale precedentemente pagato?

    Se i file si chiamassero:
    [DivX - Ita] film [Rip by SIAE].avi

    Ancora ancora avresti in briciolo di ragione.. invece si tratta di file creati da utenti..

    Vergognati tu e tutta l'allegra combriccola di rosiconi Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • In altre parole, stanno imbavagliando internet. E meno male che si tratta di un Paese " democratico".Da noi, l'aria che tira , non mi pare tanto diversa. Ormai , possiamo considerare la Democrazia , argomento per romanzi di fantascienza. Chissa' che gli hacker's non ci diano una mano, qualora i cosiddetti nostri ''rappresentanti'', dovessero democratizzare internet...
    Vorra' dire che , nel caso, eseguiro' il ''Lacrymosa'' dal Requiem di Mozart...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)