Alessandro Del Rosso

Ancora guai per gli SSD di Intel

Costretta a ritirare il firmware aggiornato per i suoi SSD X25-M a 34 nm perché, in certi casi, può causare la corruzione dei dati. In attesa della soluzione

Roma - A meno di 48 ore dal rilascio di un aggiornamento al firmware dei propri SSD X25-M a 34 nanometri, Intel è stata costretta a rimuovere il nuovo software dal proprio sito in seguito ad alcuni gravi inconvenienti sperimentati da alcuni utilizzatori del drive.

Più nel dettaglio, dopo l'aggiornamento del firmware alcuni utenti di Windows 7 sono incorsi nella perdita di parte o di tutto il contenuto dell'SSD. Sul forum del supporto tecnico di Intel sono già diverse decine le segnalazioni in tal senso.

"Intel è stata informata dai propri utenti dei problemi che il firmware 02HA ha causato su certi sistemi con Windows 7. Stiamo investigando sul problema e lavorando ad una soluzione" ha comunicato l'azienda in una nota. "Il download dell'aggiornamento è temporaneamente sospeso in attesa del rilascio di una versione corretta".
Intel era già incappata in problemi simile all'inizio dell'anno, quando fermò la vendita di SSD X-25M a 34 nm, e la scorsa estate: in entrambi gli episodi si trattava di errori nel firmware che potevano causare la corruzione dei dati sotto diversi sistemi operativi.

Come si è riportato negli scorsi giorni, il firmware 02HA ha introdotto il supporto al comando trim di Windows 7 e alcune migliorie che, secondo Intel, possono spingere in su le performance fino al 40 per cento.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia Ancora guai per gli SSD di Intel
Ordina
  • Ricordo che quando programmavo, la fase ti test e debug era - temporalmente - uguale o superiore alla fase di scrittura del codice.

    Quindi:
    Programmare-> test -> debug -> finito.

    Questi programmatori "moderni" invece adottano lo schema:
    Programmare -> finito.
    Ed i test? facciamoli fare a quei cogli*ni dei nostri clienti, cosi ci fanno anche il bug report.

    Oltre a Microsoft, anche intel ha adottato lo stesso schema. Che tristezza.
    non+autenticato
  • Sono d'accordo.

    Semplicemente, per par condicio, ci aggiungo l'opensource.
    Ad esempio sottolineo gli schemi ancora piu' innovativi del mondo KDE 4,
    che hanno RIVOLUZIONATO il concetto di alpha/beta/release finale.
    Per non parlare di Firefox (10 bug di sicurezza nella release 3.5.3, avrei forse capito fosse stata la 3.5.0)
    non+autenticato
  • ci aggiungo anche un pizzico di ubuntu/ext4

    https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+source/linux/+b...
    non+autenticato
  • - Scritto da: MAH
    > Sono d'accordo.
    >
    > Semplicemente, per par condicio, ci aggiungo
    > l'opensource.
    > Ad esempio sottolineo gli schemi ancora piu'
    > innovativi del mondo KDE 4,
    > che hanno RIVOLUZIONATO il concetto di
    > alpha/beta/release finale.
    > Per non parlare di Firefox (10 bug di sicurezza
    > nella release 3.5.3, avrei forse capito fosse
    > stata la 3.5.0)

    Infatti me ne sto saldo con KDE 3.5.10.
    Debian stable non si batte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MAH
    > Sono d'accordo.
    >
    > Semplicemente, per par condicio, ci aggiungo
    > l'opensource.
    > Ad esempio sottolineo gli schemi ancora piu'
    > innovativi del mondo KDE
    > 4,
    > che hanno RIVOLUZIONATO il concetto di
    > alpha/beta/release
    > finale.
    > Per non parlare di Firefox (10 bug di sicurezza
    > nella release 3.5.3, avrei forse capito fosse
    > stata la
    > 3.5.0)

    meno male pero' che l'opensource non lo paghi..
    non+autenticato
  • batter cassa, contenere i costi, questo é il motivo!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
    > batter cassa, contenere i costi, questo é il
    > motivo!

    quoto.. non centrano nulla i programmatori che di per se non decidono nemmeno se e quanto fare di debug.. anzi nelle gradi aziende non sono nemmeno loro che lo fanno ma ricevono solo delle segnalazioni tramite dei tool appositi utilizzati dai tester.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Cryon

    > quoto.. non centrano nulla i programmatori che di
    > per se non decidono nemmeno se e quanto fare di
    > debug.. anzi nelle gradi aziende non sono nemmeno
    > loro che lo fanno ma ricevono solo delle
    > segnalazioni tramite dei tool appositi utilizzati
    > dai
    > tester.

    Il se lo decidono, la risposta è sempre si.
    Il quanto lo decidono ai piani alti quando ti assegnano il budget che, ovviamente non prevede mai una fase di documentazione e test come si deve.
  • Il buon giorno si vede dal mattino!
    Ah no, quello era in giappone... questo è the day after!

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Il buon giorno si vede dal mattino!
    > Ah no, quello era in giappone... questo è the day
    > after!
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere


    Non per difendere Windows 7 (lungi da me) nel caso specifico il problema pare essere di Intel e come già dice nell'articolo non sarebbe neanche la prima volta!
    Forse Intel farebbe meglio a testare meglio i suoi prodotti prima del rilascio!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Il buon giorno si vede dal mattino!
    > > Ah no, quello era in giappone... questo è the
    > day
    > > after!
    > >
    > >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    >
    > Non per difendere Windows 7 (lungi da me) nel
    > caso specifico il problema pare essere di Intel e
    > come già dice nell'articolo non sarebbe neanche
    > la prima
    > volta!
    > Forse Intel farebbe meglio a testare meglio i
    > suoi prodotti prima del
    > rilascio!



    il problema si presenta anche su linux? anch'esso supporta il trim
    non+autenticato
  • Banalmente visto che l'OS no fa altro che:

    IF IsTrimCapable THEN Trim(...)

    e l'errore sta nel firmware.

    Sicuramente qua si trova qualcuno che ha voglia di provare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Il buon giorno si vede dal mattino!
    > > Ah no, quello era in giappone... questo è the
    > day
    > > after!
    > >
    > >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    >
    >
    > Non per difendere Windows 7 (lungi da me) nel
    > caso specifico il problema pare essere di Intel e
    > come già dice nell'articolo non sarebbe neanche
    > la prima
    > volta!
    > Forse Intel farebbe meglio a testare meglio i
    > suoi prodotti prima del
    > rilascio!

    Vorrei farti presente che Intel ha dovuto fare questa modifica a causa del pessimo modo che ha Windows di gestire il disco.
    ruppolo
    33147
  • beh effettivamente non ti si può dar torto....se ntfs non fosse la chiavica che è, non staremmo a cambiare firmware ogni santo giorno

    però con gli ssd, intel sembra tanto ms-style http://www.osnews.com/story/22403/Windows_7_Endles...
  • http://www.oneitoffice.it/27/10/2009/upgrade-da-wi...

    http://www.webmasterpoint.org/news/problemi-window...

    Dovella direbbe che sono pagati dalla apple

    Ma sul suo blog avrà riportato queste chicche di W7?
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOL
    > http://www.oneitoffice.it/27/10/2009/upgrade-da-wi
    >
    > http://www.webmasterpoint.org/news/problemi-window
    >
    > Dovella direbbe che sono pagati dalla apple
    >
    > Ma sul suo blog avrà riportato queste chicche di
    > W7?

    E prova a leggere qui:
    http://www.webmasterpoint.org/news/da-xp-a-windows...

    se riesci a trovare un solo accenno al fatto che il malcapitato dovrà reinstallarsi tutte le applicazioni e relativi aggiornanamenti...
    ruppolo
    33147
  • > Vorrei farti presente che Intel ha dovuto fare
    > questa modifica a causa del pessimo modo che ha
    > Windows di gestire il disco.

    Non direi. L'istruzione TRIM pone rimedio al degrado di prestazioni proprio della tecnologia SSD che si verifica quando una grande quantità di celle di memoria sono piene di dati da cancellare. Questo avviene con TUTTI i sistemi operativi dato che è un problema strutturale degli SSD stessi.

    Evidentemente c'era un bug nell'implementazione del TRIM all'interno del firmware Intel, per cui quando Windows inviava il comando succedeva qualcosa che portava ai problemi indicati nell'articolo.

    Fonte: http://anandtech.com/storage/showdoc.aspx?i=3667&p...
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Il buon giorno si vede dal mattino!
    > Ah no, quello era in giappone... questo è the day
    > after!
    >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    cosa cacchio c'entra il s.o. con un bug nel firmware?
    fosse successo agli apple, avresti detto che non era un bug, ma una feature!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    lroby
    5311
  • peccato che sti problemi succedono sempre a windows... che cavolo di sfiga che c'ha poverino... ma io non lo so.. perchè "solo" quel miliardo di utenti windows ha sempre problemi..

    mba

    - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Il buon giorno si vede dal mattino!
    > > Ah no, quello era in giappone... questo è the
    > day
    > > after!
    > >
    > >
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > cosa cacchio c'entra il s.o. con un bug nel
    > firmware?
    > fosse successo agli apple, avresti detto che non
    > era un bug, ma una
    > feature!
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato