Alessandro Del Rosso

Tilera e le CPU da 100 core

Una startup californiana si prepara a lanciare CPU general purpose da 100 core in grado di far girare Linux e la stragrande maggioranza degli attuali software open source

Roma - Tilera, una giovane startup nata da un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology, ha promesso di stipare fino a 100 core in un singolo processore general purpose. Il chip, chiamato Tile-Gx, consumerà un massimo di 55 watt, dunque meno della maggior parte delle odierne CPU multicore per PC, e si indirizzerà a server e appliance.

Sebbene le odierne GPU includano decine o centinaia di core, e possano essere sfruttate in un più ampio numero di campi applicativi rispetto al passato, restano sostanzialmente dei processori specializzati, incapaci ad esempio di far girare un sistema operativo come Windows o Linux. Così non è per il Tile-Gx, i cui core RISC da 1,5 GHz sono in grado di far girare - ricompilati - buona parte degli attuali software disponibili per architetture x86, quali lo stack open source LAMP: Linux, Apache, MySQL e PHP.

"Si tratta di un chip general purpose capace di far girare i programmi off-the-shelf senza particolari modifiche", ha spiegato Anant Agarwal, CTO di Tilera. "E possiamo fare tutto questo mentre offriamo performance almeno quattro volte superiori a quelle offerte da un Nehalem-EX e mentre consumiamo un terzo dell'energia consumata da Nehalem".
Tile-Gx non è la prima CPU multicore progettata da Tilera: l'azienda californiana ha già sviluppato, nei suoi due anni di attività, i processori della serie Tile64 e TilePro36/64, che come suggerisce il nome integrano 32 o 64 core. L'architettura alla base del nuovo Tile-GX rappresenta una prudente evoluzione delle precedenti, andando a migliorare soprattutto la tecnologia di risparmio energetico.

Intel all'inizio del 2007 promise lo sviluppo di una CPU x86 da 80 core, e affermò che sarebbe diventata realtà entro 5 anni.

Tilera conta di introdurre sul commercio la sua CPU da 100 core nei primi mesi del prossimo anno. Maggiori dettagli tecnici sul chip sono forniti in questo approfondimento di TG Daily.

Alessandro Del Rosso
38 Commenti alla Notizia Tilera e le CPU da 100 core
Ordina
  • Bella questa CPU, mi piacerebbe giocarci un poco a livello hobbistico ma vedo qui:
    http://www.tilera.com/products/platforms.php
    che fornivano per i predecessori delle piattaforme di sviluppo che immagino costino un bottoOcchiolino

    Saperete per caso se hanno prodotto delle MB da PC (a costi umani) ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Bella questa CPU, mi piacerebbe giocarci un poco
    > a livello hobbistico ma vedo
    > qui:
    > http://www.tilera.com/products/platforms.php
    > che fornivano per i predecessori delle
    > piattaforme di sviluppo che immagino costino un
    > botto
    >Occhiolino
    >
    > Saperete per caso se hanno prodotto delle MB da
    > PC (a costi umani)
    > ?
    il problema e' che sono cpu non x86, questo ne limitera' la distribuzione. Comnuqe se tutto va bene, in un paio di anni dovrebbero scendere a prezzi umani.
    non+autenticato
  • Non sono informato che Tilera ha la licenza per vendere cpu x86.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Adriano
    > Non sono informato che Tilera ha la licenza per
    > vendere cpu
    > x86.


    "i cui core RISC da 1,5 GHz sono in grado di far girare - ricompilati - buona parte degli attuali software disponibili per architetture x86, quali lo stack open source LAMP: Linux, Apache, MySQL e PHP."

    Direi che il problema non si pone. Non è X86.
  • - Scritto da: Adriano
    > Non sono informato che Tilera ha la licenza per
    > vendere cpu x86.

    Io sono informato CHE in Italia si usA ancora il congiuntivo Sorride
  • Filini: «Allora Ragioniere che fa, batti?»
    Fantozzi: «Ma, mi dà del tu?»
    Filini: «No no, dicevo, batti Lei??»
    Fantozzi: «Ah, congiuntivo..
  • - Scritto da: Adriano
    > Non sono informato che Tilera ha la licenza per
    > vendere cpu
    > x86.

    estic....i?
    Come dicono a Roma!
    Dove hai letto che sia x86?
    non+autenticato
  • Sti geniazzi del MIT prendono a pizze in faccia Intel in pratica!!! =)
  • Più che Intel questo sembra un concorrente del Sun UltraSparc.
    Se non sbaglio quello in commercio ora ha 8 cores
    guast
    1319
  • - Scritto da: Lybra1983
    > Sti geniazzi del MIT prendono a pizze in faccia
    > Intel in pratica!!!
    > =)

    Dal MIT non esce per forza gente in gamba, e alla Intel non ci vanno mica a lavorare i fessi..

    Un 80 core della Intel é stato già sviluppato più di 2 anni fa, e allo stesso tempo una sconosciuta ClearSpeed ne aveva 96.


    I consumi di dei proc Intel in genere sono dati da enormi cache e complicate RoB e branch prediction. Caratteristiche che li rendono efficienti per applicazioni general pourpose. Questo 100 core é adatto ad applicazioni particolari tipo DSP, infatti viene esaltato per:

    • 40 - 80 Gbps Snort® processing
    • 40 - 80 Gbps nProbe
    • H.264 HD video encode: dozens of streams of 1080p (baseline profile)
    • 64+ channels of OFDM baseband receiver processing (wireless)

    e a questo punto sarà la NoC il collo di bottiglia da valutare oltre alla parallelizzazione dell'applicazione.

    Per fare un paragone é come il Cell rispetto Xenon, benché il Cell abbia un design innovativo ed eccezionale per certi compiti, risulta meno adatto dello Xenon per i videogiochi
    non+autenticato
  • velocita' di clock contenuta ed innalzamento del numero di core.
    Questa e' la strada attuale. Fara la felicita' del server che devono gestire centinaia/migliaia di processi.
    Speriamo non costi troppo, se un sistema completo costasse sui 2-300 euro, me lo comprerei pure io come unita' di calcolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > velocita' di clock contenuta ed innalzamento del
    > numero di
    > core.
    > Questa e' la strada attuale. Fara la felicita'
    > del server che devono gestire centinaia/migliaia
    > di
    > processi.
    > Speriamo non costi troppo, se un sistema completo
    > costasse sui 2-300 euro, me lo comprerei pure io
    > come unita' di
    > calcolo.

    scusa la domanda ma per cosa lo utilizzeresti?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cryon
    [...]
    > scusa la domanda ma per cosa lo utilizzeresti?A bocca aperta

    macchine virtuali? compilazione? creazione di rainbow tables? tutte cose che funzionano bene con molti core.


    Cordiali saluti
  • Roba un po' fuori pero' dal campo dell'utente privatoA bocca aperta

    Sicuramente utile a chi ha un obiettivo particolare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > Roba un po' fuori pero' dal campo dell'utente
    > privato
    >A bocca aperta
    >
    > Sicuramente utile a chi ha un obiettivo
    > particolare.

    esatto.. un utente "normale" che lo metterebbe a fare in casa?

    poi ovvio che se uno è "appassionato di brute force" ne trarrebbe vantaggio ma non so quanto gli possa convenire(a meno che non abbia tanti soldi da spendere)
    non+autenticato
  • - Scritto da: markoer
    > - Scritto da: Cryon
    > [...]
    > > scusa la domanda ma per cosa lo utilizzeresti?
    >A bocca aperta
    >
    > macchine virtuali? compilazione? creazione di
    > rainbow tables? tutte cose che funzionano bene
    > con molti core.

    Oltre alle sopracitate, aggiungerei ritocco fotografico, rendering di immagini e filmati digitali in 3d, verifica di teoremi (es: il Teorema dei 4 Colori e' stato il primo ad essere dimostrato tramite l'utilizzo di un calcolatore nel 1972), fluidodinamica, riconoscimento ottico, intelligenza artificiale, etc etc.
    In sintesi, tutti quei compiti ad alto tasso di potenza elaborativa richiesta.
    Ovvio che solo una frazione del mercato necessita di una tale potenza, ma vediamola cosi': nel 1999 il 486dx-66Mhz era LA cpu di punta, adesso il chip del mio cellulare e' molto piu' potente. Quello che dieci anni fa era lo stato dell'alrte, oggi e' talmente infimo da non essere degno di nomina.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: markoer
    > > - Scritto da: Cryon
    > > [...]
    > > > scusa la domanda ma per cosa lo utilizzeresti?
    > >A bocca aperta
    > >
    > > macchine virtuali? compilazione? creazione di
    > > rainbow tables? tutte cose che funzionano bene
    > > con molti core.
    >
    > Oltre alle sopracitate, aggiungerei ritocco
    > fotografico, rendering di immagini e filmati
    > digitali in 3d, verifica di teoremi (es: il
    > Teorema dei 4 Colori e' stato il primo ad essere
    > dimostrato tramite l'utilizzo di un calcolatore
    > nel 1972), fluidodinamica, riconoscimento ottico,
    > intelligenza artificiale, etc etc.
    >
    > In sintesi, tutti quei compiti ad alto tasso di
    > potenza elaborativa
    > richiesta.
    > Ovvio che solo una frazione del mercato necessita
    > di una tale potenza, ma vediamola cosi': nel 1999
    > il 486dx-66Mhz era LA cpu di punta, adesso il
    > chip del mio cellulare e' molto piu' potente.
    > Quello che dieci anni fa era lo stato
    > dell'alrte, oggi e' talmente infimo da non essere
    > degno di
    > nomina.

    si certo.. anche se come ho risposto appena sopra per un uso domestico di un utente "normale" non ne vedo l'utilità (in campo grafico forse sarebbe meglio andare su schede video dedicate)

    poi se tu ti occupi per hobby di "..fluidodinamica, riconoscimento ottico,
    > intelligenza artificiale, etc etc." è un altro discorsoOcchiolino
    non+autenticato
  • > > Ovvio che solo una frazione del mercato
    > > necessita
    > > di una tale potenza, ma vediamola cosi': nel
    > > 1999
    > > il 486dx-66Mhz era LA cpu di punta, adesso il
    > > chip del mio cellulare e' molto piu' potente.
    > > Quello che dieci anni fa era lo stato
    > > dell'alrte, oggi e' talmente infimo da non
    > > essere
    > > degno di
    > > nomina.
    >
    > si certo.. anche se come ho risposto appena sopra
    > per un uso domestico di un utente "normale" non
    > ne vedo l'utilità (in campo grafico forse sarebbe
    > meglio andare su schede video
    > dedicate)
    >
    > poi se tu ti occupi per hobby di
    > "..fluidodinamica, riconoscimento
    > ottico,
    > > intelligenza artificiale, etc etc." è un altro
    > discorso
    >Occhiolino
    io creco invece che ci sono applicazioni che tornerebbero utili all'utente normale ma che non sono implementate per carenza computazionale. Per esempio, la possibilita di interagire in modo "umano" con un computer, e cioe' tramite voce, ancora non e' possibile. Non dico comandi semplici tipo: "accendi la luce", "spegni la televisione" o "riempi la vasca da bagno", ma interazioni piu' evolute, cioe' che richiedono comprensione da parte del computer, del tipo "guarda se ce posta e se ha scritto ancora mio cognato chiedendo soldi, preparagli una mail dove rifiuto in modo educato, aggiungi qualche scusa plausibile e spediscigliela".
    Quando esisteranno algoritmi evoluti di intelligenza artificiale, credo che necessiteranno di grosse unita' di calcolo e queste CPU a 100 core mi sembrano un buon inizio.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > > > Ovvio che solo una frazione del mercato
    > > > necessita
    > > > di una tale potenza, ma vediamola cosi': nel
    > > > 1999
    > > > il 486dx-66Mhz era LA cpu di punta, adesso il
    > > > chip del mio cellulare e' molto piu' potente.
    > > > Quello che dieci anni fa era lo stato
    > > > dell'alrte, oggi e' talmente infimo da non
    > > > essere
    > > > degno di
    > > > nomina.
    > >
    > > si certo.. anche se come ho risposto appena
    > sopra
    > > per un uso domestico di un utente "normale" non
    > > ne vedo l'utilità (in campo grafico forse
    > sarebbe
    > > meglio andare su schede video
    > > dedicate)
    > >
    > > poi se tu ti occupi per hobby di
    > > "..fluidodinamica, riconoscimento
    > > ottico,
    > > > intelligenza artificiale, etc etc." è un altro
    > > discorso
    > >Occhiolino
    > io creco invece che ci sono applicazioni che
    > tornerebbero utili all'utente normale ma che non
    > sono implementate per carenza computazionale. Per
    > esempio, la possibilita di interagire in modo
    > "umano" con un computer, e cioe' tramite voce,
    > ancora non e' possibile. Non dico comandi
    > semplici tipo: "accendi la luce", "spegni la
    > televisione" o "riempi la vasca da bagno", ma
    > interazioni piu' evolute, cioe' che richiedono
    > comprensione da parte del computer, del tipo
    > "guarda se ce posta e se ha scritto ancora mio
    > cognato chiedendo soldi, preparagli una mail dove
    > rifiuto in modo educato, aggiungi qualche scusa
    > plausibile e
    > spediscigliela".
    > Quando esisteranno algoritmi evoluti di
    > intelligenza artificiale, credo che
    > necessiteranno di grosse unita' di calcolo e
    > queste CPU a 100 core mi sembrano un buon
    > inizio.
    Un software (ARIDesk) che facesse qualcosa di simile è stato presentato allo SMAU dal (rullo di tamburi....) 30 Settembre al 4 Ottobre del 1993. Girava in ambiente Windows 3.11 sui processori dal x386 in poi ed era dotato di un'agenda, una rubrica, uno schedario, un file manager ed un word processor. Rispondeva, con le opportune azioni, a frasi del tipo "Mostrami i fax di Rossi del mese di settembre", "Devo spedire una lettera a Rossi", "In che giorno viene Natale". Si poteva, in alcuni casi, anche intercalare qualche parola in inglese, ma questo era ancora a livello sperimentale. Forse la tecnologia, per l'epoca, era troppo avanzata e non interessò nessuno (MS inclusa) :°(, se non alcuni quotidiani che si spinsero nel definirlo "la nuova rivoluzione copernicana".
    Ho cercato su google ma non ho trovato niente che riconducesse a questo software. Mi rimane ancora la brochure dalla quale ho preso i riferimenti delle date.

    Anonimissimo

    P.S: Era stato realizzato da 2 (dico due) ragazzi (ora con i capelli grigi) napoletani.
    P.P.S: grazie per avermi riportato indietro con la memoria...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cryon
    [...]
    > si certo.. anche se come ho risposto appena sopra
    > per un uso domestico di un utente "normale" non
    > ne vedo l'utilità

    L'impianto di Home Theatre Onkyo o Sony che molti hanno in casa, per fare l'upscale a 1080p in real time mentre allo stesso tempo rielabora il suono in Dolby HD, utilizza esattamente chip di questo tipo.

    Dice bene Cryon, adesso sembrano fantascienza, domani le ritrovi in tutte le TV e cellulari Sorride

    > (in campo grafico forse sarebbe
    > meglio andare su schede video
    > dedicate)

    Ormai "non va" più. Le schede video sono sempre più semplicemente schede con CPU multicore e memoria, "mini-computer" nel computer. L'economia di scala le sta già azzerando ed integrando nei processori principali.


    Cordiali saluti
  • > scusa la domanda ma per cosa lo utilizzeresti?A bocca aperta

    Oltre agli impieghi che hanno già detto ci sono anche i patiti del calcolo distribuito ( http://boinc.berkeley.edu/ ) che invece di dannarsi a overclockare il quad core per elaborare più velocemente avrebbero un'interessante alternativa oltre da mettere in parallelo alla GPU (ATI o NVIDIA) con mille e mila shaders.
    non+autenticato
  • Effettivamente, tutti abbiamo bisogno di 100 core, anzi meglio, di 100 CPU per far girare Word ed Excel..

    Complimenti alla tecnologia che progredisce e avanza sempre piu'...
    non+autenticato
  • Forse chi ha Vista può cavarsela con queste CPU... e se M$ aspettava ancora qualche mese non era necessario pensare a Win7...

    Scherzi a parte, finalmente qualcuno che può metterlo in quel posto a quei disonesti pluricondannati per pratiche monopolistiche sleali anticoncorrenziali ....
    non+autenticato
  • Se leggete bene l'articolo si parla come esempio di programmi installabili di stack LAMP e del fatto che la CPU è orientata verso appliance e server. Con sistemi operativi che gestiscono bene il multitasking come Linux avere più core è un grande vantaggio: immaginatevi un server LAMP appunto che gestisca centinaia di accessi paralleli (classico per siti con medio traffico): ad ogni core verrebbe assegnato uno dei processi di apache e di Mysql in modo da garantire praticamente la stessa velocità di eleaborazione delle pagine per ogni processo. Con la giusta quantità di RAM e uno storage SAN si potrebbe realizzare un server di potenza notevole e con consumi ridotti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex Drastico
    > Effettivamente, tutti abbiamo bisogno di 100
    > core, anzi meglio, di 100 CPU per far girare Word
    > ed
    > Excel..
    >
    > Complimenti alla tecnologia che progredisce e
    > avanza sempre
    > piu'...

    complimenti alla tua ottusità ...
    non ti è passato per la testa che il mondo informatico non sei te e la tua stanzina dove ci fai girare il tuo windows + office + giochini tutti craccati ovviamente ...
    magari che questa sia una CPU progettata per ambiti server non ti ha nemmeno sfiorato la mente vero?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex Drastico
    > Effettivamente, tutti abbiamo bisogno di 100
    > core, anzi meglio, di 100 CPU per far girare Word
    > ed
    > Excel..
    >
    > Complimenti alla tecnologia che progredisce e
    > avanza sempre
    > piu'...

    Certo certo, hai "drasticamente" capito tutto... servono proprio per Word ed Excel queste CPU...
    non+autenticato
  • hai ragione... anche William Gates III disse "'640K is more memory than anyone will ever need"
  • - Scritto da: Suricato
    > hai ragione... anche William Gates III disse
    > "'640K is more memory than anyone will ever
    > need"

    Ma come tutti ormai sappiamo anche questa è una Urban legend

    Cordiali saluti
  • - Scritto da: markoer
    > - Scritto da: Suricato
    > > hai ragione... anche William Gates III disse
    > > "'640K is more memory than anyone will ever
    > > need"
    >
    > Ma come tutti ormai sappiamo anche questa è una
    > Urban
    > legend
    >
    Non è che sia proprio così pacifico che sia solo una "urban legend"
    io ad esempio la frase incriminata ce la ho riportata come "autentica" su Byte (mc.graw hill) 1981 di cui ho la collezione può sempre essere che l'intervistatore abbia travisato le parole ma è improbabile che il senso non fosse quello!
    In ogni caso non sono l'unico ad avere il dubbio la cosa è stata etichettata come "urban legend" solo dopo una smentita fatta da Gates stesso nel 1996 (molto tempo dopo).

    http://imranontech.com/2007/02/20/did-bill-gates-s.../

    Io non dico che le cose stiano così al di la di ogni ragionevole dubbio ma credo che sia altrettanto (se non più) azzardato dire che è solo leggenda.

    > Cordiali saluti

    Saluti si!.... ma con meno certezze talebane grazie!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ullala
    > - Scritto da: markoer
    > > - Scritto da: Suricato
    > > > hai ragione... anche William Gates III disse
    > > > "'640K is more memory than anyone will ever
    > > > need"
    > >
    > > Ma come tutti ormai sappiamo anche questa è una
    > > Urban legend
    > >
    > Non è che sia proprio così pacifico che sia solo
    > una "urban legend"

    Sì, lo è.


    > io ad esempio la frase incriminata ce la ho
    > riportata come "autentica" su Byte (mc.graw hill)
    > 1981 di cui ho la collezione può sempre essere
    > che l'intervistatore abbia travisato le parole

    No, ha riportato una urban legend. Come molti, molti altri, tant'è che tantissimi l'hanno creduta originale. Non è colpa tua Occhiolino


    > ma
    > è improbabile che il senso non fosse
    > quello!

    È probabilissimo Sorride non ha mai detto nulla di simile.


    > In ogni caso non sono l'unico ad avere il dubbio
    > la cosa è stata etichettata come "urban legend"
    > solo dopo una smentita fatta da Gates stesso nel
    > 1996 (molto tempo dopo).

    Non esiste alcuna fonte diretta, solo pseudo-giornalisti (non mi dire che Byte era fatto da giornalisti Occhiolino) che riportano da terze parti.

    Se non hai fonti certe non puoi essere sicuro.


    [...]
    > Saluti si!.... ma con meno certezze talebane
    > grazie!

    Beh, sei tu che dai più credito a gente che riporta poco fedelmente da terze parti e pure traducendo (quindi c'è una terza interpretazione) piuttosto che alla fonte originale... quindi non so chi sia più talebano Sorride


    Cordiali saluti
  • - Scritto da: Alex Drastico
    > Effettivamente, tutti abbiamo bisogno di 100
    > core, anzi meglio, di 100 CPU per far girare Word
    > ed
    > Excel..
    >
    > Complimenti alla tecnologia che progredisce e
    > avanza sempre
    > piu'...

    ma che stai scrivendo? è chiaro che si tratterà di un prodotto orientato ai server (e immagino che il prezzo sarà alto di conseguenza), immagina poter far girare un enorme numero di macchine virtuali su un singolo server, o immagina i software di calcolo parallelo che possono usare 100 core... ora, siccome a te serve solo far girare Word allora non dovrebbero fare processori multicore?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex Drastico
    > Effettivamente, tutti abbiamo bisogno di 100
    > core, anzi meglio, di 100 CPU per far girare Word
    > ed Excel..

    Non credo, visto che è tecnologia dedicata ai server.

    E le licenze di Windows Enterprise costano una sassata, se superi i 4 core...


    Cordiali saluti